facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 27 settembre 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

Superlega, Andrea Agnelli: "Il progetto va avanti. Sì al dialogo con Uefa e Fifa"

Mercoledì 21 aprile 2021
"Fra i nostri club c'è un patto di sangue, il progetto della Superleague ha il 100 per cento di possibilità di successo, andiamo avanti". Andrea Agnelli, presidente della Juventus, parla prima di partecipare ad una riunione digitale notturna fra i soci fondatori della Superlega con in agenda lo scenario della sfida con l'Uefa e quanto sta avvenendo in Gran Bretagna, dove si sono ritirate le sei squadre inglesi. La situazione è tesa perché in gioco c'è non solo la sfida alla Uefa ma la credibilità dei più grandi club del Continente, Juventus inclusa.

Presidente Agnelli, la Superlega perde pezzi, il progetto rischia di affondare?
"Fra i nostri club c'è un patto di sangue, andiamo avanti."

Ritiene che il progetto possa ancora avere successo?
"Sì, ha il cento per cento di possibilità di successo."

La vulnerabilità della Superlega è nell'essere accusata di rappresentare un progetto elitario che snatura il calcio europeo trasformandolo da sport popolare in un club per ricchi. È questo ciò che volete fare?
"No. Vogliamo creare la competizione più bella al mondo capace di portare benefici all'intera piramide del calcio, aumentando la distribuzione delle risorse agli altri club e rimanendo aperta con cinque posti disponibili ogni anno per gli altri da definire attraverso il dialogo con le istituzioni del calcio."

Ma una simile competizione non è una minaccia mortale per i campionati nazionali?
"Nessuna minaccia, c'è piena volontà di continuare a partecipare a campionato e coppe nazionali."

Come è possibile che tre squadre italiane della Superlega, prendendo ogni anno un bonus di 350 milioni, non alterino l'equilibrio della Serie A a cui partecipano?
"Il bonus di 350 milioni l'anno è falso. Noi rimaniamo nelle competizioni domestiche, andremo a giocare in ogni stadio d'Italia, di Spagna e d'Inghilterra. Il nostro lavoro resterà intrinsecamente legato alle competizioni domestiche."

L'Uefa vi vuole espellere, i campionati locali minacciano di non farvi giocare e i vostri giocatori rischiano di non poter vestire più le maglie nazionali. Non temete il boomerang di rimanere isolati?
"Temo molto di più una situazione di monopolio di fatto con il tentativo di impedire a società e giocatori di esercitare le proprie libertà sancite dal Trattato dell'Ue. Bisogna uscire da questa situazione di monopolio dove i nostri regolatori sono i nostri principali rivali. È un esercizio delle libertà."

Resta il fatto che in questo momento sembrate circondati. Qual è la mossa per rompere l'assedio da parte delle istituzioni del calcio europeo e nazionale?
"Abbiamo fiducia nella bontà della nostra iniziativa che crediamo avrà successo nel breve periodo. L'iniziativa intrapresa, come previsto dal Trattato Ue, porterà a veder riconoscere un nostro diritto. Per questo teniamo il dialogo aperto con istituzioni, Fifa e Uefa."

Eppure l'Uefa vi considera "illegali"...
"Ciò che stiamo facendo è perfettamente legale. Stiamo esercitando una libertà prevista dal Trattato dell'Ue. E questo è molto importante."

Come hanno reagito i giocatori della Juve all'annuncio?
"Mi hanno chiesto quando si comincia."

Ritiene davvero di poter aprire una trattativa con Fifa o Uefa?
"È il nostro auspicio. Abbiamo scritto ai presidenti di Fifa e Uefa per dialogare."

*** *** ***


Il numero uno della Juventus è stato intervistato anche dal Corriere dello Sport. Le sue parole:

Al cuore delle obiezioni mosse, c'è un concetto molto chiaro: il vostro progetto elitario che snatura il calcio, trasformandolo da sport popolare in club dei ricchi. Cosa risponde?
"Non è assolutamente così. E' una competizione che rimane aperta e prevede cinque posti a disposizione degli altri club."

Lei ha spesso ripetuto che non era la Superlega a farle cambiare idea suifondi. Conferma?
"Se i fondi ripresentassero le condizioni che offrirono il 3 di febbraio anche oggi non ne favorirei l'ingresso. Ho f ornito ampie spiegazioni anche in Lega. Ho detto che temevo una flessione dei valori della Serie A."

