facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 9 luglio 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Florenzi-Zaniolo, a ruoli invertiti tra Nazionale e Roma

Domenica 17 novembre 2019
Il mondo alla rovescia ha i volti di Florenzi e Zaniolo. Uno non gioca nella Roma, fa panchina da 6 gare - con l'unica eccezione dei 10 minuti finali di Udine (fatto entrare sul 4-0) - ed è titolare in Nazionale. L'altro è reduce invece da un mese d'oro, tra prestazioni in crescendo e 4 reti consecutive a Moenchengladbach, Milan, Udinese e Napoli e si accomoda in panchina. Bosnia-Italia, oltre alla decima vittoria di Mancini che supera Pozzo, è anche questo. Una situazione paradossale che Florenzi sta affrontando senza polemiche, come dimostrano le ultime dichiarazioni a Mediaset: «Non ho giocato per far cambiare idea all'allenatore, ho giocato per me stesso. Penso solo a giocare e dare il mio contributo alla Roma. Spero che nel breve periodo di riuscire a mettere in difficoltà il mister che ora sta facendo altre scelte. Le rispetto e continuerò ad allenarmi a duemila come fatto fino ad ora. Se devo fare il capitano devo dare l'esempio. Anche in questo momento metto la Roma davanti a me. Dobbiamo stare in silenzio e lavorare, perché se lo fa il capitano gli altri lo fanno di conseguenza».

LA CHIAREZZA DI PAULO
Del resto Fonseca è stato chiaro, spiegandogli in un colloquio privato i suoi convincimenti tattici (vuole un terzino con una fisicità diversa). E lo era stato anche con Petrachi in estate che a sua volta aveva dovuto convincere l'agente di Alessandro. Perché nel momento in cui la Roma ha deciso di prendere Zappacosta (che ha lo stesso procuratore di Florenzi), ha dovuto superare perplessità inevitabili. Della serie: un agente non porta in concorrenza per lo stesso ruolo due suoi assistiti. È toccato quindi a Petrachi spiegare quale fosse la volontà del tecnico, ossia alzare Florenzi in attacco. Lo aveva già fatto nel derby se Zappacosta non si fosse infortunato nel riscaldamento. Dopo il primo ko del difensore del Chelsea - al quale seguirà la rottura del crociato il 4 ottobre - Alessandro ha continuato a giocare terzino semplicemente perché Spinazzola non era ancora pronto. Quando lo è stato (dal match con l'Atalanta, in precedenza 17 minuti a partita chiusa con il Sassuolo e 20 con il Bologna) è avvenuto l'avvicendamento, con Santon pronto a dargli il cambio. Florenzi è difatti partito alto nel tridente del 4-2-3-1 contro la Sampdoria (e anche con l'Atalanta prima del passaggio alla difesa a tre), per poi rimanere fuori contro Wolfsberger e Cagliari per una fastidiosa influenza. Senza dimenticare che in precedenza da terzino aveva deluso: sbaglia la diagonale sul 3-3 di Kouamé alla prima giornata; Correa lo manda in tilt al derby; in affanno contro Sansone al Dall'Ara; non chiude sulla rete del 2-0 di De Roon contro l'Atalanta. Tanto è bastato a Fonseca per convincersi di una decisione che aveva già maturato in estate. Ergo, eventualmente, l'anomalia adesso non è perché Florenzi non gioca più terzino ma perché non riesce a entrare nelle rotazioni davanti.

