facebook twitter Feed RSS
Domenica - 15 dicembre 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Juan Jesus: "Il tifoso daspato per razzismo? Lo perdono, ma deve capire cosa ha fatto"

Queste le parole del difensore: "Ringrazio la Roma per essere stata al mio fianco"
Giovedì 17 ottobre 2019
Il difensore giallorosso Juan Jesus ha parlato ai microfoni di Sky Sport per tornare sul tema razzismo e sulla situazione in Italia e nel resto del mondo. Queste le parole del brasiliano:

Juan cosa ti rimane di questa storia?
"Credo che dobbiamo ancora lottare tanto per cambiare questo mondo, in cui abbiamo figli da crescere e tutti noi vogliamo farlo in un mondo migliore appunto. Bisogna partire da questo, meno persone così in giro e sarà un bene per tutti".

Hai raccontato qualcosa ai tuoi figli riguardo questa storia?
"Per fortuna il più piccolo non capisce molto ancora, però mia figlia grande mi ha detto: ‘Papà sono con te, lascia perdere che la gente non capisce quanto sei una persona perfetta per me. Sei il miglior papà del mondo'. Sono state parole bellissime".

Tutti gli insulti sono da condannare, poi c'è quello razzista e quello definiamolo normale. Quale è la differenza tra razzismo e maleducazione?
"Credo che l'insulto è sempre una maleducazione. La critica ci può stare, sia in campo sia fuori. Ma giudicare per il colore della pelle, per la religione o simili non va bene. Nel 2019 non possono succedere cose del genere. Dobbiamo fare sempre del nostro meglio per migliorare il mondo, i nostri paesi e la nostra società".

All'infuori del campo hai una vita sociale molto avviata: ti sei sempre trovato bene in Italia?
"Sì, sono quasi otto anni ormai che vivo qui, questa è la mia seconda casa. Mio figlio è nato qui a Roma, quindi mi trovo benissimo. Tra due anni inoltre la legge mi permetterà di diventare ufficialmente italiano e quindi mi sento davvero a casa e tranquillo. Ho conosciuto moltissime persone per bene che mi hanno aiutato in questo percorso, però ogni tanto - sia in Italia sia ad esempio in Brasile - episodi come quello che mi è capitato succedono".

A proposito di questo discorso, secondo te è peggio in Italia o all'estero?
"In Brasile, a Bahia, c'è un allenatore che si chiama Roger. Ha dato una specie di lezione sul razzismo: ha fatto notare come ci sono solo due tecnici di colore. C'è anche un video molto bello che si può trovare su internet a riguardo. Ha spiegato che nel mondo c'è la tendenza a etichettare come ‘cattive' le persone di colore. Quindi dobbiamo lottare sempre per cambiare questa visione, perché l'unica razza che esiste è quella umana".

Ti sembra una situazione stabile o vedi un po' di peggioramento?
"Io credo che sia uguale. Prima delle lotte di Lincoln e Mandela era di certo molto peggio, oppure al tempo di Martin Luther King. Non è come prima, ma ancora ci sono episodi brutti: penso a quello che è accaduto qui oppure quello che abbiamo visto in Bulgaria-Inghilterra. Io in prima persona voglio lottare per cambiare tutto questo".

Che tipo di soluzioni possono arrivare dal mondo dello sport e dal mondo del calcio?
"Credo che il calcio sia una vetrina importante. Il mondo intero si ferma per guardare le partite. Se possiamo fare qualcosa di più dobbiamo farlo, perché sono questioni in cui vengono coinvolti i nostri concittadini, le nostre famiglie e spesso le persone che non possono difendersi. Noi dobbiamo essere la loro voce".

Agire quindi anche con gesti forti?
"Certo, sicuramente. Se serve dobbiamo agire con gesti forti, perché i cambiamenti nella storia sono sempre stati fatti anche così".

Ti dovesse accadere durante una partita cosa saresti disposto a fare?
"Per fortuna quando sono sul campo sono concentrato sul campo. Credo che la Federazione abbia preso una posizione molto interessante, come la Roma tra l'altro. Ringrazio il presidente e il nostro CEO Zubiria che sono stati molto intelligenti a fare un DASPO in quella situazione".

