facebook twitter Feed RSS
Sabato - 27 febbraio 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Cellino: "Tonali milanista, ma avrei voluto portarlo alla Roma"

Domenica 06 settembre 2020
Sull'onda della cessione di Sandro Tonali al Milan, Massimo Cellino offre una panoramica dell'attuale calciomercato, visto con occhio critico e preoccupato.
«Il Covid è una "purga" - spiega il presidente del Brescia -. Uno spartiacque tra i bugiardi e i responsabili. I primi si sono avvalsi pretestuosamente di questa pandemia per giustificare le difficoltà economiche. I secondi hanno affrontato i problemi e ammesso, senza vergogna, gli errori e l'impossibilità di fare acquisti».

Il compito più ostico per un presidente?
«La gestione dell'emotività: ti può indurre a fare passi più lunghi della gamba. Spesso mi propongono giocatori con la promessa di rivenderli a cifre più alte. Ma se poi non si verifica, che accade con lo stipendio?»

Gli ingaggi sono infatti ancora importanti.
«Gli stipendi dei giocatori andrebbero rimodulati secondo i tempi difficili che stiamo vivendo. Il calcio italiano è sano, ma noi invece che gestire la ricchezza stiamo spingendo verso impegni che vanno al di sopra delle nostre possibilità. Senza i contratti per i diritti televisivi, molti club non possono garantire degli acquisti. Quindi, mi sembra evidente che se tutti continuano a battere questo terreno, prima o poi la corda si spezza. Ma è più facile che io vada via prima di un cambio di mentalità».

Intanto Tonali è diventato del Milan.
«Non mi era mai successo di scoprire un calciatore così forte. Avrei voluto trattenerlo, ma purtroppo il sogno si è infranto con la retrocessione e l'incertezza trasmessa dalla pandemia. Dovevo affrontare la programmazione del Brescia senza rifinanziare la società: rivesto la carica di presidente per professione, mentre altri miei colleghi milionari lo fanno per hobby...».

Si aspettava il comportamento dell'Inter?
«Ha sbagliato il modo di agire. Marotta lo voleva e Conte lo adora. I club che si affacciavano venivano respinti proprio perché c'era la società nerazzurra. Ma anche il ragazzo voleva conoscere il proprio futuro».

Impossibile poi dire no ai rossoneri.
«Sandro tifa Milan da quando è bambino. L'operazione con loro mi ha fatto quindi doppiamente piacere: ho anche rispettato una società che ha dato valore ai soldi. Maldini ha dna da Milan e ha tutti presupposti per diventare un grande dirigente».

