facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 22 agosto 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

L'amaro del capo

Venerdì 05 luglio 2019
Il signor Gianluca Petrachi si presenta a Trigoria. Quasi con la voce di Antonio Conte, suo amico e salentino come lui, che ha scelto un'altra strada. Non ride quasi mai, in effetti non c'era nulla da ridere, ha lo sguardo severo e si definisce un «direttore sportivo da campo». Sostiene che non parlerà con i giornalisti («sono omertoso»), e qui otterrà facili consensi dai tifosi, che vengono definiti tra i migliori, «quelli che ti fanno venire la pelle d'oca anche da avversario». Di cose ne dice, con molta sincerità. La sensazione è che il suo ingresso non sia proprio da definire in punta di piedi. Non sembra un timorato, uno che si fa travolgere dall'immenso nome di Roma o da proclami di vittorie. Sembra a suo agio, nel dire (lo abbiamo ascoltato) e nel fare (lo scopriremo, e qualcosa già abbiamo scoperto). Petrachi entra dalla porta principale, non bussa, irrompe e sistema in ordine sparso: Dzeko, Baldini, Barella, El Shaarawy, Zaniolo, poi via via tocca tutti, da Florenzi a Higuain, fino a Icardi. Segna il territorio: «Fienga è il mio unico referente». Punto. Chiarisce la posizione di Baldini e la sua posizione da consigliere del presidente: «Lui mi ha proposto, ma sono stato chiaro: non transigo sulle scelte. La società mi deve dire possiamo o non possiamo fare questa spesa, ma sul discorso tecnico sono io a prendere la decisione e la responsabilità degli acquisti, non ho un budget. Non sarà Franco Baldini a condizionarmi. Lui può essere una risorsa. Serve collaborazione: se non dovesse andare così non sarò più seduto su questa sedia». Carattere.

IL DECISIONISTA - Qui il campanello d'allarme inevitabilmente suona, visti i precedenti. A meno che non sia davvero cambiata la situazione e questo non può che essere auspicabile. Petrachi, così a guardarlo, non sembra uno che accetta compromessi. Ma uno, forse, l'ha già dovuto accettare, quando ha parlato di Fonseca, del quale ama il gioco «codificato e offensivo». Quindi, ok a Fonseca che, a suo dire, ci stupirà. Ben diverso il portoghese dal suo amico Conte, che ha provato a portare a Roma. Allenatori diversi tra loro. «Antonio vuole vincere subito e ha visto nell'Inter una squadra più pronta. Gli ho solo detto che farlo a Roma sarebbe stato bellissimo». E Petrachi proverà a farlo, ma non lo promette. «Bisogna essere realisti, sarei stupido se parlassi di vittorie. La Roma è all'anno zero, bisogna costruire. I miei colleghi mi dicevano: ma che vai a fare alla Roma? Mi piacciono le sfide, rispondevo. Questa è una squadra che deve ripartire con dei valori e nuovi principi. I giocatori devono avere qualità morali, non pensare solo al dio denaro o ad avere la pancia piena. Io scelgo prima gli uomini poi i calciatori. La Roma non è una succursale, chi viene a Roma deve avere entusiasmo».

LA VOCE DEL BOSS - Fa capire chiaramente che gli piace Higuain, così come Icardi, che la sua Roma dovrà ripartire dai giovani e non solo. «Un mix di gioventù ed esperienza, alla squadra serve un po' di sciabola e un po' di fioretto». Ma prima di spianare la strada a Gonzalo prepara l'uscita dirompente di Dzeko. «Non deve passare il messaggio che uno si sveglia il mattino, decide di andar via e ci ricatta. Non mi piace essere preso per la gola. Non mi interessa se un giocatore ha raggiunto un accordo con un'altra società (l'Inter, ndr), non deve pensare di stare a casa sua, non è il padrone. Diawara mi ha chiamato e mi ha detto che è pronto a non fare le vacanze per fare il ritiro. Questo è il senso di appartenenza e entusiasmo che voglio ritrovare in ogni giocatore. Higuain? Se vuole riemergere, la squadra migliore per farlo è la Roma. Qui potrebbe seguire le orme di Batistuta». Chiaro, no? Usa più o meno lo stesso tono con Barella. «Era contento di venire alla Roma, poi c'è stato l'addio di Monchi e si è perso tempo per chiudere. Si è inserita l'Inter e ha fatto la sua proposta e Conte, che è molto bravo a motivare i giocatori, lo ha chiamato. Io non ho mai cercato Barella. È il Cagliari che ha cercato la Roma dicendo che l'Inter traccheggiava. Per me era già difficile da prima: il giocatore vuole andare a Milano. Per me è un capitalo chiuso».

