facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 29 ottobre 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Roma, c'è la mano di Fonseca sul terzo posto

Lunedì 04 novembre 2019
Il salto in alto è stato improvviso. E, per certi versi, anche inaspettato, essendo arrivato subito dopo la peggiore prestazione stagionale (a Marassi contro la Sampdoria di Ranieri) e proprio nel momento in cui mezza rosa è uscita di scena. Fonseca, però, è tutt'altro che sorpreso dal raccolto della Roma da podio. Abbondante nei consensi, nelle idee e nelle giocate. E nei punti: +6, dopo 111 turni, rispetto a un anno fa, 2 gol segnati in più e 2 subiti in meno. Il portoghese, già prima di affrontare e battere il Napoli, è stato di una semplicità mostruosa: «La squadra gioca come piace a me». Affermazione che non è affatto banale. Perché, a leggerla poi in campo, è invece ricchissima: organizzazione, conoscenza, applicazione, convinzione, coraggio, personalità e tecnica. È l'impronta dell'allenatore. Che è riuscito, in pochi mesi, a portarsi i giocatori dalla sua parte. Lo seguono e si vede. «Non abbiamo ancora vinto niente» ha ripetuto pure domenica. Dimenticando, però, il suo successo. Personale, ma decisivo per la virata. Lo ha ottenuto dentro lo spogliatoio. Si fidano di lui. Che guarda dritto negli occhi e sceglie. Pure di lasciare fuori il capitano: Florenzi da 4 gare va in panchina. Guida sicura, insomma, per il ritorno in Champions.

FORMAZIONE BASE - L'interrogativo del momento galleggia nell'etere della Capitale. E si estende anche oltre il Grande Raccordo Anulare. C'è chi ha fretta di capire che Roma sarà quando rientreranno anche gli altri. Quei titolari che hanno permesso ai resti, riqualificati dal tecnico, di prendersi la scena e chissà ancora per quanto. Fonseca, però, si tiene stretto l'autentico paradosso che è poi la vela resistente della Roma, capace di viaggiare da 3 partite più forte delle migliori, cioè della Juve e dell'Inter (hanno preso 7 punti, non 9 come i giallorossi), e che risale al 3° posto dopo quasi un anno e mezzo (20 maggio 2018), mettendosi in scia di chi giocherà in questo torneo per lo scudetto. In piena emergenza, ecco l'evoluzione. Tattica, fisica e caratteriale. Verrebbe da tirare fuori il solito refrain, spot per la storia del calcio italiano: i nostri calciatori si esaltano e vanno al massimo solo nelle difficoltà. Qui, però, il discorso non regge. Allenatore appena arrivato e dall'Ucraina, diversi stranieri tra i titolari. C'è qualcosa di più semplice. Il portoghese ha avuto la possibilità di insistere e quindi di addestrare solo alcuni giocatori. Adesso saranno pure stanchi. Di sicuro sono più preparati. E il rendimento del collettivo e dei singoli è di conseguenza lievitato. Il turnover, ovviamente anche per mancanza di interpreti, è stato azzerato. Ma rinunciare forzatamente alla rotazione è oggi il segreto del coro più intonato della serie A. Guardate la formazione di partenza nei 3 successi consecutivi: solo 1 cambio contro il Milan, Perotti per Kluivert, dopo il pari contro il Borussia; 2 poi contro l'Udinese, Santon per Spiunazzola e Kluivert per Perotti, e contro il Napoli, Spinazzola per Santon e Cetin per Fazio.

