facebook twitter Feed RSS
Domenica - 15 dicembre 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Diawara: "La Roma il posto giusto per ricominciare. La permanenza di Dzeko ci ha dato una scossa"

"La Roma è una grandissima squadra. Con il Genoa non sarà facile, ma siamo quasi al 100%"
Venerdì 23 agosto 2019
Il centrocampista della Roma Amadou Diawara ha rilasciato un'intervista per l'AS Roma Match Program.

Ad un mese circa dall'inizio della preparazione in che stato di forma è Amadou Diawara?
"Fisicamente mi sento molto bene. Ho scelto di tornare prima per non rimanere troppo indietro negli allenamenti rispetto al gruppo. Avendo un nuovo allenatore, se fossi tornato dopo, avrei dovuto passare settimane a cercare di recuperare. Giorno dopo giorno sto capendo meglio quello che il mister vuole da me".

Come mai ha scelto la Roma?
"Perché è una grandissima squadra e sentivo che fosse il posto giusto per ricominciare un nuovo ciclo della mia vita calcistica. Non ci ho pensato due volte".

È stata la scelta giusta?
"Sì, ogni giorno che passa sono più convinto di aver fatto la scelta giusta".

È entrato in tutte le otto ultime amichevoli, cosa le chiede il mister in particolare?
"Il mister lavora molto sulla mia postura del corpo. Vuole che si cerchi sempre di verticalizzare, di cercare di togliere la palla da una parte e portarla dall'altra. Vuole un calcio molto interessante, che sembra semplice, ma non lo è. Stiamo lavorando per affrontare al meglio le gare di campionato".

Arriva il Genoa che lo scorso anno si è salvato all'ultima. E ha un nuovo allenatore...
"Non sarà una partita facile per noi e sappiamo che tutti i club di Serie A si fanno trovare pronti ad inizio stagione. È una grande squadra che può darci molto fastidio, però noi in questo momento siamo quasi al 100%. Stiamo preparando la partita al meglio e speriamo di iniziare bene la stagione".

Loro sono partiti già con il calcio vero, hanno battuto 4-1 l'Imolese, un avversario di Serie C. Come vanno affrontati i rossoblù?
"Il modo giusto per affrontare la gara è scendere in campo con la cattiveria giusta. Stiamo lavorando bene e non vediamo l'ora di fare sul serio e dare un segnale ai nostri tifosi, già da domenica all'Olimpico".

Hai incontrato il Genoa tre volte in carriera, sempre vinto... c'è anche il suo zampino con un assist due anni fa per il gol di Mertens. Qualora scendesse in campo all'Olimpico, che emozione sarebbe?
"L'Olimpico per me è sempre stato un grandissimo stadio. Quando venivo da avversario e oggi avendo questa maglia indosso ancora di più. Nella partita contro il Real Madrid sono entrato e ho sentito una emozione diversa, unica. Ho sentito calore, i tifosi sono molto vicini. Spero che i tifosi continuino a darci una mano per poter affrontare chiunque e fare una grande stagione".

Con chi ha legato di più tra i tuoi nuovi compagni?
"Sono qui già da un mese e vado d'accordo con tutti, infatti sono ben inserito con i miei compagni. Parlo un po' di più con Veretout con cui divido la stanza".

C'è un compagno che la ha colpito in particolare?
"Lo conoscevo già, ma sinceramente Kolarov mi ha impressionato. Sapevo che era un grandissimo giocatore, ma vedendolo allenarsi così, al massimo sempre, mi ha preso un colpo! Non ci credo! È troppo forte".

Trova dei punti di contatto tra Sarri e Fonseca?
"Sicuramente tra i due ci sono dei punti in comune. A Sarri non piaceva che si buttasse la palla in avanti, voleva sempre uscire con il pallone a terra. Penso che anche mister Fonseca voglia lo stesso, vuole sempre usare i centrocampisti e uscire palla al piede".

Dando uno sguardo al campionato... quali squadre ai blocchi di partenza sembrano essere più forti?
"Non lo so, con il mercato si possono prendere tanti giocatori, ma sulla carta non si può dire che faranno la differenza. Bisogna aspettare che parli il campo".

E la Roma dove può arrivare?
"La Roma vuole arrivare più in alto possibile. Sono arrivati tanti giocatori, molti giovani, e penso che abbia fatto un grande colpo a trattenere Edin Dzeko. Ci ha dato una scossa nello spogliatoio, siamo tutti molto carichi per questo".

E Diawara? Dove vuole arrivare?
"Diawara vuole arrivare insieme alla squadra più in alto possibile".
COMMENTI
Area Utente
Login

