facebook twitter Feed RSS
Domenica - 7 marzo 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Derby planetario, undici nazioni in campo in Lazio-Roma

Per giocare all'Olimpico i titolari hanno percorso oltre 56mila km. Il colombiano arriva da più lontano, Lorenzo unico romano
Venerdì 15 gennaio 2021
Se vogliamo, il derby di stasera è come se fosse una sorta di conclusione di un pellegrinaggio laico, in cui ventidue cavalieri - con un'unica eccezione - avessero deciso di percorrere un viaggio lunghissimo per darsi appuntamento nella capitale d'Italia e giocare una partita di calcio. Complessivamente hanno macinato 56.698 chilometri; più delle circonferenze della Terra (40.075 km) e della Luna (10.921 km) messe insieme. Lazio e Roma, in fondo, stasera ruberanno la scena a tutto il calcio del nostro Paese per diventare la vetrina del mondo, visto che soltanto fra i titolari sono rappresentate 11 nazioni: Italia, Spagna, Francia, Brasile, Romania, Serbia, Olanda, Inghilterra, Armenia, Bosnia ed Ecuador.

PELLEGRINI, IL REDUCE — A fare più strada sono stati i cavalieri biancocelesti, che hanno in Caicedo quello venuto da più lontano. Chi in pratica tra i titolari non si è mosso da casa è solo uno, Lorenzo Pellegrini, l'unico romano rimasto (Cataldi è infortunato) a sentire il derby sulla propria pelle, come un tempo facevano Nesta, Di Canio, Totti, De Rossi e tutti quelli che hanno contribuito a scrivere pagine di una mitologia che all'improvviso sembra diventata fuori moda. Eppure proprio il centrocampista giallorosso potrebbe raccontare come una Stracittadina possa cambiare una carriera, e quindi per certi versi anche una vita. Il 29 settembre 2018, entrando dalla panchina, l'"enfant du pays" segnò un gol di tacco e fece un assist, il tutto per santificare il 3-1 finale ai danni della Lazio. Ecco, quel giorno il percorso di Lorenzo con la maglia giallorossa cambiò rotta, perché - parafrasando un'antica pubblicità sui diamanti - "un gol nel derby è per sempre".

ESORDIENTI GIALLOROSSI — Insomma, potrebbe essere proprio lui la persona giusta per catechizzare tutti i titolari della Roma, stasera, che scopriranno il derby per la prima volta. Si va dal brasiliano Ibanez, che è arrivato in giallorosso solo nello scorso mercato invernale, all'olandese Karsdorp, la cui sfortuna dal punto di vista degli infortuni finora lo ha privato di giocare la Stracittadina, per arrivare allo spagnolo Villar e all'armeno Mkhitaryan - agli antipodi per età ed esperienza - che per fresca militanza o problemi fisici sono a questo momento hanno assistito alla sfida solo da lontano. Chi invece aspetta il derby come una specie di rivincita personale è senz'altro Pau Lopez. Nella scorsa stagione l'errore che propiziò il pareggio della Lazio è stato l'inizio del suo periodo negativo. Un declino inaspettato che il "lockdown" e il successivo infortunio al polso hanno così accentuato da farlo scivolare a portiere di riserva alle spalle di Mirante. Quasi una beffa per il portiere che era giunto alla Roma con l'etichetta del più costoso della storia giallorossa.

