facebook twitter Feed RSS
Sabato - 15 maggio 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

Stadio della Roma, Tor di Valle resta in pole ma ormai tocca al nuovo sindaco

Mercoledì 23 dicembre 2020
Che si potesse votare a Natale lo Stadio della Roma era una possibilità presente solo nella narrazione personalissima del sindaco di Roma, Virginia Raggi. Che al voto non ci si sarebbe mai andati nei giorni a ridosso delle feste era chiaro già dalla ripresa dei lavori dopo la pausa estiva, con il limbo burocratico che ha inghiottito il progetto Tor di Valle.

I dettagli sulla superficialità degli annunci spudoratamente merce elettorale del Sindaco sono buoni per gli almanacchi. Le notizie vere sono che il Ceo della Roma, Guido Fienga, ha incontrato la Raggi. Che il sindaco , qualora mai si andasse al voto in questa consiliatura, perde ancora pezzi. E che a metà gennaio è prevista la firma del preliminare di vendita fra la Eurnova di Luca Parnasi e la CPI di Radovan Vitek e a febbraio il rogito finale, atto che conclude la lunghissima pratica di acquisizione da parte dell'immobiliarista della Repubblica Ceca dei cespiti di azienda di Parnasi.

Capitolo Fienga-Raggi. Una decina di giorni fa, dopo che più volte l'ufficio del Sindaco aveva sollecitato un incontro, il Ceo romanista è andato a Palazzo Senatorio. Formalmente per gli auguri di Natale anche perché lo stesso Fienga non si è mai occupato di Stadio e, dal 1 gennaio, nella squadra As Roma arriverà dal Ministero delle Finanze il vicecapo di Gabinetto, Stefano Scalera, proprio per gestire il dossier dell'impianto. Ovviamente, auguri a parte, si è parlato anche di Stadio e, in un incontro a due, Fienga avrebbe ribadito che Tor di Valle è e rimane la prima scelta della Roma, ma che le indecisioni e le lungaggini burocratiche, le liti fra Regione e Comune e l'impasse in cui da molto è finito il progetto non aiutano di certo: cambiano i parametri economici e i valori sul terreno e al momento sono in corso delle riflessioni. I Friedkin non hanno fretta e preferiscono aspettare (a differenza di Pallotta) e valutare le scelte con maggior freddezza.

Se andrà bene per tutti (leggi Vitek) la Roma resta su Tor di Valle. Non esistono alternative: il Flaminio, che ciclicamente rispunta come ipotesi, non è mai stato preso in considerazione dal club giallorosso, anche perché sarebbe la proprietà, cioè il Comune, a dover fare il primo passo. Cosa che non è mai avvenuta. E qualunque altra area - dai sempreverdi Tor Vergata a Fiumicino - richiederebbe comunque tempi lunghi per poter essere presa seriamente in considerazione.

Capitolo voto. Le probabilità che il dossier vada al voto prima delle elezioni comunali che eleggeranno il successore della Raggi sono praticamente pari a zero. Nei giorni scorsi, il Campidoglio ha spedito una email normale, non una posta certificata, con una serie di risposte sul problema della Roma-Lido di Ostia. Il 5 agosto scorso, nel mezzo delle discussioni fra Comune e Regione su come usare sulla Roma-Lido i 45 milioni di euro che la Roma pagherebbe come parte cash delle tasse, il vicedirettore generale del Comune, Roberto Botta, ha troncato le discussioni per la necessità del Campidoglio di andare in Giunta. Per cui, la Regione si è fermata (e magari senza nemmeno dispiacersi troppo) e la Giunta Raggi ha approvato, il 7 agosto, un testo di accordo unilaterale. Casualmente, il 10 agosto la Raggi ha annunciato la propria ricandidatura.

Da quell'impasse non si è più usciti: il caso lo aveva sollevato Il Tempo a fine ottobre e la Raggi aveva risposto di avere l'accordo con la Regione. Smentita dopo 10 minuti. Poi nuovamente Il Tempo aveva chiesto conto a fine novembre. Nuovamente la Raggi annuncia l'accordo. Che non c'è. Da allora, a parte una prima videochiamata e poi questa ultima email non c'è altro. Politicamente la Regione non ha alcun interesse a muovere le acque. Almeno fino a che non si sarà chiarito il quadro politico per le elezioni comunali. Tutto questo, alla fine, si tradurrà in una lunga attesa delle elezioni senza che il dossier sia completo per il voto.

