facebook twitter Feed RSS
Domenica - 16 febbraio 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Pellegrini più Zaniolo: il 2020, l'anno dei due signori

Sabato 04 gennaio 2020
Pellegrini-Zaniolo, Zaniolo-Pellegrini, comincia l'anno della verità per la coppia d'oro. Della consacrazione definitiva, in Italia (con la maglia giallorossa) e in campo internazionale, fino alla definizione del loro futuro, possibilmente nella Roma, almeno è quanto si augurano i loro fans e gli stessi dirigenti a Trigoria, quelli attuali e magari quelli futuri. Per vincere non si vendono i campioni, nemmeno i campioncini. Specie se sono due punti fermi dell'allenatoere. Lorenzo è un po' il cocchetto di Fonseca, ne parla sempre con gli occhi brillanti («è un bravo ragazzo, è un giocatore molto intelligente, con forte carattere. Per me è uno dei miglior giocatori italiani in questo momento»). Tanti lo vogliono capitano - con tutto il rispetto per quello attuale, Florenzi - compreso Totti, che gli ha consegnato idealmente la sua fascia lo scorso giugno, il giorno dell'addio alla Roma e lui, per la prima volta, l'ha indossata da titolare nella partita di San Siro contro l'Inter, lo scorso 6 dicembre.

RESPONSABILITÀ
Pellegrini ne ha di responsabilità addosso, pian piano aumentano. 1) Portare la Roma in Champions League. 2) Mantenere alto il livello della prestazione per poi essere protagonista al prossimo Europeo. Mancini, il ct dell'Italia, lo utilizza come jolly offensivo, da mezz'ala in su; nella Roma, dopo il fonsechiano esperimento iniziale come centrale di centrocampo (a due), è stato riportato nel ruolo ritagliato su di lui da Di Francesco (così come lo stesso Eusebio si è inventato Zaniolo esterno di destra). Lorenzo, un dieci alla Totti con la maglia numero sette alla Pizarro, si è calato alla perfezione nel ruolo di fantasista, specialmente come uomo assist, sette in campionato (3 con il Sassuolo, 1 con il Bologna, 1 con Brescia, 1 con Verona e 1 con Spal), due in Europa League con il Basaksehir a Istanbul, meno come realizzatore, una rete soltanto (a Firenze, nell'ultima del 2019), più la mezza contro la Spal la settimana precedente (poi, autogo di Tomovic). Comincia il 2020 calcistico (domani c'è Roma-Torino) e gli esami sono aperti anche per Zaniolo, l'altro gioiello che la Roma ha intenzione di bloccare, perché le lusinghe arrvano sia per l'uno sia per l'altro. E le lusinghe a suon di milioni fanno sbandare chiunque, giocatori e club, specialmente la Roma che sta molto attenta ai conti e quindi a far quadrare i bilanci con le plusvalenze e i due a bilancio sono a zero o quasi. Pellegrini ha un contratto che scade nel 2021 ma il problema è quella clausola (30 milioni appena) che lo porta ad essere sempre in balia dei venti. Zaniolo ha invece un contratto più lungo, rinnovato (e adeguato) lo scorso agosto. E' chiaro che il livello si è alzato e per blindarlo dovrà essere ritoccato ulteriormente. Diciamo che tra i due, c'è più fretta per Pellegrini che non per Zaniolo, ma più di tanto quest'ultimo non può aspettare. Nicolò adesso deve solo pensare a fare ciò che ha fatto fino a ora: prestazioni di livello, gol (sei in totale tra campionato e coppa), assist (quattro). Ormai non parliamo più del ragazzino di belle speranze: Nicolò è una certezza, lo dimostrano le attenzioni su di lui della Premier e del ct della Nazionale, che addirittura lo convocò senza che avesse mai esordito in serie A. Contro il Toro lo scorso anno, Zaniolo segnò un gol bellissimo, da terra, fu la conferma della sua forza, che però svanì nella sfida con il Porto e con l'allontanamento di Di Francesco. Con Ranieri non s'è preso, cosa invece che non è accaduta con Fonseca, che gli ha subito riconsegnato un ruolo da protagonista: su sedici presenze in campionato, solo in tre occasioni è partito dalla panchina (con Sassuolo, Bologna e Lecce), mentre in Europa solo una volta (in casa del Wolfsberger). Pure per lui il 2020 sarà l'anno della Nazionale. L'Europeo, magari non da protagonista. Ma non si sa mai.
di Alessandro Angeloni
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Champions - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Sab. 15 feb 2020 
PAU LOPEZ: "Abbiamo perso troppi punti ultimamente, ma possiamo ripartire da questa gara"
ATALANTA-ROMA 2-1, LE INTERVSITE POST-PARTITA PAU LOPEZ A DAZN Sei d'accordo con...
Fonseca, panchina piatta. Difficile ripartire con questi giocatori
L'impossibilità di sterzare dalla panchina. Di svoltare, di effettuare un cambio...
