facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 5 dicembre 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Rivoluzione Roma, svelati i quattro obiettivi di Fienga

Nessun disimpegno da parte di Pallotta: dalla Champions allo stadio, tutte le linee guida della stagione
Venerdì 13 settembre 2019
Il progetto Roma va avanti: nonostante la stagione negativa appena conclusa, non ci sono intenzioni di disimpegno da parte di Pallotta. Il presidente è più fiducioso sulla questione stadio ed è pronto a tornare a Roma, appena i contorni degli atti finali dell'accordo con il Campidoglio per l'impianto di Tor di Valle saranno più nitidi. Ma intanto è pronto anche a ricapitalizzare, se fosse necessario e a garantire il sostegno per rendere la Roma ancora più competitiva. [...]

Vincere l'Europa League per tornare in Champions
Un anno senza la Champions si può sopportare, due possono essere drammatici. Non solo per la Roma ma per tutte le società europee di vertice. Per questo Petrachi, con l'aiuto di Baldini, ha costruito una squadra con l'idea di centrare almeno il quarto posto. Così si spiegano i prestiti eccellenti dell'ultim'ora, da Mkhitaryan a Smalling fino a Kalinic, costati complessivamente 9 milioni: servivano giocatori che potessero garantire un rendimento immediato per scalare la classifica. Nell'ipotesi più ambiziosa, la qualificazione alla Champions arriverebbe dalla conquista dell'Europa League che, mai come in questa edizione, diventa un obiettivo reale della Roma. [...] La dirigenza ha calcolato che per compensare la perdita dei circa 60 milioni previsti da un percorso "normale" in Champions, cioè la qualificazione agli ottavi, la Roma dovrebbe raggiungere la finale di Europa League.

Il mercato della Roma
Petrachi ha cercato di accontentare Fonseca per ricostruire la squadra, puntando sul giusto mix tra giovani e giocatori di esperienza. Non è stato facile e il mercato che si è chiuso quando il campionato era già cominciato non ha aiutato il lavoro del direttore sportivo. La Roma è riuscita a convincere Dzeko a restare, dopo che il centravanti aveva chiesto di essere ceduto all'Inter. Aver confermato il bosniaco è costato meno che prendere un suo sostituto. E il rinnovo del contratto di Edin rientra nei parametri che si è data la società, che è riuscita ad abbassare di poco il monte ingaggi. Fonseca aveva chiesto la conferma di Dzeko dal primo momento che è arrivato. L'allenatore portoghese ha voluto giocatori di esperienza, ma anche la conferma dei due giovani più promettenti, Zaniolo e Ünder, che avevano molte offerte e ai quali è stato rinnovato il contratto. Fonseca ha voluto anche Diawara, arrivato nell'operazione Manolas, che aveva chiesto di essere ceduto al Napoli. I giocatori acquistati solo in prestito sono una sorta di garanzia per la società: i vari Kalinic, Smalling, Mkhitaryan e Zappacosta. Il club si impegnerà ad acquistarli solo se il loro rendimento sarà stato all'altezza delle aspettative. [...]
di D' Ubaldo / Maida
Fonte: Corriere dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mer. 04 dic 2019 
Tra Conte e la storia c'è il tabù Roma: al Meazza non perde dal 2015
Solo la Juve ha vinto 13 delle prime 15 gare di campionato. Ma l’ultimo bottino pieno dell’Inter risale a più di 4 anni fa. E nelle ultime 14 in casa appena 3 successi
INTER-ROMA, domani pomeriggio la partenza per Milano
Si avvicina il big match di venerdì contro l'Inter. La squadra di Fonseca si ritroveranno...
Veretout spavaldo: "A Milano contro l'Inter per fare qualcosa di grande"
Il francese: "Veniamo da tre vittorie di fila, questa partita arriva in un buon momento". Rientra Zaniolo dopo la squalifica ma c’è sempre Dzeko in dubbio, anche oggi a letto con la febbre
Santon, il jolly a sorpresa di Fonseca pronto alla sfida contro la "sua" Inter
Dieci anni fa esordì in nerazzurro proprio contro la Roma, venerdì a San Siro punta alla terza di fila da titolare. Un successo insperato, dopo che Fonseca in estate disse di voler “un altro tipo di terzino”
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>