facebook twitter Feed RSS
Giovedì - 13 agosto 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

SPALLETTI: "Faremo vedere al Cagliari che siamo migliorati. Sabatini? Sapevo ci fossero poteri..."

ROMA-CAGLIARI LA CONFERENZA STAMPA DI LUCIANO SPALLETTI: "Tutti disponibili contro il Cagliari. Solo Florenzi farà allenamento a parte. Il pareggio dell'andata ci ha dato degli insegnamenti. Se capita si prende un giocatore del nostro livello. Le parole di Sabatini? Io sapevo ci fossero 5 centri di potere non 4. Se stiamo facendo bene è anche merito suo"
Sabato 21 gennaio 2017
Il tecnico della Roma Luciano Spalletti ha parlato nella Sala Conferenze del Centro Tecnico Fulvio Bernardini di Trigoria per presentare ai media la gara di domani contro il Cagliari, in programma allo Stadio Olimpico alle ore 20:45.

"Oggi solo Florenzi farà allenamento a parte, sono tutti disponibili. Potremmo aprire con un pensiero a quella gente che sta attraversando momenti difficilissimi e a chi li sta aiutando. Il nostro lavoro di oggi e di domani sarà più facile, dopo questo pensiero".

Ieri Rudiger ha parlato dell'ossessione della vittoria. Si rende conto di aver portato i giocatori a un livello superiore nella loro testa?
"Non so quello che abbia detto, però prendo quello che lei mi riporta, e dico che io non ho fatto niente. Sono i calciatori a essere professionisti seri, persone che lavorano in modo corretto. Devono saper riconoscere i momenti del loro lavoro, della loro carriera e che questo è un momento importante. Giocare nella Roma è importante, di conseguenza sanno altrettanto che si chiamano momenti perché passano velocemente e per farli durare bisogna comportarsi in un certo modo, per cui è corretto come ha parlato lui e di conseguenza bisogna dar seguito a questa serietà e professionalità".

L'andata è il rimpianto più grande?
"Ce ne sono stati di momenti e dei risultati, anche quando vinci, dove bisogna trovare delle cose in cui bisogna migliorare. Si dice che nessuno è perfetto... Vogliamo fargli vedere che non siamo quelli del girone d'andata. Troveremo una squadra in salute, perché il Cagliari ha vinto contro il Genoa 4-1, ha costretto il Milan a vincere nelle ultime battute di gara. Rastelli, come tanti nel nostro campionato, è un allenatore emergente, che fa delle sue qualità di quando era calciatore il modo di far giocare la squadra, hanno velocità, aggressività, che abbiamo sofferto all'andata. Ci sono calciatori di livello internazionale, come Borriello, Bruno Alves, Isla. Però noi vogliamo fargli vedere che siamo migliorati."

All'andata ci colpì l'immagine di quando buttò i pugni sul manto erboso. Quali pensieri c'erano?
"Quell'immagine l'ho rivista stamane in ufficio, era sui due gol sbagliati su quella reazione fatta, voluta, dopo che avevano raggiunto il pareggio. Sono state due occasioni che non abbiamo concretizzato. Mi dispiaceva, nonostante tutto potevamo aver portato ugualmente a casa la vittoria. Riguardandola, e vista la reazione del Cagliari e la nostra conduzione di partita, è stato giusto quel pareggio lì. Probabilmente ne abbiamo tratto insegnamenti, siamo cresciuti."

Senza Salah la Roma ha vinto 5 partite su 5 senza prendere gol. Senza Manolas 6 su 6 nella sua gestione. E' il sintomo della crescita della squadra?
"Questo ha cambiato le strategie di mercato? Sì, è un pochettino tutto, è quello che diciamo sempre, in una squadra non è fondamentale un solo calciatore, se questo diventa la chiave dei risultati diventa difficile portare a termine un campionato di alto livello. Era un po' l'obiettivo iniziale quando dicevamo che non eravamo pochi nella nostra rosa, se riesci a farli funzionare sono sufficienti, il rischio di averne troppi può non farli funzionare. Ci sono dei momenti dove ti capitano 3-4 infortuni tutti nello stesso reparto e allora diventa tutto più difficile, in quei momenti hanno avuto ragione quelli che dicevano che erano pochi. Dice bene il Presidente quando dice di parlare dei nostri e di fare i complimenti a loro per quello che stanno sviluppando e facendo. Si può dire "Se poi ci succede qualcosa non è meglio sfruttare questo momento?", ma se non succede niente siamo sufficienti. Se capiterà qualcosa che sia di livello importante per potersi inserire e dare un contributo nella qualità, perché numericamente non ci serve se non fa vedere subito che è un calciatore da grande squadra. Se capita si prende un giocatore di livello per noi, se non capita stiamo così e siamo competitivi sotto tutti gli aspetti e soprattutto in questo periodo qui siamo abbastanza comodi per il numero di calciatori che abbiamo."