Lei cosa teme?
"Io temo molto il populismo,"
di M. Molinari
Fonte: La Repubblica
COMMENTI
Area Utente
Login

Serie A - News

 
 <<    <      3   4   5   6   7    
 
 Dom. 04 lug 2021 
Calciomercato Roma, la lista di Mourinho per sostituire Spinazzola
Il tecnico portoghese vuole un titolare. In cima alla lista dei giallorossi c'è l'esterno della Fiorentina Biraghi
 Ven. 02 lug 2021 
SERIE A, il 14 luglio la presentazione dei calendari
La data per l'inizio ufficiale della prossima Serie A è fissata per il prossimo...
 Gio. 01 lug 2021 
Diritti tv, Mediaset si aggiudica a sorpresa Coppa Italia e Supercoppa
L'assemblea di Lega ha assegnato alla tv del biscione le due competizioni, in cambio di oltre 48 milioni di euro a stagione: beffata la Rai
Ultras Salernitana: "Non tenderemo la mano né a Gravina né a Lotito"
Il duro comunicato degli Ultras della Salernitana sulla cessione del club
 Lun. 28 giu 2021 
Stadio Roma, via libera al nuovo progetto. Parere positivo del Comune
La commissione Ambiente del Comune ha espresso parere positivo sulla revoca del pubblico interesse per la delibera del progetto Tor di Valle
 Sab. 26 giu 2021 
Mossa tattica di Lotito, si inventa un trust per la Salernitana
La pec indirizzata alla Federcalcio è partita quando le dieci e mezzo di sera erano...
 Ven. 25 giu 2021 
Mourinho studia i giovani
In attesa di accogliere i primi colpi di mercato, José Mourinho vuole studiare da...
Borja Mayoral è già una certezza: assist e gol per garantirsi il futuro
Lo strano caso di Borja Mayoral. Da oggetto misterioso a re dei bomber. Da riserva...
 Mer. 23 giu 2021 
Diritti-tv, è battaglia: Sky ricorre all'Antitrust
La guerra dei diritti tv non finisce più. Dopo aver proposto, senza successo, un...
 Lun. 21 giu 2021 
Calciomercato Roma, Big inarrivabili? Mourinho li vuol almeno esperti
Prendendo Mourinho, i Friedkin hanno ingaggiato il tecnico che nei suoi 20 anni...
 Dom. 20 giu 2021 
Che voglia di ritiro
La normalità è il ritiro, e c'è tanta voglia di normalità. A metà luglio, se non...
 Sab. 19 giu 2021 
Calciomercato Roma, intesa con Rui Patricio: si cerca l'accordo con i Wolves. In prova Vranjes
Trovato l'accordo sul contratto con il portiere portoghese del Wolverhampton, impegnato...
Il piano di Friedkin nel documento per gli sponsor: "Vogliamo una Roma tra le più grandi al mondo"
Non parlano, ma scrivono. Dal comunicato d'ingresso nella Roma, in cui 10 mesi fa...
 Mar. 15 giu 2021 
Alla Roma serve un tiratore scelto
I tifosi della Roma non hanno tanti motivi per rimpiangere Alexandar Kolarov, mai...
 Lun. 14 giu 2021 
Freuler: "Xhaka alla Roma? Mi ha chiesto una cosa..."
Parla il centrocampista della Svizzera che mercoledì incontrerà gli azzurri: "Un sogno affrontare l'Italia. Chiamerò Toloi e Pessina, sarà bello vederli all'Olimpico"
Un biennio di numeri choc: Mourinho riparte quasi da zero. "Nessuno ha più fame di vittoria di me"
«C'è molto lavoro da fare». Poche parole ma mirate. Mourinho ha le idee chiare:...
 Dom. 13 giu 2021 
Manfredonia e quel dramma sfiorato: "Finii in coma. Ora la medicina ha fatto progressi"
L'ex giocatore della Roma fu colpito da un arresto cardiaco in una fredda partita del dicembre '89 contro il Bologna: "Spero che Eriksen si riprenda come ho fatto io, questo conta"
 Sab. 12 giu 2021 
Rudi Garcia: "I Friedkin invece di parlare fanno i fatti. Certo che tornerei alla Roma"
"Ho un debole per Pellegrini, giocatore fantastico.
 Ven. 11 giu 2021 
EURO 2020, Turchia-Italia 0-3
Primo tempo bloccato, poi nella ripresa l'autogol di Demiral e le reti di Immobile e Insigne
Mou scherza con Ronaldo: "Vai via dall'Italia e lasciami in pace"
Il futuro allenatore della Roma ha scherzato su CR7, che si troverà davanti come avversario in Serie A: “Continuiamo a dire che non ha più 25 anni, ma lui non smette di segnare”
 
 <<    <      3   4   5   6   7