facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 3 giugno 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Una Roma made in Italy: e l'onda azzurra crescerà

Il d.s. Monchi punta sugli italiani: in questa stagione almeno uno è stato sempre in campo. E per l'estate piacciono Mancini, Rugani e Berardi
Domenica 06 gennaio 2019
"Prima gli italiani", gongolerebbe qualcuno tra un selfie e l'altro. Uno slogan che generalmente, nel calcio globalizzato del Terzo Millennio, ha poca presa nel mondo dei tifosi, desiderosi più di vincere che di innalzare vessilli tricolori. Se nella scorsa stagione, ad esempio, lo straordinario 3-3 della Roma in trasferta contro il Chelsea fu costruito senza avere neppure un italiano tra i titolari, adesso l'andazzo sembra essere assai diverso, visto che in tutte le 25 partite stagionali fin qui disputate, la squadra di Di Francesco ha avuto almeno un italiano in campo.

IL TREND — L'impressione è che non sia affatto un caso, perché gli ultimi mercati guidati dal d.s. Monchi - a dispetto della sua provenienza straniera -hanno dato un impulso forte in questo senso. Il trend appare chiaro. Quando è arrivato alla Roma, nell'aprile del 2017, lo spagnolo aveva trovato una rosa con 4 italiani pronti a giocare davvero, cioè capitan Totti, De Rossi, Florenzi ed El Shaarawy, più l'azzurro Emerson, che però non era certo di scuola italica. Adesso invece le cose paiono totalmente differenti. In meno di due anni, infatti, la rosa giallorossa ha dentro ben 9 giocatori italiani che sono già scesi in campo: Mirante, Florenzi, Santon, Luca Pellegrini, De Rossi, Lorenzo Pellegrini, Cristante, Zaniolo ed El Shaarawy. Una rivoluzione copernicana, che non pare destinata ad esaurirsi in fretta, visto che le voci di mercato spingono ancora sul fronte del prodotto "patriottico".

DIFESA — Non è un caso che è già uscito l'interesse della Roma per due profili di italiani inseguiti per la prossima stagione. I nomi sono noti, e cioè quelli di Gianluca Mancini (Atalanta) e Daniele Rugani (Juventus), entrambi nel giro della Nazionale, anche se naturalmente il bianconero con molta più esperienza alle spalle. Insomma, se si pensa che in retroguardia i giallorossi hanno già Florenzi, Santon e un interessante prospetto come Luca Pellegrini, avere un reparto "azzurro" non è un sogno.

ATTACCO — Ma non basta, perché la rivoluzione potrebbe anche non riguardare solo il reparto arretrato. Già a centrocampo la svolta italiana ha avuto effetti più rapidi del previsto, perché nessuno poteva immaginare che - a fianco di Lorenzo Pellegrini e Cristante - sbocciasse così rapidamente un talento come quello di Zaniolo. Il passo successivo, quindi, potrebbe essere quello di italianizzare anche l'attacco, che al momento vede solo El Shaarawy - peraltro capocannoniere della squadra - portare la bandiera del "made in Italy". Non è un mistero, però, che uno dei pallini di Eusebio Di Francesco sia rappresentato da Domenico Berardi (Sassuolo), che in più occasioni è stato accostato al club giallorosso. Difficile escludere, perciò, che anche la prossima estate il feeling si possa riproporre.

