facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 1 aprile 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Roma, la Champions è appesa ai fedelissimi di Fonseca

Martedì 11 febbraio 2020
Quel «tutti sotto esame», testo del ceo Fienga durante il confronto di sabato mattina a Trigoria con l'allenatore e i giocatori, sintetizza il momento della Roma chiamata a risalire la classifica. Il 4° posto è da sempre la priorità della proprietà Usa, vecchia o nuova che sia. Quindi la zona Champions, da conquistare nelle 15 partite che mancano fino al traguardo. Fallire l'obiettivo per il 2° anno consecutivo porterebbe automaticamente al ridimensionamento, a prescindere dallo sbarco di Friedkin che permetterà comunque al club maggior libertà negli investimenti senza subire la solita pressione dall'Uefa per il rispetto fiscale dei paletti imposti dal Financial Fair Play. Lente di ingrandimento, dunque, sulla squadra e ovviamente anche sulla dirigenza. Il piazzamento in campionato avrà l'effetto della sentenza. Definitiva e senza appello: conferma o piazza pulita. In campo e in ufficio.

GRUPPO AL POTERE
Anche Fonseca, insomma, si gioca il posto da qui alla fine del torneo proprio come gran parte dei suoi giocatori. Niente di strano, va così nel calcio. Non solo a Trigoria dove la proprietà Usa ne ha comunque accolti 8 in 9 stagioni: prima di Paulo sono stati sulla panchina giallorossa Luis Enrique, Zeman, Andreazzoli, Garcia, Spalletti, Di Francesco e Ranieri. Il portoghese, come è accaduto anche a qualcuno dei tecnici che lo ha preceduto, non è stato la prima scelta della Roma, essendo stato ingaggiato dopo i no di Sarri, Conte, Gasperini, Mihajlovic e Gattuso. L'allenatore, però, ha ancora la fiducia del management di Pallotta, a cominciare dal ceo Fienga. Oggi, quindi, non è in discussione. Domani, però, non si sa. La frenata dopo la sosta di Natale ha aperto il dibattito sulla sua gestione. Che, come è successo per il lungo periodo di inattività concesso alla squadra a fine anno (9 giorni), è stata troppo morbida nei confronti dei giocatori. Ma lui, contando pure sulla risposta avuta dai test fisici, ha impostato la stagione proprio sul suo forte legame con il gruppo. Che ha sempre avuto dalla sua parte. Lo ha convinto subito, la scorsa estate. Senatori e giovani hanno accettato il suo metodo e ancora di più creduto alla sua idea di calcio. Così è con loro che vuole uscire dalla crisi. Senza fare figli e figliastri, il tecnico ha da tempo alcuni uomini di riferimento nello spogliatoio. Dzeko, diventato capitano dopo la partenza di Florenzi, è il suo principale interlocutore. Dialogo aperto già dal precampionato, quando il centravanti si comportò da professionista nel bel mezzo della trattativa con l'Inter. In quei giorni è nato il rapporto che potrebbe fare la differenza nelle prossime settimane. Oltre a Dzeko, piena sintonia pure con Smalling, Mancini, Cristante, Pellegrini, Veretout e Mkhitaryan. E con lo stesso Kolarov, nonostante il calo di rendimento del mancino che rimane leader puro e sponda autorevole anche per la dirigenza.

