facebook twitter Feed RSS
Martedì - 1 dicembre 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Roma, pronto il piano per il nuovo rilancio

Venerdì 09 ottobre 2020
Nemmeno è arrivato e Dan Friedkin, entro il 31 dicembre (soprattutto se l'Opa obbligatoria che si conclude il 29 ottobre gli regalerà il 100% della società), avrà investito quasi 350 milioni cash per la Roma. I conti sono abbastanza semplici da effettuare: 199 sono i milioni finiti a Pallotta e soci; 77,6 sono stati versati invece per sostenere l'attività del club (in particolare 63 milioni come finanziamento soci e 14,6 milioni per pagare una commissione dello stesso importo ai bondholder del prestito della controllata Asr Media e Sponsorship); altri 61 sono pronti per completare l'aumento di capitale già deliberato. E se anche non ottenesse il completo controllo del club, ne dovrebbe versare almeno 45. La forbice dell'investimento oscilla già così tra i 330 e i 347 (considerando che il prezzo delle azioni da rastrellare sul mercato è già fissato a 0,1165, per un totale di 9,890 milioni) ai quali - come è stato lasciato intendere nel comunicato di mercoledì - servirà un'integrazione dell'aumento di capitale attuale, volto a garantire il risanamento del pesante deficit patrimoniale. Una cifra che non è stata comunicata al mercato ma che potrebbe proiettare la nuova proprietà ad avvicinarsi di molto a quota 400. Un investimento-monstre in un periodo così difficile per l'economia mondiale al quale i Friedkin dovranno far fronte con un piano industriale di rientro.

DELISTING IN ARRIVO
Nel cda svolto mercoledì (assenti sia Dan che Ryan), oltre a considerare congruo il prezzo offerto per l'opa obbligatoria totalitaria sul 13,4% del capitale della società giallorossa in mano ai soci di minoranza (parere dato con l'astensione dei tre amministratori che fanno riferimento alla nuova proprietà) si evince come sia altamente probabile il delisting della società. Romulus and Remus Investments controlla ad oggi l'86,6% del capitale della As Roma e anche qualora l'offerta si rilevasse un ‘flop' (tradotto: con una partecipazione che rimanesse sotto il 90% del capitale) «non è escluso - si legge nel comunicato - che si verifichi una scarsità del flottante tale da non assicurare il regolare andamento delle negoziazioni delle azioni ordinarie dell'Emittente, con conseguente possibile sospensione e/o revoca dalla quotazione» secondo quanto prevede il regolamento della Borsa. Ipotesi rafforzata dall'intenzione, manifestata di Friedkin, «di non ripristinare un flottante sufficiente ad assicurare il regolare andamento delle negoziazioni». Delisting, invece, che sarebbe certo con il superamento delle soglie del 90 e del 95% del capitale da parte dell'offerente.

