facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 6 dicembre 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Argentina-Italia 2-0: Buffon battuto nel finale da Banega e Lanzini

Esordio negativo per Di Biagio: i sudamericani, pur privi di Messi e Aguero, regolano gli azzurri nell'amichevole di lusso andata in scena a Manchester
Venerdì 23 marzo 2018
MANCHESTER - A 131 giorni dalla notte da incubo di San Siro e dalla clamorosa eliminazione dal Mondiale per mano della Svezia riparte con una sconfitta il nuovo corso dell'Italia, per il momento affidato a Gigi Di Biagio. L'ex ct dell'Under 21, chiamato a traghettare la Nazionale in attesa del nuovo ct - ma convinto di potersi giocare le sue carte contro i più quotati Ancelotti, Mancini, Ranieri e Conte - ha debuttato con una sconfitta a Manchester, dove gli azzurri hanno ceduto nel finale a un'Argentina priva delle sue stelle più brillanti e capace di imporsi per 2-0 dopo aver gestito in pieno controllo il primo tempo e sofferto un po' nella ripresa.

LE SCELTE - Per la sua prima panchina azzurra Di Biagio si affida all'atteso 4-3-3 regalando il debutto nella Nazionale maggiore al 20enne Chiesa, inserito in un undici tutto somamto collaudato. Con l'esterno della Fiorentina schierato a destra nel tridente con Immobile e Insigne, a centrocampo ci sono infatti Parolo e Verratti ai lati del regista Jorginho (mai veramente protagonista nella fase finale della gestione Ventura) e in difesa - con Chiellini ai box - Bonucci e Rugani formano la coppia centrale davanti a capitan Buffon (addio rimandato e presenza n. 176 per il numeor uno juventino) con Florenzi e De Sciglio terzini.

Sulla'ltro fronte Sampaoli, che ha lasciato a casa Dybala e deve rinunciare agli infortunati Messi (affaticamento muscolare) e Aguero, risponde con un 4-2-3-1 infarcito di "italiani" e vecchie conoscenze del nostro campionato: a guidare la difesa davanti al portiere Caballero c'è il romanista Fazio, centrale con Otamendi tra i laterali Bustos e Tagliafico, mentre Biglia e Paredes formano la diga in mediana dietro a Lanzini, Lo Celso e Di Maria (capitano di giornata) schierati a supporto dello juventino Higuain.

IL PRIMO TEMPO - L'approccio dell'Italia è abbastanza buono e, anche se il pallino del gioco è fin dall'inizio tra i piedi argentini, la concentrazione degli azzurri sembra quella necessaria in partite come questa. La ‘Selección' cerca il fraseggio senza però trovare varchi e Buffon è chiamato a sbrigare solo l'ordinaria amministrazione, come sul tentativo mancino di Di Maria (5') e sul colpo di testa di Otamendi su azione da corner (16'). Se la fase difensiva funziona non si può dire però lo stesso quando è il momento di ripartire e a parte l'inzuccata di Parolo al 9' (mira da rivedere su punizione di Insigne). Al 35' vane le proteste di Lo Celso, che chiedeva un rigore per un tocco con il braccio (involontario) di Rugani, e così all'Argentina non resta che provarci da lontano come fa Biglia al 39' senza però inquadrare la porta.

Lo specchio viene invece centrato da Tagliafico dopo un'azione travolgente al 43' ma il tiro è troppo centrale per sorprendere Buffon che compie invece una prodezza prima del riposo sul suo compagno in bianconero Higuain, servito sulal corsa alle spalle di Florenzi da Di Maria che si era liberato con un gran numero di Jorginho al limite dell'area. Al termine di un primo tempo non proprio esaltante e chiuso in crescendo dai sudamericani, si va al riposo sullo 0-0 e senza una vera occasione di marca azzurra da raccontare.

LA RIPRESA - Dal'intervallo rientrano in campo gli stessi ventidue ma gli undici azzurri sembrano ora più determinati. Se ne accorge subito Paredes, troppo leggero su un retropassaggio letto alla perfezione da Immobile che intercetta il pallone e mette davanti alla porta Insigne che tutto solo davanti a Caballeros calcia però incredibilmente fuori. Lo scampato pericolo scuote gli argentini la cui replica è immediata: cross di Di Maria e colpo di testa di Lanzini con la palla che vola però alta sopra la traversa mentre al 58' è ancora Di Maria a chiamare da fuori area Buffon all'intervento. Ma ora c'è anche l'Italia e c'è lavoro anche per Caballero, che prima anticipa Insigne su cross di Chiesa (fino a questo momento timido e spaesato) e poi su Immobile ben servito da Verratti.