IL DEBUTTANTE — Nella Lazio c'è invece un solo esordiente, quantomeno tra i titolari. È Pepe Reina, portiere di lungo corso che non dovrebbe pagare l'emozione del novizio. Anche perché di derby ne ha vissuti parecchi, con il Liverpool (contro l'Everton) e in precedenza anche con il Barcellona (con l'Espanyol). Quello di Milano, quando era in rossonero, lo ha invece assaporato solo dalla panchina. A proposito di panchina. Stasera, su quella della Lazio, ci sono altri tre potenziali esordienti in una stracittadina romana. Sono Escalante, Muriqi e Pereira. Fremono per scendere in campo, sognano (soprattutto gli ultimi due che sono attaccanti) un debutto con gol, come riuscì a Miro Klose. Ma a sperare di giocare c'è pure il giovane difensore Nicolò Armini. Assente Cataldi (il centrocampista si è procurato uno stiramento nei giorni scorsi), è l'unico che parla romano tra i biancocelesti (è nato a Marino). Ma quello che più di tutti può spiegare cosa sia un derby non è nato a Roma e neppure in Italia: è Stefan Radu. Quella di stasera sarà la sua ventesima stracittadina. Un solo giocatore nella storia della Lazio ne ha giocati di più: Pino Wilson, presente in 23 derby. Il capitano della squadra campione d'Italia del ‘74 sarà però staccato stasera dallo stesso Radu nella classifica delle presenze complessive con la maglia della Lazio: sono entrambi a 394, oggi il romeno allungherà e metterà nel mirino il primo posto di Favalli (401). E a proposito di fedelissimi, stasera la Lazio ritroverà finalmente anche Senad Lulic, assente da quasi un anno. Dopo un calvario fatto di tre operazioni alla caviglia, il capitano tornerà per la prima volta in panchina. Potrebbe essere la sorpresa a gara in corso. Lui che ha legato il suo nome al derby più caro ai laziali: quello che nel 2013 regalò ai biancocelesti la Coppa Italia.
di Massimo Cecchini - Stefano Cieri
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Dom. 28 feb 2021 
KARSDORP: "Vogliamo restare tra le prime quattro. Abbiamo più consapevolezza rispetto all'andata"
ROMA-MILAN, LE INTERVISTE PRE-PARTITA KARSDORP A ROMA TV Partita importante......
Roma-Milan, Le Formazioni UFFICIALI
24ªGiornata di Serie A
Roma-Milan, sfida tra big con un tabù da sfatare
I giallorossi da inizio stagione non hanno vinto contro le prime 6, i rossoneri da gennaio hanno perso con Juve, Inter e Atalanta: chi romperà l’incantesimo?
SPINAZZOLA, fiocco rosa: nata la piccola Sofia
Una giornata che non dimenticherà facilmente Leonardo Spinazzola, dato che oggi,...
PRIMAVERA 1 - Sampdoria-Roma 1-1
Nella 12ª giornata della Prima Fase - Girone Unico "all'italiana" del Campionato...
Roma-Milan, i convocati
24ªGiornata di Serie A
Bentornato El Shaarawy: ora dicci chi sei
Roma-Milan di stasera è il suo personale derby. Dovrebbe cominciarlo in panchina,...
Roma, crocevia Champions
Grande anche con le grandi e non soltanto con le piccole. Archiviato il discorso...
La Roma cerca lo scalpo di una big (e uno stadio)
La Roma sfida il Milan con un obiettivo chiaro: vincere finalmente il primo big...
Sfida da Champions: Borja contro Ibra, tabù-big da sfatare
Una sfida diretta per la Champions per la Roma, che spera di sfatare il tabù delle...
Tutti contro la Raggi: "Il suo ennesimo fallimento"
Un unico leit-motiv: la responsabilità dell'addio della Roma al progetto Stadio...
All'ultimo assist. Mkhitaryan-Calhanoglu, quando la sfida è fantasia
Eccoli lì, a braccetto, in vetta alla classifica dei re degli assist del campionato...
Roma, stadio all'inglese. Piano pronto entro il 2021
Uno stadio modello inglese, 45mila posti, in una zona ben collegata, comoda da raggiungere...
INTER, UFFICIALE: Suning lascia il calcio cinese, fermata ogni attività dello Jiangsu
"Chiuderemo le nostre attività irrilevanti", aveva detto nei giorni scorsi Zhang...
Roma-Milan, Le Probabili Formazioni dei Quotidiani
24ªGiornata di Serie A
 Sab. 27 feb 2021 
I Friedkin, lo stadio "green" e la giostra che riparte all'infinito
Ci sono un paio di messaggi "subliminali" nel comunicato inserito all'interno della...
Stadio Roma, la Curva Sud risponde a Pallotta: "Sei un clown, stai zitto"
ROMA - Non è più il presidente della Roma da sei mesi, eppure James Pallotta...
Bologna-Lazio 2-0. Immobile tradisce la Lazio: festa Bologna con Mbaye e Sansone
Immobile si fa bloccare un rigore da Skorupski, poi Mbaye e Sansone segnano un gol per tempo e regalano la vittoria a Mihajlovic contro la sua ex squadra
PIOLI: "Contro la Roma uno scontro diretto, vale più di tre punti"
ROMA-MILAN, LA CONFERENZA STAMPA DI STEFANO PIOLI: "La Roma presenta tante soluzioni offensivi, ha tanti giocatori di velocità e qualità. Affrontiamo una squadra che sta bene e tiene bene il campo. Dobbiamo avere grande compattezza in tutte le fase di gioco"
FONSECA: "Spinazzola giocherà a sinistra. Friedkin ha voglia di costruire uno stadio"
ROMA-MILAN, LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA: "Smalling può rientrare la prossima settimana"
De Rossi: "Pellegrini non è stato furbo. Mi piacerebbe allenare la Roma"
L'ex capitano della Roma è stato ospite al corso per team manager della Luiss: "Pronto per la nuova sfida."
Tancredi: "La maglia della Roma è una seconda pelle. È evidente il problema portiere, serve..."
"È evidente il problema portiere, serve personalità. Cragno mi somiglia. Fonseca mi piace molto, credo che la Roma possa arrivare in Champions. Pelizzoli è il portiere che è migliorato di più con me"
MALCOM, da scippo del Barça alla Roma a desaparecido in Russia: il calvario del brasiliano
Fu pomo della discordia tra Roma a Barcellona in quella rovente estate del 2018....
Stadio Roma, Friedkin incontra la Raggi: ecco le aree per il nuovo progetto
Il presidente giallorosso dopo aver bloccato il progetto Tor di Valle vuole individuare subito una nuova area per la costruzione di un impianto. Progetto lampo per costruire entro i prossimi cinque anni
Dzeko out 15 giorni, è l'ora di Mayoral
L'infortunio di Dzeko comporta una nuova svolta nell'attacco romanista per un paio...
Semestrale in rosso di 75 milioni di euro
Continuano ad essere in rosso i conti della Roma. Il cda giallorosso si è riunito...
Addio Tor di Valle. Svolta dei Friedkin: un nuovo stadio pronto per il 2026
Una festa del retrogusto tanto amaro quanto, ormai, quasi inevitabile. Oggi Dan...
 Ven. 26 feb 2021 
KJAER: "La Roma è un buona squadra, in un buon momento, sarà una partita importante"
Simon Kjær, difensore del Milan, ed ex giallorosso, ai microfoni di Sky,...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>