NICK IN ATTESA
L'esclusione di Zaniolo in azzurro, invece, si spiega invece a livello tattico: «Per adesso è abituato a giocare in maniera diversa», la motivazione addotta da Mancini. E in effetti l'ala nel 4-2-3-1 di Fonseca ha compiti diversi dall'esterno offensivo nel 4-3-3. Come se non bastasse anche per Nicolò il ct e il tecnico portoghese hanno idee diverse: per Mancini è una mezzala, Paulo - dopo averlo provato anche trequartista - pensa che sia più pericoloso sulla fascia, dove può scatenare il suo strapotere fisico.
di Stefano Carina
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mer. 08 lug 2020 
VERETOUT: "Quando giochiamo così tutti insieme possiamo fare grandi cose"
ROMA-PARMA 2-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA VERETOUT A ROMA TV Servivano tre punti...
Roma-Parma 2-1, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Pellegrini cresce, Dzeko non incide. Mkhitaryan gol e assist
Mkhitaryan e Veretout rialzano la Roma. Ma il Parma protesta...
Emiliani in vantaggio con il rigore di Kucka, ma i due centrocampisti ribaltano il match. Proteste gialloblù per un altro intervento nell'area avversaria
PAU LOPEZ: "Dobbiamo provare a non prendere gol perché altrimenti è difficile vincere le partite"
ROMA-PARMA, LE INTERVISTE PRE-PARTITA PAU LOPEZ A DAZN Il momento della Roma?...
VERETOUT: "Siamo una squadra solida e dobbiamo dimostrarlo questa sera"
ROMA-PARMA, LE INTERVISTE PRE-PARTITA VERETOUT A ROMA TV Dopo tre sconfitte consecutive...
Roma-Parma, Le Formazioni UFFICIALI
31ªGiornata di Serie A
ROMA-PARMA, giallorossi in campo con una patch per Ennio Morricone
La squadra di Fonseca indosserà una divisa speciale contro i gialloblù: sulla spalla...
De Rossi: "Voglio allenare il Boca Juniors. Ho già il mio staff tecnico"
Le parole dell'ex centrocampista della Roma sulla sua esperienza in Argentina: "Il mio addio? Per la famiglia, solo per questo. Non mi sarei mai perdonato l’aver usato mia figlia come motivo per nascondere una scusa"
Stadio, Pelonzi: "A Roma si deve fare lo stadio, via al progetto"
Il consigliere comunale del PD: "Vogliamo dare lo Stadio ai cittadini ma senza fare proclami, solo lavorando già da adesso sulle carte"
Roma, Pallotta tra stadio e iscrizione alla Serie A
C’è tempo fino ad agosto per sistemare la contabilità, le criticità sono superabili. Dal Campidoglio un passo avanti per la realizzazione del progetto
Roma-Parma, i convocati
Ecco i 24 convocati giallorossi per il match contro il Parma: Pau Lopez, Fuzato,...
Roma-Parma, i convocati di D'Aversa
Roberto D'Aversa, tecnico del Parma, ha diramato la lista dei convocati per la sfida...
Femminile, la Roma riparte con nuova linfa
Carica e determinazione. Le ragazze dell'As Roma femminile ripartono con lo stesso...
Ibanez non molla: contro il Parma a caccia di riscatto
Fonseca, un po' per necessità e un po' per scelta, con la ripartenza del campionato...
Veretout anima, gambe, cervello. Fonseca non può farlo riposare
Jordan Veretout è intoccabile di Paulo Fonseca. È il giocatore a cui il tecnico...
Il 2020 della Roma è un vero incubo da scacciare subito
La sconfitta di Napoli è stata l'ennesima di una lunga serie: la terza consecutiva,...
Roma, l'ultima chiamata
Classifica da migliorare e panchina da difendere: l'obiettivo è doppio per Paulo...
Roma-Parma, Le Probabili Formazioni dei Quotidiani
Di seguito riportiamo le probabili formazioni di Roma-Parma secondo le principali...
 Mar. 07 lug 2020 
Milan-Juventus 4-2, pazzesca rimonta dei rossoneri
Bianconeri in controllo per 60’, poi un rigore assegnato con la Var apre le porte al ribaltone. A segno Rabiot, Ronaldo, Ibra, Kessie, Leao e Rebic
Stadio della Roma, arriva il nulla osta al progetto: non sono emerse criticità sull'iter
Nulla osta al progetto dello stadio della Roma. Questo, secondo quanto si apprende,...
Lecce-Lazio 2-1. Non basta Caicedo, la Lazio s'è smarrita
Dopo la sconfitta col Milan, altro passo falso della squadra di Inzaghi. Liverani esce dalla zona calda grazie a Babacar e Lucioni, Mancosu sbaglia un rigore. Espulso Patric per morso a un braccio di Donati
SANTON, lesione muscolare al polpaccio sinistro
Gli esami strumentali hanno evidenziato una lesione al polpaccio sinistro per Santon:...
Mirabelli: "Non vado a fare il burattino alla Roma"
L'ex direttore sportivo del Milan: "Io amo fare questo lavoro, essere titolare del proprio ruolo. Oggi alla Roma è impossibile"
Al Gianicolo lo striscione dei tifosi per Morricone: "Più romanista che musicista"
L'addio dei sostenitori giallorossi al grande Maestro, in uno degli scenari più suggestivi della Capitale
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>