Al 61' Di Biagio dà il via alla girandola dei cambi: fuori Parolo, Florenzi e Chiesa sostituiti da Pellegrini, Zappacosta e Candreva ed è proprio quest'ultimo a scaldare ancora le mani del portiere argentino con un potente destro dalla distanza. Perotti per Di Maria e Banega per Paredes al 61' sono intanto la risposta di Sampaoli ai cambi azzurri ma è ancora l'Italia a farsi pericolosa con Verratti che sfodera l'ennesimo assist, stavolta per Insigne che prova il destro a giro suo marchio di fabbrica ma trova ancora la risposta di Caballero, bravo poi a ripetersi sul successivo tentativo di Jorginho. Al 72' arriva anche il momento di Cristante, dentro per un affaticato Verratti, seguito due minuti dopo da Cutrone che rileva Immobile. Il baby milanista però non ha neanche il tempo di entrare in partita che l'Argentina va in vantaggio: palla persa da Jorginho e ne approfitta l'ex interista Banega che, già a segno con Higuain e Insigne nell'amichevole vinta 2-1 all'Olimpico nel 2013 contro gli azzurri allora guidati da Prandelli, al 75' supera Buffon con un chirurgico rasoterra dal limite dopo uno scambio con Lo Celso (sostituito poi da Pavon dopo due giri di lancette). Gli azzurri sembrano accusare il colpo e all'85' Buffon, dopo una bella parata con i piedi su Perotti, capitola ancora: palla persa da Insigne e ripartenza argentina, con Higuain che mette praticamente davanti alla porta Lanzini il quale ringazia e fa 2-0.
di Giuliano De Matteis
Fonte: Corriere dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Buffon - News