DOUBLE FACE - I riferimenti sono lì, dentro al campo. Il portiere, Smalling, Kolarov e Dzeko. E con loro c'è la traccia a cui si dedicano Mancini, Pastore, Vertout, Zaniolo e, quasi sempre, Kluivert. Il centrocampo detta il ritmo e quindi il gioco. In alto e in basso. Sempre. Pressing, sacrificio, palleggio e ricamo. Il 4-1-4-1 camaleontico o ibrido che dir si voglia è difensivo e offensivo nella stessa partita. Dà equilibrio ed efficacia. Mancini stopper nella linea che diventa a 5 e regista quando c'è da ripartire in verticale (dal suo piede le azioni del 3° gol all'Udinese e del 1° al Napoli). Veretout che si alza sul centro sinistra, trequartista come Pastore sul centro destra. Dzeko non è mai solo, in area e fuori. Zaniolo e Kluivert si aprono e si stringono. A seconda dal compagno che si presenta alle loro spalle. O dell'avversario da sfidare a duello. Fonseca fa il suo gioco. Ma mirato a chi ha davanti. Studio e dialogo, con i giocatori informati e quindi complici.
di U. Trani
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 28 ott 2020 
Stadio della Roma, Raggi: "Si farà. Sappiamo benissimo cosa significherebbe per la nostra città"
"In questo momento difficile serve un grande investimento per Roma"
Roma-Cska Sofia - Le Probabili Formazioni
EUROPA LEAGUE - FASE A GIRONI: 2ªGiornata
KARSDORP: "Sono tornato con la convinzione di poter giocare. Concorrenza positiva per la squadra"
ROMA-CSKA SOFIA, LA CONFERENZA STAMPA DI RICK KARSDORP: "La prima esperienza a Roma non è stata facile, ora sono felice. Spero di tornare il giocatore di qualche anno fa"
FONSECA: "Domani giocherà Borja Mayoral: ho fiducia in lui. Anche Smalling sarà titolare"
ROMA-CSKA SOFIA, LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA: "Non mi preoccupano i calci d'angolo in difesa"
MASCHERA DI PROTEZIONE BRANDIZZATA ROMAFOREVER
Mascherina filtrante tessuto 100% Cotone brandizzata RomaForever, lavabile a mano quante volte vuoi. (Made in Italy)
Roma-CSKA Sofia, i convocati
EUROPA LEAGUE - FASE A GIRONI: 2ªGiornata
SANTON, fastidio al flessore, out in Europa League
La Roma perde un calciatore in vista dell'impegno di Europa League di domani sera...
Ds Roma, ci siamo: Emenalo accetta. Ma Friedkin tentenna
Il dirigente nigeriano è pronto a trasferirsi nella Capitale. Dan e Ryan valutano anche altri profili: scelta vicina
Arbitri, la VARiante umana sul campionato
C'è una battuta, che gira sui social, che oltre a divertire dà l'idea di come il...
Sullo Stadio è muro contro muro
Ottanta giorni. Tanto ci ha messo il Sindaco della Città Metropolitana di Roma Capitale...
 Mar. 27 ott 2020 
MILAN-ROMA l'esultanza di Dzeko dopo il gol di Kumbulla (VIDEO)
Il difensore centrale giallorosso realizza il gol del definitivo 3-3 e il centravanti...
Coronavirus Lazio, boom di contagi. A Roma si superano i mille positivi: 23 i morti
I nuovi numeri sul covid forniti dall'assessore alla Salute della Regione Lazio, Alessio D'Amato
Petrachi chiede alla Roma 5 milioni di risarcimento danni. La prima udienza il 4 novembre
Nel bilancio pubblicato dalla Roma in 26 ottobre c'è un paragrafo in cui si affronta...
LAZIO: Immobile, Luis Alberto e Lazzari non partono per Bruges. Su Formello l'ombra del Covid
Ansia da Covid. L'ombra del Coronavirus sulla rifinitura pre-Bruges nel centro sportivo...
EUROPA LEAGUE - Roma-CSKA Sofia, il programma della vigilia
Con il calendario compresso di questa stagione, è già di nuovo tempo di Europa League:...
Roma: Kumbulla gioie e dolori. Un guerriero che non si arrende mai
Colpevole sulla rete di Ibra, il 20enne albanese si è riscattato con il gol del 3-3. Deve limitare le sbavature difensive, ma è andato a segno 2 volte in 5 gare. "Posso migliorare in tutto e molto"
EUROPA LEAGUE - Roma-CSKA Sofia, Designazione Arbitrale
L'Uefa ha reso noto le designazioni arbitrali per gli incontri europei che si disputeranno...
Il calcio al Governo: "Aiuti o il collasso"
La Serie A continua a essere spaccata in merito ai nuovi provvedimenti presi dal...
Il voto sullo Stadio slitta al 2021
Lo Stadio della Roma al voto per Natale non ci arriverà mai. Non solo perché di...
Milan-Roma 3-3, Le Pagelle dei Quotidiani
5ªGiornata di Serie A
 Lun. 26 ott 2020 
I due rigori? Inesistenti: che disastro Giacomelli (e Var) a San Siro
Entrambi i tiri dal dischetto assegnati dall'arbitro di Milan-Roma creano malumori in campo e sui social. Bennacer anticipa Pedro, Mancini non tocca Calhanoglu, eppure arrivano due penalty...
KUMBULLA: "Posso ancora migliorare molto. Ho fatto un errore evitabile, ma ho rimediato col gol"
MILAN-ROMA 3-3, LE INTERVISTE POST-PARTITA KUMBULLA A SKY Un altro gol. Ci stai...
FONSECA: "La partita è stata equilibrata, abbiamo reagito con qualità. Dobbiamo essere ambiziosi"
MILAN-ROMA 3-3, LE INTERVISTE POST-PARTITA, PAULO FONSECA: "L'arbitro ha sbagliato per entrambe le squadre"
Milan-Roma 3-3, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Dzeko leader, Pellegrini ispirato. Mirante salva nel finale
Milan-Roma 3-3: show a San Siro, Fonseca frena la capolista
Gara rocambolesca e spettacolare, piena di errori (anche arbitrali) e belle giocate. Dzeko replica a Ibrahimovic, Veretout a Saelemaekers, Kumbulla alla doppietta dello svedese. Alla squadra di Pioli sfugge la quinta vittoria su cinque in campionato, mentre il portoghese applaude il carattere dei suoi
PELLEGRINI: "Bravi a reagire, ora non dobbiamo calare nel ritmo e nell'intensità"
FINE PRIMO TEMPO: MILAN-ROMA 1-1 PELLEGRINI A SKY SPORT Ci racconti i primi 45 minuti?...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>