facebook twitter Feed RSS
Sabato - 7 dicembre 2019
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Due commissari oppure Malagò

Mercoledì 31 gennaio 2018
La partita è maledettamente difficile. C'è da ricostruire la Federcalcio, trovare una guida sicura alla Nazionale, restituire una governance alla litigiosa Lega di serie A e rimettere al tavolo le componenti dopo il lunedì nero di Fiumicino. Giovanni Malagò non può sbagliare le mosse: la squadra deve essere competitiva se vuole restituire credibilità allo sport nazionale. «Si è toccato il punto zero, ora bisogna ripartire e questo può far riscoprire entusiasmi accantonati», la speranza che esprime al Tg1 della sera. La scelta del commissario è il primo nodo e la coppia Fabbricini-Costacurta, pensata due mesi fa quando il ricorso all'emergenza non aveva basi giuridiche, rimane la più gettonata. In alternativa, c'è un impegno in prima persona da parte dello stesso Malagò: «Storicamente è il presidente o il segretario generale del Coni che si deve assumere la responsabilità di fare il commissario». Sembrano dunque quasi svanire le altre soluzioni, delle quali si è parlato molto da lunedì sera in poi, alcune fantasiose, altre più solide, da Montezemolo sino ad Abodi. Di sicuro i commissari saranno due: uno per la Federcalcio e uno per la Lega (favorito Nicoletti) che però non può nominare direttamente Malagò.

La squadra sarà allargata: «È indispensabile coinvolgere persone di calcio». Costacurta si occuperà del club Italia, in corsa ci sono Albertini e Tardelli. Si parla anche di Buffon: «Certo che potrebbe esserci, ma se citiamo adesso questo nome facciamo confusione», e il riferimento è al fatto che Gigi è ancora in attività e non si sa per quanto tempo rimarrà in campo. Michele Uva resterà d.g. perché i conti dovranno continuare a essere in ordine. Tante le urgenze a cominciare dalla scelta del traghettatore per la Nazionale che il 23 marzo all'Etihad di Manchester tornerà in campo con l'Argentina: sarà Di Biagio. Quindi bisognerà ragionare sul c.t. vero e proprio: Mancini parte davanti a Ancelotti, ma non va trascurato Ranieri. «Abbiamo l'imbarazzo della scelta, forse oggi in Italia non ci sono giocatori eccezionali, ma gli allenatori sono uno meglio dell'altro».

E poi c'è la partita delle riforme. Il ministro Lotti dà il suo appoggio: «Bisogna sfruttare questa occasione, il Governo è pronto a mettersi a disposizione». Le leghe sono infuriate con Tommasi, colpevole di aver trascinato il calcio verso il commissariamento anche se alcuni presidenti di A già ieri hanno telefonato a Malagò per manifestare la propria soddisfazione e complimentarsi con lui (uno di loro, del Centro-Sud, si è addirittura offerto per il ruolo di commissario). La partita è appena cominciata. Rischia di essere la più difficile nella carriera di Malagò.
di A. Bocci – S. Agresti
Fonte: Corriere della Sera
COMMENTI
Area Utente
Login

Albertini - Le Ultime News

 
    1    
 
 Mer. 05 giu 2019 
La leva degli Under che piace a Mancini
Continuare il setaccio dei giovani del calcio italiano: è la parola d'ordine a Coverciano,...
 Gio. 16 mag 2019 
Albertini, De Rossi simbolo
Bandiere spariscono,valutazioni club solo tecniche e non emotive
 Mar. 10 lug 2018 
MILAN, rivoluzione in corso con Elliott: possibile ritorno di Gandini
Umberto Gandini potrebbe lasciare Roma per tornare al Milan. Dopo le note vicende...
 Lun. 07 mag 2018 
Addio al calcio di Pirlo, la "Notte del Maestro": ecco i convocati
Svelati tutti i nomi, sarà una parata di stelle. Da Ronaldo a Totti, da Shevchenko...
 Mar. 30 gen 2018 
Malagò commissario con Costacurta, Mancini o Ranieri ct
Il presidente del Coni studia la rivoluzione del calcio
 Sab. 13 gen 2018 
Figc, Tommasi: "Lotito candidato? Non è la risposta a Italia-Svezia..."
«Una eventuale candidatura di Lotito alla Figc? Non è impossibile visto che dice...
 Ven. 12 gen 2018 
Tommasi: "Subito le seconde squadre. Lotito? Non può aggregare"
Damiano Tommasi, presidente dell'Associazione Italiana Calciatori ed ex centrocampista...
 Gio. 16 nov 2017 
Il derby è anche politico
È il settimo anno che si sfidano ma la crisi è iniziata molto prima. Anzi, c'è sempre...
 Sab. 30 set 2017 
Totti ferma il tempo e incanta Tbilisi
È un attimo, Francesco Totti lascia la hall dell'hotel e subito viene riconosciuto...
 Ven. 29 set 2017 
Totti in campo Tblisi: assist e un gol ad Abbiati. Un tifoso fa invasione e lo abbraccia
L'ex capitano romanista è tornato a giocare a quattro mesi dall’addio al calcio. È stato la stella di una gara benefica organizzata dalla federazione georgiana e da Kakha Kaladze. Per il numero dieci una rete e tante giocate da applausi. Invasione di campo per abbracciarlo
Amichevole di Tbilisi: Maglia numero 10 e fascia da capitano per Totti
THE WORLD FOOTBALL STARS FOR GEORGIA
 Mer. 30 mar 2016 
Accadde oggi: 30 marzo 1993, la notte di Cervone e del rigore di Papin
San Siro e una serata indimenticabile, due giorni dopo l'esordio di Francesco Totti
 Gio. 17 mar 2016 
E il capitano diventa poesia: l'Infinito...
La Roma ha vinto otto partite di fila, sabato all'Olimpico arriva l'Inter e lo stadio...
Il software che cancella Totti
Una relazione complessa con tanto di dati forniti da un software e un resoconto...
Albertini: "Totti era ed è la Roma...Lasciare la propria squadra del cuore non è facile"
Demetrio Albertini, vicepresidente della FIGC, ha rilasciato alcune dichiarazioni...
 Sab. 12 mar 2016 
Italia, comincia il dopo Conte
Donadoni il primo della lista
 
    1