Tuttavia, qualora l'impasse si sbloccasse, la Raggi dovrebbe fare i conti con la perdita di due voti: la consigliera comunale Simona Ficcardi ha infatti annunciato di aver depositato una mozione per chiedere lo stop di tutto l'iter del progetto. Cofirmatari, Stefano Fassina e Agnese Cutini. Dettaglio: sia la Cutini che la Ficcardi votarono a favore della delibera Raggi sul pubblico interesse allo Stadio nel giugno 2017. Il cambio di rotta - più un'ammuina visto che al voto è quasi sicuro che non ci si andrà - significa che la Raggi perde due voti favorevoli e che le due consigliere, qualora fosse, dovranno anche giustificare in modo puntuale il voto in dissenso da se stesse oppure rimanere opportunamente fuori dall'Aula.

Capitolo Vitek. Nei giorni scorsi si è diffusa la notizia di una specie di "dimissione" di Vitek dalla sua azienda, la CPI. In realtà il comunicato aziendale originale parla solo della rinuncia di Vitek e della moglie al ruolo dirigenziale nel board da cui, peraltro, si era già allontanato. Ma rimane proprietario dell'azienda e al timone della stessa. A metà gennaio è stato fissato il preliminare di vendita di Tor di Valle: con il versamento di quei soldi che consentiranno a Parnasi anche di rientrare del pignoramento in atto e di chiudere tutte le pendenze con i creditori, da Papalia agli altri. E per febbraio è prevista la chiusura del tutto con la firma del rogito dal notaio.

Insomma, il Campidoglio grillino ha perso il treno, ma l'avanzamento dell'iter rende Tor di Valle, pur non brillando, ancora in pole position.
di Fernando M. Magliaro
Fonte: Il Tempo
COMMENTI
Area Utente
Login

