facebook twitter Feed RSS
Sabato - 26 settembre 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

FONSECA: "C'è la possibilità della difesa a tre. Mercato? Non compriamo giocatori per fare numero"

ROMA-JUVENTUS, LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA: "Sarri è un grandissimo allenatore. Spinazzola non è pronto, Cristante sarà convocato"
Sabato 11 gennaio 2020
Paulo Fonseca è intervenuto nella conferenza stampa alla vigilia della partita contro la Juventus. I giallorossi vengono dalla sconfitta interna contro il Torino e l'allenatore portoghese ha bisogno di una vittoria che riaccenda l'entusiasmo tra i tifosi. Ecco le sue parole:

La Juventus sta cambiando mentalità con Sarri. Che cosa ne pensa?
"Io non conosco bene il passato della Juventus con il precedente allenatore. Lo conosco con Sarri, è un grandissimo allenatore, uno dei migliori d'Europa. Ha un'idea positiva di calcio che mi piace molto. Ha iniziato in questa stagione con la Juventus, ma sta costruendo una squadra molto forte."

E' tornato in gruppo Cristante, è pronto?
"Cristante è pronto, si è allenato tutti questi giorni. Sta bene, non è nella migliore condizione, ma è pronto per essere convocato."

Come sta Spinazzola?
"Non si è allenato questa settimana per un virus. Solamente oggi si allena con noi, non è nella miglior condizione fisica per giocare dall'inizio questa partita."

Sta valutando di giocare con la difesa a tre?
"Vediamo domani. C'è una possibilità sempre, ma vediamo."

Le avversarie della Roma si stanno migliorando sul mercato. E' un rischio per la Roma non farlo? Mi riferisco in particolare agli attaccanti. Si aspetta che questo mercato possa svilupparsi?
"Io ho parlato ed ho detto che non mi piace molto il mercato di gennaio. Non è facile trovare giocatori pronti da mettere in squadra. Per me questo mercato può essere un'opportunità di comprare giocatori per il futuro. Abbiamo queste due possibilità, non è facile trovarne di pronti ad entrare in squadra. Se avremo opportunità di trovare un calciatore così staremo attenti. Parlo costantemente con Petrachi per questo tipo di situazioni. Vediamo, sempre con l'intenzione di migliorare la squadra. Non vogliamo fare numero, solamente migliorare la squadra."

Kalinic ha fatto l'ultimo gol un anno fa e Dzeko non ha segnato molto. E' un problema della prima punta o anche degli altri?
"E' vero che dobbiamo fare più gol, ma non sono preoccupato del numero dei gol di Dzeko o degli altri. Zaniolo ha più gol degli altri esterni. Quando faccio l'analisi della squadra è importante se la squadra crea situazioni, dobbiamo fare più gol, ma le occasioni da gol sono molte. E' più importante."

Si chiude il girone d'andata. Non avete mai vinto contro le prime sette in classifica? Cosa serve per il salto di qualità?
"Per me questa squadra ha giocato sempre bene con le migliori del campionato. E' vero che abbiamo perso con l'Atalanta e con il Parma, ma abbiamo giocato sempre bene e con coraggio contro le migliori del campionato. Il problema non è contro queste squadre, sono più preoccupato quando giochiamo contro il Genoa o il Torino, rispetto a quando lo facciamo con Juventus, Inter o Napoli. E' una questione di mentalità, di ambizione. Ne ho parlato coi calciatori: la partita contro il Torino non è stata una questione di atteggiamento, ma dobbiamo volere di più. Se vogliamo andare vicino alla Juventus non possiamo sbagliare questo tipo di partite. E' una questione di mentalità e stiamo lavorando per cambiarla."

E' più avanti Cetin o Fazio nella difesa a tre?
"Non ne parlo perché non posso dire se sarà così."

Si è lamentato del fatto che si giocava troppo. La preoccupa che la Roma giocherà sempre in notturna?
"Abbiamo già passato un periodo così. La squadra ha risposto molto bene quando ci sono state molte partite. Gennaio è molto importante per noi e non credo ci sia un problema."

Come sta Kluivert? Disponibile per il Parma?
"No. Si allenerà dalla prossima settimana."

E' meglio l'Inter o la Juventus nel gioco che esprimono?
"Sono completamente diverse nel modo di pensare il gioco. Non preferisco nessuna delle due, mi piacciono entrambe. Sono due squadre con idee molto forti dell'allenatore. L'idea di Conte è molto marcata, lo stesso per Sarri. Sono due forme diverse, ma mi piacciono entrambe."