FONSECA: "Mancano 14 partite, credo ancora alla Champions League. La partita decisa da dettagli"
ATALANTA-ROMA 2-1, LE INTERVSITE POST-PARTITA, PAULO FONSECA: “Adesso è importante lavorare sulla testa dei giocatori. Non posso dire niente di negativo alla squadra”
GASPERINI: "Il campionato è ancora lungo, ma crediamo di poter arrivare davanti alla Roma"
ATALANTA-ROMA 2-1, LE INTERVSITE POST-PARTITA, GIAN PIERO GASPERINI: “Avevamo qualche difficoltà ad essere pericolosi nel primo tempo. Il vantaggio sulla Roma non è definitivo”
Palomino e Pasalic ribaltano la Roma: lo "spareggio" Champions è dell'Atalanta
Inutile il vantaggio di Dzeko, nella ripresa la Dea firma il sorpasso e consolida il quarto posto in solitaria
MKHITARYAN: "Sfida importante per la Champions, dobbiamo vincere per tornare quarti"
ATALANTA-ROMA, LE INTERVISTE PRE-PARTITA MKHITARYAN A DAZN Sentite questa partita...
Lo 0-0 è sconosciuto: manca da 35 anni
Non si può non segnare. Atalanta-Roma non finisce 0-0 da 35 anni: era il 30 settembre...
Se Fonseca vive nel presente
Un grande poeta che Paulo Fonseca ammira, il portoghese Fernando Pessoa, sosteneva...
Senza Champions Smalling a rischio. Ancelotti lo vuole nel suo Everton
L'Everton punta Smalling. Il centrale inglese è l'uomo più esperto della difesa...
Atalanta-Roma è storia infinita: sempre a caccia di passaporto
Inseguimenti, sorpassi, rimonte: è una sfida da montagne russe. Come stasera: Gasperini cerca l’allungo, Fonseca la partita della svolta
Villar: "Non iniziate a paragonarmi a De Rossi... Petrachi e Fonseca mi hanno dato grande fiducia"
Il giovane centrocampista spagnolo ha parlato della nuova esperienza: “Ho sentito che la Roma scommetteva più su di me e ho deciso"
Roma, la notte della verità: a Bergamo ultima chiamata per la Champions
Dentro o fuori, il significato del match di Bergamo è evidenziato in classifica....
Femminile: l'As Roma sfida l'Hellas
Ricomincia il campionato dell'As Roma femminile. Oggi alle 14.30 le giallorosse...
 Ven. 14 feb 2020 
Manchester City escluso dalla Champions per violazioni del Fair Play finanziario
Esclusione dalla Champions League per le prossime due edizioni e multa di 30 milioni di euro. È questa la sanzione durissima che la Uefa ha inflitto al Manchester City per le violazioni in materia di Fair Play finanziario.
VALENCIA, Florenzi sfortunato: si ferma per la varicella
VALENCIA (Spagna) - L'esperienza spagnola di Alessandro Florenzi fin qui non...
GASPERINI: "Match decisivo? No, ci sono ancora 15 gare. La Roma arriverà molto motivata"
ATALANTA ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI GIAN PIERO GASPERINI: "Noi siamo più sereni, ma è il campo che parla”
Mancini e Spinazzola, dolci ricordi. Ma gli ex della Dea ora vogliono la Champions
Giocavano nell'Atalanta, domani dovranno provare a batterla per invertire la rotta e agganciare i nerazzurri al quarto posto
Caso Petrachi: per il futuro idea Paratici o Faggiano
In un colpo solo è riuscito a far arrabbiare tutti: dirigenti attuali, futura proprietà,...
 Gio. 13 feb 2020 
Mkhitaryan: "Tutti dovranno essere pronti a prendersi le proprie responsabilità nelle prossime gare"
"Sappiamo dell'importanza del match contro l'Atalanta"
Senza Champions serviranno 150 milioni da investire
Dan Friedkin studia la Roma e i possibili scenari che potrebbero aprirsi per il...
Ranieri: "Non mi aspettavo crisi Roma, hanno influito il cambio di proprietà e infortunio Zaniolo"
"Stagione non compromessa con la Champions a 3 punti. Daniele De Rossi allenatore? Fa bene ha carisma"
Ciclone Petrachi
Ci risiamo. Un direttore sportivo della Roma, in questo caso Petrachi, che diventa...
 Mer. 12 feb 2020 
Gasp-Fonseca, sliding doors: si giocavano la Roma, ora si giocano la Champions
I due tecnici che in estate si sono contesi la panchina giallorossa, sabato a Bergamo si giocheranno un bel pezzo di qualificazione al massimo trofeo continentale
Dzeko sul banco degli imputati È davvero lui il leader della Roma?
Leader o non leader, ma soprattutto ancora bomber oppure no? Il cigno di Saravejo,...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>