facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 19 settembre 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Roma, Florenzi il trasformista: sei ruoli, la fascia e la pace coi tifosi

Negli ultimi anni il neocapitano giallorosso ha ricoperto già tanti ruoli diversi. E con Zappacosta ai box e Spinazzola appena recuperato, probabile che a Fonseca serva di nuovo da terzino
Venerdì 13 settembre 2019
Un giorno magari, quando avrà deposto le scarpette in un armadietto ed il calcio sarà per lui soprattutto una fetta di (bellissimo) passato, Alessandro Florenzi potrà voltarsi indietro e divertirsi a fare un gioco. Questo. Quante volte, ad inizio stagione, dalla presumibile formazione titolare dei giornali, l'attuale capitano della Roma era stato depennato? Ve lo anticipiamo noi: parecchie. Eppure il rosario delle presenze che poi si sgranavano a giugno - comprese peraltro le convocazioni in Nazionale - raccontano di un calciatore chiave per la squadra giallorossa. Ed il motivo appare chiaro: la sua straordinaria duttilità.

SEI RUOLI — Da quando è tornato a casa, nell'estate del 2012, dopo la cessione con diritto di riscatto al Crotone, Florenzi si è messo a disposizione di tutti e sette gli allenatori che ha avuto in giallorosso dall'inizio dell'era statunitense, e nel "tourbillon" di sistemi di gioco e idee tattiche ha dovuto metabolizzare, quasi sempre la sua collocazione l'ha trovata, persino in contesti assai diversi tra loro. In un'epoca di iperspecializzazioni, invece, il ragazzo che si districava tra i tavoli prima nel bar e poi nel ristorante di famiglia, ha dimostrato di sapersela cavare bene in sei ruoli diversi, riuscendo ad essere il sogno segreto di tanti tecnici, l'essere il jolly sempre utile a sparigliare i giochi. Da esterno d'attacco di destra a terzino di spinta il passo (apparente) sembra breve, ma poi la facilità di corsa e di calcio gli hanno consentito anche un buon rendimento, alla bisogna, anche sulla fascia opposta, cosa che a tanti suoi colleghi riesce profondamente indigesta. Ma naturalmente non finisce qui. Florenzi ha piedi e tempi d'inserimento che gli hanno reso possibile (però in un 4-3-3 oppure in un 3-5-2) di cavarsela anche come mezzala, ruolo ricoperto anche in azzurro. Ma il trasformismo non finisce qui, perché un paio di stagioni fa si era materializzata anche la tentazione di vederlo trequartista. Diciamo un ruolo alla Perrotta, che però non ha avuto seguito.

CURA FONSECA — Dimenticato il paragone con l'inimitabile Dani Alves - che onestamente non gli ha portato neppure troppo bene - adesso Florenzi si è riscritto al club dei terzini, anche se a pochi minuti dall'ultimo derby (prima che Zappacosta s'infortunasse) sulla distinta consegnata al mondo era già indicato come esterno sinistro d'attacco. Poi il destino ha deciso diversamente e, in attesa che l'ex del Chelsea torni disponibile e Spinazzola scrosti via la ruggine del rientro, è assai probabile che anche contro il Sassuolo la corsa del capitano ricominci dal basso, cioè dal ruolo di terzino destro. A quel punto dovrà essere la concorrenza a scalzarlo, tanto più che l'investitura a capitano sembra averlo motivato in modo particolare.

PACE FATTA — Anche la riconciliazione con la Sud ha avuto il suo peso, così da essere stato particolarmente apprezzato lo striscione che la Curva gli ha dedicato prima dell'esordio col Genoa. "È stata un'emozione particolare, nuova per me, come se fosse di nuovo la prima in Serie A - ha detto Florenzi -. Ora dobbiamo lavorare tanto e ripagare i tifosi dopo tanta fiducia". Il primo momento giusto sarà già contro il Sassuolo. Anche perché - dopo un avvio così incerto - la Roma di Fonseca non ha più tempo da perdere.
di Massimo Cecchini
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mer. 18 set 2019 
Buruk: "La Roma segna e subisce molto, proveremo a sfruttare le loro debolezze"
ROMA-ISTANBUL, LA CONFERENZA STAMPA DI OKAN BURUK
Tekdemir: "La Roma è forte e motivata, ma vogliamo ottenere un buon risultato giocando al meglio"
ROMA-ISTANBUL, LA CONFERENZA STAMPA DI MAHMUT TEKDEMIR
BOLLETTINO MEDICO - Devid Bouah
Intervento di ricostruzione del legamento crociato anteriore riuscito per Bouah
FLORENZI: "Con il Sassuolo squadra vera e umile, guai a sentirsi appagati. Voglio essere un esempio"
ROMA-ISTANBUL, LA CONFERENZA STAMPA DI ALESSANDRO FLORENZI: "Dobbiamo essere noi stessi sia in casa che in trasferta. Io voglio dare agli altri un esempio di umiltà in campo, con al giusta determinazione e cattiveria. Non bisogna mai mollare, neanche dopo un 4-0, fino al fischio finale. Si deve uscire dal campo a testa alta"
FONSECA: "Vogliamo arrivare il più lontano possibile. Penso a dei cambiamenti di formazione"
ROMA-ISTANBUL, LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA
Roma-Istanbul, i convocati
EUROPA LEAGUE, FASE A GIRONI: 1ªGiornata
Da Elia a Inler fino a Robinho. Quanto volti noti nell'Istanbul contro la Roma
Ci sono molti ricordi "italiani" nel Basaksehir, il club turco guidato dall'ex Inter Buruk che domani all'Olimpico affronta i giallorossi
TRIGORIA 18/09 - Rifinitura con attivazione, torello e parte tattica. Individuale per Smalling
ALLENAMENTO ROMA - Differenziato per Smalling, Under, Perotti e Zappacosta.
Florenzi, numeri da capitano
Alessandro Florenzi con il Sassuolo ha raggiunto quota 200 presenze da titolare...
Zaniolo è già costretto a riconquistare la Roma
La rincorsa di Zaniolo riparte dall'Europa League. Escluso a sorpresa contro il...
Basaksehir senza tifosi e domani gita in vaticano
I suoi tifosi non fanno paura come quelli di Galatasaray o Besiktas (violenti scontri...
Febbre a 90, Dzeko va a caccia del grande Voeller. Sperando di fare meglio a Danzica...
Con i gol contro Genoa e Sassuolo Edin Dzeko è arrivato a quota 89 gol con la maglia...
Olimpico, si va verso quota 20mila. Tor di Valle: oggi riunione
Non ci sarà il pubblico delle grandi occasioni per Roma-Istanbul Basaksehir, anche...
La Roma ha fame di Europa
A due anni e mezzo di distanza dall'eliminazione agli ottavi contro il Lione, la...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>