facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 24 settembre 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

CONTE: "Non abbiamo rischiato contro un'ottima squadra come la Roma. Potevamo essere più cattivi"

INTER-ROMA 0-0, LE INTERVISTE POST PARTITA, ANTONIO CONTE: "Mirante è stato superlativo e il migliore in campo"
Venerdì 06 dicembre 2019
CONTE A SKY SPORT

Rammarico perché avete creato tanto? Cosa è mancato?
"Si quando parlate di possesso palla, alla fine vai a vedere la partita e vedi che Mirante è il migliore in campo. Non penso che oggi abbiamo rischiato contro un'ottima squadra come la Roma. Un grande merito va ai ragazzi perché pensano che abbiano dato tutto. Sono partite dove devi fare gol. Abbiamo indotto la Roma all'errore. Potevamo essere molto più cattivi sotto rete e avremmo portato a casa i tre punti ma niente da rimproverare ai calciatori perché hanno dato tutto."

Come sta Candreva?
"Non lo so sinceramente, adesso è l'ultimo pensiero. Pensiamo alla partita, pensiamo a riposare. Non mi va di parlare di giocatori infortunati o no. Ci aspetta la partita con il Barcellona, chi scenderà in campo darà l'anima."

Invidia le alternative della Roma?
"Come ho detto in conferenza, dobbiamo cercare di arrivare fino alla sosta di Natale. Sappiamo le difficoltà che abbiamo ma sono orgoglioso perché questi ragazzi rispondono in maniera importante. Il pubblico ci deve sostenere come ha fatto oggi e ci deve aiutare perché è un momento in cui tutti dobbiamo fare necessità e virtù. Oggi mi è dispiaciuto sentire dei fischi su stop sbagliati di alcuni giocatori, questa cosa non aiuta l'Inter. Devono capire che ci devono supportare e non devono al primo errore criticare. Non è facile giocare a San Siro, c'è bisogno dell'aiuto di tutti. Non bisogna diventare presuntuosi."

Fate un allenamento specifico per recuperare palla alti?
"Ci sono aspetti positivi e negativi. Quando vai a fare una pressione alta la possibilità di andare a tirare è immediata ma comunque è dispendioso e se saltano la prima pressione il campo alle spalle si spalanca. Bisogna essere attenti a farlo e penso che oggi i ragazzi lo abbiano fatti. Loro sono stati molto bravi a palleggiare. Questa è una cosa che facciamo o alterniamo."

Nel secondo tempo avete avuto più coraggio nell'accorciare in avanti...
"Però è dispendioso. Da seduti dietro a un video. è faticoso andare lì e difendere con 50 metri di campo. Non è questione di coraggio o non coraggio ma di che dose di follia e benzina hai. Stiamo giocando continuamente, è un momento di difficoltà. Ci proveremo."

*** *** ***


CONTE A INTER TV

Ecco il primo 0-0 della stagione. Oggi è mancato il gol, per la prima volta quest'anno.
"Considero questo pareggio come qualcosa di positivo, visto l'impegno dei ragazzi che hanno dato veramente tutto. Sono molto contento, anche se queste sono partite nelle quali devi far gol. Abbiamo creato delle occasioni importanti, ma siamo stati imprecisi sotto porta. Non abbiamo concesso niente alla Roma, perché non mi ricordo opportunità importanti da parte loro. La prestazione c'è stata: è un peccato, perché penso che avremmo meritato di vincere. Ora recuperiamo energie e cerchiamo di mantenere i giocatori a disposizione in vista di martedì".