Scalera - Le Ultime News

 
    1   2       >   >> 
 
 Gio. 22 apr 2021 
Dalla panchina agli uffici, Friedkin cambia
Dan e Ryan Friedkin hanno preso in mano la Roma lo scorso 17 agosto e come era lecito...
 Mer. 03 mar 2021 
Stadio della Roma, il Comune non cancella il progetto: decide il giudice
Il Comune non cancellerà (per ora) il progetto Stadio della Roma di Tor di Valle....
Si ricomincia da capo. Cercasi area per lo stadio
Incontro in Campidoglio tra il presidente della Roma Dan Friedkin che è stato accompagnato...
 Mar. 02 mar 2021 
Stadio Roma, Friedkin incontra la Raggi in Campidoglio: le novità
Dan e Ryan Friedkin quest'oggi sono stati ricevuti dalla sindaca per parlare del progetto stadio
 Lun. 01 mar 2021 
Stadio della Roma, dove potrebbe sorgere? Venerdì l'incontro
Scalera è l'uomo al quale i Friedkin hanno affidato l'importantissimo progetto stadio. I dettagli
 Dom. 28 feb 2021 
La Roma cerca lo scalpo di una big (e uno stadio)
La Roma sfida il Milan con un obiettivo chiaro: vincere finalmente il primo big...
Roma, stadio all'inglese. Piano pronto entro il 2021
Uno stadio modello inglese, 45mila posti, in una zona ben collegata, comoda da raggiungere...
 Sab. 27 feb 2021 
Stadio Roma, Friedkin incontra la Raggi: ecco le aree per il nuovo progetto
Il presidente giallorosso dopo aver bloccato il progetto Tor di Valle vuole individuare subito una nuova area per la costruzione di un impianto. Progetto lampo per costruire entro i prossimi cinque anni
 Sab. 13 feb 2021 
Tor di Valle, entro il 30 marzo Vitek acquista i terreni
Ormai la sindaca Raggi può mettere da parte il sogno di chiudere il dossier stadio...
 Mer. 10 feb 2021 
Nuovo patto per lo stadio
La sintesi è che non sarà Virginia Raggi sindaco a chiudere il dossier Stadio della...
 Mar. 09 feb 2021 
Stadio Roma, crac Tor di Valle: una condanna e due assoluzioni in 1° grado
Si è chiuso così il processo di primo grado relativo alla gestione dei terreni sui quali sarebbe dovuto sorgere il nuovo impianto. Condannato a 3 anni Gaetano Papalia, l'imprenditore già presidente dell'Ippodromo
 Mer. 03 feb 2021 
Roma, contro la Juve maglia speciale per i 150 anni della Capitale
Il club giallorosso si muove a sostegno della città: tavolo di confronto con Scalera e Pastorella per sensibilizzare il tema dello spreco alimentare. Presto anche tante iniziative come murale e la pulizia delle piazze
 Gio. 14 gen 2021 
Roma: stracittadina piena di esordienti in campo e sugli spalti
Non è mai una partita come le altre, specialmente se si tratta della prima volta....
 Dom. 03 gen 2021 
FIENGA: "Già al lavoro con Tiago Pinto. Mercato? Non faccio nomi, solo investimenti sostenibili"
ROMA-SAMPDORIA, LE INTERVISTE PRE-PARTITA, GUIDO FIENGA: "Fonseca non ha chiesto El Shaarawy"
 Mer. 30 dic 2020 
Dalla firma allo stop: 8 anni di Tor di Valle
È un po' come se, il giorno prima delle nozze, lo sposo guardi meglio la propria...
 Dom. 27 dic 2020 
Tiago Pinto ancora in isolamento: studia l'italiano e prepara il mercato
Il futuro general manager del club giallorosso studia le strategie dalla sua casa a Lisbona: non vede l'ora di partire e cominciare a lavorare a Trigoria
 Sab. 26 dic 2020 
Stadio della Roma, è una corsa a handicap: ecco la situazione
Mentre i Friedkin mostrano dubbi sul progetto emerge l'ennesima grana
 Mer. 23 dic 2020 
Scalera inizia l'avventura nella dirigenza giallorossa
Sistemate le ultime eredità da lasciare presso il Ministero dell'Economia e Finanza,...
 Mer. 25 nov 2020 
Roma, Fienga e il neo dirigente Scalera incontrano il candidato sindaco Calenda
Il CEO del club giallorosso e il prossimo dirigente che si occuperà dei rapporti istituzionali hanno incontrato questa mattina il politico, anche per affrontare il tema stadio
 Ven. 20 nov 2020 
La rivoluzione di Friedkin
La rivoluzione d'autunno. A tre mesi dal loro ingresso ufficiale nel mondo Roma...
 Gio. 19 nov 2020 
Stadio Roma - Tor di Valle non convince, ipotesi Flaminio
L'area di Tor di Valle non convince appieno sia per la posizione, e i conseguenti...
Dirigenti, conti, sponsor, stadio: la rivoluzione Usa cambia tutto
«Entusiasmante». Sembra essere questa la parola chiave del nuovo corso della Roma....
 Mar. 17 nov 2020 
Su Tor di Valle rimangono molti dubbi
La Roma di Dan e Ryan Friedkin continua a lavorare per far nascere il nuovo stadio...
 Dom. 15 nov 2020 
I Friedkin rompono con Campos. Spunta Arnesen per lo scouting
Il portoghese del Lilla non poteva assicurare una presenza costante a Trigoria - cosa che fece saltare la trattativa di un anno e mezzo fa - per via della sua residenza a Montecarlo: Friedkin torna a sondare vari nomi, non sarà comunque un italiano
 Sab. 14 nov 2020 
Friedkin e il tassello chiave del ds, aspettando Campos. Con Scalera
Il portoghese è sempre il preferito. Petrachi: nuova udienza il 26, ma si andrà sicuramente al processo
 Ven. 13 nov 2020 
Stadio rinviato. Ds: c'è De Jong
Una rivoluzione lenta. Ma qualcosa si muove. Il nome nuovo per la direzione sportiva...
El Shaarawy, niente Cina: vuole solo la Roma. A gennaio si può chiudere
Riempire le poltrone dirigenziali senza perdere di vista il prossimo mercato. La...
 Gio. 12 nov 2020 
Giallorossi trainati dal trio meraviglia formato over 30
Dzeko, Mkhitaryan e Pedro finora i migliori per qualità e quantità. Società, dal Mef arriva Scalera
Friedkin organizza la nuova Roma
Si avvicina la nomina del ds, Scalera sarà un nuovo dirigente
 Mar. 10 nov 2020 
Dal Mef ai vertici giallorossi. Offerta dirigenziale per Scalera
Fonti vicine lo riferiscono assai tentato dall'assumere il nuovo incarico
 
    1   2       >   >>