facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 9 aprile 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

FONSECA: "Mancano 14 partite, credo ancora alla Champions League. La partita decisa da dettagli"

ATALANTA-ROMA 2-1, LE INTERVSITE POST-PARTITA, PAULO FONSECA: "Adesso è importante lavorare sulla testa dei giocatori. Non posso dire niente di negativo alla squadra"
Sabato 15 febbraio 2020
FONSECA A DAZN

"In questo momento è importante lavorare sulla testa dei giocatori. Non è facile giocare qui, l'Atalanta è forte e crea sempre occasioni da gol. Oggi non gli abbiamo concesso molto, abbiamo fatto una buona gara dal punto di vista strategico e difensivo. Quando abbiamo preso il primo gol, la squadra è andata in difficoltà, ma non posso dire nulla rispetto all'atteggiamento della squadra. La partita è stata decisa da dettagli, abbiamo fatto una buona gara".

La sconfitta compromette la corsa alla Champions League?
"Mancano 14 partite, credo che sia possibile ancora. È difficile, ma questo campionato è equilibrato, io ci credo".

Ha preparato bene la partita, può essere il fatto che fisicamente questa è una squadra che vi ha dominato dal punto di vista fisico?
"Penso che sia sopratutto una questione mentale, fisicamente la squadra sta bene, Queste ultime due partite sono state molto intense, devo dire che la squadra deve credere che possiamo tornare come prima. E' difficile spiegare questo gol preso ma siamo in un momento che sembra che ogni tiro è gol e nelle ultime tre partite abbiamo preso 3 gol cosi. E' difficile spiegare ma io credo che con questa prestazione sono fiducioso che torneremo a breve alla vittoria."

Dal punto di vista tattico questa partita le lascia qualcosa nel futuro?
"Sì, questa è una partita diversa dalle altre. Non posso dire che dobbiamo giocare così ma in questo sistema sì. E' difficile giocare contro l'Atalanta ma con questo sistema sì, possiamo giocare, E' anche vero che non abbiamo avuto Cristante e Diawara e come unica soluzione avevamo Mancini, ma possiamo sicuramente giocare di nuovo come oggi."

Nel primo tempo tu guidavi la linea difensiva, e lasciavi giocare gli attaccanti dell'Atalanta schiena alla porta..
"Era importante che la squadra non si allungasse, che fosse corta. Penso che abbiamo quasi sempre fatto bene in questo momento e che quando abbiamo recuperato la palla non abbiamo fatto come avevamo preparato. Abbiamo sbagliato con la profondità Ma devo dire che con questa pressione dell'Atalanta non era facile."

*** *** ***


FONSECA A SKY SPORT

Deluso per aver tirato in porta una volta sola?
"Penso sia stata una partita con poche occasioni da gol per entrambe, giocare in questo campo non è facile. Nel primo tempo abbiamo disputato una buona gara difensiva, nella ripresa abbiamo preso due gol da due palle ferme e abbiamo accusato questo momento, penso che abbiamo fatto cose positive in questa partita perché qui non è facile giocare, ho visto dei segnali positivi che mi danno fiducia per il futuro"

Calo atletico nella ripresa?
"Penso che mancano ancora 14 partite e credo ancora nella Champions League. La squadra ha provato a restare sempre corta, ma l'Atalanta ci ha fatto allungare, ma penso che abbiamo controllato bene difensivamente una squadra come l'Atalanta che non ha creato tanto come fa normalmente. Come ho detto prima, ho visto delle cose che mi lasciano fiducioso"

Calo dovuto agli infortuni?
"Abbiamo molto problemi ma non vogliamo cercare scuse. Oggi abbiamo fatto una partita positiva e penso che la squadra abbia giocato bene difensivamente ma non siamo in un momento positivo, ma la squadra ha dimostrato che può fare molto meglio e penso che io debba essere il primo a crederci"

Squadra sparita troppo presto nella ripresa?
"Il problema è che abbiamo preso 2 gol in 9' e così non è facile, tra l'altro con due palle ferme. Penso che poi la squadra abbia reagito bene ma siamo in un momento che al primo errore veniamo puniti, abbiamo sbagliato i dettagli e preso due gol che hanno compromesso la nostra partita"

