facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 19 febbraio 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

"Studia, prega, ama": così Mancini ha trovato il suo equilibrio perfetto

L'ex Atalanta è diventato uno dei pilastri della Roma, da centrocampista ha riportato a galla la squadra. Ecco i suoi 'segreti'
Domenica 03 novembre 2019
ROMA - "[...] Mi sento ispirata dalla regale sicurezza di Roma, solida e armonica, allegra e monumentale, consapevole di dimorare nel palmo della Storia". Elizabeth Gilbert in "Mangia, prega, ama" si è subito innamorata della Capitale, una delle tappe del suo viaggio alla ricerca della felicità e della pace interiore. Un po' quello che sta vivendo Gianluca Mancini, ispirato e rapito dalla bellezza e dal calore di una città che ha già imparato a chiamare casa. Così come la Roma, che lo sta aiutando a crescere, maturare ed evolvere sia nel ruolo che nel carattere. "Studia, prega, ama" è il titolo della storia che sta vivendo Mancini nella sua terza tappa calcistica da professionista. La più importante di tutte dopo quelle a Perugia e a Bergamo, quella che potrebbe consacrarlo nel nuovo ruolo di mediano.

STUDIA
Mancini è attento a ogni singolo dettaglio, non lascia mai niente al caso e vuole sempre confrontarsi con lo staff tecnico di Fonseca per capire dove migliorare. Succede sempre alla fine di ogni allenamento, è successo anche alla fine di Roma-Napoli. Quando tutti i giocatori festeggiavano in campo l'importante vittoria contro gli azzurri, lui si è fermato vicino alla panchina a parlare con Tiago Leal, il tattico di Fonseca, per una prima analisi dei movimenti che non gli erano riusciti nel suo nuovo ruolo da centrocampista. Poco importa se ha giocato una partita da otto in pagella e ha propiziato il vantaggio di Zaniolo, Mancini si è fermato cinque minuti ad analizzare la sua gara prima di scendere negli spogliatoi e festeggiare i tre punti con i compagni.

PREGA
Minuto 55' di Roma-Napoli. Calcio di rigore per la squadra giallorossa per il fallo di mano in area di Mario Rui. Veretout prende la responsabilità di andare dagli undici metri dopo il rigore sbagliato da Kolarov nel primo tempo. L'Olimpico in silenzio, molti non guardano. Una fotografia riprende i giocatori mentre il francese muove i primi passi per calciare il pallone: molti sono pronti a scattare per una eventuale respinta di Meret, Mancini invece è immobile... E prega. Come hanno fatto molti tifosi in quegli interminabili secondi, provando a spingere spiritualmente quel pallone in porta. Bloccato e con le mani giunte, il centrocampista ha guardato il pallone infilarsi velocemente (ma molto lentamente) dentro la porta del Napoli. Gianluca è credente, e come tanti bambini i primi calci al pallone li ha dati nel campetto della chiesa di Pontedera. Sempre in chiesa tra poco più di un mese è pronto a muovere un altro importante passo della sua vita.

AMA
Perché presto Mancini sposerà la sua Elisa, la sua fidanzata da cinque anni e mezzo. "La mia forza", ha scritto qualche mese fa il difensore postando la foto della coppia. Ed è vero, Elisa è uno dei punti di riferimento di Gianluca sin dai tempi delle giovanili della Fiorentina. Lo ha seguito poi a Perugia, a Bergamo fino a Roma dove adesso vivono felicemente insieme. La maglia numero 23 è dedicata soprattutto a lei, al giorno in cui si sono fidanzati. Molto presto i due si sposeranno e approfitteranno della pausa invernale per il viaggio di nozze. Lo studio delle partite, una preghiera per la sua Roma, una compagna che lo ama: ecco come Mancini ha trovato il suo equilibrio perfetto.
di Jacopo Aliprandi
Fonte: Corriere dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Napoli - News

 
 <<    <      3   4   5   6   7    
 
 Gio. 14 nov 2019 
Florenzi per Hysaj: scambio fra Roma e Napoli
Ipotesi di mercato per gennaio, ma De Laurentiis chiede 25 milioni per l'esterno albanese
La Roma è green: per l'attacco è tempo di Kean
(...) In una Roma che cerca una punta utile ad alleviare le fatiche di Dzeko, uno...
Mandzukic, Kessie, Politano & Co.: tanti i partenti per sistemare i conti
Perin; Demiral, Rugani, Juan Jesus; Florenzi, Kessie, Emre Can, Ghoulam; Politano,...
Da Ibra a Vidal: le grandi manovre
Rafforzare, prima di ritoccare e programmare. Le priorità di gennaio sono ormai...
 Mer. 13 nov 2019 
Ibrahimovic dice addio ai L.A. Galaxy: "Tornate a guardare il baseball". La serie A lo sogna
L'attaccante svedese saluta la Mls su Twitter evocando Giulio Cesare: "Sono venuto, ho visto, ho vinto". Anche il suo club ufficializza la separazione: piace a tanti per gennaio, tra cui Bologna, Milan e Napoli
Calciomercato Roma, Hysaj come Smalling
Mancano 50 giorni all'inizio del calciomercato e la Roma si sta già muovendo. Il...
Under a mille: "Adesso tocca a me"
Under è alla caccia di un rilancio personale con la nazionale turca, in un 2019...
 Mar. 12 nov 2019 
Calciomercato Roma, Mertens in partenza dal Napoli: anche i giallorossi su di lui
Il caos che sta sconvolgendo il Napoli in questi giorni potrebbe avere dei risvolti...
Petrachi a caccia di affari low cost, ma il sogno resta sempre Hysaj
Il ds sta cercando un centravanti e un terzino: gli occhi puntati sulla Premier e in Bundesliga
Ora prepariamoci a una lunga volata
Sarà un cammino lungo, difficile e faticoso. Ma non solo per la Roma. [...] Non...
 Dom. 10 nov 2019 
Dzeko, l'uomo assist va di corsa ma ora vuole tornare a fare centro
È a secco da tre partite (Udinese, Napoli e Moenchengladbach). E cosa più strana,...
Roma, resistenza per la Champions
Ci siamo, ecco la sosta. Stavolta arriva nel momento migliore e non conta l'amara...
 Sab. 09 nov 2019 
L'oro da fermi: Roma, una miniera di gol
La Roma ha giocato 15 partite: ebbene, in questo spicchio di stagione ha già mandato...
 Ven. 08 nov 2019 
Italia, i convocati di Mancini per Bosnia e Armenia
Ultimi due impegni per gli Azzurri nelle European Qualifiers: prima chiamata per altri tre giovani, tornano Mandragora e Berardi. In palio punti utili per essere teste di serie al sorteggio del 30 novembre
Roma, a Moenchengladbach pagato il conto della clamorosa svista di Collum all'andata
Soltanto adesso, cioè dopo il fischio finale al Borussia Park, si ha l'esatta percezione...
Roma, in Coppa un'altra beffa è servita
Il Manzano si adegua a Collum e la Roma, penalizzata dalla decisioni arbitrali in...
 Gio. 07 nov 2019 
Monchengladbach-Roma 2-1, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Fazio segna nelle due porte. Zaniolo sottotono
Fonseca: "Questa Roma andrà lontano. Inaccettabile non avere il Var in EL"
"Il Borussia è imprevedibile. Della mia Roma mi piace l'atteggiamento"
Designazioni arbitrali 12ª giornata di Serie A
SERIE A TIM - Designazioni Dodicesima Giornata di Andata
 
 <<    <      3   4   5   6   7