La poca cattiveria sotto porta dipende dalla mentalità?
"Anche. Manca un po' di aggressività in questo momento, è un problema di questa squadra. Il problema non è creare la situazione, ma stiamo lavorando per migliorare questo momento ed è una questione di aggressività."

Per i tifosi romanisti Roma-Juventus non è una partita normale. Ha visto l'atteggiamento giusto negli occhi dei calciatori in settimana per rendere orgogliosi i tifosi?
"Sì. I calciatori si sono allenati molto bene questa settimana, ma lo abbiamo fatto anche la settimana precedente ed abbiamo perso. La Juventus non è una partita normale, so che è speciale. Dobbiamo capire che è una partita che non possiamo sbagliare. Concentrazione totale. E' una partita per cui i calciatori sono molto motivati. Quando abbiamo questo tipo di partite non sono preoccupato, lo sono di più contro Torino e Sassuolo. In queste partite importanti concentrazione e motivazione sono alte."

Punta ancora su Under? Se arrivasse un'offerta importante può partire?
"Non pensiamo a questa situazione. Sta migliorando fisicamente e tatticamente, non gioca perché Zaniolo sta facendo bene."

Contro la Juventus che atteggiamento difensivo bisogna avere?
"Come contro l'Inter. In questo tipo di partite devi avere grande rigore difensivo. Non possiamo sbagliare in difesa contro queste squadre. Il nostro modo di difendere è lo stesso: alti, lontani dalla porta, squadra corta e senza spazi tra le linee. La Juventus è molto forte quando cercano lo spazio tra le linee, dobbiamo essere concentrati e corti."

Lei preferisce giocare contro una squadra cattiva e concreta o contro una squadra più abile nel palleggio, ma meno ossessionata dal risultato?
"Quando l'allenatore ha intenzione di far giocare bene la squadra non cambia. Sarri è un allenatore a cui piace fare un buon calcio e l'intenzione è di farlo alla Juventus. E' arrivato in questa stagione però, sta cambiando il modo di giocare. Non so se avete fatto questo pensiero: le squadre più forti e con un'idea di gioco sono quelle che hanno tenuto l'allenatore come Lazio o Atalanta. Cambiare non è mai facile. Il lavoro di Sarri è all'inizio."

Nel corso degli anni riuscirà ad arrivare al vertice con il gioco e con le idee o servono soldi e stadio?
"Tutti sanno che è l'anno zero della Roma. Stiamo lavorando per tornare la Roma più forte. In poco tempo si stanno creando le condizioni di una squadra che potrà lottare contro Juventus e Inter. Succederà in poco tempo."

Allenerebbe la Juventus?
"Non penso al futuro. Sto bene alla Roma e non penso a nient'altro."