Sarri - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Sab. 14 dic 2019 
Diawara, un avanzo di sarrismo. Ora è l'uomo ovunque di Fonseca
Giovedì sera, quando ha preso il cartellino giallo contro il Wolfsberger, tutti...
 Gio. 12 dic 2019 
Roma: orgoglio Mkhitaryan. Ritrova la Coppa negata
Non più tardi di 6 mesi fa Henrikh Mkhitaryan, acquistato poi dalla Roma, ha dovuto...
 Mar. 10 dic 2019 
Sarri-Fonseca, non c'è differenza (reti)
Nonostante adesso in classifica ci siano 7 punti di differenza tra Juventus e Roma,...
 Ven. 06 dic 2019 
Roma, è Diawara la piacevole sorpresa di San Siro
MILANO La caramella concessa da De Laurentiis in cambio di Manolas. Ecco cosa...
L'Inter spreca e viene fermata dalla Roma: ora la Juve può tornare in vetta
Lukaku, Brozovic e Vecino non sfruttano le loro chance e i giallorossi, con Dzeko in campo dal 68', strappano un punto prezioso. Domani la squadra di Sarri può riprendersi la vetta della classifica battendo la Lazio all'Olimpico
 Mer. 04 dic 2019 
La missione di Fonseca: far dimenticare Conte
Tre anni di contratto. Un programma a lungo termine per costruire nel tempo una...
 Mar. 03 dic 2019 
MORATTI: "Dzeko è fortissimo, mi piace Zaniolo. Fonseca allenatore sorprendente"
L'ex presidente dell'Inter, Massimo Moratti, ha parlato della sfida contro la Roma:...
Lo scudetto tra le eterne rivali è adesso una sentenza Capitale
Tutte le strade, compresa quella dello scudetto, portano a Roma. Con qualche mese...
La Capitale s'è desta
La Capitale s'è desta: almeno dal punto di vista calcistico aspettando che l'amministrazione...
 Lun. 02 dic 2019 
Venerdì e sabato va in scena il meglio del nostro campionato
Guardando il prossimo turno di campionato viene il dubbio che quel computer che...
 Lun. 18 nov 2019 
Da Ibrahimovic a Kean, ecco tutti i colpi di gennaio
Tutte le squadre principali, tranne la Lazio, cercano un’occasione. Il mercato invernale è complicato ma i nomi sono di livello
 Ven. 15 nov 2019 
Il papà di Kean: "All'Everton non sta bene, spero vada alla Roma! E con Zaniolo..."
Il padre di Moise: “Non ho capito perchè la Juventus lo ha ceduto. Se mio figlio mi dovesse dire che i giallorossi sono interessati a lui, darei la mia benedizione a questa operazione”
 Gio. 14 nov 2019 
In panchina il vice è virtuale: arriva il tablet che dà consigli
Questa è la storia di come la matematica, dopo un corteggiamento di 25 anni, sta...
Mandzukic, Kessie, Politano & Co.: tanti i partenti per sistemare i conti
Perin; Demiral, Rugani, Juan Jesus; Florenzi, Kessie, Emre Can, Ghoulam; Politano,...
 Mer. 13 nov 2019 
A lezione da Falcao: "Il nuovo progetto della Roma mi convince, bisogna seguire Fonseca
Zitti tutti, parla Paulo Roberto Falcao. E ne ha per tutti, soprattutto per Cristiano...
 Lun. 11 nov 2019 
FONSECA parteciperà all'Elite Club Coaches Forum. Tre gli italiani invitati
Paulo Fonseca parteciperà oggi all'Elite Club Coaches Forum, l'annuale riunione...
Florenzi, capitano in crisi: la cessione a gennaio è sempre più vicina
Dopo sei panchine consecutive, sta pensando di lasciare la sua città soprattutto per conservare un posto in Nazionale in vista dell'Europeo. Piace a Inter, Milan e Fiorentina
 Dom. 03 nov 2019 
Fonseca e Ancelotti, destini capovolti
È l'Olimpico la sede di una staffetta significativa, calcisticamente parlando. Dove...
 Ven. 01 nov 2019 
FONSECA: "Rispetto molto Ancelotti. Dobbiamo essere ambiziosi e lottare fino alla fine"
ROMA-NAPOLI, LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA: "Mancini in difesa? Vediamo domani. Cetin? Può essere una soluzione. Dobbiamo essere ambizioni, mi aspetto Ancelotti in panchina. Petrachi è una presenza forte”
 Lun. 28 ott 2019 
Serie A, il lamento tattico di Conte e la differenza di Fonseca
In un turno che appariva scontato, i pareggi contemporanei di Juve, Inter e Napoli...
 Mer. 25 set 2019 
La notte del turnover: è un'altra A
Di mercoledì non è la stessa Serie A. No, il turno infrasettimanale non è più una...
 Sab. 21 set 2019 
Sabatini senza filtro: "Al derby del 26 maggio ho pensato di morire"
"A Bologna la mia 'bolla di felicità'»
 Mer. 11 set 2019 
Roma, Fonseca il quarto tecnico più pagato della Serie A
C'è un uomo solo al comando: Antonio Conte. Quegli undici milioni netti all'anno...
 Mar. 10 set 2019 
Fonseca ha invertito la rotta: come corrono i giallorossi
Esattamente un anno fa, a metà settembre del 2018, la Roma era una delle squadre...
 Sab. 24 ago 2019 
Rugani in pressing sulla Roma che ripensa a Lovren. Attacco: Kalinic ha detto sì
Dopo la brusca frenata di giovedì, è ora Rugani a spingere per l'addio. Il segnale...
 Ven. 23 ago 2019 
Mercato Roma, Schick in partenza: il vice Dzeko sarà Kalinic. Rugani è in stand-by, Defrel alla Samp
Il ceco, che sta per accasarsi in Germania, potrebbe comunque essere convocato da Fonseca per la prima con il Genoa. Per sostituirlo, il ds Petrachi sta pensando al croato dell'Atletico Madrid
Campionato rischiatutto
Esce di scena, pure per sua scelta, il miglior risultatista italiano del momento...
 Gio. 22 ago 2019 
ZAPPACOSTA: "Chelsea? Mi ha aiutato tanto perché ho attraversato momenti difficili"
LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DI DAVIDE ZAPPACOSTA: "Ho avuto la fortuna di vincere l'Europa League, ma puntiamo a fare il massimo per arrivare in fondo ad ogni competizione ora."
Un anno per la svolta. Sarri, Conte, Ancelotti e gli altri: con l'attacco faranno la storia
Il nostro è un Paese dove albergano da sempre resistenze culturali al cambiamento....
E' una Roma incompleta in difesa e in attacco
Fonseca insiste da tempo per avere il centrale difensivo che gli manca. Con eleganza,...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>