SENZA ALIBI
Sono, dunque, queste le figure di garanzia. Tocca a loro difendere il nuovo corso che non è rappresentato solo da Fonseca, ma anche da chi ha la responsabilità dell'area tecnica. Petrachi e i suoi collaboratori, così come chi, dentro Trigoria, sta accompagnando la Roma nel 9° anno dell'era Usa. Solo con la partecipazione alla prossima Champions sarà evitata l'ennesima rivoluzione. Ecco perché Fienga, coinvolto come riferimento della proprietà uscente ed entrante, ha insistito su quel «tutti sotto esame». E, sposando lo spirito dell'allenatore, ha chiesto di evitare di piangere in pubblico su arbitri, infortuni e sfortuna. Messaggio, a quanto pare, recepito dal gruppo che sabato ha rassicurato il tecnico, garantendo concentrazione e sacrificio. L'annata, in attesa dello scontro dretto di Bergamo contro l'Atalanta, non è ancora compromessa. Anche se, nelle 9 stagioni con questa proprietà, dopo 23 partite solo Luis Enrique (35 punti), Zeman (34) e l'ultimo Di Francesco (38) hanno raccolto meno del portoghese (39). Che domenica, durante la gita a Siena, ha fatto il punto della sitazione con il suo staff. Analisi tattica a tavola e fuori porta.
di Ugo Trani
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Ven. 27 mar 2020 
CORONAVIRUS, Oms: "Per il vaccino ancora 12-18 mesi"
"Il vaccino contro il Covid-19 è ancora lontano: ci vorranno almeno 12-18 mesi"....
Coronavirus, in Francia è morta una 16enne: è la vittima più giovane dall'inizio della pandemia
Aumentano ovunque i contagi e le vittime per il progredire della pandemia da coronavirus....
Coronavirus, oltre 25mila morti nel mondo. Oms, in Africa crisi drammatica
Presidente cinese: 'Azioni reali per migliorare i rapporti bilaterali'
Zaniolo: "Grazie ai tifosi per essermi stati vicini. Le emozioni più forti la gara al Bernabeu e..."
"Le emozioni più forti la gara al Bernabeu e la doppietta al Porto"
Nessun taglio agli stipendi, la posizione della società
"I danni prodotti da questo virus non sono soltanto sanitari, ma anche sociali....
CORNAVIRUS, Brusaferro (Iss): "Misure anti virus per mesi, impariamo a conviverci"
"L'emergenza coronavirus non sarà risolta domani o tra due settimane: dovremo immaginare...
Coronavirus Roma, dolore del padre di Emanuele, morto a 34 anni: "Tutti in pericolo, anche giovani"
Il ragazzo è deceduto a Tor Vergata il 22 marzo. Dall'autopsia è emerso che non aveva patologie pregresse. Il virologo Massimo Andreoni: "In ospedale è arrivato già grave"
CORONAVIRUS, il premier britannico Boris Johnson positivo al test
Il premier britannico Boris Johnson è risultato positivo al test per il coronavirus....
Coronavirus Roma, Spallanzani: 202 pazienti positivi, 136 dimessi. Si rafforza trend di diminuzione
Questo il bollettino odierno dell'Ospedale Spallanzani di Roma in merito all'emergenza...
Perez: "Sono ottimista per tornare a giocare. Voglio dimostrare a tutti di essere grande giocatore"
"Contento di come la gente mi abbia accolto a Roma"
Totti: "Io, ospite di casa Ilary"
«Come tutti i mariti italiani in questi giorni gioco in difesa». Francesco Totti...
Calcio, stato di crisi e cassa integrazione
Ieri è andata in scena la Giunta straordinaria del Coni a cui hanno partecipato...
Le speranze d'Italia: Zaniolo ritrovato. Tonali e Donnarumma, il futuro sorride
L'emergenza sanitaria derivante dal coronavirus ha indotto l'Uefa a posticipare...
Calciomercato Roma, l'enigma dei terzini: in sei a caccia di futuro
La difesa della Roma del prossimo anno rischia di subire un profondo restyling,...
 Gio. 26 mar 2020 
Spadafora: "È molto difficile che il campionato possa riprendere"
"Previsione ottimistica che la Serie A riparta il 3 maggio"
CORONAVIRUS, USA primo paese al mondo per numero di casi: superato Italia e Cina
I casi positivi in tutto il Paese sono 82,830, nelle ultime 24h sono 14,401 i nuovi...
Coronavirus, "segnala un assembramento": la nuova funzione sul sito del Comune di Roma
Coronavirus, adesso gli assembramenti possono essere segnalati. E' quanto prevede...
Per Smalling si muovono le big della Premier
Per Smalling si muovono le big della Premier
Coronavirus mondo, superato il mezzo milione di casi positivi. Oltre 23.000 morti
Sono più di 500mila i casi di contagio del coronavirus nel mondo, con un totale...
Coronavirus, in Italia 4.492 positivi (ieri 3.491), 662 morti (ieri 683). Superati gli 8000 morti
Coronavirus, Protezione civile: 4.492 positivi in più, trend torna in salita. 10.361 i guariti, 999 più di ieri
Coronavirus Roma, 98 contagi oggi (ieri 114). Lazio 195 nuovi positivi, è allarme case di riposo
Coronavirus, ecco il bollettino con i dati del Lazio del 26 marzo. Alessio D'Amato,...
Fonseca resta a casa (a Roma): "Mai pensato di tornare in Portogallo"
Il tecnico giallorosso studia l'italiano, si gode il piccolo Martin, è in contatto con la squadra via chat e osserva giocatori: "Qui mi sento al sicuro"
Principe Filippo morto. La smentita della Royal Family, ma qualcosa non torna: le voci sulla Regina
La notizia continua ad essere rilanciata dai tabloid britannici. Una notizia non...
Coronavirus, la polizia: ancora un nuovo modulo di autocertificazione (Scarica il Modulo)
Sul continuo aggiornamento "sono state fatte ironie", sottolinea Franco Gabrielli, ma il cambio di disposizioni governative "impone di aggiornare
El Shaarawy: "Ritorno a Roma? Mi sentivo in famiglia, ma non parlo di mercato"
Stephan El Shaarawy ha rilasciato un'intervista a Sky Sport 24 raccontando...
Gravina: "Non chiediamo soldi al Governo. Poco credibile ipotesi di fare un campionato a 22 squadre"
"Coverciano a disposizione per i posti di terapia intensiva. Potremmo arrivare al 30 luglio, vogliamo finire il campionato"
CORONAVIRUS, Fontana: "Contagiati in Lombardia aumentati troppo"
"I numeri purtroppo non sono molto belli, il numero dei contagiati è aumentato un...
Coronavirus, la Premier League pronta a ridurre gli stipendi del 50%
I club inglesi chiederanno ai calciatori di tagliarsi lo stipendio fino al 50%....
CORONAVIRUS, morto farmacista a Nettuno. La protesta: "Nelle farmacie non siamo tutelati"
Morto un altro farmacista per l'epidemia da Covid-19: è Paolo D'Ambrogi, che esercitava...
Coronavirus Roma, Spallanzani: 214 positivi, 114 dimessi o trasferiti. Conferma trend in diminuzione
Questo il bollettino medico dello Spallanzani di Roma, in merito alla pandemia legata...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>