facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 10 aprile 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

l'Uefa caccia il Manchester City dalle coppe. E ora in Italia rischiano Juventus, Inter e Roma

Venerdì 14 febbraio 2020
Il Manchester City fuori dalle coppe europee per due anni. E' la durissima e clamorosa sentenza appena emessa dalla Uefa per punire il club allenato da Pep Guaridola per le violazioni del Fair Play Finanziario.

Nel comunicato si legge che "La UEFA prende atto della decisione della Camera arbitrale indipendente dell'Organismo di controllo finanziario del club (CFCB), emessa oggi, che includeva il seguente riassunto del suo contenuto ed effetto da annunciare come richiesto dalle Regole procedurali che regolano il CFCB:

A seguito di un'audizione tenutasi il 22 gennaio 2020, la Camera Giudicatrice dell'Ente di controllo finanziario del club UEFA (CFCB), presieduto da José da Cunha Rodrigues, ha notificato oggi al Manchester City Football Club la decisione finale sul caso che è stato deferito dal CFCB.

La Camera dei giudici, dopo aver esaminato tutte le prove, ha riscontrato che il Manchester City Football Club ha commesso gravi violazioni del regolamento sulle licenze e sul fair play finanziario sopravvalutando le entrate della sua sponsorizzazione nei suoi conti e nelle informazioni di pareggio di bilancio (break-even) presentate alla UEFA tra il 2012 e 2016.

La Camera giudicante ha anche riscontrato che, in violazione del regolamento, il Club non ha collaborato alle indagini sul caso da parte del CFCB.

La Camera dei giudici ha imposto misure disciplinari al Manchester City Football Club stabilendo che sarà escluso dalla partecipazione alle competizioni UEFA per club nelle prossime due stagioni (vale a dire le stagioni 2020/21 e 2021/22) e pagherà una multa di 30 milioni di euro .

La decisione della Camera arbitrale è soggetta a ricorso in Cassazione per lo Sport (CAS). Se il Manchester City Football Club eserciterà tale diritto, l'intera decisione motivata della Camera giudicante non sarà pubblicata prima della pubblicazione della sentenza finale da parte del CAS. "

Come rilevato dalla Camera dei giudici, il club ha il diritto di presentare ricorso contro questa decisione dinanzi al Tribunale arbitrale per lo sport. Pertanto, la UEFA non commenterà ulteriormente questa decisione in questa fase".

Il Manchester City commenta così la vicenda e annuncia il ricorso: "Siamo delusi ma non sorpresi dall'annuncio di oggi da parte della Camera dei giudici UEFA. Il Club ha sempre anticipato il bisogno ultimo di cercare un organo indipendente e un processo per considerare in modo imparziale l'intero corpus di prove inconfutabili a sostegno della sua posizione. Nel dicembre 2018, il capo investigatore della UEFA ha presentato in anteprima pubblicamente l'esito e la sanzione che intendeva consegnare al Manchester City, prima ancora che fosse avviata qualsiasi indagine. Il successivo processo UEFA iha mostrato che c'erano pochi dubbi sul risultato che avrebbe prodotto. Il Club ha formalmente presentato reclamo all'organismo disciplinare UEFA, un reclamo che è stato convalidato da una sentenza CAS. In poche parole, questo è un caso avviato dalla UEFA, perseguito dalla UEFA e giudicato dalla UEFA. Con questo processo pregiudizievole ormai terminato, il Club perseguirà un giudizio imparziale il più rapidamente possibile e quindi, in primo luogo, avvierà il procedimento con il Tribunale Arbitrale per lo Sport".

Trema quindi l'Europa intera del calcio, visto che negli ultimi anni sono diversi i club che hanno "gonfiato" i ricavi aggirando le norme del Fair Play Finanziario per rispettare i paletti. In Italia, la scorsa estate il Milan aveva raggiunto una sorta di accordo per raggruppare le varie violazioni degli ultimi anni in una sanzione unica, non giocando l'Europa League di quest'anno a cui si era qualificata. Ad oggi, secondo le prime stime, le società che faticheranno maggiormente in Serie A per rispettare i limiti entro il prossimo 30 giugno, data di chiusura dei rispettivi bilanci d'esercizio, saranno Juventus, Inter e Roma, oltre il Milan stesso.
Fonte: Il Tempo
COMMENTI
Area Utente
Login