LINEE-GUIDA
Intanto sono già delineate alcune linee-guida per provare ad aumentare i ricavi. Oltre al completamento dell'aumento di capitale già deliberato e l'inevitabile integrazione successiva, si punterà a far lievitare: 1) I Flussi di cassa operativi netti da conseguire nel corso della partecipazione all'Europa League 2) Va considerata la possibilità (anche se al momento remota) di tener contro di eventuali incassi da biglietteria 3) L'ingresso di nuovi sponsor (New Balance in pole per succedere alla Nike) 4) La partecipazione alla Champions 2021-22 5) L'eventuale cessione di asset aziendali disponibili: ossia di calciatori. Proprio su quest'ultimo punto l'ultima sessione di mercato ha regalato appena 13 milioni di plusvalenze. Altre, però, sono state già messe in cantiere. Under, ad esempio, a fronte di un prestito di 3 milioni, il Leicester può a giugno riscattarlo a 25 (garantendo così un plusvalore di una ventina di milioni). Non è l'unico. Rivalutare Kluivert al Lipsia, garantirebbe un altro incasso. Senza contare i calciatori in rosa ma ai margini del progetto tecnico. Tra questi c'è Pastore (ingaggio 4,5 milioni) con il quale si potrebbe a breve discutere della rescissione (anche se l'agente, a LaRoma24, smentisce). Come ultima ratio, verrebbero presi in considerazione i big che tuttavia, come dimostrato di recente dicendo di no al Napoli per Veretout e al Leicester per Ibanez, Friedkin non intende privarsi.
di Stefano Carina
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Mercato - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Gio. 12 nov 2020 
Con Smalling è un'altra storia: un solo gol subìto in quattro gare
Fermata l'emorragia di reti, tre clean sheet di fila non capitavano dalla stagione 2017-2018
Dzeko punta già il Parma
"La Roma nel cuore, si parla di mercato ma alla fine sono sempre qui. Mai problemi con i tecnici"
Dzeko story: "Le bombe, i gol, l'Italia: la mia vita"
Edin si racconta in un documentario: "Sarajevo è bellissima, Roma un'altra casa"
Peres e Karsdorp, gli esterni smarriti e rigenerati da Fonseca
Anche Pau Lopez sembra recuperato, tra Europa League e la prova con il Genoa
 Mer. 11 nov 2020 
Roma, i risultati definitivi dell'Opa promossa da Friedkin
È fallita l'Opa di Dan Friedkin sull'As Roma. Ad ufficializzarlo un comunicato pubblicato...
CENGIZ UNDER: "Al Leicester mi sto trovando meglio di quanto mi aspettassi"
Cengiz Ünder si è trasferito nell'ultima sessione di mercato al Leicester in prestito,...
Calciomercato, Mazraoui sui taccuini della Roma
Il marocchino, classe '97, è attualmente in forza all'Ajax
 Sab. 07 nov 2020 
Fonseca, l'arte di rilanciarsi
Oltre al nuovo modulo, si è affidati ai più esperti per la gestione dello spogliatoio. E con Dzeko è tutto ok
 Gio. 05 nov 2020 
Ds della Roma, Campos full time ma solo da giugno: ecco le alternative
Il nuovo direttore sportivo comincerebbe a lavorare come consulente ma poi il club lo vorrebbe nella capitale
 Mer. 04 nov 2020 
Roma via dalla Borsa: ecco il piano di Friedkin per rilanciare il club
L’Opa deve raggiungere il 95% ma il delisting potrebbe scattare a prescindere. Mossa fondamentale per un nuovo piano strategico
Roma-Fonseca, punti per il ribaltone: dal possibile esonero alla gloria
Un'altalena. In alto, in basso, di nuovo in alto. Normale, tutto questo, nel calcio....
Mayoral cerca l'acuto
La terza può essere quella buona. Le prime due apparizioni da titolare con la maglia...
 Mar. 03 nov 2020 
Roma, l'Opa di Friedkin in dirittura d'arrivo: ecco perché ai soci conviene aderire
Pressing di Dan Friedkin sui soci-tifosi della Roma ad aderire all'opa entro la...
 Lun. 02 nov 2020 
È una Roma a doppia velocità: al top coi titolari, in affanno con le seconde linee
La partita contro la Fiorentina ha confermato che le alternative vanno portate a un livello più alto: ecco la prossima missione di Fonseca
 Dom. 01 nov 2020 
Il discorso sul d.s. diventa tabù. Fienga spinge per Sartori
"Di questo argomento non parlo più. José Boto? Non lavora con noi, per cui non ho...
Rogers lascia. Indebitamento a 365 milioni
I Friedkin continuano a sfogliare la margherita. Dopo la scelta di Boldt di rinnovare...
 Sab. 31 ott 2020 
AS Roma: gli sponsor tra passato e presente
Come è noto, il Decreto Dignità nella stagione 2019/20 ha causato parecchi problemi...
 Ven. 30 ott 2020 
Roma, i cinque "buchi" di un club che non ritrova anima e risultati
Friedkin è più presente di Pallotta, Fonseca non perde la calma, Smalling potrebbe essere un leader eppure il progetto di rilanciare una squadra ancora "orfana" di Totti non parte mai. Con Dzeko e Pedro troppo anziani per portare i compagni nel futuro
Troppa poca Roma
La Roma2 non basta per vincere in Europa League. Contro i modesti bulgari del Cska...
Primavera: la Roma blinda Ndiaye
La Roma Primavera - prima a punteggio pieno dopo cinque giornate - domenica scenderà...
 Gio. 29 ott 2020 
Roma, c'è il Cska: Fonseca dà fiducia alla formazione di riserva
In Svizzera, contro lo Young Boys, l'ha vinta con l'inserimento dei titolari dopo...
Smalling si riprende la difesa, tre mesi dopo
Novanta giorni per ritrovarsi. Tanto è passato dall'ultima partita di Smalling con...
ElSha ci riprova: Roma a gennaio
Stephan El Shaarawy sta vivendo un periodo un po' strano perché il campionato cinese...
 Mer. 28 ott 2020 
Ds Roma, ci siamo: Emenalo accetta. Ma Friedkin tentenna
Il dirigente nigeriano è pronto a trasferirsi nella Capitale. Dan e Ryan valutano anche altri profili: scelta vicina
 Mar. 27 ott 2020 
Petrachi chiede alla Roma 5 milioni di risarcimento danni. La prima udienza il 4 novembre
Nel bilancio pubblicato dalla Roma in 26 ottobre c'è un paragrafo in cui si affronta...
 Dom. 25 ott 2020 
Emenalo vicino. C'è l'incontro
Un incontro londinese con una sensazione: Michael Emenalo è salito nella classifica di gradimento dei Friedkin
 Ven. 23 ott 2020 
Roma, c'è una novità strategica: per questo i Friedkin consulteranno Totti
Anche ieri (per la quinta volta) hanno seguito i giallorossi in tribuna
 Gio. 22 ott 2020 
Calciomercato Roma, c'è Emenalo: ecco chi è il ds favorito dai Friedkin
A Trigoria c’è bisogno di un direttore sportivo che ci metta la faccia, un uomo di calcio del quale Fonseca ha avvertito l’assenza, come ha detto più volte recentemente
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>