La Roma aveva segnato molto nelle ultime partite, oggi i giallorossi hanno costruito poco o niente.
"Non è semplice giocare contro la Roma, perché loro oggi avevano tanti palleggiatori e potevano creare problemi. Noi siamo stati bravi nella pressione alta: bravissimi i ragazzi a rubare palla. Peccato, perché potevamo finalizzare questa pressione in maniera migliore e vincere la partita. Bisogna continuare così: c'è l'aspetto positivo del clean sheet, ma anche l'aspetto negativo di non aver fatto palla. Lukaku, Lautaro, Vecino e Brozovic potevano far gol: erano occasioni belle. Ma complimenti ai ragazzi, perché hanno dato tutto. Anzi, se proprio devo dire qualcosina mi dispiace che da qualche settore sia arrivato un segnale di disapprovazione nei confronti di ciò che faceva la squadra. I ragazzi vanno sostenuti, anche se si sbaglia un passaggio: soltanto uniti si può fare ciò che stiamo facendo. I ragazzi è da poco che giocano su palcoscenici importanti: San Siro non è un palcoscenico importante. Non mi riferisco alla curva, ma ad altri settori. Abbiamo fatto una buona prestazione, in un momento per noi particolare... per tante cose. Io sono sereno: ora pensiamo a martedì, dove non ci sono vie di mezzo. Cerchiamo, al di là del risultato finale, di accompagnare questi ragazzi verso l'impresa. Sarà difficile, ma tutti uniti potremo farcela".

*** *** ***


CONTE IN CONFERENZA STAMPA

Avete avuto occasioni per vincerla, come arrivate al Barcellona?
"Quando sento parlare 'sul piano del gioco' devo capire cosa è positivo e negativo. Abbiamo giocato contro la Roma, una signora squadra che è in forma, e abbiamo concesso zero occasioni. Noi abbiamo avuto chance importanti. Non so se una pressione alta può essere spettacolare o meno; abbiamo creato situazioni con gli inserimenti di Vecino. In Italia c'è questa cosa qui del gioco: se non fai 30 passaggi, sembra non sia un bel gioco. Sono contento di quello che hanno dato i ragazzi. C'è l'aspetto positivo che non abbiamo concesso gol e quello negativo di non aver segnato più per demerito nostro e per merito di Mirante, il migliore in campo. A Barcellona ci arriviamo come oggi: siamo questi e ci giocheremo le nostre chance. Non è facile, ci vorrà un'impresa e per questo chiedo al pubblico di sostenere i ragazzi. Siccome ho sentito brusii e fischi stu stop sbagliati, io dico che questi ragazzi vanno aiutati perché stanno dando il massimo. Capiamo il momento tutti quanti, aiutiamo l'Inter".

La squadra ha un po' sofferto in alcuni momenti.
"Su come abbiamo sofferto? Abbiamo rischiato di perdere? Non riesco a capire... Queste sono partite che se non le puoi vincere, non le devi perdere. Con la Juve non era successo, oggi abbiamo un punto in più. Può capitare contro queste squadre, devi essere bravo a capire che si può anche non perdere. Non ho nulla da rimproverare ai ragazzi, sono orgoglioso di quello che mi stanno dando. Teniamo botta fino a Natale, c'è poco da dire e solo da giocare una gara importante come quella col Barcellona. Armiamoci e partiamo tutti".

Stasera abbiamo visto la crescita a livello di intensità di Godin e Vecino: da quest'ultimo cosa si aspetta?
"Io penso che tutta la squadra sia cresciuta, noi stiamo riuscendo a sopperire a questo momento grazie alla crescita e alla responsabilità. Vedendo il bicchiere mezzo pieno, tanti giocatori stanno crescendo a livello di personalità. Dobbiamo continuare così e cercare di stare belli compatti e arrivare a Natale per rifiatare. Incrociamo le dita, guai a chi tocca questi ragazzi: io sono troppo orgoglioso di essere allenatore di questo gruppo di giocatori".