News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 08 apr 2020 
TRIGORIA, Roma in preallarme: possibile ripresa tra il 25 aprile e il 4 maggio
E' possibile ipotizzare una ripresa degli allenamenti dal 4 maggio, con una sorta...
Coronavirus, allo Spallanzani 172 (ieri 180) contagi totali, 25 (ieri 23) con supporto respiratorio
L'Ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma ha diffuso il bollettino odierno riguardo...
Il Feyenoord non riscatta Karsdorp. Torna alla Roma, poi altro prestito
Il club olandese non spenderà gli otto milioni per acquistare il terzino, ma punterà su un altro giovane
CORONAVIRUS, fuga da Wuhan: almeno 65mila in partenza
Sono almeno 65mila le persone pronte a lasciare la città cinese di Wuhan nel primo...
LA SPEZIA, crolla il ponte tra Santo Stefano Magra e Albiano, provincia di Massa-Carrara
Il crollo è avvenuto poco prima delle 10.30: il ponte sul fiume Magra che collega...
Coronavirus, Clementi: "Andremo al mare, ma con la mascherina"
Il virologo, docente del San Raffaele, prevede un'estate più serena. Ma sottolinea di non abbassare la guardia per evitare la ricaduta
Coronavirus Roma, supermercati aperti anche a Pasqua: il piano anti-file
Aperti o chiusi i supermercati di Roma nel giorno di Pasqua e...
Coronavirus Roma, sui bus solo seduti e obbligo di mascherina
Obbligo di mascherine a bordo e contapersone attivi su almeno 500 bus. Obiettivo:...
Roma, Zaniolo e Pellegrini blindati per Fonseca
Il piano di Pallotta: mantenere in rosa gli asset più importanti e lasciare una squadra competitiva al tecnico in attesa dell'accordo con Friedkin
Donadoni: "Sono tornato in Cina, fine mese ripartiamo. Ma in Italia è dura, calcio dovrà aspettare"
È tornato in Cina, ma non ha dimenticato la sua terra regalando 16 mila mascherine...
Le grandi manovre: ripresa allenamenti verso l'ok dal 4 maggio, poi in campo dal 31?
Anche per il calcio lunedì quattro maggio potrebbe essere il giorno della riapertura,...
Fonseca guarda lontano e cerca qualità e giovani
Tra videochat e telefonate, Fonseca e Petrachi già progettano la Roma del futuro....
Un calcio mai visto prima
Il diktat che rimbomba in tutta Europa è quello di terminare i campionati, il problema...
Decreto liquidità: prestiti anche per i club di calcio?
Il calcio italiano ha fatto in questi giorni diverse richieste, ma intanto può studiare...
Perez: ok alla riduzione dell'ingaggio
Continua il dialogo all'interno dello spogliatoio della Roma per trovare un punto...
 Mar. 07 apr 2020 
Dacourt: "A Roma giocai sei mesi senza percepire stipendio. Ripresa campionati? Nessuno sa quando"
"Calciatori non obbligati a tagliarsi l'ingaggio. Ripresa dei campionati? Nessuno sa quando ne usciremo, prima di iniziare a giocare nuovamente le squadre avranno bisogno di settimane o mesi per la preparazione"
Fonseca pazzo per la Roma: "Voglio rimanere qui per tanti anni"
Il tecnico: "Orgoglioso del club, i tifosi sono fantastici. Sono orgoglioso di far parte di questa grande famiglia"
CORONAVIRUS Francia, superati i 100.000 casi positivi, più di 1.400 decessi in sole 24h
Continuano a crescere i casi di coronavirus in Francia. Sono più di 100.000 (+109,069)...
CORONAVIRUS, Iss: "Sottostima dei casi, forse ci sono 10 infetti per ogni positivo"
"C'è una sottostima intrinseca, non solo in Italia ma in tutti i Paesi, del numero...
Mascherine a scuola e agli autisti dei bus: la Fase 2 nel Lazio potrebbe scattare a fine aprile
Mentre le camionette dell'Esercito, in un magazzino segreto poco lontano dall'Ardeatina,...
Calvo: "Non sappiamo ancora se il campionato ripartirà, ora il calcio non è prioritario"
Francesco Calvo, dirigente della Roma, è stato intervistato da Diario Olé:...
Coronavirus in Italia, 880 positivi in più (ieri 1.941), 604 morti (ieri 636)
Covid-19, i casi in Italia alle ore 18 del 7 aprile
Ipotesi estrema, la serie A gioca soltanto a Roma (e in clausura anche gli arbitri)
Due ipotesi. Se si torna a giocare (a giugno) il taglio degli stipendio dei calciatori,...
Coronavirus Roma, 26 nuovi casi, 67 in tutta la provincia. Nel Lazio 118 positivi in più
D'Amato: «Calano ricoveri in rianimazione, è la prima volta»
Cassano show: "Con Guardiola facevo serata, a Capello chiedo scusa. Bielsa un idolo"
Fantantonio: "Amo gricia, carbonara e amatriciana... Ora capite perché a Roma ero in quelle condizioni?"
Il documento della FIFA per l'emergenza COVID-19: estesi i contratti in scadenza il 30 giugno
Come riferito da Arancha Rodriguez su Twitter, la FIFA ha preparato un documento...
Coronavirus, la dott.ssa del Gemelli: "Il futuro è l'isolamento: stop centri estivi e gare sportive"
Ancora una boccata d'ossigeno dai dati di oggi. Che ne pensa dottoressa Patrizia...
Tebas: "La Liga in campo il 29 maggio o il 6 giugno. La serie A è la più indebitata"
«Al momento stiamo considerando l'idea di tornare a giocare in Spagna e in altri...
Bundesliga, ecco il piano per ripartire: 239 persone a partita
Dopo l'ok alla ripresa degli allenamenti delle squadre, seppur con le precauzioni...
Il grido di Lotito: "Incredibile vietare allenamenti in sicurezza. Non ci sono controindicazioni"
Il presidente biancoceleste ha parlato per la prima volta sulla questione: "Formello è dotato di ogni regola sanitaria. Da noi nessuno avrebbe rischiato il contagio"
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>