facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 25 novembre 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Ronaldo salva una brutta Juve: con la Roma finisce 2-2

Doppiette di Veretout e CR7 con un rigore a testa. I giallorossi sprecano e non sfruttano la superiorità numerica (rosso a Rabiot)
Domenica 27 settembre 2020
Doveva essere la partita di Edin Dzeko, l'uomo più atteso di tutti per i mille intrecci di mercato che l'hanno coinvolto nell'ultimo mese. Ed invece alla fine è diventata soprattutto la partita di Jordan Veretout e Cristiano Ronaldo, che con una doppietta a testa hanno marchiato a fuoco questo Roma-Juventus. Il 2-2 finale, a conti fatti, rende giustizia al campo, anche se alla Roma resta il rammarico di non aver gestito il vantaggio in superiorità numerica (davanti a Dan e Ryan Friedkin). E, soprattutto, di non aver chiuso i conti ad inizio ripresa proprio con Dzeko, con il bosniaco che di fatto ha sprecato sul palo la palla del possibile 3-1. Per la Juve, invece, tantissime difficoltà in mediana, nella fase di costruzione. Lì c'è da lavorare ancora molto, anche se poi la bilancia tende in positivo per orgoglio e capacità di reazione. Quando tutto sembrava infatti terribilmente difficile, la squadra di Pirlo ha reagito all'espulsione (ingenua) di Rabiot e portato a casa un punto prezioso.

JORDAN SHOW — Come annunciato, Fonseca vara una Roma formato fantasia, con l'arretramento di Pellegrini in mediana per migliorare la qualità nel palleggio e nella costruzione dal basso. Ma molto offensiva è anche la Juventus, con Pirlo che si gioca la carta-Morata dal via, con il conseguente arretramento di Kulusevski a fare il tornante a destra e lo spostamento di Cuadrado dalla parte opposta (a galleggiare tra esterno di centrocampo e quarto di difesa). La mossa però non paga, perché Kulusevski è una gemma in fase offensiva, ma fatica un po' quando c'è da coprire. Così la Roma spinge spesso a sinistra con Spinazzola, il lato destro è quello debole dello schieramento juventino, anche se le difficoltà maggiori sono in mediana: la coppia Rabiot-McKennie soffre troppo nella costruzione e nell'inventiva (con Bentancur in panchina). Dall'altra parte, invece, Dzeko è il punto di riferimento, Pedro e Mkhitaryan attaccano bene gli spazi e Veretout è il solito giocatore da box to box: corre, recupera e riparte. Ne viene fuori una partita dove all'inizia si fatica a giocare, anche perché le due squadre sono molto corte e pressano forte sui primi portatori. Mkhitaryan, all'improvviso, al 13' potrebbe anche rompere gli equilibri, ma dopo aver fatto quasi 50 metri di campo palla al piede spreca su Szczesny in uscita. Poi è Dzeko a protestare per un presunto fallo di Chiellini a campo aperto, con il bosniaco (che però trattiene per primo la maglia dell'avversario) lanciato da solo verso la porta avversaria. Così a sbloccare il risultato arrivano due rigori, uno per parte, entrambi per fallo di mano: Veretout realizza quello concesso per fallo di Rabiot, Ronaldo risponde con quello concesso per il mani di Pellegrini. Sembra tutto finito, in attesa dell'intervallo. Ed invece su una punizione a proprio favore la Juventus si fa trovare scoperta: Dzeko lancia Mkhitaryan in contropiede, l'armeno trova al centro Veretout che non fallisce e fa 2-1. Ma lo sbilanciamento bianconero è di quelli clamorosi e sottolinea come i meccanismi in casa bianconera vadano ancora molto oliati.

JET CRISTIANO — Nella ripresa ci si aspetta qualcosa di diverso da parte dei bianconeri, con Pirlo che dopo 13 minuti prova a cambiare le carte in tavola buttando dentro Douglas Costa e Arthur per Morata (evanescente) e McKennie. Cambia poco, però, la Juve non trova mai né profondità né la qualità che cerca nella manovra. Anzi, poco prima dei due cambi è Dzeko a sfiorare il 3-1 (palo esterno con la porta spalancata), in una partita in cui il bosniaco si trova mille volte a duellare corpo a corpo con Chiellini. L'espulsione (doppio giallo) di Rabiot complica ancora di più i piani dei bianconeri, che passano così ad un 4-3-2 (che poi diventerà 4-4-1, con Kulusevski a pendolare alle spalle di Ronaldo). Con l'uomo in più, la Roma si dedica al possesso palla, cercando di sfruttare l'ampiezza del campo e lavorando soprattutto sulle corsie esterne. Pirlo allora a metà ripresa butta dentro anche Bentancur e al 24' viene premiato, con Ronaldo che sale fino in cielo e di testa fa 2-2 su un cross pennellato alla perfezione da Danilo. Nel finale la superiorità territoriale dei giallorossi non produce poi nulla di particolare, con le squadre che si dividono la posta in palio. Per Fonseca un esame in positivo, per Pirlo un punto prezioso.
di Andrea Pugliese
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Mercato - News

