facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 9 luglio 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Da Maldini a Del Piero fino a De Rossi: le bandiere non sventolano più

Dal rossonero nel 2009 all'annuncio odierno del capitano giallorosso: negli ultimi dieci anni la Serie A ha perso le sue icone
Martedì 14 maggio 2019
Ha scritto bene Francesco Totti nel suo messaggio di saluto a Daniele De Rossi: "Oggi è un giorno triste". Con l'addio di "Capitan Futuro", non è solo Roma a essere triste, ma tutto il calcio italiano. Anche l'ultima bandiera della nostra Serie A smetterà di sventolare presto per essere ripiegata e accuratamente riposta nel cassetto del cuore dei tifosi. Sarà in buona compagnia: la bandiera con il sangue, le lacrime e il sudore di Daniele De Rossi andrà ad affiancare in primis quella del suo eterno predecessore, e poi quelle di tutti gli altri grandi campioni che hanno salutato il nostro calcio: sia di chi è andato a giocare altrove, sia di chi proprio non ce la faceva a vedersi con un'altra maglia.

DALLE MILANESI AL BLOCCO JUVE — Questo repentino ammainarsi di bandiere è iniziato esattamente 10 anni fa: Paolo Maldini, capitano del Milan, salutava San Siro dopo 25 anni. Non fu un addio indimenticabile a causa della contestazione di quei pochi "tifosi" che rovinarono la festa. Probabilmente non capivano che da lì sarebbe finita non solo l'era di uno delle grandi bandiere rossonere, ma sarebbe stato l'inizio della fine delle grandi bandiere del calcio italiano moderno. Qualche anno dopo, fu completamente diverso l'addio dell'altra bandiera di Milano: Javier Zanetti, condottiero e capitano della leggendaria Inter del Triplete lasciava in lacrime. Nel frattempo, nel 2012, c'era stato un altro traumatico addio: quello di Del Piero alla Juventus. Nella sfida contro l'Atalanta, "Pinturicchio" fu richiamato in panchina da Conte che voleva concedergli la standing ovation. Ma l'affetto immutato del pubblico dello Stadium lo trascinò di nuovo in campo per un saluto commovente. Stesse emozioni rivissute da Gigi Buffon, meno di un anno fa: l'ex portiere della Nazionale si concedeva un lunghissimo abbraccio con lo Stadium. E tra due settimane toccherà a Barzagli.

L'ADDIO TOTTI E I PIÙ RECENTI — Il più toccante addio, però, resta quello di Francesco Totti. L'ex capitano giallorosso, il 17 luglio 2017, ha regalato ai romanisti e a tutti gli amanti del pallone una serata da pelle d'oca. In quegli occhi gonfi di lacrime e in quella voce che tremava, c'era praticamente tutto. Il rimpianto di non aver vinto di più andando altrove? Spazzato via dallo tsunami d'amore di quello stadio Olimpico che piangeva più di lui. Nel frattempo, lo spettacolare saluto al calcio romano oscurava, almeno a livello mediatico, altri importanti addii che si sono susseguiti negli ultimi anni. Ma anche altre piazze hanno sofferto per altri saluti. L'ultimo, in ordine di tempo, quello di Sergio Pellissier: l'attaccante del Chievo, arrivato a Verona nel 2002, ieri sera a San Siro è stato accolto da un meraviglioso applauso dai tifosi interisti. A gennaio c'era stato quello di Hamsik a Napoli, dopo 12 anni in azzurro. Nella scorsa estate era toccato a Lucarelli salutare Parma, dopo la cavalcata dalla D alla A, mentre a Brescia l'Airone Caracciolo salutava dopo 12 anni e più di 150 gol. E ancora: Palombo lasciava la Samp, Bellini l'Atalanta e Conti ringraziava Cagliari.

