facebook twitter Feed RSS
Domenica - 1 agosto 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

Roma, ennesima frana: un secondo tempo inaccettabile

Prima o poi bisognerà capire questa tendenza a franare. La Roma del primo tempo è una squadra, seppure nelle sue contraddizioni. La Roma della ripresa, nonostante le attenuanti, è impresentabile
Venerdì 30 aprile 2021
Fosse finita per decreto divino o qualche ecatombe celeste, avremmo esultato e gridato senza pudore al miracolo. Prima della gita a Lourdes. Per un tempo hai creduto all'impresa, dopo aver intensamente creduto alle streghe. Il rigore assurdo del 4 a 2, confermato da un Var più ottuso degli occhi dell'arbitro, era la fine di un sogno che si reggeva sugli spilli. L'aver preso dopo due minuti il gol del 2 a 2 inaugura l'ennesimo incubo all'Old Trafford. Il disperante è questo: la Roma non perde, non cede, crolla di schianto, si arrende brutalmente. Muore come se non fosse mai esistita. Tutte le attenuanti del caso, tantissime, ma prendere cinque gol in quarantacinque minuti non ha attenuanti possibili. Prima o poi bisognerà capirla questa tendenza alla frana quando sarebbe sufficiente una brutta, onesta sconfitta.

Secondo tempo, una Roma impresentabile a qualunque livello
La Roma del primo tempo è una squadra contraddittoria, tra sfondoni, belle cose ed episodi avversi. Comunque, una squadra. La Roma del secondo è impresentabile a qualunque livello, è la Roma di Cagliari e del Benevento. La sfida è subito sfiga. Hai voglia a non credere alle streghe. Tre cambi fisici dopo 37 minuti non si era mai visto nella storia del calcio, ma nemmeno del rugby, del football americano o di qualunque mischia umana che preveda contatti fisici non amichevoli, inclusi teatri di guerra. Alla fine del primo tempo l'amabile Paulo Fonseca in panca ha perso due anni di vita dopo averne persi non so quanti in due anni di Roma. Non si era mai visto nemmeno che a un portiere gli uscisse una spalla cadendo a terra da una parata banale, come se ne vedono a migliaia.

La faccia smarrita di Fonseca dice tutto
Streghe? Di più. Questo è un castigo divino. Ma cosa deve scontare di così enorme questa povera Roma? La faccia smarrita di Fonseca, del suo "non è vero, non ci posso credere", non la dimenticheremo mai, quando anche Spina se ne va mestamente via, prima di portarsi il suo incubo in tribuna, senza nemmeno avere più la forza di guardare la partita che lo aveva appena escluso.

Se aggiungi ai tre sinistrati, la sinistra facilità con cui il Manchester arriva in rete dopo nove minuti, l'antefatto di un bis dell'altro Old Trafford di 14 anni prima è tutto nelle cose. La domanda alla vigilia era questa: come reagiranno le teste di Pellegrini, Dzeko e compagni all'esagerata pressione su questa trasferta (l'ambiente Roma su questo non farà mai tesoro del passato): tigri fameliche o agnelli sacrificali?

Roma, una squadra con enormi contraddizioni
Non hai il tempo di cercare la risposta sul campo. Ma se credi alla psicosomatica, alle strette relazioni tra corpo e anima, non puoi non avere almeno il dubbio che tanta vulnerabilità fisica sia la conseguenza di un vulnus mentale. La Roma che tenta l'impresa all'Old Trafford e per un tempo quasi ci riesce è la Roma a specchio di una stagione, una squadra con enormi contraddizioni che la esaltano o la precipitano, a seconda di cosa prevale.