 
 <<    <      3   4   5   6   7    
 
 Lun. 05 ott 2020 
Calciomercato Roma, tentativo per Omeragic: le ultime
La Roma tenta in extremis un rinforzo in prospettiva per la difesa. Trattativa in...
Roma, in stand-by il ritorno di El Shaarawy
Si blocca, per il momento, il giro di esterni che avrebbe portato alla cessione...
KLUIVERT, visite mediche col Lipsia:"Sono stato già qui nel 2018, la scelta era tra il RB e la Roma"
Visite mediche con il Lipsia per Justin Kluivert. Il calciatore ha rilasciato anche...
Smalling ha prenotato il volo privato: aspetta l'ok per tornare a Roma
Prosegue la trattativa tra il club giallorosso e il Manchester United: il difensore vuole imbarcarsi per tornare a Trigoria
CALCIOMERCATO Roma, Perotti-Fenerbahçe, affare a rischio
sono sorti dei problemi per il trasferimento di Perotti al Fenerbahçe. I turchi...
CALCIOMERCATO, Kalinic in partenza per Verona. Firmerà un biennale
Nikola Kalinic è pronto a tornare in Serie A: è in viaggio per Verona. L'attaccante...
Calciomercato Pau Lopez vicino all'Everton. Olsen verrà promosso come vice-Mirante
Il portiere spagnolo vicino al prestito in Inghilterra
Caos mercato per la Roma
Kluivert al Lipsia, si lavora al ritorno di El Shaarawy ma l'affare si blocca. E Smalling è in sospeso
El Shaarawy: fatta per il ritorno, poi chiede un ingaggio esagerato
Il ritorno del Faraone per risvegliare pure il Dzeko dormiente. Sembrava una favola...
 Dom. 04 ott 2020 
Roma, Smalling più vicino: le ultime
Smalling si (ri)avvicina alla Roma. Lo United sta cedendo; in mattinata la Roma...
Roma, via tutti i giovani: il tridente del futuro é Pedro-Mkhitaryan-Dzeko
Con la cessione di Kluivert dopo quelle di Under e Schick, Fonseca si affida ai veterani
Kluivert partito da Ciampino: va al Lipsia: Domani le visite Mediche. La formula del trasferimento
Kluivert al Lipsia in prestito con diritto di riscatto a 20/25 mln
Roma, preso El Shaarawy: arriva in prestito fino a giugno
Stephan El Shaarawy torna alla Roma. Il classe 1992 arriva dallo Shanghai Shenhua...
La Roma rilancia per Smalling: nuova offerta allo United
"Non possiamo restare con solo tre difensori, abbiamo bisogno di un altro giocatore....
Calciomercato Roma, Kluivert verso il Lipsia
Justin Kluivert verso il Lipsia. È questa la novità di giornata che riguarda la...
Pedro-gol scuote la Roma "Si gioca per lo scudetto"
La prima vittoria in campionato della Roma porta la firma di Pedro: «Sono contento...
Rilancio per Smalling, Perotti saluta. Fazio primo obiettivo della Sampdoria
Un tira e molla infinito ed estenuante, con due soli giorni per cercare di chiudere...
 Sab. 03 ott 2020 
Roma, la notte del solista: il tiro di Pedro è da 3 punti
La Roma, anche se lentamente, riparte in campionato: 1° successo di questa stagione,...
SPINAZZOLA: "Abbiamo sofferto ma era importante vincere. Fisicamente mi sento sempre meglio"
UDINESE-ROMA 0-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA SPINAZZOLA A ROMA TV Finalmente i 3...
FONSECA: "Smalling? Sono fiducioso, non possiamo rimanere con 3 centrali. Pedro è impressionante"
UDINESE-ROMA 0-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA, PAULO FONSECA: "È stata una partita difficile, giochiamo sempre per vincere"
 
 <<    <      3   4   5   6   7