facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 19 settembre 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Campionato rischiatutto

Venerdì 23 agosto 2019
Esce di scena, pure per sua scelta, il miglior risultatista italiano del momento (ultimo lustro): Massimiliano Allegri fa il disoccupato da pentacampione. Sul petto 5 scudetti consecutivi (e 4 coccarde della Coppa Italia di fila e 2 della Supercoppa italiana). E, comunque, 2 finali di Champions raggiunte nel suo quinquiennio di successo in bianconero. Lo sostituisce, soprattutto per la virata di chi fino a oggi ha sostenuto che vincere è l'unica cosa che conta, il giochista principe del nostro calcio: Maurizio Sarri arriva a Torino dopo aver alzato il 1° trofeo in carriera. In Inghilterra, con il Chelsea, ha conquistato l'Europa League. La polmonite gli toglie le prime 2 partite, al Tardini contro il Parma e allo Stadium contro il suo Napoli: resta a casa in convalescenza. Ma la serie A riparte proprio dallo storico avvicendamento sulla panchina più prestigiosa. E il passaggio di testimone è simbolico per l'intero movimento: ovunque gli allenatori, da Nord a Sud, vogliono rischiare di più. Su input dei club che li hanno chiamati. Il messaggio è intrigante: il pubblico merita di divertirsi. Il cambiamento è in corso.

NUOVA ERA - Roberto Mancini, insistendo sul 4-3-3 e sulla qualità, ha indicato la via da Coverciano: la Nazionale, in 13 partite della sua gestione, ha riportato l'entusiasmo dopo il flop mondiale di Gian Piero Ventura. Il campionato si è adeguato. Seguendo il ct, le nostre società hanno preparato la rivoluzione. Autentica. Bisogna osare di più, imitando i paesi calcisticamente che sono nel futuro da un pezzo. Evoluti e quindi d'esempio. Il collettivo che premia il singolo. L'organizzazione che caratterizza ogni squadra. Identità e personalità. Attacco e non difesa. L'Italia vuole specchiarsi e piacersi. Le big, dalla Juve in giù, ci provano. Bisogna sostenerle. In tribuna i tifosi e, ancora di più, i dirigenti in ufficio. Senza litigare ancora su che cosa sia meglio tra la bellezza del gioco e l'essenzialità del punteggio.

AMPIO CONSENSO - Gli sfidanti principali della Juve sono Carlo Ancelotti e Antonio Conte. Loro hanno sempre puntato sull'organizzazione. Ma vogliono andare oltre, alzando il baricentro rispettivamente del Napoli e dell'Inter. Ancelotti lascerà il 4-4-2 per il 4-2-3-1: dentro 4 attaccanti. Conte, con il suo 3-5-2, andrà all'assalto con intermedi offensivi come Barella e Sensi. E chissà se avrà pure Vidal. Più ingombrante il ruolo di Marco Giampaolo nel Milan e di Paulo Fonseca nella Roma. Il club rossonero ha scelto Giampaolo per il suo 4-3-1-2 propositivo: Suso trequartista dietro alle 2 punte, difensori e centrocampisti coinvolti nel palleggio. A Trigoria, invece, hanno puntato su Fonseca proprio per lo stile di gioco con cui griffa il suo 4-2-3-1: difesa altissima, mediani-incursori e rombo offensivo con 4 attaccanti costantemente in pressing. Calcio in verticale. E coraggioso, come ripete spesso il portoghese. E come è stato quello della Lazio di Simone Inzaghi, con il solito 3-5-2: gol a raffica sotto il segno di Correa.