Infortuni come grandine, due portieri che non ne fanno uno, talenti intermittenti, la tendenza a crollare se non al primo, al secondo incidente, accompagnato dallo sbracamento tattico che è la conseguenza di quello mentale. Dall'altra parte, i talenti sparsi, il colpo di genio di Micki sul 2 a 1 è meraviglia che vale da sola, quel Pellegrini capitano totale, quello Dzeko che è stato capitano senza fascia come mai in vita sua, la personalità di Smalling e dei due sulla fascia fino a quando la sorte non ne ha cancellato uno. E infine, la qualità in panca. Il dover passare da Spinazzola a Peres la dice tutta. Pensare positivo? Davvero difficile stavolta, ma bisogna farlo. Non resta altro.
di Giancarlo Dotto
Fonte: Corriere dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Dzeko - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Dom. 06 giu 2021 
Calciomercato Roma, per Belotti servono 30 milioni. E Dzeko...
Mourinho e Tiago Pinto lavorano per la nuova squadra, pressing sul Torino per il centravanti granata e della Nazionale italiana
Mourinho decide su Florenzi e Dzeko
José è già al comando. I contatti tra il tecnico e Tiago Pinto sono quotidiani,...
Mourinho giornalista svela la Roma che verrà: atletica e senza Florenzi
Il "giornalista" Mourinho svela la Roma del Mourinho allenatore. Non è uno scoop...
L'estate di Mou
Un mese esatto al via. La prima Roma di Mourinho prenderà forma a partire dal 6...
 Sab. 05 giu 2021 
La Roma punta Daka. Ecco chi è il nuovo Haaland scoperto col software
L'attaccante ha realizzato 68 gol (e 27 assist) in 125 partite. Adesso è pronto per un grande club: Tiago Pinto ci sta pensando
Calciomercato Roma, le mosse per l'attacco: c'è Daka oltre a Belotti
Il centravanti del Torino è in pole. Lo zambiano del Salisburgo sarebbe complementare a Dzeko
 Ven. 04 giu 2021 
Il giro di Edin aspettando la Roma
Sarajevo, Dubai, Marmaris e infine Dubrovnik. Sono tutte le mete dell'estate itinerante...
Calciomercato Roma, chi farà la squadra per Mourinho? La sfida è tra Mendes e Raiola
Il silenzio apparente che avvolge il mercato della Roma si sposa con quanto sta...
Calciomercato Roma, piace Daka del Salisburgo
La Roma sta cercando un attaccante titolare da affiancare al duo Dzeko-Mayoral....
 Gio. 03 giu 2021 
Nasce la Roma di Mourinho: tutti gli obiettivi, le partenze e le sorprese sul mercato
La Roma di Mourinho: obiettivi, partenze e sorprese
Le cifre del rinnovo di Mkhitaryan. Ad oggi resta anche Dzeko
Gli ultimi giorni sono serviti ad assicurarsi la permanenza di Mkhitaryan. Nella...
Friedkin-Mourinho, summit a Londra su mercato e staff
Giugno, il mese del sole. Londra, la città dove il sole splende poco. In comune...
 Mer. 02 giu 2021 
Roma, vacanze in famiglia tra mare e stadi. Ma tutti aspettano Mou
I calciatori sono in attesa di novità, nel frattempo si godono i giorni liberi in giro per il mondo. Ma Paulo Fonseca è in Sardegna...
Con Mkhitaryan nasce l'attacco a cinque stelle
Il legame tra la Roma e Mkhitaryan è stato più logico di quanto non suggerisca la...
 Mar. 01 giu 2021 
Voeller: "Mourinho, regala lo scudetto alla mia Roma"
Rudi Voeller, 61 anni, lei è il managing director sport del Bayer Leverkusen....
 Lun. 31 mag 2021 
Balbo: "Che colpo Mou, ora i Friedkin faranno una grande Roma"
Tra i numeri nove che hanno segnato la storia della Roma c'è senza dubbio Abel Eduardo...
Xhaka si scalda, ma Pinto pensa anche a Nandez
Il centrocampista del Cagliari potrebbe essere uno dei nuovi colpi del mercato giallorosso
 Dom. 30 mag 2021 
Calciomercato Roma, nome nuovo per l'attacco: c'è Klauss
In Brasile parlano di un’offerta da 6 milioni per l’Hoffenheim. Il centravanti brasiliano completerebbe il reparto punte
Roma, Pizarro: "Mourinho un gran colpo. E io con Spalletti..."
David Marcelo Pizarro Cortés, detto il Pek. il nomignolo è un regalino di Luciano...
Due bomber per Mou
Il Gallo e il Cigno. Non siamo allo zoo, tantomeno in una fattoria, semplicemente...
 Sab. 29 mag 2021 
Pinto e Mourinho, le priorità della Roma
Presto un vertice di mercato all’estero tra il manager e il tecnico. Mkhitaryan resta
 Gio. 27 mag 2021 
Koopmeiners si avvicina, ma il vero colpo è top secret
I giorni dell'abbandono o quelli di un ritrovato amore? Sono ore decisive per il...
 Mar. 25 mag 2021 
Roma in stile portoghese: da Podence a Sergio Oliveira, ecco chi piace a Mou
Il tecnico pronto a sfruttare il legame con Mendes per arrivare a giocatori costosi ma adatti al suo gioco. Allo studio anche Maggiore e Ricardo Pereira
Calciomercato Roma, parte l'era Mourinho: squadra da rifare, andrà via metà dell'attuale rosa
Il futuro è iniziato. La Roma volta pagina, salutando senza rimpianti Fonseca e...
Dzeko, la palla passa a Mourinho. Edin vuol essere ancora decisivo
Dzeko ha chiuso la stagione da vero campione. Ha regalato l'assist a Mkhitaryan...
 Lun. 24 mag 2021 
Veretout: "La Roma tornerà grande, non mi sembra manchi molto tempo"
"La mia ossessione è la vittoria, sogno di giocare la Champions League"
La nuova Roma di Mou: piacciono Rui Patricio e Matic. Il dubbio Dzeko
Portiere e centrocampista sul taccuino di Tiago Pinto. Partisse il bosniaco, servirà anche un attaccante. Mkhitaryan parla “da giallorosso” ma ancora non c’è il rinnovo
Spezia-Roma 2-2, Le Pagelle dei Quotidiani
38ªGiornata di Serie A
 Dom. 23 mag 2021 
Spezia-Roma 2-2, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Blackout Kumbulla, El Shaarawi caparbio, Mkhitaryan si accende nella ripresa
Roma in Europa con l'ultimo treno Mkhitaryan: con lo Spezia finisce 2-2
L'armeno pareggia all'85' e regala ai giallorossi l'accesso alla neonata Coppa. Nel primo tempo le reti di Verde e Pobega, nella ripresa pareggiano El Shaarawy e l'ex United
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>