facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 19 settembre 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

I sogni faraonici di El Shaarawy in Cina. Diventerà il giocatore italiano più pagato

Agli inizi della carriera era considerato tra i più forti talenti che negli anni successivi avrebbero deciso le partite. Poi gli infortuni e qualche prestazione altalenante ne hanno arrestato la consacrazione. Alla Roma aveva trovato continuità e gol. Diventerà il giocatore italiano più pagato, dovrà però trasferirsi in Cina allo Shanghai Shenhua nell'anno che porterà agli Europei
Domenica 07 luglio 2019
La Cina è vicina, il calcio si allontana. Questioni di scelte di vita, ma soprattutto economiche. Di passioni che diventano lavoro e di proposte irrinunciabili. Perché questo sono i 40 milioni che El Shaarawy percepirà in tre anni dallo Shanghai Shenhua e che lo hanno convinto a lasciare l'Italia, per trasferirsi in un campionato meno competitivo sportivamente, ma più attraente dal punto di vista economico. Scelte di vita e di generazioni future che beneficeranno di uno stipendio a sei zeri. Il calcio si allontana però, quello delle coppe europee e delle competizioni internazionali.

Come l'Europeo del prossimo anno, che El Shaarawy dovrà conquistarsi facendosi notare da lontano e da un campionato meno competitivo. È lì che inizia la spaccatura del cuore. Quella che da una parte si è creata nell'inconscio fin da bambino. Quando ognuno di noi giocava e si divertiva tirando calci al pallone, sognando di essere il migliore e di segnare il gol decisivo nella finale di Champions League. Dall'altra parte invece, del cuore o della mente chisssà, c'è la razionalità che prende il sopravvento nel corso degli anni. Quando quel bambino diventato ormai professionista, fa i conti con il proprio mestiere. Con le difficoltà e i dolori, con i sacrifici e dunque anche con lo stipendio che vuole avere riconosciuto.

Questo molto probabilmente è stato il ping pong di ragionamenti che in una settimana è balenato nella testa del Faraone. Che prima ha portato a fargli rifiutare l'offerta reputandola drastica per un giocatore di 26 anni, nel pieno della sua carriera. Poi però è arrivata la razionalità del calciatore, che in passato aveva subito qualche infortunio di troppo e solo nelle ultime stagioni giallorosse aveva trovato continuità. Alla Roma aveva trovato la sua dimensione, dopo essersi smarrito tra infortuni e prestazioni opache con il Monaco e Milan. Roma è stata l'esperienza più lunga dal punto di vista di presenze 139 e 40 gol. Undici in 28 partite quest'anno. Importanti come quello in Champions League nel 3 a 0 al Chelsea dello scorso anno, oppure nel derby al suo primo anno in giallorosso.


Diventerà il giocatore italiano più pagato, superando Pellè. Un acquisto per lo Shangai Shenhua importante non solo dal punto di vista calcistico, ma anche della popolarità. El Shaarawy infatti fin dai suoi primi anni è stata una star del web con tanti contratti di sponsorizzazione, finendo anche nella copertina di FIFA14 insieme a Messi. Ancora oggi è tra i più seguiti sui social, argomento molto caro ai cinesi.
di Riccardo Setth
Fonte: gianlucadimarzio.com
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mer. 18 set 2019 
Buruk: "La Roma segna e subisce molto, proveremo a sfruttare le loro debolezze"
ROMA-ISTANBUL, LA CONFERENZA STAMPA DI OKAN BURUK
Tekdemir: "La Roma è forte e motivata, ma vogliamo ottenere un buon risultato giocando al meglio"
ROMA-ISTANBUL, LA CONFERENZA STAMPA DI MAHMUT TEKDEMIR
BOLLETTINO MEDICO - Devid Bouah
Intervento di ricostruzione del legamento crociato anteriore riuscito per Bouah
FLORENZI: "Con il Sassuolo squadra vera e umile, guai a sentirsi appagati. Voglio essere un esempio"
ROMA-ISTANBUL, LA CONFERENZA STAMPA DI ALESSANDRO FLORENZI: "Dobbiamo essere noi stessi sia in casa che in trasferta. Io voglio dare agli altri un esempio di umiltà in campo, con al giusta determinazione e cattiveria. Non bisogna mai mollare, neanche dopo un 4-0, fino al fischio finale. Si deve uscire dal campo a testa alta"
FONSECA: "Vogliamo arrivare il più lontano possibile. Penso a dei cambiamenti di formazione"
ROMA-ISTANBUL, LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA
Roma-Istanbul, i convocati
EUROPA LEAGUE, FASE A GIRONI: 1ªGiornata
Da Elia a Inler fino a Robinho. Quanto volti noti nell'Istanbul contro la Roma
Ci sono molti ricordi "italiani" nel Basaksehir, il club turco guidato dall'ex Inter Buruk che domani all'Olimpico affronta i giallorossi
TRIGORIA 18/09 - Rifinitura con attivazione, torello e parte tattica. Individuale per Smalling
ALLENAMENTO ROMA - Differenziato per Smalling, Under, Perotti e Zappacosta.
Florenzi, numeri da capitano
Alessandro Florenzi con il Sassuolo ha raggiunto quota 200 presenze da titolare...
Zaniolo è già costretto a riconquistare la Roma
La rincorsa di Zaniolo riparte dall'Europa League. Escluso a sorpresa contro il...
Basaksehir senza tifosi e domani gita in vaticano
I suoi tifosi non fanno paura come quelli di Galatasaray o Besiktas (violenti scontri...
Febbre a 90, Dzeko va a caccia del grande Voeller. Sperando di fare meglio a Danzica...
Con i gol contro Genoa e Sassuolo Edin Dzeko è arrivato a quota 89 gol con la maglia...
Olimpico, si va verso quota 20mila. Tor di Valle: oggi riunione
Non ci sarà il pubblico delle grandi occasioni per Roma-Istanbul Basaksehir, anche...
La Roma ha fame di Europa
A due anni e mezzo di distanza dall'eliminazione agli ottavi contro il Lione, la...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>