facebook twitter Feed RSS
Sabato - 11 luglio 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Sarajevo lo cresce, Roma lo conquista: Dzeko artista del gol in stile van Basten

Martedì 27 novembre 2018
E adesso che facciamo, Irma? «Adesso corriamo». La ragazza che mi fa da interprete scatta leggera verso il ponte. La seguo per forza d'inerzia, col respiro mozzato dalla paura. «Non c'è nulla da temere, stavolta la tregua tiene. Però noi corriamo lo stesso, okay?». Okay. L'ultima linea di alberi del giardinetto pubblico dista una ventina di metri dal ponte, e quindi ben più di un centinaio dal palazzo dello sport di Skenderija, la nostra meta dall'altra parte della Miljacka, il fiume che attraversa Sarajevo. È il tratto più lungo da percorrere allo scoperto. Nessun problema se il cessate-il-fuoco proclamato dalle parti in conflitto regge [...]. Ora che l'accordo di pace è vicino - lo firmeranno a Dayton, in Ohio, un mese dopo: serbi, croati e bosniaci - questi primi giorni di ottobre del 1995 sono quasi dolci. [...]

Come descrivere quegli occhi...Irma guadagna il portone di Skenderija in un baleno, io la seguo ansimante. «Visto? È tutto tranquillo. Entriamo». Nel grande atrio la luce del pomeriggio filtra dalle vetrate illuminando una scena vuota, nuda e crivellata di proiettili. «Vieni, non si rimane qui». Scendiamo in un sottopassaggio pieno di gente, molti sono in tuta: buio pesto nel corridoio, tanfo di chiuso, sudore e fumo, la luce in fondo pare un miraggio. Sbuchiamo infine in una grande palestra adibita a campo di calcetto. [...] Nell'ultima palestra, quella più interna e protetta, sono schierati in attesa i ragazzi della Bubamara. [...]

La storia del grande Predrag Pasic, l'ex giocatore bosniaco che anziché fuggire da Sarajevo vi aprì una scuola calcio per alleviare la vita quotidiana dei bambini [...]. Quello che ci interessa sapere oggi è che tra i ragazzi che si allenano a Skenderija davanti ai miei occhi, mentre intervisto Pasic, quasi sicuramente c'è Edin Dzeko. La formula dubitativa è necessaria perché Edin, nato e cresciuto a Sarajevo, si allena con il Bubamara per pochi mesi, gli ultimi del 1995 appunto. Nel ‘96, l'anno del ritorno alla vita della città pacificata, il suo talento viene notato dallo Zeljeznicar, il club dei ferrovieri, e da lì parte la scalata. Ma il carattere di Edin si forgia prima, per esempio nel ‘93 quando la madre gli vieta una partita sul campo di Dobrinja - il quartiere dell'aeroporto - e quel pomeriggio una granata colpisce proprio quella festa di ragazzini, uccidendo 13 persone e ferendone 133 secondo il rapporto delle Nazioni Unite. Oggi Dzeko non parla più volentieri della sua infanzia, ma assicura di ricordarsela tutta, lutto per lutto, paura per paura. [...]

Quattordici anni dopo, novembre 2009, Dzeko è una pertica che si muove agile sul campo dello stadio di Sarajevo. L'eleganza è innata, ed è quella ad aver colpito Adriano Galliani, il primo a muoversi su di lui quando gioca nel Wolfsburg (ci vince pure una Bundesliga a suon di gol); ma è un Milan in cui Silvio Berlusconi ha iniziato a tirare i remi in barca, e Dzeko è già un investimento superiore alle sue forze. In quei giorni di novembre la Bosnia sogna la grande impresa nello spareggio col Portogallo: chi vince va al Mondiale, l'andata a Lisbona è finita 1-0, ribaltarla nel catino di Zenica non sembra impossibile. Per intervistare Edin chiedo aiuto a Zlatan Muslimovic, vecchio lupo di mare della serie A, e il suo tono deciso («Dzeko, parla col mio amico giornalista!») non ammette repliche. [...] Dice che gli piacerebbe giocare nel Milan - consegnandomi un buon titolo - ma sappiamo entrambi che non succederà. Di lì a meno di due anni farà parte dello shopping milionario del Manchester City.

