facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 22 ottobre 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Dissociazione Sportiva Roma

Domenica 16 febbraio 2020
La Roma di Fonseca ha due punti in meno rispetto a quella dell'ultimo Di Francesco, che tre settimane dopo sarebbe stato cacciato, e si trova a sei punti dalla Champions (sei più uno: l'Atalanta ha vinto entrambi gli scontri diretti). Da tre mesi vive sospesa tra il presente-passato e il futuro e se non avesse sprecato anche l'occasione fornitale dal mercato di gennaio potremmo concederle qualche attenuante. Purtroppo ha aggiunto errori a errori e, considerati i risultati ottenuti dalla ripresa del campionato a oggi (cinque sconfitte nelle ultime sette) è inevitabile e doveroso parlare di crisi profonda. A Bergamo aveva la possibilità di recuperare ritardi e un po' di entusiasmo ma il confronto con l'Atalanta è stato a tratti impietoso sul piano tecnico, tattico e atletico.

Dopo averne presi sette in due partite (Sassuolo e Bologna) e aver conosciuto le prime critiche, Fonseca ha provato a inseguire copertura e solidità, trascurando la costruzione, e si è inventato la Roma-mela. E la Roma-mela ha funzionato per un tempo: divisa in due metà, cinque difensori (Fazio reintegrato, Mancini prima protezione) e cinque offensivi ("emozionante" la coppia di mezzo, Pellegrini-Mkhitaryan), ha resistito agli assalti dell'Atalanta e al primo errore ha colpito con Dzeko. Nella ripresa sono però bastati pochi minuti a Gasperini per rimarcare le distanze.

Aspettando il signing e poi il closing di Friedkin e curioso di sapere chi sottoscriverà l'aumento di capitale, al gol di Pasalic, appena entrato, mi sono ritrovato a riflettere su un passato abbastanza recente. Non pensavo che un giorno avrei potuto scrivere ciò che sto per scrivere. Ma la vita è strana e il calcio lo è di più. In effetti oggi mi riesce naturale rivalutare la Roma, peraltro criticatissima, di Franco Baldini e Walter Sabatini (quest'ultimo portò Alisson, Benatia, El Shaarawy, Lamela, Nainggolan, Perotti, Pjanic, Salah, Strootman, otto su nove rivenduti per 300 milioni complessivi). La rivaluto perché i due sanno di calcio (sono contemporanei), il calcio è da sempre la loro lingua, il loro terreno naturale. I manager esperti di numeri e dinamiche relazionali sono una gran bella cosa ma solo se non operano nel calcio: si rivelano una iattura non appena si convincono di poter avere lo stesso impatto e lo stesso successo in un mondo irregolare, antipatico, talvolta sconveniente quale è quello del pallone; un non-sistema che pretende conoscenza/competenza di settore.

La Roma attuale non vale il nome che si porta addosso: in tanti anni ho visto anche piccole squadre in grandi società, ma mai grandi squadre in piccole società. Questa caccia De Rossi e in conferenza stampa l'ad dice di aver provato a trattenerlo. Petrachi attacca la stampa e la società si dissocia dalle parole del ds pur rispettandone il sentimento. A questo punto chiamiamola Dissociazione Sportiva Roma.

Guardiola non scappa
Le punizioni dell'Uefa (due anni fuori dalla Champions, Tas permettendo) avranno un effetto significativo sul futuro di Guardiola: se per caso Pep avesse soltanto ipotizzato di lasciare il City a fine stagione, ora che il club sta per andare incontro a pesanti sanzioni, ogni suo progetto di fuga rientra e il rapporto prosegue con un coinvolgimento emotivo addirittura superiore. Guardiola è fatto così: i suoi principi, il suo profondo senso di responsabilità, gli vietano di abbandonare chi è (o ha messo) in difficoltà, soprattutto poi se si tratta di persone amiche con le quali ha condiviso programmi, sforzi, obiettivi, successi e sconfitte.