IL BABY D'ORO - Capitolo non chiuso con Zaniolo, sul quale versa parole non proprio dolcissime. «Ha avuto un grande exploit, ma non ha avuto un buon fine di campionato. Qui si fa presto a creare dei miti, io amo la concretezza, Nicolò ha le qualità per arrivare al top. Se le mette in mostra sarà il fiore all'occhiello, ma deve stare con i piedi per terra perché a questa età si fa presto a perdere il senso della ragione. Nell'ultimo periodo ha smarrito questi concetti, e quando tornerà ci parlerò. L'importante è che capisca che deve migliorare e che ancora non ha fatto nulla». In linea il discorso su El Shaarawy. «Mi piacerebbe se restasse, c'è la volontà di rinnovargli il contratto, poi non bisogna strafare: io non posso competere con la Cina. Se vuole restare cercherò di accontentarlo, se invece vuole andare io non lo trattengo». Infine, messaggio tutto da interpretare su Florenzi. Parole che arrivano legate al discorso sul senso di appartenenza, perso con gli addii a De Rossi e Totti. «È il capitano, il senso di appartenenza deve essere in ognuno di noi. I giocatori lo devono dimostrare con i fatti non con le chiacchiere. Ho visto giocatori che facevano un gol, baciavano la maglia e poi dicevano che non vedevano l'ora di andarsene. Per me esiste solo la Roma, se vedo che qualcuno fa il fenomeno non avrà vita lunga qui». Il territorio è tracciato. Auguri.
di A. Angeloni
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Messi - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mer. 21 ago 2019 
 Mar. 13 ago 2019 
Lozano verso Napoli. Icardi, la Roma spera
Se Mauro Icardi è il re, nello scacchiere di questo calciomercato estivo, la regina...
 Dom. 11 ago 2019 
L'intrigo Neymar spinge Dybala verso Parigi. La Roma non smette di pensare a Icardi
L'Inter piazza il secondo dei tre indesiderati di Conte: dopo Nainggolan, tornato...
 Sab. 10 ago 2019 
Icardi, c'è anche la Roma in fila per l'argentino
Detronizzato, messo ai margini della squadra e spogliato della maglia numero 9....
 Mer. 07 ago 2019 
Fonseca fa le prove col Bilbao
Ancora al Renato Curi di Perugia, ma stavolta per un'amichevole dal respiro internazionale....
 Mar. 06 ago 2019 
Calciomercato Roma, nessuno sconto all'Inter per Dzeko
Alla ricerca di una punta. L'Inter continua a lavorare per regalare ad Antonio Conte...
 Ven. 02 ago 2019 
Auguri a Francesco Rocca, campione in bianco e nero
Francesco Rocca compie 65 anni. Non li dimostra. È un uomo con un fisico atletico,...
 Ven. 26 lug 2019 
Cinque anni per il Ponte dei Congressi. Ben 172 milioni solo per la prima fase
Se tutto andrà bene, fra 5 anni, nel 2024, avremo il Ponte dei Congressi costruito....
 Mar. 23 lug 2019 
EUROPA LEAGUE, arrivano a 6000 gli abbonamenti venduti
Continua la campagna abbonamenti della Roma per l'Europa League: sono circa 6000...
Roma oltre Higuain. Dzeko resta in freezer
È ancora lunga, molto lunga. Ma il borsino di Higuain aggiornato a ieri sera tende...
Suso-Deulofeu per il dopo ElSha
L'andaluso Suso o il catalano Deulofeu. Il dopo El Shaarawy è diventato un derby...
 Lun. 22 lug 2019 
Calciomercato miliardario: l'Italia guarda, la Premier vola
Più dei 100 milioni spesi dal Real Madrid per Eden Hazard, 28enne top-player del...
Sarà una Roma da Champions
