facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 10 agosto 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Grande Milan all'Olimpico: la Lazio crolla e scivola a -7 dalla Juve

Calhanoglu, Ibra su rigore e Rebic condannano la squadra di Inzaghi, priva di Immobile e Caicedo
Sabato 04 luglio 2020
Sprofonda La Lazio e il sogno scudetto si allontana velocemente dopo che nel pomeriggio la Juventus, vincendo il derby, si è già portata a sette punti di vantaggio. Il Milan passa all'Olimpico da grande squadra: compattezza e cinismo per infliggere la prima sconfitta interna in campionato alla squadra di Inzaghi. Il 3-0 dei rossoneri è un verdetto che già al 34' del primo tempo ha già due gol in cassa. Un successo che mette a nudo l'emergenza della Lazio in una partita che è stata più difficile di ogni previsione.

UNO-DUE ROSSONERO — Inzaghi può recuperare in regia Leiva, out nelle tre gare precedenti. Le squalifiche di Immobile (prima volta out in questo campionato) e di Caicedo riportano Correa dal via in prima linea, mentre proprio con il recupero del brasiliano viene smistato Parolo da interno con Luis Alberto riportato in avanti per affiancare l'argentino. Rispetto alla formazione schierata contro la Spal, l'ex Pioli ritocca la difesa con Conti e Kjaer. Novità nella trequarti con Saelemaekers (alla prima da titolare per rilevare l'infortunato Castillejo) e Bonaventura. E dal primo minuto si rivede soprattutto Ibrahimovic come terminale offensivo dei rossoneri. E lo svedese cerca subito l'affondo. Replica biancoceleste con una combinazione Luis Alberto-Correa. Ritmo molto sostenuto già dal via. Al 10' spunto in velocità di Lazzari controllato da Donnarumma. Entrambe le squadre si affidano al fraseggio che fa risaltare le qualità dei rispettivi interpreti. Al 20' Jony manda in ansia la retroguardia rossonera con un cross che però non viene agganciato da Correa. Al 23' il Milan si porta in vantaggio con una parabola di Calhanoglu che viene deviata da Parolo e beffa Strakosha. La formazione di Pioli governa la nuova situazione con sicurezza. La Lazio fatica a indirizzare la manovra offensiva. Al 31' annullato un gol di Ibrahimovic per fuorigioco. Tre minuti dopo lo svedese sigla comunque il raddoppio del Milan su rigore (mani di Radu) dopo che il pallone sfugge a Strakosha con un rimbalzo. Si arrende Calhanoglu per guai al polpaccio sinistro: al 38' entra Paquetà. La Lazio risente dello 0-2: la spinta offensiva non ha la consueta effervescenza. Prima dell'intervallo, una fiondata di Luis Alberto va a lato.