[...] La squadra di Roberto Mancini deve battere il Qpr per essere certa del titolo, ma all'inizio dei 5' di extratime si trova sotto 1-2 in uno stadio costernato per la chance praticamente sfumata. Proprio Dzeko, entrato a 20 minuti dalla fine, al 92' devia in rete di testa un corner di David Silva: 2-2, palla rapidamente al centro mentre monta un rinnovato entusiasmo. E al 95', su assist di Mario Balotelli, Sergio Aguero chiude il match con la rete del 3-2. [...] Quella è anche la stagione della vittoria per 6-1 a Old Trafford, prestazione pazzesca se ce n'è una, col miglior Balotelli di sempre [...]. A volte sottolineiamo la sua propensione al gioco come se questa implicasse un limite in zona gol. Quel giorno, invece, Edin esegue la sentenza con raro cinismo.

Comunque vada a finire la sua storia con la Roma, Dzeko si è già guadagnato un posto d'onore nella galleria dei suoi grandi attaccanti: basti pensare alla semifinale di Champions della scorsa stagione, secondo miglior risultato di sempre dopo la finale col Liverpool del 1984, quando il centravanti era Roberto Pruzzo. A volte il bosniaco comunica una sensazione di impazienza [...], dovuta al fatto che Dzeko sente il tempo agonistico sgocciolargli via - eppure sono soltanto 32 - e vuole vincere ancora: non considera sufficienti un campionato col Wolfsburg e due col City, basta ripensare alla golosità con la quale, la scorsa primavera, è andato all'assalto di Shakhtar, Barcellona e Liverpool, battezzate con un gol a partita (tranne il match in Ucraina). La stessa scelta di rifiutare il trasferimento al Chelsea lo scorso gennaio, al di là della riluttanza familiare a lasciare Roma, si basò su questo calcolo: faccio prima a togliermi qualche grossa soddisfazione qui, e da protagonista, che non a Londra, in un ambiente all'epoca impossibile. [...]

