facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 1 ottobre 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Cessione società: settimana di fuoco. Gli uomini di Friedkin a Milano per chiudere la due diligence

Martedì 21 gennaio 2020
Una settimana che più piena non si può. Non bastava lo scherzo del calendario con Juventus e Lazio, le rivali storiche, da affrontare in quattro giorni tra Coppa Italia e un derby durissimo di campionato, anche la cessione della società proprio in questi giorni potrebbe vivere un momento di svolta. A Milano da giorni sono tornati gli uomini di Dan Friedkin, una seconda delegazione è partita l'altro ieri da Houston per confrontarsi con gli advisor dello studio Chiomenti: lo studio legale che affianca il texano nella trattativa con Pallotta ha infatti affidato il dossier principalmente al proprio team milanese di avvocati.

Firmata a fine dicembre la lettera d'intenti per la cessione del club, a giorni si chiuderà la due diligence, poi si passerà alla stesura dei contratti delle varie clausole, comprese quelle riguardanti la manleva che Friedkin dovrebbe richiedere a Pallotta per tutelarsi da eventuali contenziosi già aperti contro il club o da alcune passività. A quel punto i tempi del closing dipenderanno dalle scelte dell'acquirente, affiancato da JP Morgan nell'operazione: se verrà aperta una procedura di verifica sia nazionale sia internazionale, detta in gergo tecnico "filing Antitrust", serviranno 60 giorni per completarla, quindi la cessione vera e propria della Roma slitterebbe a fine marzo-inizio aprile. Altrimenti si può chiudere già nella prima metà di febbraio. Entro 20 giorni dal closing, che vedrà passare la maggioranza della controllante Neep a un nuovo veicolo americano costituito da Friedkin, dovrò essere lanciata l'Opa sul flottante di As Roma in Borsa, nel frattempo si procederà alla nomina del nuovo Cda a cui la successiva assemblea dei soci conferirà i poteri. Passaggi preliminari di una rivoluzione che a Trigoria non sarà immediata. In una prima fase verranno infatti confermati gli attuali manager, ai quali a breve si dovrebbe unire Giorgio Brambilla, ex capo marketing giallorosso poi passato all'Inter e ora pronto a tornare nella veste di direttore dei ricavi (Chief Revenue Officer), carica lasciata scoperta da Calvo che nel frattempo è stato nominato Chief Operating Officer.

Le fortune della Roma e il futuro a breve termine, però, dipendono dalla squadra, che insegue il ritorno in Champions e al tempo stesso vorrebbe provare a riaprire la bacheca impolverata da anni. Il modo teoricamente più veloce per farlo è la Coppa Italia, ma l'ostacolo di domani è tra i peggiori possibili. Nello stadio dove finora i giallorossi hanno perso nove partite su nove (compresa una gara secca dei quarti di Coppa Italia come quella che si gioca stavolta), ci riprova Fonseca, che non potrà contare sullo squalificato Dzeko e si affiderà a Kalinic. Tornano disponibili Florenzi e Kolarov, entrambi titolari, dall'infermeria è uscito solo Fazio e oggi farà un ultimo tentativo Perotti per andare in panchina. Difficile ci riesca, a quel punto punterà il derby, lo stesso obiettivo di Mirante e Mkhitaryan, che è però più indietro dell'argentino.A. AUSTINI) - Una settimana che più piena non si può. Non bastava lo scherzo del calendario con Juventus e Lazio, le rivali storiche, da affrontare in quattro giorni tra Coppa Italia e un derby durissimo di campionato, anche la cessione della società proprio in questi giorni potrebbe vivere un momento di svolta. A Milano da giorni sono tornati gli uomini di Dan Friedkin, una seconda delegazione è partita l'altro ieri da Houston per confrontarsi con gli advisor dello studio Chiomenti: lo studio legale che affianca il texano nella trattativa con Pallotta ha infatti affidato il dossier principalmente al proprio team milanese di avvocati.

Firmata a fine dicembre la lettera d'intenti per la cessione del club, a giorni si chiuderà la due diligence, poi si passerà alla stesura dei contratti delle varie clausole, comprese quelle riguardanti la manleva che Friedkin dovrebbe richiedere a Pallotta per tutelarsi da eventuali contenziosi già aperti contro il club o da alcune passività. A quel punto i tempi del closing dipenderanno dalle scelte dell'acquirente, affiancato da JP Morgan nell'operazione: se verrà aperta una procedura di verifica sia nazionale sia internazionale, detta in gergo tecnico "filing Antitrust", serviranno 60 giorni per completarla, quindi la cessione vera e propria della Roma slitterebbe a fine marzo-inizio aprile. Altrimenti si può chiudere già nella prima metà di febbraio. Entro 20 giorni dal closing, che vedrà passare la maggioranza della controllante Neep a un nuovo veicolo americano costituito da Friedkin, dovrò essere lanciata l'Opa sul flottante di As Roma in Borsa, nel frattempo si procederà alla nomina del nuovo Cda a cui la successiva assemblea dei soci conferirà i poteri. Passaggi preliminari di una rivoluzione che a Trigoria non sarà immediata. In una prima fase verranno infatti confermati gli attuali manager, ai quali a breve si dovrebbe unire Giorgio Brambilla, ex capo marketing giallorosso poi passato all'Inter e ora pronto a tornare nella veste di direttore dei ricavi (Chief Revenue Officer), carica lasciata scoperta da Calvo che nel frattempo è stato nominato Chief Operating Officer.