Da Boston a New York fino a Los Angeles: non c'è stata città americana in cui quest'estate,...
 Mer. 17 lug 2019 
Dzeko mette fretta all'Inter: no alla Cina, ma solo per adesso...
Il bosniaco mantiene fede al patto con il club nerazzurro, ma da gennaio è pronto a valutare altre soluzioni
 Mar. 16 lug 2019 
PAU LOPEZ: "L'arrivo alla Roma è un passo avanti nella mia carriera. Felice di essere arrivato qui"
LA CONFERENZA STAMPA DI PRESENTAZIONE DI PAU LOPEZ: "Alisson? Non mi piacciono i paragoni, sono Pau e sono venuto qui per la Roma e per scrivere la mia storia"
La trasformazione dei calciatori da bandiere a voci di bilancio. Il valore sportivo non conta più
I nostalgici si lamentano che i calciatori non si immedesimano più nei club per...
 Sab. 13 lug 2019 
Calciomercato Roma, è già Pipita-mania: i tifosi si fanno stampare la maglia di Higuain
I romanisti vogliono l'attaccante a Trigoria: per la Capitale maglie giallorosse con il nove dell'argentino
 Ven. 12 lug 2019 
Calciomercato Roma, passi avanti per Alderweireld. E si chiude per Mancini
Un incontro positivo ma non risolutivo. La Roma procede a piccoli passi verso la...
 Gio. 11 lug 2019 
Roma, Pallotta tiene le distanze: la Capitale è tabù
Il tifoso giallorosso si rende conto di un fatto: non è più la Roma di Francesco...
 Mar. 09 lug 2019 
Fenomeno Alisson: il Pallone d'Oro non è più un tabù
Ce la può fare? Sì che può. I numeri, le prestazioni, i risultati, suoi e degli...
Fonseca: "Roma, con te io vincerò"
Paulo Fonseca appare come un uomo mite, che sta cercando di capire dove è capitato...
 Dom. 07 lug 2019 
I sogni faraonici di El Shaarawy in Cina. Diventerà il giocatore italiano più pagato
Agli inizi della carriera era considerato tra i più forti talenti che negli anni successivi avrebbero deciso le partite. Poi gli infortuni e qualche prestazione altalenante ne hanno arrestato la consacrazione. Alla Roma aveva trovato continuità e gol. Diventerà il giocatore italiano più pagato, dovrà però trasferirsi in Cina allo Shanghai Shenhua nell'anno che porterà agli Europei
Trigoria style. Centro sportivo rinnovato, i giallorossi restano a casa
Archiviata la falsa partenza di fine giugno, parte ufficialmente domani la stagione...
 Sab. 06 lug 2019 
Pau Lopez, numero 1 con i piedi da attaccante
Gianluca Petrachi porta a Trigoria - arriva in queste ore - un vero e proprio gioiellino...
 Ven. 05 lug 2019 
Veretout tra Roma e Milan: ecco la situazione
Il centrocampista andrà in ritiro con la Fiorentina a Moena in attesa di conoscere la prossima destinazione
Roma, chiarezza e regole: la ripartenza con Petrachi è già ok
Gianluca Petrachi evita di sorridere. Quando accade, durante la sua corposa presentazione,...
 Gio. 04 lug 2019 
Benedetto apre alla Roma: "Aspetto una proposta"
L'attaccante argentino del Boca Juniors in attesa di novità sul suo futuro: "Ho detto al mio presidente di esaminare ogni offerta"
 Mer. 03 lug 2019 
Alisson, una parata pazzesca e il mondo resta a bocca aperta
Il portiere ex Roma non prende gol dal 4 maggio e blocca in maniera folle una punizione di Messi in Coppa America
 Mar. 02 lug 2019 
ALISSON: "Questo Brasile mi ricorda la Roma"
Cresce l'attesa per la super semifinale di questa notte tra Brasile e Argentina....
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>