GRUPPO ALLARGATO - La serie A, insomma, abbandona la paura. La rottura è con il passato: cancellato dalla lavagna nello spogliatoio il tatticismo. Meglio la strategia. In atto il tentativo per la spallata al vecchio che non avanza, soprattutto quando le squadre italiane varcano il confine. Adesso, però, serve più pazienza e meno prudenza. L'Atalanta di Giampiero Gasperini, con il suo 3-4-3, si è già fatta apprezzare per il comportamento di squadra. Il Torino di Walter Mazzarri, con il 3-5-2, è più efficace perché spavaldo. La Fiorentina di Vincenzo Montella, riproponendo il 4-3-3 palla a terra, pensa più alla costruzione che alla distruzione. Il Bologna di Mihajlovic non abbandona il 4-2-3-1 usato per la rimonta straordinaria nell'ultimo torneo.

PROVINCIA RICCA - Non è questione di classifica ma di spirito. Basta pensare al Sassuolo di Roberto De Zerbi: il suo 4-3-3 è creativo. Come quello della Sampdoria di Eusebio Di Francesco. Ma va seguito anche chi predica calcio con il 4-3-1-2: il Cagliari di Rolando Maran che ha talento a centrocampo e davanti, il Genoa di Aurelio Andreazzoli che si sposta spesso nella metà campo avversaria, il Brescia di Eugenio Corini che ha in più la potenza di Balotelli e il Lecce di Fabio Liverani che non sventola certo la bandiera del difensivismo.
di U. Trani
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Sarri - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 11 set 2019 
Roma, Fonseca il quarto tecnico più pagato della Serie A
C'è un uomo solo al comando: Antonio Conte. Quegli undici milioni netti all'anno...
 Mar. 10 set 2019 
Fonseca ha invertito la rotta: come corrono i giallorossi
Esattamente un anno fa, a metà settembre del 2018, la Roma era una delle squadre...
 Sab. 24 ago 2019 
Rugani in pressing sulla Roma che ripensa a Lovren. Attacco: Kalinic ha detto sì
Dopo la brusca frenata di giovedì, è ora Rugani a spingere per l'addio. Il segnale...
 Ven. 23 ago 2019 
Diawara: "La Roma il posto giusto per ricominciare. La permanenza di Dzeko ci ha dato una scossa"
“La Roma è una grandissima squadra. Con il Genoa non sarà facile, ma siamo quasi al 100%”
Mercato Roma, Schick in partenza: il vice Dzeko sarà Kalinic. Rugani è in stand-by, Defrel alla Samp
Il ceco, che sta per accasarsi in Germania, potrebbe comunque essere convocato da Fonseca per la prima con il Genoa. Per sostituirlo, il ds Petrachi sta pensando al croato dell'Atletico Madrid
 Gio. 22 ago 2019 
ZAPPACOSTA: "Chelsea? Mi ha aiutato tanto perché ho attraversato momenti difficili"
LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DI DAVIDE ZAPPACOSTA: "Ho avuto la fortuna di vincere l'Europa League, ma puntiamo a fare il massimo per arrivare in fondo ad ogni competizione ora."
Un anno per la svolta. Sarri, Conte, Ancelotti e gli altri: con l'attacco faranno la storia
Il nostro è un Paese dove albergano da sempre resistenze culturali al cambiamento....
E' una Roma incompleta in difesa e in attacco
Fonseca insiste da tempo per avere il centrale difensivo che gli manca. Con eleganza,...
 Mer. 21 ago 2019 
Abbonamenti, sale la febbre da stadio: Inter boom delle tessere, Roma ai minimi
C'è un'Italia calcistica che ama ancora andare allo stadio nonostante gli impianti...
Azzurro il cielo sopra Trigoria, Fonseca cala il settebello
Anche se la proprietà batte ancora bandiera a stelle&strisce (9° anno di gestione...
 Mar. 20 ago 2019 
CT BOSNIA: "Dzeko? Da quando ha firmato sta meglio, la famiglia ha influito"