Sabatini ha parlato di 4 centri di potere, lei come la vede?
"Io sapevo che ce n'erano 5: Boston, Londra, Roma, Spagna e il Torrino dove abita lui, è un centro di potere della Roma. Se la Roma sta facendo questo campionato è perché la gente che ci ha lavorato lo ha fatto bene e lui è uno di questi. Gli altri devono riconoscere il nostro lavoro. Noi siamo stipendiati per far questo, quello che stiamo facendo adesso, quello che tutti si aspettano e che ci è imposto per la professione che facciamo. Di centri d'importanza c'è soltanto uno, quello della partita, del campo, dello spogliatoio. Il resto è tutto dovuto per i vantaggi professionali che abbiamo. Se la squadra fa bene e sta facendo bene è anche merito di Sabatini, che ci ha messo molto del suo per creare questa squadra."

A che punto è Vermaelen? Potrà essere inserito nelle rotazioni?
"Lui è sempre stato ed è sempre nelle nostre valutazioni. Ora siamo un po' tutti Vermaelen, siamo un po' tutti giocatori del suo livello. Venendo da quella squadra lì poteva sembrare quello che ci dava qualcosa in più, ma noi siamo saliti tutti al suo livello. E' giusto quello che ci si aspetta, è un giocatore importante e sa fare bene il suo mestiere, ma anche gli altri stanno facendo molto bene e lo stanno facendo vedere. C'è bisogno di avere molti calciatori alla pari come importanza in questa squadra. Ora in difesa sembra anche un gioco, però poi di quei 5-6 centrali che hai puoi tirare a sorte, tutti sono in una condizione eccezionale, tutti danno un rendimento e un contributo eccezionale. Si lasciano stare come sono le cose, continuando a controllare e vigilare, però abbiamo a che fare con dei calciatori veramente seri, che facilitano anche il nostro compito."

Quanto vale oggi Nainggolan?
"Io avrei detto quanto Pogba. Radja è un calciatore completo, un calciatore forte, una razza di quelle forti. E' una razza diffusa nella nostra squadra, la pasta diversa è diffusa in diversi calciatori della nostra squadra. Magari in misura diversa, ma ugualmente importante. C'è qualche anno di differenza con Pogba, ma per il valore in campo e la sostanza espressa in quello che fa il paragone regge."



Dei 41 gol segnati in campionato, nessuno è di un difensore
"Lo reputo una cosa da dover migliorare, se subisci pochi gol vuol dire che hai difensori forti palla a terra e nel gioco aereo. Quindi questa qualità nei colpi di testa va riversata nell'area avversaria sui calci d'angolo, che dobbiamo battere meglio e andare a sfruttare meglio come forza fisica e come altezza, chili e centimetri. Manolas, Rudiger, Fazio, Jesus, Vermaelen sono giocatori fortissimi di testa, per cui dobbiamo migliorare questo numero. Ne abbiamo parlato e ci fa piacere che tu ce la riporti."

In questo momento ha la sensazione che la Roma sia più vicina alla Juve? E' ancora più possibile questa rincorsa?
"Io ne ho una soltanto di sensazione: noi facciamo sul serio e i nostri giocatori fanno sul serio, la gente si è accorta che facciamo sul serio. Questa cosa si respira quando si va fuori da qui, lo conferma che molti tifosi erano al loro posto con la Samp, ma anche se non ci fossero loro lo percepiscono e lasciano alzare questo vento che arriva dove ti possono anche sollevare se continui a fare sul serio, ti costringono a fare tutto per la Roma. Squadra seria che fa le cose sul serio."
COMMENTI
Area Utente
Login