IL TRIS CON REBIC — Dopo l'intervallo, due cambi importanti. Anche in chiave tattica perché la Lazio rinuncia a Leiva, evidentemente in difficoltà al rientro, per inserire Adekanye che si schiera in avanti riportando Luis Alberto a metà campo. Mentre nel Milan Rebic dà il cambio a Ibrahimovic: una mossa che appare programmata. La Lazio aumenta l'intensità della manovra, ma il Milan è molto reattivo ed esemplare nei suoi equilibri. All'8' Lazzari lanciato da Luis Alberto, va a segnare, ma l'azione è invalidata dal fuorigioco dell'esterno. Inzaghi effettua altre due sostituzioni al 10'. Escono Radu e Jony per Vavro e Lukaku. Acerbi si sposta sulla sinistra per dare spinta. Dal limite sfiora il bersaglio Bonaventura. Ma è solo un preavviso per il 3-0 del Milan che giunge al 14' con Rebic, ben scovato in area dal Bonaventura. La Lazio si trova impietrita dinanzi a un copione terribilmente sorprendente. Il Milan ha in pugno la partita, non solo il risultato. Inzaghi tenta un'altra carta per sbloccare la Lazio. Dentro Cataldi al posto di Correa, così Milinkovic può andare in avanti. Il serbo si fa subito notare con una conclusione dalla distanza. Ma anche Milinkovic si ferma e Inzaghi deve entrare Djavan Anderson al 22' nell'infinita emergenza biancoceleste. Il Milan sfiora il poker con Hernandez. Pioli fa entrare Krunic e poi Calabria per rilevare Bonaventura e Conti. I rossoneri potrebbero segnare ancora, ma Hernandez non graffia. Si vede anche l'ex Biglia per sostituire Kessiè. E la Lazio resta al palo con i suoi rimpianti senza sentirsi più nessun sogno tra le mani.
di Nicola Berardino
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Dom. 09 ago 2020 
Calciomercato Roma, con Friedkin si cambia: via 12 giocatori!
Mezza squadra lascerà Trigoria: ecco le sicurezze di Fonseca, i dubbi e i tanti...
Pedro alla Roma, è ufficiale: ma ad annunciarlo... è la Fifa
L’account ufficiale dell’organizzazione mondiale: “Buona fortuna nel tuo nuovo capitolo con i giallorossi”
Sabatini: "Amo sempre la Roma, ma non torno"
L’ex ds giallorosso in una nota: “Voglio portare avanti il progetto come dt dei felsinei e del Montreal Impact”
Calciomercato Roma, Sirigu pronto al sì. Difesa, rispunta Rugani
Il mercato giallorosso tra uscite e entrate: le prime mosse per Friedkin
CALCIOMERCATO Roma, cercasi ds: spunta il nome di Orta
Il nome nuovo per la poltrona di direttore sportivo è quello dello spagnolo Victor...
Roma, Friedkin subito sotto pressione: closing, Borsa e il sogno Totti
Tra le tante scadenze, vuole anche un uomo di calcio: torna in gioco l’ex capitano?
La Roma cerca entusiasmo. Monitorata la situazione del "ticket" Paratici-Sarri
A più di un mese dalla ripartenza, la Roma di Friedkin è senza ds. E con un allenatore,...
Idea Toyota Stadium: il sogno della Roma
L'ultima idea circolata lungo la tratta Eur-Texas, soprattutto dopo l'accelerazione...
Serie A e il problema dei ritiri estivi: saranno a porte chiuse
Niente da fare: gli stadi restano a porte chiuse. Almeno fino al 7 settembre, giorno...
Roma, Friedkin: prima il closing poi il nuovo ds
ROMA La road-map giallorossa è pronta. Lunedì è prevista la pubblicazione di...
Roma, il futuro di Fonseca è tutto da scrivere
«Non è tempo di bilanci». Nemmeno nel post-gara con la Juventus, Fonseca aveva accennato...
PEDRO saluta il Chelsea: "Un onore giocare per questo club e vincere titoli"
Accostato con insistenza alla Roma, l'attaccante spagnolo Pedro ha scritto un lungo...
 Sab. 08 ago 2020 
COMUNICATO AS ROMA - Approvate le due delibere propedeutiche al via libera dello stadio
Ora l'approvazione della convenzione urbanistica
Juve, Pirlo è il nuovo allenatore al posto di Sarri: è ufficiale
Juve, Pirlo è il nuovo allenatore al posto di Sarri: è ufficiale I bianconeri hanno scelto di affidare la panchina all'ex centrocampista, presentato pochi giorni fa come tecnico dell'Under 23: ha firmato un biennale
Nela: "Il mancato rinnovo è stata una doccia gelata per me, ma non escludo un ritorno"
A Sebino Nela quest'anno non è stato rinnovato il contratto con la Roma e l'ex leggenda...
Voeller: "Non sono mezzo italiano, sono mezzo romano. La cessione della Roma a quelle cifre..."
Il tedesco: "La cessione della Roma a quelle cifre vuol dire che il club è importante. La perdita di Smalling per la coppa è stata pesante. Importante il nuovo stadio"
Con Friedkin e Fonseca largo ai giovani: ecco chi sono Mazraoui e Gavric
La nuova Roma rilancia la linea verde: i primi due nomi su cui si lavora sono il terzino destro dell’Ajax e l’ala sinistra della Stella Rossa
Calciomercato Roma, Friedkin e il primo colpo: obiettivo Castrovilli
Il club giallorosso prepara un'offerta alla Fiorentina per il giovane centrocampista, tentato dall’idea
Tor di Valle, c'è il sì in giunta ma senza ponte: caos traffico
Il primo passo è stato compiuto dalla giunta capitolina, che ieri sera ha approvato...
Ripartenza con Smalling
Adesso la Roma vuole fare un altro tentativo per riportare Smalling a Trigoria....
Stadio Roma, Friedkin vuole comprarsi Tor di Valle. Per la dirigenza spunta Boban
La Roma di Dan Friedkin ripartirà da dove s'era fermata quella di Pallotta. Prossima...
Si riparte da Dzeko: rebus su Veretout, Diawara e Pau Lopez. Piace Mazraoui
La Roma deve blindare i talenti che ha (giovani e meno giovani) e mettere a disposizione...
Ds: il sogno resta Paratici. Poi Burdisso, Pradè e Giuntoli
Se la Roma potesse scegliere il nuovo direttore sportivo sarebbe Fabio Paratici....
Friedkin riparte da Zaniolo. Pastore si opera
Tutto e tutti in bilico, tranne Zaniolo. L'avvento del Gruppo Friedkin come nuovo...
Garcia batte la Juve e fa festa con i romanisti: "Amici, ce l'abbiamo fatta!"
Garcia batte la Juve e fa festa con i romanisti: "Amici, ce l'abbiamo fatta!"
 Ven. 07 ago 2020 
Pallotta attacca Commisso: "Voleva la Roma, ma non l'ho mai voluto come socio"
Il presidente giallorosso risponde al patron della Fiorentina che oggi ha ammesso di aver cercato di prendere il club giallorosso nel 2011: "Quanti errori, non parla nemmeno l'italiano"
Roma, crolla il titolo in Borsa: -19%
L'As Roma crolla in Borsa sui timori che l'opa che il gruppo Friedkin dovrà lanciare...
Dzeko e quello sfogo che agita la Roma: nel mirino c'è Fonseca
Le parole del bosniaco dopo la sconfitta con il Siviglia e l'uscita dall'Europa League hanno lasciato il segno. Sotto accusa il tecnico portoghese
Calciomercato Roma, fiducia per Pastore: si opera all'anca, poi si vedrà
Era vicini alla rescissione, ma ora il giocatore ha deciso di provare un’ultima chance: l’intervento ci sarà la prossima settimana, stop previsto di due mesi al massimo
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>