Le fortune della Roma e il futuro a breve termine, però, dipendono dalla squadra, che insegue il ritorno in Champions e al tempo stesso vorrebbe provare a riaprire la bacheca impolverata da anni. Il modo teoricamente più veloce per farlo è la Coppa Italia, ma l'ostacolo di domani è tra i peggiori possibili. Nello stadio dove finora i giallorossi hanno perso nove partite su nove (compresa una gara secca dei quarti di Coppa Italia come quella che si gioca stavolta), ci riprova Fonseca, che non potrà contare sullo squalificato Dzeko e si affiderà a Kalinic. Tornano disponibili Florenzi e Kolarov, entrambi titolari, dall'infermeria è uscito solo Fazio e oggi farà un ultimo tentativo Perotti per andare in panchina. Difficile ci riesca, a quel punto punterà il derby, lo stesso obiettivo di Mirante e Mkhitaryan, che è però più indietro dell'argentino.
di A. Austini
Fonte: Il Tempo
COMMENTI
Area Utente
Login

Inter - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mer. 30 set 2020 
Venerdì giornata decisiva per Smalling, l'alternativa è Rudiger. Dalot può rientrare nell'operazione
Continua la ricerca di un difensore per la Roma. Venerdì l'intermediario che porta...
Atalanta, è il solito spettacolo: poker da applausi anche a casa della Lazio
I nerazzurri chiudono il primo tempo già in vantaggio di tre gol (Gosens, Hateboer e Gomez). Nella ripresa gol illusorio di Caicedo, ma il Papu chiude il match con un gioiello all'incrocio
GENOA, Faggiano: "La ASL ci ha fermato, non possiamo giocare sabato contro il Torino"
Il direttore sportivo del Genoa, Daniele Faggiano, è intervenuto ai microfoni di...
SPADAFORA fa chiarezza: "Non ci sono le condizioni per fermare il campionato"
Vincenzo Spadafora chiude all'ipotesi di sospensione del campionato. Intercettato...
COVDI-19, Genoa, Zampa: "I protocolli parlano chiaro, il campionato va sospeso". Poi la retromarcia
"I protocolli che abbiamo sottoscritto parlano chiaro, il campionato di serie A...
Calciomercato Roma, Jovic o Mayoral: l'attacco è Real. Smalling, si decide
La nuova offerta per Smalling è stata recapitata: 12 milioni più 3 di bonus, tra...
Ultimo assalto a Smalling
Ultima chiamata per Smalling. La trattativa per cercare di confermare il difensore...
Così l'Uefa: bastano 13 giocatori (almeno un portiere) per andare in campo
La linea la dà l'Uefa. In attesa di una risposta regolamentare italiana all'emergenza...
Il Real offre Jovic ma Fonseca pensa anche a Vlahovic
Ancora un colpo di scena in attacco in attesa del sì definitivo per Smalling. Dopo...
 Mar. 29 set 2020 
Viceministro Salute Sileri: "I giocatori smettano di abbracciarsi e baciarsi, anche dopo un gol"
Il viceministro alla Salute: "Il caso Genoa? Quando hai una squadra con 14 positivi anche disputare una partita diventa difficile"
CALCIOMERCATO Roma, un intermediario di Smalling è atterrato a Manchester
Un intermediario è atterrato a Manchester, dove tratterà con i Red Devils il difensore...
Retroscena Roma, "no" del Braga per Carmo
La Roma ci aveva provato, anche presentando un'offerta ma la risposta del Braga...
Diawara dimenticato da Fonseca: futuro giallorosso in bilico
Prima la svista sulla lista consegnata alla Lega, poi la panchina nella gara contro la Juventus mal digerita dall'entourage. Il centrocampista è al centro di una nuova bufera che lo vede lontano da Roma
Coronavirus, il campionato torna a tremare
Campionato a rischio. Il Covid-19 minaccia il regolare svolgimento del torneo: ieri...
Le giallorosse col Verona schierano Ohale
L'As Roma femminile ha ricominciato a lavorare a pieno organico in vista del match...
Il club presenta il ricorso per lo 0-3. Ufficiali le dimissioni di Baldissoni
La Roma ci prova. Oggi sarà depositata la richiesta di riserva di appello per lo...
Calciomercato, sorpresa Roma: dal Real Madrid ora può arrivare Jovic
Il Real Madrid blocca la trattativa per Borja Mayoral e apre in maniera importante per il prestito di Luka Jovic: palla in mano alla Roma, che valuta i costi dell'operazione. Intanto il Leicester ci prova per Ibanez
 Lun. 28 set 2020 
CALCIOMERCATO, proposto Lacazette alla Roma
La scorsa settimana un paio di intermediari hanno proposto Alexandre Lacazette...
Gandini: "Essere accostato nuovamente alla Roma dopo il cambio di proprietà mi fa molto piacere"
Umberto Gandini, presidente della Legabasket italiana ed ex amministratore delegato...
La Roma è bella ma non basta
Nella notte più difficile, Paulo Fonseca si tiene stretto la panchina della Roma....
 Dom. 27 set 2020 
FONSECA: "Non sono soddisfatto del risultato. Dzeko era sereno e molto motivato"
ROMA-JUVENTUS 2-2, LE INTERVISTE POST-PARTITA, PAULO FONSECA. “Abbiamo fatto una buona partita. Totale fiducia nella società"
VERETOUT: "Abbiamo avuto troppa fretta e subìto il secondo gol. Con l'uomo in più devi vincere"
ROMA-JUVENTUS 2-2, LE INTERVISTE POST-PARTITA VERETOUT ROMA TV Seconda doppietta...
Roma-Juventus 2-2, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Veretout MVP, Dzeko sprecone. Fonseca, perché solo due cambi?
Ronaldo salva una brutta Juve: con la Roma finisce 2-2
Doppiette di Veretout e CR7 con un rigore a testa. I giallorossi sprecano e non sfruttano la superiorità numerica (rosso a Rabiot)
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>