facebook twitter Feed RSS
Domenica - 16 giugno 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Da Maldini a Del Piero fino a De Rossi: le bandiere non sventolano più

Dal rossonero nel 2009 all'annuncio odierno del capitano giallorosso: negli ultimi dieci anni la Serie A ha perso le sue icone
Martedì 14 maggio 2019
Ha scritto bene Francesco Totti nel suo messaggio di saluto a Daniele De Rossi: "Oggi è un giorno triste". Con l'addio di "Capitan Futuro", non è solo Roma a essere triste, ma tutto il calcio italiano. Anche l'ultima bandiera della nostra Serie A smetterà di sventolare presto per essere ripiegata e accuratamente riposta nel cassetto del cuore dei tifosi. Sarà in buona compagnia: la bandiera con il sangue, le lacrime e il sudore di Daniele De Rossi andrà ad affiancare in primis quella del suo eterno predecessore, e poi quelle di tutti gli altri grandi campioni che hanno salutato il nostro calcio: sia di chi è andato a giocare altrove, sia di chi proprio non ce la faceva a vedersi con un'altra maglia.

DALLE MILANESI AL BLOCCO JUVE — Questo repentino ammainarsi di bandiere è iniziato esattamente 10 anni fa: Paolo Maldini, capitano del Milan, salutava San Siro dopo 25 anni. Non fu un addio indimenticabile a causa della contestazione di quei pochi "tifosi" che rovinarono la festa. Probabilmente non capivano che da lì sarebbe finita non solo l'era di uno delle grandi bandiere rossonere, ma sarebbe stato l'inizio della fine delle grandi bandiere del calcio italiano moderno. Qualche anno dopo, fu completamente diverso l'addio dell'altra bandiera di Milano: Javier Zanetti, condottiero e capitano della leggendaria Inter del Triplete lasciava in lacrime. Nel frattempo, nel 2012, c'era stato un altro traumatico addio: quello di Del Piero alla Juventus. Nella sfida contro l'Atalanta, "Pinturicchio" fu richiamato in panchina da Conte che voleva concedergli la standing ovation. Ma l'affetto immutato del pubblico dello Stadium lo trascinò di nuovo in campo per un saluto commovente. Stesse emozioni rivissute da Gigi Buffon, meno di un anno fa: l'ex portiere della Nazionale si concedeva un lunghissimo abbraccio con lo Stadium. E tra due settimane toccherà a Barzagli.

L'ADDIO TOTTI E I PIÙ RECENTI — Il più toccante addio, però, resta quello di Francesco Totti. L'ex capitano giallorosso, il 17 luglio 2017, ha regalato ai romanisti e a tutti gli amanti del pallone una serata da pelle d'oca. In quegli occhi gonfi di lacrime e in quella voce che tremava, c'era praticamente tutto. Il rimpianto di non aver vinto di più andando altrove? Spazzato via dallo tsunami d'amore di quello stadio Olimpico che piangeva più di lui. Nel frattempo, lo spettacolare saluto al calcio romano oscurava, almeno a livello mediatico, altri importanti addii che si sono susseguiti negli ultimi anni. Ma anche altre piazze hanno sofferto per altri saluti. L'ultimo, in ordine di tempo, quello di Sergio Pellissier: l'attaccante del Chievo, arrivato a Verona nel 2002, ieri sera a San Siro è stato accolto da un meraviglioso applauso dai tifosi interisti. A gennaio c'era stato quello di Hamsik a Napoli, dopo 12 anni in azzurro. Nella scorsa estate era toccato a Lucarelli salutare Parma, dopo la cavalcata dalla D alla A, mentre a Brescia l'Airone Caracciolo salutava dopo 12 anni e più di 150 gol. E ancora: Palombo lasciava la Samp, Bellini l'Atalanta e Conti ringraziava Cagliari.