COMMENTI
Area Utente
Login

Inter - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Dom. 06 set 2020 
Calciomercato Atalanta, problemi per Karsdorp: chiesto Zappacosta
Era molto vicino l'arrivo di Karsdorp all'Atalanta, ma l'operazione ora rischia...
Cellino: "Tonali milanista, ma avrei voluto portarlo alla Roma"
Sull'onda della cessione di Sandro Tonali al Milan, Massimo Cellino offre una panoramica...
Immobile: "Mi ispiravo a Totti, ma somiglio a Paolo Rossi"
L'attaccante della Lazio e della Nazionale: "I gol dell'Italia più emozionanti sono quelli di Grosso e Tardelli, il mio quello alla Finlandia"
Calciomercato, la Roma su Chiesa
I giallorossi sondano il terreno per il talento italiano
Roma, in campo c'è ancora troppo di Pallotta
Più che la prima Roma di Friedkin, è ancora quella di Pallotta. Da Fonseca ai titolari...
Dzeko si riavvicina, Smalling resta invece in sospeso
Uno si riavvicina d'improvviso, l'altro resta in sospeso. Il mercato della Roma...
Petrachi: "Volevo solo cacciare le spie"
Dalla raccomandata in cui gli veniva comunicato il licenziamento sono passati quasi...
 Sab. 05 set 2020 
E. Viola:"Cambio proprietà ha lasciato stesso management di prima, tanto vale che restasse Pallotta"
Ettore Viola: "Il cambio di proprietà ha lasciato lo stesso management di prima, tanto vale che restasse Pallotta"
Affare Under-Milik, il Napoli chiede alla Roma il giovane Edoardo Bove
Un affare che rimane ancora bloccato. La trattativa tra la Roma e il Napoli per...
La Roma senza 17 giocatori ne fa 4. Contro la Samb brilla Villar
I giallorossi vincono 4-2 con reti di Veretout, Perotti, Mkhytarian e Antonucci. Tra nazionali (13) e positivi al Covid (4), giudizi rimandati. Ma Gonzalo da trequartista ha ben impressionato
Petrachi: "Volevo proteggere la Roma, sono rimasto solo contro tutti"
Ds licenziato: avevo chiesto di allontanare chi svelava segreti
Fonseca in allarme: la rosa è in rosso. Oggi amichevole, il 19 l'esordio e la squadra è incompleta
Il primo test stagionale a Trigoria contro la Sambenedettese è lo specchio di come...
Roma, da Pruzzo a Ghini: "Friedkin? Ora risvegli il gigante..."
Era talmente tanto attesa la prima intervista di Dan Friedkin e del figlio Ryan...
Fonseca apre il cantiere Roma
Con mezza squadra assente, tra impegni con le nazionali e giocatori positivi al...
 Ven. 04 set 2020 
Italia-Bosnia 1-1: Dzeko apre, Sensi pareggia L'attaccante della Roma sblocca al 58', il centrocampi
L’attaccante della Roma sblocca al 58’, il centrocampista dell’Inter replica al 67’. Immobile e Zaniolo in campo nei venti minuti finali
Mkhitaryan: "Credo che il calcio italiano sia sottostimato. Pedro è un grande giocatore"
"Sono pronto a dare tutto per portare la squadra al successo"
"Vincere? Serve tempo". I Friedkin avanti adagio
«Riteniamo che la Roma sia un po' come un gigante addormentato e non c'è motivo...
Roma, i Friedkin e la favola del gigante che dorme
Un avvicinamento per gradi, il silenzio, una video chiamata a Fonseca, poi l'intervista...
Riduzione dei tamponi, il Cts risponde con un altro no
Niente cambio di protocollo del calcio professionistico, cioè no alla riduzione...
Suarez spinge Dzeko verso la Juve. Smalling, la trattativa è piena di insidie. Lo Spartak su Perotti
È sempre stato il primo obiettivo. Anche adesso che è tornato a Manchester. La Roma...
 Gio. 03 set 2020 
Diaconale: "Il nostro obiettivo è lo Scudetto. Scorso anno ci è scappato per circostanze sfortunate"
Le parole del direttore della comunicazione biancoceleste: "Vogliamo vincere il campionato italiano, le condizioni ci sono tutte"
SERIE A 2020/2021 - Anticipi e Posticipi 1ª - 4ª Giornata, Programmazione Televisiva
La Serie A 2020/2021 prende forma. Dopo la compilazione dei calendari adesso ci...
Dzeko: "Ogni anno si dice che lascio la Roma. Non è il momento di parlare di mercato"
"Peccato giocare con l'Italia in un momento così"
Moscardelli, che entrata: "Roma? Difficile per Friedkin fare peggio di chi lo ha preceduto!"...
L’ex attaccante: “Dopo Lewandowski, Dzeko è l’attaccante più forte d’Europa. Contento del cambio di proprietà”
LA PRIMA INTERVISTA DI DAN E RYAN FRIEDKIN
Dan Friedkin: "Gestiremo il club con professionalità, ma prima di tutto è una passione. Vogliamo vincere, ma serve pazienza". Ryan: "La Roma è un gigante addormentato, può competere a tutti i livelli"
In Argentina: "Messi rimane a Barcellona". Il padre conferma: ecco le novità
Secondo TyC Sports, la tv che per prima aveva dato la notizia del buro-fax con cui Messi intendeva svincolarsi dal Barça, ora Leo avrebbe deciso di far marcia indietro. Si parla di un altro anno nel club della vita, prima di un congedo degno dei sui vent‘anni in blaugrana.
Friedkin in campo prima dell'avvio
Nel più totale silenzio e con la massima riservatezza che li ha contraddistinti...
E Calafiori ora vuole convincere Fonseca
Quella di quest'anno per Riccardo Calafiori potrebbe essere la stagione della conferma...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>