L'anno scorso l'Inter uscì all'ultima gara del girone di Champions, quest'anno?
"La prima cosa che faccio è che non voglio risultati sul tabellone, tutti concentrati sul nostro risultato anche perché vincendo faremmo qualcosa di bello e importante. Guardando le prestazioni europee, penso che meriteremmo di andare avanti. Però sappiamo che sfidiamo un avversario che è il Barcellona di cui abbiamo grande rispetto. Sappiamo che abbiamo nelle nostre mani la qualificazione, per questo faccio un appello: stiamo uniti e compatti per spingere questi ragazzi oltre l'ostacolo. Se avessimo perso, sarei stato soddisfatto perché la squadra ha dato tutto. E mi spiace se il ragazzo giovane viene preso di mira, chi lo fa non non vuole il bene dell'Inter".

Si è vista poca produzione a centrocampo.
"A livello di produzione di gioco lo sapete benissimo che noi vogliamo verticalizzare. C'è a chi piace giocare in orizzontale... Noi siamo più diretti e abbiamo un'idea di calcio che oggi ha prodotto 5-6 situazioni limpide. Se non sbaglio, l'Inter aveva sempre segnato prima di oggi. E' un modo di vedere il calcio, poi quello che conta è tirare in porta e fare gol. Io penso che pressare alti, è un qualcosa di bello da vedere; le combinazioni tra le punte e i cambi di gioco sono cose belle da vedere. Poi il calcio è soggettivo, però serve rispetto. La mia idea ha sempre portato frutti, perché penso che qualcosina l'ho vista".
COMMENTI
Area Utente
Login