Chi segna nella Roma, a parte Dzeko?
"Abbiamo fatto un gol ma il problema in questo momento sono i gol che prendiamo, non è facile giocare in questo campo in questo momento e ora dobbiamo preoccuparci più della difesa che dell'attacco"

Difesa a 3 in futuro?
"Abbiamo già giocato in altre partite con la difesa a 3, oggi non ne avevamo bisogno. Voglio fare un in bocca al lupo all'Atalanta per la partita in Champions League"

*** *** ***



FONSECA A ROMA TV

Come se ne esce da un punto di vista psicologico?
"Abbiamo bisogno al momento di lavorare sulla testa dei giocatori. Oggi non è stata la partita come le altre come quella del Bologna. Non è una questione di atteggiamento o di fiducia, ma è una questione di dettagli e non è facile giocare qui con l'Atalanta. Abbiamo fatto una buona partita nel primo tempo soprattutto difensivamente. Questa squadra ha sempre avuto occasioni da gol, non abbiamo lasciato Atalanta fare il gioco che le piace. Poi abbiamo sbagliato in due occasioni. A volte è difficile spiegare, ma oggi i ragazzi oggi hanno dato."

Il 22 dicembre aveva 4 punti in più dell'Atalanta, oggi 6 in meno. Vuol dire che le cose possono cambiare velocemente...
"Mancano ancora 14 gare, in questo campionato le squadre perdono molti punti e sono il primo a credere che è possibile. Lavoriamo per cambiare questo momento difficile. Adesso dobbiamo pensare alla prossima partita e vedere la squadra le cose buone che ha fatto."

Possibile che venga coinvolta tutta la squadra in questa fase negativa?
"È difficile spiegare questi momenti. Oggi la squadra non ha avuto un problema mentale, ma ha giocato con fiducia e con il giusto atteggiamento. Abbiamo sbagliato in due occasioni ed è per questo che è difficile da spiegare. Siamo in un momento che quando sbagliamo subiamo gol, ma abbiamo preparato bene la partita contro una squadra fortissima ed è per questo che sono fiducioso. È difficile per tutti noi e per i tifosi, ma ci sono cose positive per il futuro."

La squadra non mi ha dato la sensazione di voler reagire negli ultimi 30 minuti...
"Dopo il gol subito la squadra ha tentato di cambiare la situazione. Difensivamente l'Atalanta è una squadra fortissima, anche nei duelli. Penso che i giocatori abbiano dato tutto fino al 90'."


*** *** ***


FONSECA IN CONFERENZA STAMPA

L'impressione è che la Roma fosse più forte il 31 dicembre 2019 con Zaniolo, Florenzi e Diawara.
"È difficile dire se siamo una squadra meno forte, è vero che abbiamo infortuni di giocatori importantissimi. Quando non vinciamo è normale che si pensi che non siamo forti, capisco perfettamente. La verità è che in questi mesi, con questa sconfitta, anche la fiducia dei giocatori non è la stessa. Penso che oggi non sia stata una questione di fiducia. Sono dettagli nella partita, abbiamo fatto molte cose positive, di solito creano tante occasioni da gol. Difensivamente nel primo tempo sempre bene, ma sono due dettagli che decidono la partita. Quando sbagliamo succede sempre il gol, le altre squadre hanno fatto sempre gol all'incrocio dei pali".

Qualcuno ha presentato questa partita come una finale. È stata una gara importante da cui è difficile ritornare?
"Sono tutte finali per i giocatori della Roma. Mancano quattordici partite, credo che sia possibile".

Lei si sente in discussione?
"Mai".

Parla di dettagli, ma Gollini non ha fatto una parata.
"Vero, non ha fatto una parata, c'è stata un'occasione per Pellegrini, in una gara avara di emozioni. Per concludere in bocca al lupo per l'Atalanta per la gara contro il Valencia"
COMMENTI
Area Utente
Login