I NUOVI CAPITAN FUTURO — E ora? Resta l'ultimo baluardo Chiellini, poi la vecchia frase "non ci sono più le bandiere di una volta" risulterà tristemente sempre più vera. Il vento del cambiamento del calcio, non sembra portare nulla di positivo. Difficile ipotizzare chi saranno i nuovi De Rossi, Maldini, Zanetti, Totti e Del Piero: Donnarumma? Zaniolo? Florenzi? Di questi tempi nulla può essere dato per scontato. E forse ha ragione Marchisio (a proposito, altra bandiera che ha lasciato la Juve l'anno scorso): "Qualcuno dice che è nella natura delle cose - scrive il centrocampista dello Zenit per salutare De Rossi -, quello che so è che anche quando il vento cessa o cambia direzione, alcune bandiere continuano a sventolare alte e orgogliose, perché l'amore che hanno dato e ricevuto e i legami che hanno creato, sono una forza inesauribile".
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Florenzi - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Sab. 15 giu 2019 
Di strade che raccontano storie e dentro Totti mai lontano da Roma, al "pulcino" che ha ricevuto...
Al “pulcino” che ha ricevuto simbolicamente l’ultima fascia da capitano di Francesco Totti due anni fa
 Gio. 13 giu 2019 
Roma, un ritiro per pochi intimi: ecco chi andrà a Pinzolo
Molti giocatori delle nazionali maggiore e dell'Under 21 non saranno presenti al...
 Mer. 12 giu 2019 
Ismaily vuole seguire Fonseca: segue la Roma sui social e mette 'like' alle foto
Il terzino brasiliano vuole raggiungere Fonseca in giallorosso
Ora li valuti Fonseca. Florenzi e Under piacciono, Schick fa ancora sperare
[...] Nella Roma attuale ce ne sono parecchi di giocatori da valutare e su alcuni...
Il rock, la moda e Katerina: Fonseca, un uomo dalle passioni forti
L'opportunità del momento in casa Roma si chiama Paulo Fonseca. L'arrivo in giallorosso...
 Mar. 11 giu 2019 
Italia-Bosnia Erzegovina 2-1
A Torino Bosnia in vantaggio con Dzeko, la rimonta nella ripresa. Prima un capolavoro del napoletano, poi un preciso rasoterra del centrocampista. Italia prima nel girone a punteggio pieno
Dzeko & Co.: il piatto piange
Una corsa contro il tempo, la Roma ci è abituata, Petrachi un po' meno. La prima...
Dzeko, la passione, i gol poi il solito tradimento: è l'ultimo atto romanista
Quando l'Italia ha affrontato per la prima, e unica, volta la Bosnia-Erzegovina,...
 Lun. 10 giu 2019 
Roma, Milano finanzia
Almeno sino al 30 giugno, sarà l'asse Roma-Milano a catalizzare l'attenzione del...
 Dom. 09 giu 2019 
La rivoluzione di Petrachi
Risolta la questione allenatore ora la Roma deve sistemare la vicenda legata a Petrachi....
Calciomercato Roma, si riparte dal regista
Aspettando l'ufficialità per Fonseca, la Roma che verrà si costruisce a Londra....
 Sab. 08 giu 2019 
Qualificazioni Euro 2020, Grecia-Italia, Le Formazioni Ufficiali
Solito 4-3-3 per Mancini. Novità solo per quanto riguarda il tridente offensivo,...
Conte chiama Florenzi. Petrachi vuole convincere Icardi ad accettare il progetto-Fonseca
Il mercato della nuova Inter si muove seguendo linee precise, dettate da Conte e...
"Ma Dzeko va via?", ecco cosa Fonseca ha chiesto alla Roma
Vuole cinque colpi sul mercato. Ha la garanzia che i baby di talento resteranno: un portiere, una prima punta e un regista le sue urgenze
Florenzi capitano, Pellegrini jolly, Kluivert in rialzo
Ci sono quelli che sono praticamente (quasi) certi di restare. Tra questi i due...
 Ven. 07 giu 2019 
La nuova Roma di Fonseca: chi parte, chi resta e i dubbi da sciogliere
Il tecnico portoghese pronto a sedere sulla panchina giallorossa. Molti andranno...
La Roma si tinge di azzurro: i sei nazionali sono un record
Nessun altro club in Italia fornisce così tanti giocatori al c.t. Roberto Mancini, se non la Juventus (6 anche lei)
Dominio degli spazi e possesso: ecco Paulo, l'ispirato da Queiroz
C'era una volta Carlos Queiroz, che ha fatto da padre calcistico a José Mourinho...
 Mer. 05 giu 2019 
La leva degli Under che piace a Mancini
Continuare il setaccio dei giovani del calcio italiano: è la parola d'ordine a Coverciano,...
 Lun. 03 giu 2019 
Lorenzo Pellegrini giura fedeltà alla sua Roma: pronto a togliere la clausola
Lorenzo Pellegrini vuole restare alla Roma. Se poi questo davvero succederà nessuno...
 Dom. 02 giu 2019 
Florenzi: la fascia scotta, ma è chiamato ad essere leader
È arrivato in Nazionale dopo aver trascorso qualche giorno di vacanza in famiglia...
 Ven. 31 mag 2019 
Flop, polemiche, costi. Roma, la rivoluzione partirà dai senatori
(...) Se Pellegrini e El Shaarawy aspettano di parlare con la società per chiarire...
 Mer. 29 mag 2019 
Arsenal e Tottenham su Under: se parte, ecco Thauvin
[...] Cengiz Ünder piace molto sia all'Arsenal che al Tottenham, che nelle scorse...
 Lun. 27 mag 2019 
Il futuro della Roma dalla A alla Z
Abbiamo analizzato i problemi che sta attraversando la dirigenza e provato ad evidenziare i punti sui quali far leva per ripartire e rialzare l'umore di un pubblico depresso e stravolto dall'ennesima annata senza vittorie da mettere in archivio il prima possibile
Italia, i convocati di Mancini per Grecia e Bosnia: sorpresa Mirante
Mancini chiama 33 calciatori per le sfide con le due dirette concorrenti alla vetta del girone J: ci sono anche Florenzi, Pellegrini, Cristante, El Shaarawy e Zaniolo.
DDR, la serenità dell'uomo giusto
Piove, non smette mica. Dici: le lacrime si confondono nella pioggia. Beh, sai che...
Roma-Parma 2-1, Le Pagelle dei Quotidiani
SERIE A: ROMA-PARMA 2-1 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI
 Dom. 26 mag 2019 
RANIERI: "Commozione? Sono belle cose per chi è tifoso della squadra. Sono stato veramente contento"
ROMA-PARMA 2-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA, CLAUDIO RANIERI: "Emozioni bellissime stasera, auguro il meglio al prossimo allenatore della Roma"
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>