facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 14 agosto 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

La notte dei miracoli di Mirante, il ragioniere non va in pensione

Sabato 07 dicembre 2019
Ora il primo posto dovrà difenderlo seduto davanti alla tv sul divano di casa. Quasi il contrappasso per un irrequieto come Antonio Conte, che le ultime energie della sua partita le ha spese per manifestare una frustrazione rabbiosa. Probabile che il destinatario del suo nervosismo che a fine partita quasi gli faceva dimenticare il consueto saluto al tecnico rivale, fosse un portiere di 36 anni che Conte ha conosciuto ragazzino nella Juve e che a San Siro non avrebbe nemmeno dovuto giocare. Oggi Antonio Mirante è l'uomo che ha interrotto la serie dell'Inter, sempre a segno in questa stagione, 19 partite di fila trovando almeno un gol, e che ha offerto alla squadra che aveva accompagnato anche in B - giocò 7 incontri con la Juve del dopo Calciopoli - l'occasione di tornare davanti.

Eppure nelle immagini che i calciatori interisti studiavano da giorni il suo volto non compariva mai. Il posto ad Antonio Mirante lo ha liberato solo giovedì mattina un infortunio muscolare capitato a Pau Lopez, il portiere da 23 milioni di euro che Fonseca aveva preteso in estate per la capacità di costruire il gioco segnando il nuovo record di spesa della società per quel ruolo. La differenza l'ha fatta la mano distesa da Mirante tra Vecino e il gol, dopo 180 secondi della ripresa. Un tuffo mica male per una "riserva" che a Bologna avevano pensionato già 18 mesi fa, spedendolo a Trigoria insieme a un assegno per assicurarsi il polacco Skorupski. E invece a Roma continuano a scoprire quanto Antonio sia ancora utilissimo, lì tra i pali, pur senza piedi da regista come vorrebbe Fonseca. E già un anno fa convinse Ranieri a preferirlo a Olsen.

In fondo non è mai troppo tardi per Mirante, che il diploma da ragioniere lo ha preso nel 2013, a 30 anni suonati, e per assaggiare la Champions League ha dovuto aspettare addirittura i 35, quando molti suoi coetanei sono già da tempo a fare i conti con la "pensione". Eppure da ragazzino era un enfant prodige: la Juve lo prese nel 2000 dal Club Napoli Castellammare, lo stesso club da cui 13 anni dopo il Milan prelevò Donnarumma. Conte è stato il suo capitano fino al 2004, da terzo di una squadra che aveva già Buffon. E a cui oggi offre l'occasione insperata di un nuovo sorpasso in classifica. L'ultimo regalo alla squadra in cui è cresciuto. Mirante s'è preso la soddisfazione di fermare Lukaku e Lautaro, due che, prima della serata di ieri, in campo insieme marciavano al ritmo di un gol ogni 54 minuti. Poteva finire male e invece è stato un piccolo trionfo personale. Ma in fondo, per Antonio, non è mai troppo tardi.
di M. Pinci
Fonte: La Repubblica
COMMENTI
Area Utente
Login

Rassegna Stampa - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Gio. 13 ago 2020 
Roma su Meret e Perin
Pau Lopez, costato 23,5 più la metà di Sanabria, ha deluso
Boniek: "Friedkin? Credo che servirà un anno di transizione, per poi spiccare il volo"
"Mi auguro che nei disegni della nuova proprietà ci sia davvero quello di rendere la Roma un grande club"
Roma, lo stadio sarà tutto tuo
Per Friedkin la proprietà dell'impianto di Tor di Valle sarà riferita alla società
Torreira-Diawara, lo scambio in regia che rende tutti felici
Lo scambio tra Torreira e Diawara è un'ipotesi più che concreta. Roma e Arsenal...
Roma, Pau Lopez problema numero 1
Problema numero uno. Se prima della pandemia il rendimento di Pau Lopez poteva essere...
Il D-Day della Roma: lunedì c'è Friedkin
La nuova Roma nasce di lunedì. E pazienza che sia il giorno 17 del mese: quel numero...
 Mer. 12 ago 2020 
La Raggi va avanti e per Tor di Valle ora c'è ottimismo
L'annuncio da parte della sindaca Virginia Raggi della sua nuova candidatura ad...
Rosa da snellire: almeno 12 gli esuberi con obiettivo 100 milioni di plusvalenze
Priorita alle cessioni: dodici, forse anche di più gli elementi che la Romavorrebbe...
Kalinic torna all'Atletico Madrid. Il vice Dzeko può essere Bustos
Davanti c'è solo Dzeko, considerando che Kalinic tornerà all'Atletico Madrid nonostante il buon finale di stagione
Dzeko non molla, la Roma è sua
Il suo futuro nella Capitale il bosniaco l'ha scelto la scorsa stagione quando ha rinnovato il contratto fino al 2022
La Roma in borsa vale 63 milioni. Caso portieri: ora sogna Cragno
Il classe 1994 è valutato dal Cagliari più di 20 milioni ma la Roma potrebbe inserire alcune contropartite
Grandi manovre per Friedkin. Nel CdA il banchiere-tifoso Barnaba
Prendi questo. Fidati. No, parla con quell'altro. Sono i giorni dei più svariati...
Friedkin ha scelto, Pellegrini è il futuro
Se non ci fosse stato il passaggio di consegne da Pallotta a Friedkin, il suo futuro...
Roma, Friedkin avvia la rifondazione
In attesa del closing di lunedì 17 agosto, Friedkin già lavora per la Roma che verrà....
 Mar. 11 ago 2020 
Roma, difesa sotto accusa. Tre rinforzi per Fonseca
In questa stagione, la Roma di Paulo Fonseca ha subito ben 63 gol in 49 gare, con...
Roma, il piano di Friedkin diviso in due
In attesa di scegliere il ds, fiducia a Fienga, Calvo e Zubiria
 Lun. 10 ago 2020 
Ora Marotta studia l'assalto alla Juve. E prova per Smalling
La Fiorentina chiede troppo per Milenkovic, così l'Inter adesso punta sull'inglese ex Roma
Florenzi e un destino già da ex, ma l'ingaggio frena le trattative
Nessuno spazio nella Roma, i 3 milioni di stipendio sono un ostacolo. Atalanta e Cagliari pensano a lui
Roma, tentazione De Rossi sulla scia di Pirlo
Il tempo, non il vento, gonfia la vela giallorossa di Fonseca. Più si allontana...
La rivoluzione a Trigoria può attendere: società bloccata fino al closing
Congelate gran parte delle operazioni di mercato in entrata e uscita
Di Francesco a Cagliari vuole Florenzi e Juan Jesus
L'arrivo del tecnico a Cagliari potrebbe aprire un nuovo asse di mercato
Rivoluzione romanista
Tutti in bilico, come logico che sia. Nella Roma oggi nessuno può sentirsi sicuro...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>