Pure la Roma in questi anni si era interessata al giovane centrocampista.
«Avrei visto Sandro più nella Roma: una bellissima squadra, una città calda. Baldissoni tempo fa mi disse che era un loro sogno, ma adesso non conosco chi si occupa del mercato dei giallorossi. Avevo un ottimo rapporto con Sensi e conosco molto bene Sabatini. Ricordo ancora l'affare Nainggolan: è stato fantastico. Mi sento molto legato alla Roma. Per questo, quando ho venduto il Cagliari, avevo il sogno di comprarla e di risanarla esaltandone le potenzialità, mediante il mio lavoro e la mia esperienza. Ma è rimasto solo un sogno».
di Eleonora Trotta
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Baldissoni - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 08 feb 2021 
SABATINI: "Dzeko? Gli va ridata la fascia. Felice che Pallotta abbia venduto la Roma"
"Fonseca fa un buon calcio. Quando me lo proposero dissi che poteva essere l'uomo giusto per la Roma. La mia migliore operazione è stata Alisson. Il mio maggior rimpianto Mkhitaryan. Massara è stato mandato via perché ha difeso Monchi"
 Mer. 20 gen 2021 
Roma, dal caso Diawara ai sei cambi. Chi è il team manager Gombar
Dalla gaffe in aeroporto all'errore in Coppa Italia. Il dirigente “attaccato” dai tifosi
 Sab. 26 dic 2020 
Stadio della Roma, è una corsa a handicap: ecco la situazione
Mentre i Friedkin mostrano dubbi sul progetto emerge l'ennesima grana
 Mar. 24 nov 2020 
Friedkin, silenzio e fatti: il cuore della città è già stato conquistato
No slogan e nessuna conferenza, ma la porta per arrivare ai tifosi ora è aperta
 Gio. 19 nov 2020 
Dirigenti, conti, sponsor, stadio: la rivoluzione Usa cambia tutto
«Entusiasmante». Sembra essere questa la parola chiave del nuovo corso della Roma....
 Mar. 13 ott 2020 
Roma, con Friedkin scoperta un'altra America
Dan e Ryan Friedkin Gemelli diversi. Entrambi statunitensi, uomini d'affari e appassionati...
 Gio. 08 ott 2020 
Roma, i Friedkin a caccia dei manager. Dal diesse a Totti: ecco chi cercano
Terminato il calciomercato, i nuovi proprietari stanno pianificando il nuovo organigramma dirigenziale
 Gio. 01 ott 2020 
Stadio Roma, Friedkin incontra la Raggi: ipotesi aree alternative
Il presidente della Roma vuole capire la tempistica per l’apertura del cantiere. Ma serve ancora pazienza
 Mar. 29 set 2020 
Il club presenta il ricorso per lo 0-3. Ufficiali le dimissioni di Baldissoni
La Roma ci prova. Oggi sarà depositata la richiesta di riserva di appello per lo...
 Lun. 28 set 2020 
L'AS Roma e Mauro Baldissoni risolvono anticipatamente il proprio rapporto di lavoro
Il comunicato: "Conseguentemente Baldissoni ha rassegnato le proprie dimissioni, con effetto immediato, dalla carica di consigliere e vicepresidente della Società"
 Sab. 26 set 2020 
De Sanctis contestato, Fienga inibito. I Friedkin vanno a caccia di stabilità
Prove di stabilità. Difficile in un momento dove alla Roma non ne va bene una. Dal...
 Gio. 24 set 2020 
Friedkin passa all'azione
Un errore che ha accelerato un processo iniziato già negli scorsi giorni. Nel loro...
Rivoluzione d'ottobre. Il caso Diawara scatena Friedkin: Totti numero 2 e Allegri più vicino
Dan, Max e Francesco ovvero Friedkin, Allegri e Totti. La nuova Roma guarda al domani...
 Mer. 23 set 2020 
Friedkin furioso, Roma da ricostruire: il ritorno di Totti
Il ruolo di Francesco: direttore dell’area tecnica oppure vicepresidente
Roma azzerata
Confermato lo 0-3 col Verona per Diawara: parte il ricordo. Intanto Baldissoni saluta e Friedkin cerca un consulente
 Gio. 17 set 2020 
I Friedkin a Roma: è una full immersion
Dan ha una segreteria sempre con lui e Ryan sabato vola a Verona
 Lun. 14 set 2020 
Friedkin già cerca soci
A neppure un mese dal closing con Pallotta, i Friedkin cercano soci per costruire...
 Mer. 09 set 2020 
Entra la famiglia Friedkin, fuori Baldissoni: nasce il nuovo Cda della Roma
L’attuale vicepresidente non sarà tra i nove membri del nuovo organo dirigenziale giallorosso
 Sab. 05 set 2020 
E. Viola:"Cambio proprietà ha lasciato stesso management di prima, tanto vale che restasse Pallotta"
Ettore Viola: "Il cambio di proprietà ha lasciato lo stesso management di prima, tanto vale che restasse Pallotta"
 Ven. 04 set 2020 
"Vincere? Serve tempo". I Friedkin avanti adagio
«Riteniamo che la Roma sia un po' come un gigante addormentato e non c'è motivo...
 Lun. 17 ago 2020 
CLOSING - Avvocati a lavoro tra Roma e Londra. Friedkin segue le conference call dagli USA
Oggi alle 11:00 avrà inizio la conference call per definire il passaggio della proprietà...
Dan, Ryan ed Eric. Quel blitz segreto nel cuore di Trigoria
Dan Friedkin, suo figlio Ryan ed Eric Williamson, uno dei manager più importanti...
La Roma a Friedkin
Oggi, tra Italia, Inghilterra e Stati Uniti, si scrive una nuova pagina della storia...
 Dom. 16 ago 2020 
Domani il closing con Friedkin: piano quinquennale e niente rivoluzioni
Il texano sarà operativo da subito, e dopo il passaggio di proprietà ci sarà il primo board con Fienga e Baldissoni. Fonseca confermato, restano Zaniolo e Pellegrini
 Gio. 13 ago 2020 
Roma, lo stadio sarà tutto tuo
Per Friedkin la proprietà dell'impianto di Tor di Valle sarà riferita alla società
 Lun. 10 ago 2020 
La rivoluzione a Trigoria può attendere: società bloccata fino al closing
Congelate gran parte delle operazioni di mercato in entrata e uscita
Rivoluzione romanista
Tutti in bilico, come logico che sia. Nella Roma oggi nessuno può sentirsi sicuro...
 Ven. 07 ago 2020 
Roma: Ryan Friedkin probabile presidente, Baldini out e si pensa a uscire dalla Borsa
Si delinea la nuova società: Fienga dovrebbe restare come Ceo, Baldissoni consulente esterno per lo stadio. Per il d.s. sogno Paratici, ma si valutano Burdisso e Pradè. Il nuovo proprietario immetterà nelle casse 63 milioni (meno del previsto) perché ha aumentato la quota a favore di Pallotta. E in un comunicato si legge che "l'Opa obbligatoria potrebbe essere funzionale al delisting del club"
 Lun. 03 ago 2020 
Battaglia legale per la panchina del San Paolo
Va avanti il confronto legale a distanza tra la Roma e il Napoli, che aveva presentato...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>