facebook twitter Feed RSS
Domenica - 15 dicembre 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Zaniolo: "Per rispetto non accetterei la 10. Siamo sulla strada giusta per tornare a vincere"

Lunedì 04 novembre 2019
In vista del match tra Mönchengladbach e Roma, Nicolò Zaniolo ha parlato sul sito ufficiale della UEFA. Queste le sue parole:

Chi sono stati i tuoi idoli calcistici e perché?
"I miei idoli calcistici sono sempre stati Kakà e Ronaldinho: a Kakà mi ispiro come modo di giocare e abbiamo più o meno la stessa posizione in campo, le sue qualità erano immense...Ronaldinho mi divertivo a vederlo giocare durante le partite, che guardavo soprattutto per lui".

Se succedesse a un ragazzo quello che è successo a te, di essere scartato per motivi tecnici, che consiglio ti sentiresti di dargli?
"Il principale consiglio che posso dare è quello di non mollare mai e credere sempre nei propri sogni. Spesso si dice che se si chiude una porta, si apre un portone. Ma l'importante è non smettere mai di credere ai propri sogni e continuare finché non si riesce a realizzarli. Ma se non si riuscisse a realizzarli, la cosa più importante è aver dato tutto".

Ricordi ancora il giorno del tuo esordio alla Roma?
"Me lo ricordo benissimo. La mattina il mister [Eusebio] Di Francesco mi chiamò e mi disse se ero pronto a giocare la partita contro il Real Madrid: incredulo, gli risposi "Certo, mister". Ma ero ancora inconsapevole di quello cui stavo andando incontro. La riunione fu alle 11 di mattina, ma si giocò alle 21 e rimasi tutto il giorno a guardare il soffitto, dopo aver chiamato i miei genitori per chiedere conforto perché alla fine provavo comunque una grandissima emozione. Ma arrivato in campo non ho più fatto caso alle cose esterne, ho pensato solo a divertirmi e a giocare. Alla fine se ero lì l'allenatore aveva visto qualcosa in me e devo dire che non è andata così male".

Quella Champions League, malgrado l'eliminazione della Roma agli ottavi, ha contributo a consacrarti: esordio al Bernabéu, doppietta al Porto all'Olimpico...
"Contro il Porto ci giocavamo i quarti di finale, era qualcosa di nuovo per me, non avevo mai fatto una partita del genere, le emozioni erano tante. Ho cercato di dare il massimo, il meglio per la squadra. Per fortuna sono riuscito a fare una doppietta, ma non direi che sono affermato per questo: devo continuare così, lavorare in campo per affermarmi in futuro. Mi sento un giocatore che può dare tanto ma che deve ancora migliorare tanto".

Ti capita di rivedere quella partita, ripensare al boato dell'Olimpico dopo i tuoi gol? Le notti europee a Roma sono speciali...
"Certo! Quella sera non la dimenticherò mai per tutta la mia vita, le serate di UEFA Champions League - ma anche quelle di UEFA Europa League quest'anno - sono emozioni che non mi toglierò mai dalla testa! Ma devo essere bravo a non sedermi su quello e a continuare a farne altre, a giocare ancora bene per questa maglia per toglierci delle soddisfazioni tutti insieme".

La Roma è cambiata molto questa estate: secondo te quali sono le ambizioni della squadra, sia in campionato sia in Europa?
"La Roma quest'anno è cambiata molto, ma penso sia cambiata in positivo perché siamo un gruppo giovane con al fianco giocatori più esperti e forti, che aiutano i più giovani. È il giusto mix per fare una grande annata. Ce ne sono tutti i presupposti, adesso tocca a noi giocare bene per risollevare la Roma e portarla nei posti in cui merita".

Si spendono per te paragoni importanti, a Roma ha da poco smesso di giocare un simbolo come Francesco Totti. Che ne pensi di lui, che effetto di fa essere accostato a lui?
"Riguardo Francesco, penso che per qualsiasi giovane essere accostato - o solo avvicinato - a lui sia una grandissima emozione. Però devo dire che io sono Nicolò Zaniolo, devo migliorare e tanto: di Totti ce n'è uno...Io devo continuare su questa strada"

Se un giorno la Roma ti proponesse di indossare la maglia numero 10, accetteresti?
"No, non ci penserei neanche. Terrei la mia, è una forma di rispetto verso il capitano. Non proverei nemmeno a dire di sì"

La Roma non vince da tanto: secondo te questa può essere la stagione giusta?
"Sì, penso che possa esserlo. Dipende tutto da noi, da come approcciamo le partite, da come ci alleniamo giorno dopo giorno. Le vittorie si costruiscono non in un giorno, ma in anni. Credo però che abbiamo tutto per poter dire la nostra, spetta soltanto a noi"
COMMENTI
Area Utente
Login