GIOIA MANCINI — Morale: con questa ItalRoma che sta prendendo forma, se c'è uno che si frega le mani è senz'altro il commissario tecnico Roberto Mancini che - in vista dell'Europeo del 2020 - vede una delle più titolate squadre del nostro campionato puntare forte sul prodotto "indigeno". Volendo giocare, si potrebbe quasi ipotizzare una formazione giallorossa tra presente e futuro, schierando in campo Mirante; Santon, Mancini, Rugani, Luca Pellegrini; Florenzi, De Rossi, Cristante; Zaniolo; Berardi, El Shaarawy. Naturalmente non sarebbe una squadra da scudetto, ma se nei ruoli più opportuni ci fossero quegli stranieri di livello che sicuramente Monchi sta cercando, chissà che la Roma "in incubatrice" non abbia i crismi del talento e della italianità che tanto piace, soprattutto se innestata con un tasso di romanità come sempre non indifferente, vista la presenza nella rosa di gente come De Rossi, Florenzi, Lorenzo e Luca Pellegrini. Quanto basta per pensare, almeno, ad uno spogliatoio in cui non sia più l'inglese la lingua madre, come paventa Totti, nel suo ruolo da dirigente. Occhio però a non cavalcare troppo il "sovranismo". La proiezione internazionale che sta vivendo la Roma prescinde dal tricolore. Serve gente brava a giocare al calcio. E Monchi lo sa.
di Massimo Cecchini
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Roberto Mancini - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Ven. 01 feb 2019 
Italia, i convocati di Mancini per lo stage di Coverciano
Mancini convoca Florenzi, Cristante, Pellegrini, Zaniolo ed El Shaarawy
 Lun. 21 gen 2019 
Zaniolo e i campioni? Non ci sono paragoni
Pogba, Zidane, Kakà o Totti: chi offre di più? E' caccia al chi ci ricorda, al chi...
 Dom. 20 gen 2019 
Zaniolo corre, illumina e segna. Anche il ct Mancini coccola il predestinato
Se il futuro di Nicolò Zaniolo sarà un film da Oscar, non ci sarà bisogno di attendere...
 Sab. 12 gen 2019 
Mancini: "La Roma sarà la sorpresa del girone di ritorno. Zaniolo mi ricorda Pogba"
Il c.t. della Nazionale italiana Roberto Mancini ha rilasciato una lunga intervista...
 Ven. 11 gen 2019 
La Roma prova un centrocampo tutto azzurro
Lussazione alla quarta falange del dito del piede destro, ma fortunatamente nessuna...
 Lun. 07 gen 2019 
Se mamma "piange" per Totti
Se la mamma di Nicolò Zaniolo troverà qualche "collega" con il suo stesso appeal...
 Ven. 04 gen 2019 
LIPPI: "Zaniolo ha trovato spazio nella Roma grazie alla Nazionale"
Marcello Lippi, ex ct della Nazionale italiana, ha rilasciato alcune dichiarazioni...
 Mer. 02 gen 2019 
Mancini: "Zaniolo è il talento del futuro. Per me lui non è un Totti"
In un'intervista il ct della Nazionale Roberto Mancini, ha parlato anche di Nicoló...
 Lun. 31 dic 2018 
Roma, tre volti d'azzurro. E il centrocampo ora vola
Un 2018 così non se lo immaginava nessuno dei tre. Chi per un motivo chi per un...
 Sab. 29 dic 2018 
Inglese ora è la chiave di tutto: il Parma vola con il suo gigante. Mancini lo osserva per l'azzurro
«Il nostro top player è il gruppo» spiegava Roberto D'Aversa alla fine di Fiorentina-Parma,...
 Lun. 24 dic 2018 
L'Inter scarica Nainggolan e il colpo diventa Zaniolo
Soltanto sei mesi fa i tifosi dell'Inter festeggiavano lo sbarco di Nainggolan alla...
 Lun. 03 dic 2018 
MANCINI: "Felice che Zaniolo giochi, ha tutto. Difficile rivedere De Rossi in Nazionale"
Roberto Mancini, CT dell'Italia, ha parlato a Radio Anch'io Lo Sport su Radio...
 Mar. 27 nov 2018 
Sarajevo lo cresce, Roma lo conquista: Dzeko artista del gol in stile van Basten
E adesso che facciamo, Irma? «Adesso corriamo». La ragazza che mi fa da interprete...
 Ven. 23 nov 2018 
Calciomercato Roma, Rugani dice sì: ma la Juve frena
Il difensore non trova spazio con Allegri, però i bianconeri non vorrebbero lasciarlo andare
 Dom. 18 nov 2018 
Roma, si ferma Pellegrini: pronto a lasciare il ritiro della Nazionale a Milano
Lorenzo Pellegrini potrebbe rientrare a Roma dopo i 9 minuti giocati ieri a San...
 Sab. 17 nov 2018 
Italia-Portogallo, Le Formazioni Ufficiali
Torna in campo la Nazionale di Roberto Mancini, dopo le prove degli ultimi giorni...
 Ven. 16 nov 2018 
ITALIA, Mancini: "Florenzi a casa dopo la partita contro il Portogallo"
Nel corso della conferenza stampa della vigilia del match contro il Portogallo in...
La meglio gioventù nata all'alba del terzo millennio
Tra il 1999 e 2001 c'è una schiera di talenti, in quasi tutti i ruoli del campo....
 Mar. 13 nov 2018 
Cristante, reinventarsi il futuro
Da miglior giovane del campionato italiano a bidone il passo può essere brevissimo,...
 Ven. 09 nov 2018 
Italia, i convocati di Mancini
Nazionale, Mancini esclude ancora Balotelli e Belotti. Le novità: Sensi, Tonali e Grifo
Pellegrini sempre più scintillante. Adesso comanda lui
Due gol e cinque assist, ma anche tanto altro ancora sparso qua e là. Già, perché...
 Dom. 28 ott 2018 
Roma, Dzeko e il San Paolo: un feeling speciale
Rilanciato dalla Champions League, il bosniaco prova a confermarsi in notturna. Il centravanti della Roma ha segnato due doppiette a Napoli nelle ultime due visite: a nessuna squadra di serie A ha fatto più danni
 Gio. 18 ott 2018 
Zaniolo: "Indescrivibile l'esordio al Bernabeu. De Rossi punto di riferimento"
Queste le parole del centrocampista giallorosso Nicolò Zaniolo a Sky Sport: Primo...
 Mer. 10 ott 2018 
Italia-Ucraina, Le Formazioni Ufficiali
Torna in campo l'Italia di Roberto Mancini, gli azzurri affrontanto in amichevole...
 Lun. 08 ott 2018 
MANCINI: "Pellegrini trequartista? Certe situazioni potrebbero riproporsi anche in Nazionale"
Il CT della Nazionale, Roberto Mancini, ha parlato in conferenza stampa da Coverciano...
Da De Rossi ai Pellegrini: torna di moda l'italianismo
Fino a qualche tempo fa si esultava perché nell'undici figurava il solo El Shaarawy...
 Ven. 05 ott 2018 
Nazionale, doppio impegno con Ucraina e Polonia. Convocati 28 Azzurri
Doppio impegno per la Nazionale a ottobre: gli Azzurri tornano in campo il 10 per...
 Sab. 29 set 2018 
Amantino Mancini e quel tacco nel cielo del derby: "Indimenticabile"
Eh, bravo Pastore, bellissimi i due gol di tacco ma con la palla a terra sono buoni...
 Gio. 27 set 2018 
Dzeko e l'amore per la Capitale: "Mi sento come se fossi a casa"
Edin Dzeko, attaccante della Roma, ha scritto un pezzo sul The Players Tribune,...
 Gio. 13 set 2018 
Un pallone extralarge
Ricominciamo, canterebbe Adriano Pappalardo con la sua vociona graffiante. E, francamente,...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>