I NUOVI CAPITAN FUTURO — E ora? Resta l'ultimo baluardo Chiellini, poi la vecchia frase "non ci sono più le bandiere di una volta" risulterà tristemente sempre più vera. Il vento del cambiamento del calcio, non sembra portare nulla di positivo. Difficile ipotizzare chi saranno i nuovi De Rossi, Maldini, Zanetti, Totti e Del Piero: Donnarumma? Zaniolo? Florenzi? Di questi tempi nulla può essere dato per scontato. E forse ha ragione Marchisio (a proposito, altra bandiera che ha lasciato la Juve l'anno scorso): "Qualcuno dice che è nella natura delle cose - scrive il centrocampista dello Zenit per salutare De Rossi -, quello che so è che anche quando il vento cessa o cambia direzione, alcune bandiere continuano a sventolare alte e orgogliose, perché l'amore che hanno dato e ricevuto e i legami che hanno creato, sono una forza inesauribile".
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Florenzi - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Dom. 05 lug 2020 
Commisso smentisce ma De Rossi resta in pole
Poco meno di trecento chilometri e qualche difficoltà burocratica separano al momento...
 Sab. 04 lug 2020 
La Roma maledice il 2020
La Roma si è fermata a Firenze. La sconfitta contro l'Udinese - definita "vergognosa"...
 Mer. 01 lug 2020 
Mkhitaryan rimane, si lavora per Under al Napoli
Un anno dopo si riaccende l'asse tra Roma e Napoli, ma questa volta non c'è urgenza...
 Lun. 22 giu 2020 
Retroscena Roma, Baldini chiama Fonseca: le tre richieste del tecnico
Retroscena Roma, Baldini chiama Fonseca: le tre richieste del tecnico
 Dom. 21 giu 2020 
Il mercato tiene Fonseca in ansia: rivoluzione in difesa?
Pau Lopez, Juan Jesus, Fazio, Florenzi, Karsdorp, Bruno Peres e Santon sembrano tutti in uscita, mentre si cercherà di trattenere Smalling ma sarà dura
 Ven. 19 giu 2020 
Grave incidente per Zanardi, operazione di neurochirurgia. Messaggio di Florenzi: "Forza Alex"
Si è concluso l'interverto neurochirurgico a cui è stato sottoposto l'ex pilota, poi trasferito in terapia intensiva. E' in prognosi riservata
Baldini e De Sanctis per Pedro e cessioni
Chiudere l'arrivo di Pedro. Questa la priorità della coppia (a distanza) che guiderà,...
 Dom. 14 giu 2020 
Florenzi, l'ultimo regalo da capitano. Plusvalenza garantita al "suo" club
Alessandro Florenzi e la Roma potrebbero dividere per sempre le proprie strade....
 Gio. 11 giu 2020 
Antonucci fa gol, in Portogallo e sui social. La Roma si gode l'amico di Zaniolo. Florenzi:"Grande!"
Dopo un infortunio e lo stop, il 21enne in prestito al Vitoria in rete ieri per la prima volta. Ora cerca spazio per la conferma e vola sui social con la fidanzata influencer
 Mer. 10 giu 2020 
Smalling, Pellegrini e Zaniolo: il piano per tenere i gioielli
Rinnovare i prestiti di Smalling e Mkhitaryan, tenere Zaniolo e fare cassa con Florenzi,...
 Mar. 09 giu 2020 
Petrachi: "Fonseca capace, ma deve capire la A. E se servono confronti forti..."
"Voglio creare una Roma più forte. L’obiettivo è trattenere Smalling, Mkhitaryan e Zaniolo”
 Gio. 04 giu 2020 
Lipsia-Schick, aria di sconto. Biraghi e Pedro: si tratta
«Abbiamo un budget rigoroso, non credo che potremo riscattare Schick». Così ieri...
 Mer. 03 giu 2020 
La Roma accelera per Pedro
Gli esuberi sono stati messi alla porta, mentre Pedro si avvicina sempre di più...
 Mar. 02 giu 2020 
Kean può essere il vice-Dzeko, Montiel l'uomo della fascia
L'obiettivo della Roma in vista della prossima sessione di mercato è regalare a...
Rischio saldi sul mercato
Le deroghe introdotte nei giorni scorsi dal Consiglio Federale in tema di calciomercato,...
 Dom. 31 mag 2020 
Calciomercato Roma, sulla destra spunta Odriozola
Tra i ruoli su cui si stanno concentrando gli sforzi di mercato della Roma c'è quello...
Roma, sì al piano per blindare Pellegrini e Zaniolo
A Trigoria c'è pessimismo sulla riapertura della trattativa tra James Pallotta e...
 Sab. 30 mag 2020 
Florenzi: "Voglio dare tutto me stesso per il Valencia e i tifosi"
Il terzino in prestito al club spagnolo è pronto per la ripresa della stagione
Florenzi, prestito prolungato: c'è l'accordo con il Valencia
L'ex capitano giallorosso rimarrà in spagnolo oltre il 30 giugno
 Sab. 23 mag 2020 
Ecco il piano salva-Zaniolo
Petrachi prova a tenere il baby e Pellegrini: Schick, Under e Kluivert verso la Premier
 Ven. 22 mag 2020 
Florenzi, la nostalgia di Roma corre sui social. E Totti lo accarezza: "Bei tempi..."
A 9 anni dall'esordio in Serie A, l'esterno ha postato due foto significative insieme a Francesco. Per entrambi, però, il futuro sembra poco giallorosso
Il ritorno di Baldini, sarà consulente di mercato della Roma
Con la pista Friedkin che ancora non si è concretizzata, Pallotta ha chiesto all’amico Franco Baldini di tornare ad essere operativo
 Gio. 21 mag 2020 
Mirante: "L'incertezza sulla ripartenza condiziona il nostro lavoro. Fonseca è l'allenatore giusto"
Il ruolo di portiere si addice al suo carattere e Antonio Mirante ha potuto scoprirlo...
 Lun. 18 mag 2020 
Roma, via vai sulle fasce. Santon e Kolarov i soli certi di restare
Da capire il futuro di Zappacosta, Spinazzola in bilico. Piacciono Acuna e Biraghi
 Dom. 17 mag 2020 
Zaniolo a rischio cessione
L'altra possibile plusvalenza: Pellegrini ha una clausola da 30 milioni di euro ed è finito nel mirino del Psg
 Ven. 15 mag 2020 
Un Dzeko da top 5. E' pronto a scalare la storia della Roma
Con l'eventuale ripresa del campionato ripartirà anche la corsa personale di Edin...
 Sab. 09 mag 2020 
Roma, tra Pallotta e Friedkin i conti adesso sono tutti da rifare
Il prezzo del club è crollato, il passivo a giugno sarà di circa 100 milioni
 Lun. 04 mag 2020 
Florenzi: "Io, Totti e De Rossi eravamo posseduti prima di una partita. Fonseca è una persona vera"
Alessandro Florenzi, ex capitano della Roma in prestito al Valencia, è intervenuto...
 Gio. 30 apr 2020 
Totti: "Io alla Roma senza Pallotta? Mai dire mai. Difficile lo stadio a Tor di Valle"
L'ex capitano in diretta Instagram con Bonolis: "Avrei voluto portare Barella alla Roma, non ce l'ho fatta"
Ecco dove potrebbero correre i giocatori di Roma e Lazio
Il paradiso di runners e giovani nella Beverly Hills giallorossa mentre dodici biancocelesti risiedono nel comprensorio più esclusivo
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>