 
 <<    <      2   3   4   5   6   7       >   >> 
 
 Dom. 29 apr 2018 
Alisson, il bonus nei guantoni. Porta inviolata 15 volte
Il portiere brasiliano della Roma sta vivendo una stagione da top player, per la gioia non solo della Roma ma anche dei fantallenatori che hanno creduto in lui.
 Dom. 22 apr 2018 
Juventus-Napoli 0-1: Koulibaly al 90', delirio azzurro allo Stadium
La squadra di Sarri vince allo scadere grazie a un colpo di testa del difensore senegalese. Ora la distanza in classifica con i bianconeri è di un solo punto
 Mar. 17 apr 2018 
Bufera Benatia-Crozza: "Ti aspetto a Vinovo, testa di c..."
Il difensore della Juventus replica su Instagram alle dichiarazioni del comico: «Imbecille, non fai ridere nessuno»
Perotti: "Voglio rispettare il contratto con la Roma, poi l'idea è di tornare al Boca"
Diego Perotti, attaccante della Roma, ha rilasciato un'intervista ai microfoni di...
 Lun. 16 apr 2018 
Lazio-Roma 0-0: Le Pagelle dei Quotidiani
SERIE A: LAZIO-ROMA 0-0 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI ITALIANI
 Dom. 15 apr 2018 
Real-Juve, minacce alla moglie di Oliver: polizia britannica apre inchiesta
Sui social della donna volgari accuse sessiste e non solo
 Sab. 14 apr 2018 
Bruce Grobbelaar "La danza dello spaghetto? Sono ancora qui che rido"
"Che noia il Barcellona, contento della sua eliminazione"
 Ven. 13 apr 2018 
Juventus, Buffon chiude il 20 maggio: l'ultima contro il Verona
La carriera del fuoriclasse terminerà a 40 anni. L’annuncio dell’addio nella notte di Madrid: «Mi dispiace lasciare questi ragazzi, spero di aver dato loro qualcosa»
 Gio. 12 apr 2018 
Champions, Roma e Juventus: quei 180' che hanno rilanciato le squadre italiane
L'impresa dei giallorossi contro il Barcellona e quella quasi sfiorata dai bianconeri contro il Real Madrid restituiscono lustro alla Serie A. Un risultato che arriva nel giorno più nero per il nostro calcio: l'Italia è 20/a nel ranking per Nazionali, mai così in basso nella storia
Del Piero: "Fatico a comprendere le parole di Buffon sull'arbitro". E sul web scoppia la polemica
L’ex capitano della Juve: «Non condivido lo sfogo di Gigi»
Buffon: "La Roma mi ha emozionato, sono orgoglioso che rappresentino l'Italia"
"Dobbiamo ripartire da questi segnali”
L'irrazionalità di un mondo e il filo con l'Olimpico
Difficile, forse impossibile da accettare. Anzi le proteste furibonde della Juventus,...
 Mer. 11 apr 2018 
Roma-Barcellona 3-0: Le Pagelle dei Quotidiani
CHAMPIONS LEAGUE: ROMA-BARCELLONA 3-0 LE PAGELLE DEI MAGGIORI QUOTIDIANI NAZIONALI...
 Mar. 10 apr 2018 
Missione impossibile? Proviamoci
Quest'anno tra Champions e nazionale non li abbiamo ancora battuti, dobbiamo provarci...
 Lun. 09 apr 2018 
TER STEGEN: "Contro la Roma sarà una partita difficile. Il gol di Florenzi mi ha reso più forte"
ROMA-BARCELLONA LA CONFERENZA STAMPA DI MARC-ANDRE' TER STEGEN: "Fra i portieri più forti c'è anche Alisson"
 Mar. 03 apr 2018 
Champions, da Buffon a Neuer, Messi ha segnato a tutti i grandi: ora c'è la prova Alisson
L'argentino del Barcellona ha fatto gol a tutti i big: Cech, Casillas, De Gea, Van der Sar. Mercoledì al Camp Nou il duello con il brasiliano della Roma, che lo ha già neutralizzato in nazionale
 Lun. 02 apr 2018 
Calciomercato Roma, accordo di massima con Mirante
Ecco il valzer dei portieri: da Donarumma a Perin, in Serie A le porte sono girevoli
 Ven. 30 mar 2018 
Calciomercato Roma, dalla Spagna: Alisson primo obiettivo per la porta del Real
Alisson Becker resta in pole position nei piani mercato del Real Madrid per la prossima...
 Mar. 27 mar 2018 
Inghilterra-Italia 1-1 Pellegrini costretto al cambio per un problema al polpaccio
Insigne risponde a Vardy, Di Biagio indenne a Wembley
 Lun. 26 mar 2018 
Pellegrini: "Voglio vincere anch'io. Messi è il più forte del mondo però ha perso anche lui"
I concetti sono quelli di un leader. Anche se di anni ne ha 21, ha appena due presenze...
 Dom. 25 mar 2018 
Italia, Pellegrini: "Siamo stanchi di vedere sempre vincere gli altri. Vogliamo lasciare un segno"
Lorenzo Pellegrini, centrocampista della Roma attualmente impegnato con la Nazionale,...
 Gio. 22 mar 2018 
Un calcio alla violenza. Il mondo dello sport contro tutte le forme di abusi sulle donne
Alla fine hanno raccolto quasi centomila euro e li spediranno a chi combatte la...
 Mer. 21 mar 2018 
C'è anche Totti nel "Dream Team" di Eusebio Di Francesco
L'allenatore della Roma ha rilasciato una intervista a Roma Tv in cui sceglie gli...
Di Biagio va subito all'attacco: si parte con il 4-3-3
Di Biagio prova subito il 4-3-3. E' il suo sistema di gioco, lo vedremo sia venerdì...
 Mar. 20 mar 2018 
Raiola: "La Nazionale fa schifo. Balotelli? Serve un ct con carattere"
L'agente di Donnarumma - a Tutti Convocati - lancia anche una frecciata al Milan: «Spero che Reina sia il prossimo titolare»
Pjanic: "Roma, non ho tradito: ho scelto la Juve per vincere"
"Alla Juventus la vittoria si respira dalle mura Il Napoli gioca bene, ma..."
 Lun. 19 mar 2018 
Nazionale, gli azzurri indosseranno una maglia in memoria di Davide Astori
La Figc e la Nazionale ricordano Davide Astori, il capitano della Fiorentina scomparso...
 Dom. 18 mar 2018 
Italia, i convocati di Di Biagio
Presenti Florenzi e Pellegrini
 Sab. 17 mar 2018 
Roma nella tana di Messi
Messi e Cristiano Ronaldo, sarà una doppia sfida contro i migliori al mondo. Durissima,...
 Gio. 15 mar 2018 
CHAMPIONS LEAGUE, Quarti di finale: in rassegna i numeri delle otto squadre qualificate
Come si sono comportate finora? Qual è la loro formazione-tipo? Che risultati hanno ottenuto in passato ai quarti? In rassegna i numeri delle squadre che venerdì prenderanno parte al sorteggio dei quarti di finale.
 
 <<    <      2   3   4   5   6   7       >   >>