Inter - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mer. 08 apr 2020 
Coronavirus, Ferrero: "Questo campionato deve finire qui"
N.1 Samp: "Lo dico con dolore perché io voglio ricominciare"
Smalling: "Quando non mi alleno passo tutto il tempo con mio figlio. Siamo desiderosi di riprendere"
"Siamo desiderosi di riprendere, ma certe cose sono più importanti del calcio"
Coronavirus, a Roma dramma case di riposo. Tra decessi e nuovi focolai: tragico bilancio nelle RSA
Sono diventate la frontiera del virus, gli unici luoghi dove crescono gli infetti. L’ultimo episodio è quello del Santa Maria della Pace a Ponte Milvio: 15 positivi e due vittime
Brescia, ribadita la volontà di non riprendere il campionato: il comunicato
Il Brescia, tramite il proprio sito ufficiale, ha aggiornato circa le ultime iniziative...
Coronavirus Roma, supermercati aperti anche a Pasqua: il piano anti-file
Aperti o chiusi i supermercati di Roma nel giorno di Pasqua e...
Donadoni: "Sono tornato in Cina, fine mese ripartiamo. Ma in Italia è dura, calcio dovrà aspettare"
È tornato in Cina, ma non ha dimenticato la sua terra regalando 16 mila mascherine...
Le grandi manovre: ripresa allenamenti verso l'ok dal 4 maggio, poi in campo dal 31?
Anche per il calcio lunedì quattro maggio potrebbe essere il giorno della riapertura,...
Un calcio mai visto prima
Il diktat che rimbomba in tutta Europa è quello di terminare i campionati, il problema...
Decreto liquidità: prestiti anche per i club di calcio?
Il calcio italiano ha fatto in questi giorni diverse richieste, ma intanto può studiare...
Perez: ok alla riduzione dell'ingaggio
Continua il dialogo all'interno dello spogliatoio della Roma per trovare un punto...
 Mar. 07 apr 2020 
Dacourt: "A Roma giocai sei mesi senza percepire stipendio. Ripresa campionati? Nessuno sa quando"
"Calciatori non obbligati a tagliarsi l'ingaggio. Ripresa dei campionati? Nessuno sa quando ne usciremo, prima di iniziare a giocare nuovamente le squadre avranno bisogno di settimane o mesi per la preparazione"
Calvo: "Non sappiamo ancora se il campionato ripartirà, ora il calcio non è prioritario"
Francesco Calvo, dirigente della Roma, è stato intervistato da Diario Olé:...
Ipotesi estrema, la serie A gioca soltanto a Roma (e in clausura anche gli arbitri)
Due ipotesi. Se si torna a giocare (a giugno) il taglio degli stipendio dei calciatori,...
Coronavirus Roma, 26 nuovi casi, 67 in tutta la provincia. Nel Lazio 118 positivi in più
D'Amato: «Calano ricoveri in rianimazione, è la prima volta»
Coronavirus, la dott.ssa del Gemelli: "Il futuro è l'isolamento: stop centri estivi e gare sportive"
Ancora una boccata d'ossigeno dai dati di oggi. Che ne pensa dottoressa Patrizia...
Tebas: "La Liga in campo il 29 maggio o il 6 giugno. La serie A è la più indebitata"
«Al momento stiamo considerando l'idea di tornare a giocare in Spagna e in altri...
Il grido di Lotito: "Incredibile vietare allenamenti in sicurezza. Non ci sono controindicazioni"
Il presidente biancoceleste ha parlato per la prima volta sulla questione: "Formello è dotato di ogni regola sanitaria. Da noi nessuno avrebbe rischiato il contagio"
Coronavirus, a Roma la fase-due di bar e ristoranti: percorsi per l'asporto e "risto bond"
Divisori trasparenti tra i tavoli. Percorsi dedicati per raggiungere il bancone,...
Coronavirus Roma, a Pasquetta task force anti pic-nic: sorvegliati anche cortili e terrazze
Le date che preoccupano di più sono state segnate con dei cerchi sui calendari appesi...
Falcao: "Cara Roma, quanto mi manchi. Neymar giallorosso è il mio sogno"
Tra un commento sull'emergenza Coronavirus e un ricordo del passato alla Roma, l'ex...
 Lun. 06 apr 2020 
Coronavirus, Sky offre lo sconto per i pacchetti Sport e Calcio: i dettagli
Considerata l'emergenza Covid-19, gli abbonati avranno la possibilità di attivare una promozione: ecco come fare
AIC, Tommasi: "I giocatori già trattavano con le società, è una follia"
Presidente Aic, "perchè ci vogliono mettere in cattiva luce?"
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>