Ricordiamo infatti che la Roma ha ‘daspato' ha vita il tifoso che ti ha insultato pesantemente. Hai qualcosa da dire a questo ragazzo?
"Lo perdono, però deve capire cosa ha fatto, perché non è un bambino ma una persona adulta. Tutti noi sbagliamo, però dobbiamo prenderci sempre la responsabilità di quanto fatto. Io ho fatto il mio, la Roma ha fatto il suo, quindi ora dobbiamo aspettare solo il tempo e l'iter giuridico per finire tutto questo".
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Sab. 14 dic 2019 
Roma-Spal, Le Probabili Formazioni
16ªGiornata di Serie A
Roma-Spal, i convocati
16ªGiornata di Serie A
FONSECA: "Contro la SPAL non sbaglieremo atteggiamento, i giocatori hanno capito"
ROMA-SPAL, LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA: "Cengiz Ünder deve migliorare in molte cose. Non rischieremo Kluivert"
Diawara, un avanzo di sarrismo. Ora è l'uomo ovunque di Fonseca
Giovedì sera, quando ha preso il cartellino giallo contro il Wolfsberger, tutti...
L'obiettivo è Castagne. Petrachi su Pinamonti
"Non aspettatevi grandi colpi a gennaio". Il refrain che la Roma diffonde è in senso...
Ira Fonseca, ecco chi resterà fuori dalla Roma
Tre giocatori non fanno più parte del progetto di Zorro, altri dovranno guadagnarsi la sua fiducia
Dall'Europa solo 18 milioni. Ne mancano 48
La Roma si è qualificata per i sedicesimi di Europa League, una competizione che...
Fonseca striglia la Roma
Il pareggio contro il Wolfsberger ha lasciato l'amaro in bocca a Fonseca. Il tecnico...
L'ira di Fonseca: "Spal ultima? Non va snobbata"
Senza ogni ombra di dubbio, Paulo Fonseca è rimasto molto scottato dall'ultimo pareggio...
Numeri da Dzeko: l'indispensabile fa 200 in giallorosso. Obiettivo 100 gol
Una sfida che può dire tanto, quella di domani contro la Spal, per Edin Dzeko. Infatti...
Fonseca, la Roma è a metà
A Paulo Fonseca non è andato giù il pareggio di giovedì contro il Wolfsberger, costato...
 Ven. 13 dic 2019 
Roma, Kluivert torna in gruppo ma si ferma Mirante. Zaniolo diventa ambassador Xiaomi
Ennesima tegola per la Roma che perde anche Antonio Mirante (infortunio numero 27)...
Nzonzi messo fuori squadra dal Galatasaray: comportamento indisciplinato
Nzonzi sospeso dal Galatasaray, ma non tornerà subito a Roma
Under, Spinazzola, Mkhitaryan, Fazio: Fonseca vuole di più. E Florenzi è nel momento più buio
Il tecnico giallorosso non ha gradito la prestazione contro il Wolfsberg. Domenica con la Spal è emergenza al centro della difesa
ROMA-SPAL, domani la conferenza stampa di Fonseca
Domani è già vigilia di Roma-SPAL e, come di consueto, Paulo Fonseca incontrerà...
COPPA ITALIA 2019-2020, cambiano gli orari di Lazio-Cremonese e Milan-SPAL
Cambiano gli orari di due gare degli ottavi di finale di Coppa Italia. Come annunciato...
BOLLETTINO MEDICO - Antonio Mirante
Uscito nel secondo tempo della gara contro il Wolfsberg, Antonio Mirante ha riportato...
TRIGORIA 13/12 - Torna in gruppo Kluivert, out Mirante
ALLENAMENTO ROMA - Gruppo diviso in due, palestra per chi ha giocato contro il Wolfsberg.
La Roma punta Calhanoglu
La Roma continua a muoversi sul mercato in vista della sessione invernale. Petrachi...
Florenzi: primo autogol, tanti rimpianti
Finisce 2-2 la gara dell'Olimpico con il Wolfsberger, con un Paulo Fonseca infuriato...
Riconoscimento alla Roma per Nura
Non sempre i riconoscimenti si conquistano sul campo. Oggi alle 19 presso il Salone...
Pallotta: "Farò solo il meglio per la Roma, ho lavorato duro per questo club che amo"
Cosa passi in queste ore nella testa di James Pallotta lo sanno in pochissimi. Da...
Roma-Wolfsberger 2-2, Le Pagelle dei Quotidiani
EUROPA LEAGUE - Fase a Gironi: 6ª Giornata
 Gio. 12 dic 2019 
Roma-Wolfsberger, senza Smalling la difesa balla. Contro la Spal si fa largo Cetin
Se Smalling non c'è, gli altri ballano. Prevedibile. Ecco, questa partita, forse...
SPINAZZOLA: "Mi trovo meglio a sinistra, abbiamo sbagliato nel primo tempo"
EUROPA LEAGUE - ROMA-WOLFSBERGER 2-2, LE INTERVISTE POST-PARTITA SPINAZZOLA A ROMA...
VERETOUT: "Dobbiamo cambiare atteggiamento perché non si va da nessuna parte"
EUROPA LEAGUE - ROMA-WOLFSBERGER 2-2, LE INTERVISTE POST-PARTITA VERETOUT A SKY...
Roma-Wolfsberger 2-2, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Perotti super. Florenzi non sfrutta l'occasione
FONSECA: "Non sono soddisfatto. Con questo atteggiamento non possiamo vincere"
EUROPA LEAGUE - ROMA-WOLFSBERGER 2-2, LE INTERVISTE POST-PARTITA, PAULO FONSECA: "Raggiunto l’obiettivo principale, ma non abbiamo fatto una buona partita. "
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>