Il commissario tecnico della nazionale bosniaca, Robert Prosincecki, ha parlato...
 Lun. 19 ago 2019 
Abbonamenti Serie A: volano Inter e neopromosse. Napoli flop, senza un colpo... Roma al quarto posto
Tra poco meno di una settimana sarà di nuovo Serie A. Il nuovo campionato è un'incognita...
 Mer. 14 ago 2019 
Paratici: "Dybala, discorso da approfondire. Icardi alla Juve? Ora non serve"
Così il dirigente dopo l'amichevole in famiglia a Villar Perosa: "La Joya è un nostro grande giocatore, Icardi è dell'Inter e sono contento dei miei attaccanti. Rosa di Sarri troppo ampia? Non abbiamo esuberi"
Il Monaco piomba su Rugani
Potrebbe piovere dal ricco Principato una parte dei denari che la Signora avrebbe...
Icardi-Dzeko, scambio di nome Wanda aspettando Neymar
Tutti sintonizzati sulla telenovela Neymar: Icardi, Higuain, Dzeko, Dybala ma anche...
 Mar. 13 ago 2019 
Juve e Roma, può essere il giorno di Rugani: oggi l'incontro tra i club
I bianconeri vogliono 30 milioni per il centrale, mentre i giallorossi puntano al prestito con eventuale diritto di riscatto condizionato
Calciomercato Roma, tra Lovren e Rugani la sfida centrale per Fonseca
L'identikit l'ha tracciato Fonseca: «Non deve essere un difensore lento ma allo...
 Lun. 12 ago 2019 
Higuain e Icardi nel vicolo Dzeko. Lovren si tratta. Giallo Olsen
Rilancio sì, rilancio no. Tutto ruota, come al solito, attorno a Dzeko. Quella appena...
Rugani, in agenda incontro Juve-Roma. E per Higuain...
Daniele Rugani lascerà presto la Juve, una scelta fatta. Maurizio Sarri gli ha già...
 Dom. 11 ago 2019 
Calciomercato Juventus, fatta per Pellegrini al Cagliari
Uno dei sei esuberi citati da Sarri è pronto a fare le valigie. Si tratta di Luca...
Rugani verso la Roma, si cerca la formula
La necessità di sfoltire la rosa bianconera, sottolineata anche da Maurizio Sarri...
 Sab. 10 ago 2019 
Sarri: "Dobbiamo tagliare 6 giocatori dalla rosa. Speriamo che il mercato ci aiuti"
"Lavori in corso ma sono abbastanza soddisfatto. Dobbiamo tagliare sei giocatori per la lista Champions"
Alderweireld sfumato: Roma, Lovren per la difesa
Trattativa aperta, ridotte le distanze con il Liverpool
 Gio. 08 ago 2019 
Calciomercato Roma, ore calde per Dzeko, Petrachi non molla e tifa Icardi. Olsen al Montpellier
Il bosniaco vuole l'Inter a tutti i costi, il club giallorosso non fa sconti alla richiesta di 20 milioni e prende tempo perché non ha in mano un'alternativa. La speranza del ds è che si sblocchi la trattativa tra nerazzurri e Juve per la cessione dell'argentino e che Higuain accetti la Capitale
 Mer. 07 ago 2019 
Da Cancelo a Dybala, quando il top player diventa merce di scambio e plusvalenza
Scambi e ancora scambi tra società della serie A, ma anche sull'asse Italia-Inghilterra....
 Dom. 04 ago 2019 
Gli strateghi. Quanti giochisti sulle panchine: è la grande svolta del calcio italiano
I grandi club sono indaffarati nella ricerca affannosa di top player nella speranza...
 Sab. 03 ago 2019 
Se Higuain non si convince, Dzeko rimarrà fino a scadenza
L’argentino è irremovibile. Petrachi proverà a convincerlo alzando la proposta economica
 Gio. 01 ago 2019 
Calciomercato Roma, corsa a due per Icardi: sul calciatore il Napoli e i giallorossi
(...) Per decidere il proprio futuro, Mauro Icardi aspetta di vedere come finirà...
 Mer. 31 lug 2019 
Il fratello di Higuain incontra la Roma: le cifre dell'affare
Entro il fine settimana l'incontro decisivo. L'idea è di presentare il Pipita l'11 agosto contro il Real Madrid
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>