Qualche mese fa quello che è considerato il secondo gol più bello della storia - Van Basten alla Russia nella finale di Euro ‘88 - ha "compiuto" 30 anni, e un po' tutti ci siamo chiesti quale attaccante di oggi possa in qualche modo ricordare la sublime eleganza del cigno di Utrecht. [...] Pensate al gol al volo al Chelsea nel girone di Champions dell'anno scorso. Pensate al gol al volo al Torino di quest'anno, all'ultimo minuto. Okay, non ci si riempie la pancia con i gol di Dzeko. Ma gli occhi sì.
di Paolo Condò
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Roberto Mancini - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mer. 13 feb 2019 
Il ragazzo d'oro
Sul pizzino, adesso, bisogna metterci un'altra cifra. Quaranta milioni, forse, vanno...
 Lun. 04 feb 2019 
Oggi il raduno azzurro: dentro cinque romanisti
Si raduna oggi a Coverciano l'Italia di Roberto Mancini per uno stage di due giorni:non...
 Ven. 01 feb 2019 
Italia, i convocati di Mancini per lo stage di Coverciano
Mancini convoca Florenzi, Cristante, Pellegrini, Zaniolo ed El Shaarawy
 Lun. 21 gen 2019 
Zaniolo e i campioni? Non ci sono paragoni
Pogba, Zidane, Kakà o Totti: chi offre di più? E' caccia al chi ci ricorda, al chi...
 Dom. 20 gen 2019 
Zaniolo corre, illumina e segna. Anche il ct Mancini coccola il predestinato
Se il futuro di Nicolò Zaniolo sarà un film da Oscar, non ci sarà bisogno di attendere...
 Sab. 12 gen 2019 
Mancini: "La Roma sarà la sorpresa del girone di ritorno. Zaniolo mi ricorda Pogba"
Il c.t. della Nazionale italiana Roberto Mancini ha rilasciato una lunga intervista...
 Ven. 11 gen 2019 
La Roma prova un centrocampo tutto azzurro
Lussazione alla quarta falange del dito del piede destro, ma fortunatamente nessuna...
 Lun. 07 gen 2019 
Se mamma "piange" per Totti
Se la mamma di Nicolò Zaniolo troverà qualche "collega" con il suo stesso appeal...
 Dom. 06 gen 2019 
Una Roma made in Italy: e l'onda azzurra crescerà
Il d.s. Monchi punta sugli italiani: in questa stagione almeno uno è stato sempre in campo. E per l'estate piacciono Mancini, Rugani e Berardi
 Ven. 04 gen 2019 
LIPPI: "Zaniolo ha trovato spazio nella Roma grazie alla Nazionale"
Marcello Lippi, ex ct della Nazionale italiana, ha rilasciato alcune dichiarazioni...
 Mer. 02 gen 2019 
Mancini: "Zaniolo è il talento del futuro. Per me lui non è un Totti"
In un'intervista il ct della Nazionale Roberto Mancini, ha parlato anche di Nicoló...
 Lun. 31 dic 2018 
Roma, tre volti d'azzurro. E il centrocampo ora vola
Un 2018 così non se lo immaginava nessuno dei tre. Chi per un motivo chi per un...
 Sab. 29 dic 2018 
Inglese ora è la chiave di tutto: il Parma vola con il suo gigante. Mancini lo osserva per l'azzurro
«Il nostro top player è il gruppo» spiegava Roberto D'Aversa alla fine di Fiorentina-Parma,...
 Lun. 24 dic 2018 
L'Inter scarica Nainggolan e il colpo diventa Zaniolo
Soltanto sei mesi fa i tifosi dell'Inter festeggiavano lo sbarco di Nainggolan alla...
 Lun. 03 dic 2018 
MANCINI: "Felice che Zaniolo giochi, ha tutto. Difficile rivedere De Rossi in Nazionale"
Roberto Mancini, CT dell'Italia, ha parlato a Radio Anch'io Lo Sport su Radio...
 Ven. 23 nov 2018 
Calciomercato Roma, Rugani dice sì: ma la Juve frena
Il difensore non trova spazio con Allegri, però i bianconeri non vorrebbero lasciarlo andare
 Dom. 18 nov 2018 
Roma, si ferma Pellegrini: pronto a lasciare il ritiro della Nazionale a Milano
Lorenzo Pellegrini potrebbe rientrare a Roma dopo i 9 minuti giocati ieri a San...
 Sab. 17 nov 2018 
Italia-Portogallo, Le Formazioni Ufficiali
Torna in campo la Nazionale di Roberto Mancini, dopo le prove degli ultimi giorni...
 Ven. 16 nov 2018 
ITALIA, Mancini: "Florenzi a casa dopo la partita contro il Portogallo"
Nel corso della conferenza stampa della vigilia del match contro il Portogallo in...
La meglio gioventù nata all'alba del terzo millennio
Tra il 1999 e 2001 c'è una schiera di talenti, in quasi tutti i ruoli del campo....
 Mar. 13 nov 2018 
Cristante, reinventarsi il futuro
Da miglior giovane del campionato italiano a bidone il passo può essere brevissimo,...
 Ven. 09 nov 2018 
Italia, i convocati di Mancini
Nazionale, Mancini esclude ancora Balotelli e Belotti. Le novità: Sensi, Tonali e Grifo
Pellegrini sempre più scintillante. Adesso comanda lui
Due gol e cinque assist, ma anche tanto altro ancora sparso qua e là. Già, perché...
 Dom. 28 ott 2018 
Roma, Dzeko e il San Paolo: un feeling speciale
Rilanciato dalla Champions League, il bosniaco prova a confermarsi in notturna. Il centravanti della Roma ha segnato due doppiette a Napoli nelle ultime due visite: a nessuna squadra di serie A ha fatto più danni
 Gio. 18 ott 2018 
Zaniolo: "Indescrivibile l'esordio al Bernabeu. De Rossi punto di riferimento"
Queste le parole del centrocampista giallorosso Nicolò Zaniolo a Sky Sport: Primo...
 Mer. 10 ott 2018 
Italia-Ucraina, Le Formazioni Ufficiali
Torna in campo l'Italia di Roberto Mancini, gli azzurri affrontanto in amichevole...
 Lun. 08 ott 2018 
MANCINI: "Pellegrini trequartista? Certe situazioni potrebbero riproporsi anche in Nazionale"
Il CT della Nazionale, Roberto Mancini, ha parlato in conferenza stampa da Coverciano...
Da De Rossi ai Pellegrini: torna di moda l'italianismo
Fino a qualche tempo fa si esultava perché nell'undici figurava il solo El Shaarawy...
 Ven. 05 ott 2018 
Nazionale, doppio impegno con Ucraina e Polonia. Convocati 28 Azzurri
Doppio impegno per la Nazionale a ottobre: gli Azzurri tornano in campo il 10 per...
 Sab. 29 set 2018 
Amantino Mancini e quel tacco nel cielo del derby: "Indimenticabile"
Eh, bravo Pastore, bellissimi i due gol di tacco ma con la palla a terra sono buoni...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>