UEFA - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Sab. 14 dic 2019 
Dall'Europa solo 18 milioni. Ne mancano 48
La Roma si è qualificata per i sedicesimi di Europa League, una competizione che...
 Gio. 12 dic 2019 
Perotti e Dzeko non bastano per il primato: solo 2-2 col Wolfsberg
Il Basaksehir passa in casa del Borussia M'Gladbach: il primo posto del gruppo J va ai turchi
 Mar. 10 dic 2019 
Trovato l'accordo per la cessione
L'intesa di massima c'è, Friedkin spinge sull'acceleratore per raggiungere l'obiettivo...
 Dom. 08 dic 2019 
Mirante, la Roma resta in buone mani
Il complimento più bello, anche se con i modi spicci che gli sono cari, glielo ha...
 Ven. 29 nov 2019 
Roma padrona: in Turchia la partita perfetta, basta un punto per qualificarsi
Sotto gli occhi di Erdogan la Roma abbatte il tabù turco e prenota un posto ai sedicesimi...
 Gio. 28 nov 2019 
Roma, niente turnover
Fonseca ha annunciato per stasera solo due cambi, la partita a Istanbul è troppo...
Anche i turchi aspettano Under, l'idolo nazionale che iniziò al Terim
Nel distretto di Basaksehir tutti vogliono sapere di Cengiz Under, vogliono sapere...
Basaksehir-Roma, a Fonseca serve un punto per il futuro
ISTANBUL - Lo spareggio sul Bosforo, nella notte di Istanbul, quando in Italia...
 Mer. 27 nov 2019 
FONSECA: "Non farò molto turnover, forse un paio di cambi. Kalinic e Mkhitaryan sono pronti"
EUROPA LEAGUE - ISTANBUL BASAKSEHIR-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA: "Se Under può risentire dell’emozione? Nelle scelte non penso a questo"
Fonseca: "Niente battute nel mio spogliatoio, devo parlare solo io"
Le parole del tecnico della Roma alla vigilia della sfida di Europa League: "Mi piace avere un ambiente positivo prima della partita"
BURUK: "Sfida contro la Roma importante per tutta la Turchia"
EUROPA LEAGUE - ISTANBUL BASAKSEHIR-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI OKAN BURUK
 Sab. 23 nov 2019 
FONSECA: "Mancini tornerà in difesa. Pastore non è convocato, mentre Pellegrini è pronto"
ROMA-BRESCIA, LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA: "Domani sarà una partita difficile, il Brescia ha buoni giocatori e gioca bene. Dzeko segnerà nelle prossime partite, non ho dubbi."
 Mer. 20 nov 2019 
La Roma è in vendita: ecco come Goldman Sachs propone il club agli investitori
Dalle parole ai fatti: James Pallotta ha messo in vendita la AS Roma. A certificarlo...
 Mar. 19 nov 2019 
Cetin, poche parole e tanto lavoro per prendersi la Roma
In un mese l'esordio da titolare con la Roma e quello con la Turchia. la Roma e...
 Sab. 16 nov 2019 
Kean o Dani Olmo: la Roma studia colpi e soluzioni per il suo futuro
L'azzurro piace, può arrivare a gennaio. Lo spagnolo è un obiettivo di tante big europee. Sullo sfondo anche il baby croato Gvardiol
 Mar. 12 nov 2019 
Fonseca: con Mkhitaryan la mia Roma volerà
Il tecnico giallorosso fa il punto della situazione dopo la sconfitta di Parma: "Sono ottimista per il futuro"
 Gio. 07 nov 2019 
Gli arbitri europei stanno diventando un problema per le italiane
Senza la Var l'Europa League diventa un torneo da bar. Già, perché Roma e Lazio...
Fonseca: "Questa Roma andrà lontano. Inaccettabile non avere il Var in EL"
"Il Borussia è imprevedibile. Della mia Roma mi piace l'atteggiamento"
Quegli imbattibili Puledri anni '70
I Puledri sono tornati grandi. Più di quarant'anni dopo l'ultimo scudetto il Borussia...
 Mer. 06 nov 2019 
Roma, in Germania il turnover della verità
Il nuovo step della Roma, in contemporanea con la sfida di domani sera al Borussia...
 Mar. 05 nov 2019 
Forze fresche per la Roma
Visti i precedenti meglio dirselo a bassa voce. Ma a quanto pare la Roma sta meglio,...
La Serie A emigra: partite all'estero
Il calcio è sempre più televisivo, ma è guardando le partite dal vivo che si resta...
Numeri da fenomeno: Zaniolo, 20 anni e 11 gol nella Roma. Solo Totti e Amadei hanno fatto meglio
Ora anche Capello si è convinto: «Zaniolo è il talento italiano più forte che abbiamo»....
Roma, l'idillio con Fonseca, sorrisi e gol d'autore: così Zaniolo è tornato protagonista
Poco più di un anno fa, era il 3 novembre, Nicolò Zaniolo faceva la sua prima da...
 Lun. 04 nov 2019 
Doppia trasferta per chiudere un ciclo
Borussia Monchengladbach e Parma a chiudere il ciclo di sette partite prima della...
 Gio. 31 ott 2019 
Il capolavoro di Fonseca: in 10 non difende, attacca
Sotto sotto, Fonseca lo avrà pensato: alla Dacia Arena si è materializzato un mio...
 Mar. 29 ott 2019 
Abel Balbo: "Udinese e Roma, ricordi indelebili"
"Udinese e Roma daranno un grande spettacolo, sarà una gara combattuta"
 Dom. 27 ott 2019 
Totti va all'Europeo: darà il calcio d'inizio
Sarà l’ospite d’onore dell’Olimpico tre anni dopo l’addio in lacrime
 Sab. 26 ott 2019 
L'Uefa va veloce: Europa League con la Var dal 20 febbraio
L'abbaglio di Collum ha confermato al designatore europeo Roberto Rosetti di aver...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>