Da anni il Manchester City è "més que un club" anglo-arabo: ha acquisito un dna catalano. Il catalano è infatti la lingua parlata dal suo management: Txiki Begiristain e Ferran Soriano compongono con Pep e Pere Guardiola, il fratello-agente, un gruppo di lavoro estremamente solido, unito e battagliero. Nel calcio tutto può succedere, ma se Guardiola abbandonasse il City dopo ciò che è accaduto, la più sorpresa sarebbe certamente la sua coscienza.
di Ivan Zazzaroni
Fonte: Corriere dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Atalanta-Roma - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 31 mar 2020 
COVID-19, un giovanissimo tifoso mette all'asta la sua maglia autografata da Mancini
Iniziativa benefica molto toccante che proviene dal Roma Club di Bergamo. Il piccolo...
 Gio. 20 feb 2020 
Designazioni Arbitrali 25ª Giornata di Serie A
SERIE A TIM - Designazioni 6ª Giornata di Ritorno
 Mar. 18 feb 2020 
Atalanta-Roma 2-1, Le Decisioni del Giudice Sportivo
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
ROMA-GENT, Designazioni Arbitrali
È stato designato il team arbitrale che dirigerà il match tra Roma e Gent, in programma...
 Lun. 17 feb 2020 
Roma, infortuni e passo da retrocessione: è il 2020 ma sembra il 1976
"Anno bisesto, anno funesto", una Roma così brutta non si vedeva da 44 anni. Anzi,...
Pallotta: "La trattativa per il passaggio di proprietà non può condizionare la squadra"
Nonostante sia vicino a cedere la Roma a Friedkin, l'attuale presidente giallorosso...
 Dom. 16 feb 2020 
Il gelido inverno romanista (anche se fa caldo)
Una squadra dissolta tra gennaio e febbraio: corsi e ricorsi storici
Roma, la rivoluzione flop: Fonseca e Petrachi adesso rischiano
La sconfitta con l'Atalanta rischia di costare la Champions alla squadra giallorossa. Due punti in meno rispetto ad un anno fa, il ds è quasi certo di salutare, in bilico anche la conferma dell'allenatore
Dottor Jekyll e mister Pellegrini: da Magnifico a "sopravvalutato". E il futuro...
Dopo un inizio positivo, il centrocampista è in calo: l’unico romano della Roma con l'Atalanta è stato tra i peggiori, radio e web gli danno addosso e il rinnovo non pare più un must giallorosso
Crisi Roma, i tifosi: "Squadra sopravvalutata, andate a coltivare le patate!"
I romanisti: "Aveva ragione Fonseca. Alcuni giocatori non reggono la pressione, sono da piccola squadra"
KLUIVERT: "Andiamo avanti a testa alta"
Justin Kluivert torna a suonare la carica dopo la sconfitta di ieri della sua Roma...
Solo Dzeko, scomparsi gli altri gol
Aveva fatto un balzo in stile Cristiano Ronaldo, per festeggiare il gol. È uscito...
Peggior partenza dopo la sosta di Natale degli ultimi 45 anni
Bocciatura in pubblico e ovviamente via Internet. I tifosi giallorossi non accettano...
Roma, Champions ai saluti
La Roma si è ufficialmente persa in questo 2020. I giallorossi, nel decisivo scontro...
Fonseca adesso è dietro Di Francesco
È un 2020 senza sorriso per Fonseca, che alla 24 giornata di campionato ha addirittura...
Atalanta-Roma 2-1, Le Pagelle dei Quotidiani
24ªGiornata di Serie A
 Sab. 15 feb 2020 
PAU LOPEZ: "Abbiamo perso troppi punti ultimamente, ma possiamo ripartire da questa gara"
ATALANTA-ROMA 2-1, LE INTERVSITE POST-PARTITA PAU LOPEZ A DAZN Sei d'accordo con...
Fonseca, panchina piatta. Difficile ripartire con questi giocatori
L'impossibilità di sterzare dalla panchina. Di svoltare, di effettuare un cambio...
FONSECA: "Mancano 14 partite, credo ancora alla Champions League. La partita decisa da dettagli"
ATALANTA-ROMA 2-1, LE INTERVSITE POST-PARTITA, PAULO FONSECA: “Adesso è importante lavorare sulla testa dei giocatori. Non posso dire niente di negativo alla squadra”
GASPERINI: "Il campionato è ancora lungo, ma crediamo di poter arrivare davanti alla Roma"
ATALANTA-ROMA 2-1, LE INTERVSITE POST-PARTITA, GIAN PIERO GASPERINI: “Avevamo qualche difficoltà ad essere pericolosi nel primo tempo. Il vantaggio sulla Roma non è definitivo”
Atalanta-Roma 2-1, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Dzeko da lotta greco-romana, si salva Smalling
Palomino e Pasalic ribaltano la Roma: lo "spareggio" Champions è dell'Atalanta
Inutile il vantaggio di Dzeko, nella ripresa la Dea firma il sorpasso e consolida il quarto posto in solitaria
FAZIO: "Abbiamo fatto una gran prima frazione. Dobbiamo continuare per ottenere i tre punti"
FINE PRIMO TEMPO: ATALANTA-ROMA 0-1 FAZIO A DAZN Questi primi 45 minuti sono una...
MKHITARYAN: "Sfida importante per la Champions, dobbiamo vincere per tornare quarti"
ATALANTA-ROMA, LE INTERVISTE PRE-PARTITA MKHITARYAN A DAZN Sentite questa partita...
BRUNO PERES: "Dobbiamo essere concentrati. Mi sento pronto, importante vincere"
ATALANTA-ROMA, LE INTERVISTE PRE-PARTITA BRUNO PERES A ROMA TV Che tipo di partita...
Atalanta-Roma, Le Formazioni UFFICIALI
24ªGiornata di Serie A
Lo 0-0 è sconosciuto: manca da 35 anni
Non si può non segnare. Atalanta-Roma non finisce 0-0 da 35 anni: era il 30 settembre...
Peres-Fazio, ecco i due ripescaggi per la svolta
Uno era finito in panchina, l'altro sembrava un esubero difficile anche da piazzare...
Atalanta-Roma è storia infinita: sempre a caccia di passaporto
Inseguimenti, sorpassi, rimonte: è una sfida da montagne russe. Come stasera: Gasperini cerca l’allungo, Fonseca la partita della svolta
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>