facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 8 marzo 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Totti: "Se Friedkin mi chiamasse mi metterei seduto a parlarne. Nella Roma manca qualcuno che..."

«Nella Roma manca qualcuno che conosca l'ambiente"
Lunedì 22 febbraio 2021
Francesco Totti, icona della Roma, è stato ospite a Bobo TV, su Twitch. Queste le sue parole

Sulla Serie A attuale
"Neanche lo puoi fare il paragone tra le squadre di Serie A degli anni 2000 e quelle di adesso. Andavi a Brescia, Bologna, ovunque andavi c'erano 3-4 giocatori di livello. Purtroppo è brutto dirlo, ma è la realtà. Adesso il calcio non si basa sulla tecnica, ma tutto sulla forza. Devi costruire un calciatore che è una macchina".

Hai giocatori da segnalare visto il tuo nuovo ruolo?
"Ce ne sono tanti, ma quasi tutti sono impegnati. Adesso ne ho trovati 4-5 di qualità. Coccolo è bravo, della Juventus, ora in prestito alla Cremonese. Mi piace fare questo anche perché ho tutti contro, ma faccio tutte le cose a norma. Questa è una scelta che ho intrapreso io. Chi meglio di me in questo mondo può dare qualcosa in più, in questo contesto so quel che posso dare, poi posso pure sbagliare".

L'addio alla Roma?
"Diciamo che neanche io mi sarei immaginato una mossa del genere. Io mi sarei visto per sempre dentro la Roma, però ci sono state delle conseguenze inaspettate, come se mi avessero messo al muro per farmi prendere una decisione che non avrei mai preso. Spero di aver fatto la scelta migliore. La vittoria più bella sarebbe quella di crescere talenti".

Se Friedkin ti offrisse un ruolo decisionale?
"Sinceramente non è mai successo ancora. Se dovesse succedere mi metterei seduto e ne parlerei. In questo momento ho intrapreso questo percorso e voglio portarlo a termine, non sarei coerente con me stesso. In questo momento continuo il mio percorso. Se un giorno mi dovessi stancare... certo dire di no alla Roma, per me è stato un colpo enorme. Mi sarei ammazzatto pur di andare via dalla Roma".

Come la guardi adesso?
"Il tifoso della Roma rimarrà sempre. Mi ci incazzo e spero possa arrivare più in alto possibile. Spero di portare alla Roma giocatori di qualità, quello che avrei voluto fare da dentro, però soffro. A Trigoria non entro, porto Cristian e rimango sul piazzale e Vito Scala e i magazzinieri escono fuori a salutarmi quando sanno che ci sono".

Cosa ti sarebbe piaciuto fare?
"Se fossi rimasto dentro la società mi sarebbe piaciuto fare il direttore tecnico. Non avere il potere su tutto, ma sui giocatori. Avrei potuto dare più di qualche dirigente, con tutto rispetto. In quel contesto ero l'ultimo degli ultimi. Non venivo mai coinvolto nelle scelte. Nel caso della Roma, la proprietà è straniera, il tecnico straniero il GM straniero, uno che è di Roma che sa tutto di Roma sarebbe la soluzione migliore ed è quello che manca in questo momento. Ci fate caso che tutti i giocatori di un certo livello non possono fare parte di una società di calcio? Casualità o c'è qualcosa che può dar fastidio? Sarà più facile rapportarsi con uno che ha giocato a calcio, piuttosto che con un avvocato. E poi tu passavi per quello che non sa".
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Dom. 07 mar 2021 
Incredibile Liverpool: cade col Fulham, 6° k.o. di fila in casa
Crisi senza fine per i Reds battuti da un gol dell'ex juventino Lemina. Omaggio dei tifosi a Gerrard, trionfatore in Scozia. Si alimentano le voci che l'ex capitano possa succedere a Klopp
TRIGORIA, domani la ripresa degli allenamenti in vista dello Shakhtar Donetsk
Trovata la seconda vittoria di fila in campionato dopo quella con la Fiorentina,...
SMALLING: "Abbiamo fatto un passo in avanti rispetto all'anno scorso. Mi sento bene fisicamente"
ROMA-GENOA 1-0, LE INTERVISTE POST-PARTITA SMALLING A DAZN Ci avevi detto prima...
FONSECA: "È stato difficile trovare gli spazi giusti, abbiamo vinto contro una buona squadra"
ROMA-GENOA 1-0, LE INTERVISTE POST-PARTITA, PAULO FONSECA: "Ho gestito un po' dei giocatori che hanno giocato sempre. Difficile il recupero di Dzeko per lo Shakhtar"
MANCINI: "La prestazione non è stata buona, però i tre punti vanno bene"
ROMA-GENOA 1-0, LE INTERVISTE POST-PARTITA MANCINI A DAZN Era una partita difficile...
Roma-Genoa 1-0, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Mancini bomber. Pedro qualità infinita. Diawara così così
Alla Roma basta Mancini: batte il Genoa e "vede" Juve e Milan
La squadra di Fonseca ottiene la seconda vittoria consecutiva e si riporta momentaneamente al quarto posto, in attesa di Inter-Atalanta
BRUNO PERES: "Gara difficile, ora dobbiamo chiuderla il prima possibile"
FINE PRIMO TEMPO: ROMA-GENOA 1-0 BRUNO PERES A DAZN Ci voleva un episodio per sbloccare...
EL SHAARAWY: "Il match col Genoa mi suscita grandi ricordi. Il sistema di gioco simile al passato"
ROMA-GENOA, LE INTERVISTE PRE-PARTITA EL SHAARAWY A DAZN Il modulo? "Il sistema...
SMALLING: "Non ho mai avuto così tanti infortuni. Oggi contano solo i tre punti"
ROMA-GENOA, LE INTERVISTE PRE-PARTITA SMALLING A ROMA TV Come stai? "È stato...
Roma-Genoa, Le Formazioni UFFICIALI
26ªGiornata di Serie A
Dal Genoa al Genoa, il cammino del trasformista Fonseca
Dei titolari che il 25 agosto del 2019 hanno sfidato il Genoa all'Olimpico, oggi...
Da Destro a Strootman e Scamacca. Se rivedere i vecchi amici è un rischio
Più che un lunch-match Roma-Genoa rischia di diventare una rimpatriata. El Shaarawy...
La "lavatrice" Strootman, amatissimo ex
In uno stadio pieno di tifosi sarebbe stato un ritorno da lacrime agli occhi anche...
Occasione Champions
Fonseca riparte da Pedro e Smalling. Il tecnico, costretto a destreggiarsi tra infortunati...
La crisi in attacco ora frena la Roma. Rotta da invertire
Juventus, Benevento, Udinese, Milan e Fiorentina. Sono le ultime cinque squadre...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>