Champions - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 23 set 2020 
Roma-Juve, Pirlo lavora sulla tattica: ci sono Morata e Dybala
Subito in campo il nuovo acquisto, che ha svolto una seduta individuale nel rispetto dei protocolli vigenti. La Joya ha svolto tutto l'allenamento con il gruppo
 Dom. 20 set 2020 
PSG, Florenzi: "È stata una scelta facile per me, è successo tutto in due giorni e mezzo"
"Questa è una delle squadre più forti al mondo"
 Gio. 17 set 2020 
Dzeko e la confessione agli amici sulla Juve
L'attaccante pronto a lasciare la Roma, ma se non arriva il via libera potrebbe giocare anche a Verona
 Mer. 16 set 2020 
Italia, Mancini: "Zaniolo può recuperare con tranquillità per poi venire agli Europei"
Le parole del ct della Nazionale sull'infortunio del centrocampista giallorosso: "Ho parlato con lui qualche giorno fa, sta bene"
 Mar. 15 set 2020 
Valzer attaccanti. Milik, Dzeko e Suarez: tutti gli aggiornamenti
Il Napoli ha ormai raggiunto l'accordo con la Roma per Arek Milik. I giallorossi...
 Sab. 12 set 2020 
Di Francesco: "Nuova proprietà Roma? Tutto è legato ai risultati. Bruno Conti? Facciamolo crescere"
Due a due, un sorriso a metà per Eusebio Di Francesco che nell'amichevole della...
Giuseppe Rossi scrive a Zaniolo: "Ricordati i sogni che avevi da bambino"
Il dolore, le mani fra i capelli, le lacrime. Sentirsi invincibili e, un secondo...
Roma: Smalling è più vicino, El Shaarawy verso il ritorno. E Milik "minaccia" di restare a Napoli
A Trigoria c'è chi è convinto di sbloccare la trattativa per Smalling nel giro di...
 Gio. 10 set 2020 
FLORENZI vicino al Paris Saint Germain
Il futuro di Alessandro Florenzi sarà nuovamente lontano dalla Roma. Il giocatore...
 Mer. 09 set 2020 
Roma, Friedkin farà scegliere il sostituto di Zaniolo a Fonseca: proposto Pereyra
Il presupposto è fondamentale per capire le strategie della Roma dopo il ko di Zaniolo....
 Mar. 08 set 2020 
L'infortunio di Zaniolo è una vergogna! Ora l'Uefa dovrà rispondere
Il presidente Ceferin, fregandosene di un patrimonio da gestire, non ha trovato di meglio che confermare un torneo del quale nessuno avrebbe sentito la mancanza
 Ven. 04 set 2020 
Suarez spinge Dzeko verso la Juve. Smalling, la trattativa è piena di insidie. Lo Spartak su Perotti
È sempre stato il primo obiettivo. Anche adesso che è tornato a Manchester. La Roma...
 Gio. 03 set 2020 
Diaconale: "Il nostro obiettivo è lo Scudetto. Scorso anno ci è scappato per circostanze sfortunate"
Le parole del direttore della comunicazione biancoceleste: "Vogliamo vincere il campionato italiano, le condizioni ci sono tutte"
Yanga-Mbiwa e il derby alla penultima
Nella giornata di ieri è stato sorteggiato il nuovo calendario della Serie A 2020/2021....
 Mar. 01 set 2020 
Calendario Serie A 2020/2021, ecco i criteri e le date
ROMA - La Lega Serie A ha reso noto i vincoli che saranno rispettati nella compilazione...
 Mer. 26 ago 2020 
Roma, gli assi mancanti: ds, portiere e capitano, i nodi da sciogliere
Il portiere sfiduciato, è caccia al sostituto: piace Sirigu. L'attaccante deve decidere se accettare o meno la Juve
 Mar. 25 ago 2020 
PEDRO: "Lo Stadio Olimpico occupa un posto speciale nella mia carriera. Felice di essere qui"
"Sono felice di essere qui e di questa nuova sfida. Spero di rendere felici i tifosi"
Roma-Bayer, accordo a un passo per Schick. Sul piatto quasi 30 milioni
Grazie alla cessione imminente di Havertz al Chelsea per 100 milioni, il club tedesco può investire sull'attaccante ceco nell'ultima stagione in prestito al Lipsia. Ecco i dettagli dell'operazione
Perotti è all'ultimo giro, ma il tango non è detto si fermi
Il Fenerbahce non può garantirgli i tre milioni che prende alla Roma. E allora l'argentino può anche restare
Il piano per la Roma: così Friedkin vuole rilanciare i giallorossi
Ritorno in Champions e plusvalenze. Le basi per programmare il futuro
 Lun. 24 ago 2020 
Calciomercato Roma, la lista degli attaccanti in caso di addio a Dzeko
Da Milik a Lasagna, è lunga la lista degli attaccanti pronti a sostituire Edin in...
 Dom. 23 ago 2020 
Pastore:"Mi sarebbe piaciuto restare al PSG, ma sapevo che erano arrivati giocatori più forti di me"
Il trequartista della Roma Javier Pastore ha rilasciato ai microfoni de L'Equipe....
Calciomercato Roma, per Schick Lipsia o il Toro di Giampaolo
I giallorossi chiedono 25 milioni di euro e sperano nel rilancio del club tedesco. Il ceco vuole rimanere in Germania ma tornerebbe da chi l'ha lanciato
La femminile a Sassuolo e un tabù da sfatare: sempre ko alla prima di campionato
La Roma Femminile guidata da coach Bavagnoli si prepara a scendere in campo per...
Fonseca studia la nuova Roma
Le lettere di convocazione per l'appuntamento del 27 agosto sono già state ricevute...
 Ven. 21 ago 2020 
Si pensa ad un tattico italiano da affiancare a Fonseca
Dzeko resta e c'è l'idea Milik
Dzeko piace alla Juve e Fienga tratta per Milik. Il mercato si fa a Londra
Sinergie col ds bianconero Paratici. Pressing sullo United per Smalling
 Mer. 19 ago 2020 
Il Lipsia pronto a incontrare la Roma per Schick. L'agente: "La trattativa riparte da zero"
Dopo la sconfitta nella semifinale di Champions League contro il Paris Saint-Germain,...
Calciomercato, ag. Juan Jesus: "Sta molto bene alla Roma. Troppe voci infondate"
Roberto Calenda, agente del calciatore brasiliano Juan Jesus, ha rilasciato le seguenti...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>