Pogba - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Mar. 12 giu 2018 
Alisson-Milinkovic: la Russia diventa un supermarket
I gioielli di Roma e Lazio sono tra i pezzi più pregiati del calciomercato europeo
 Lun. 11 giu 2018 
Calciomercato, vendere per comprare, quante filosofie in Serie A
Cedere e poi piazzare i colpi giusti per rinforzarsi, non c'entra il Financial Fair Play o l'Uefa: conta "solo" il meccanismo di bilancio. In Serie A sono diverse le tecniche adottate negli ultimi anni: vediamo quelle di Juve, Inter, Roma e Napoli
 Lun. 04 giu 2018 
Insigne vale più di Ronaldo: la top 100 secondo il Cies
L'osservatorio calcistico che ha sede in Svizzera ha stilato, in base al suo algoritmo, la classifica dei giocatori più cari. Nella top 10 uno juventino
 Ven. 01 giu 2018 
Francia-Italia 3-1: Bonucci non basta, azzurri ko a Nizza
Francesi avanti subito con Umtiti e Griezmann. Il capitano accorcia, ma nella ripresa arriva il tris di Dembelé
 Mer. 16 mag 2018 
Sistema Raiola, affari e insulti: Figc apre indagine
Si muove anche la giustizia sportiva. Dopo gli insulti alla Figc ("fa schifo") e...
 Mar. 24 apr 2018 
PALLOTTA: "Guarderò la partita in un ristorante italiano di Londra per scaramanzia"
La Roma è pronta ad affrontare il Liverpool stasera nella semifinale di Champions...
 Mar. 17 apr 2018 
Calciomercato Manchester United, la lista nera di Mourinho: "Non li voglio più vedere!"
Manchester United, un'estate di saldi? Ecco chi può partire
 Gio. 08 mar 2018 
Calciomercato Roma, Monchi sfida Sabatini per un colpo a costo zero
La sfida sul campo tra Roma e Inter per uno dei posti che vale la partecipazione...
 Ven. 16 feb 2018 
Sponsor, cessioni, stadio: ecco il piano
Salvo miracoli nel percorso che ricomincerà la settimana prossima nel gelo di Kharkiv,...
 Gio. 21 dic 2017 
Natale con Juve-Roma, sotto l'albero il duello da scudetto
Juventus-Roma è lo scontro meno natalizio che si potesse scegliere per riportare...
 Mar. 05 set 2017 
Ora Gerson può essere l'uomo in più
Un ventenne atteso e strapagato già aspettava dentro Trigoria, dopo un anno di apprendistato...
 Gio. 31 ago 2017 
FRANCIA-OLANDA 4-0 Espulso Kevin Strootman
Sono il gol di Antoine Griezmann e Kylian Mbappé e la doppietta di Thomas Lemar...
 Mar. 11 lug 2017 
Calciomercato, i 100 giocatori più costosi della storia
Il 2016 è stato l'anno delle spese record, ma il 2017 non è da meno: ecco i 100...
 Lun. 26 giu 2017 
Ecco 120 milioni di euro per rifare la Roma
Un Pogba, venduto dalla Juve a 120 milioni, diviso in tre affari. L'avventura di...
 Mer. 21 giu 2017 
Calciomercato Juventus, Marotta saluta Dani Alves: "Contratto rescisso"
L'amministratore delegato dei campioni d'Italia parla di calciomercato: «Douglas Costa? Concreti nelle prossime settimane»
 Mar. 20 giu 2017 
Caso Pogba: "Fifa apre un procedimento contro Juventus e Raiola"
Secondo l'Espn e il Mirror. la massima organizzazione del calcio avrebbe aperto una nuova indagine contro il club bianconero e l'agente del francese
 Sab. 17 giu 2017 
Il nuovo ruolo di presidenti e ds: comprare i procuratori dei giocatori
Qual è oggi il potere sul mercato di un presidente di una società di calcio? E ancora:...
 Mer. 07 giu 2017 
Calciomercato Roma, Quelle clausole che equivalgono a un cartello "vendesi"
C'era un'epoca in cui le clausole risolutive (impropriamente chiamate rescissorie)...
 Mar. 16 mag 2017 
Top 11 europea, con Messi e Ronaldo Mertens e... Bruno Peres
Fa discutere la classifica del CIES, osservatorio sul calcio: Bonucci e Buffon fuori dalla formazione ideale dei primi 5 campionati europei. L'attaccante del Napoli completa un tridente da sogno
 Lun. 15 mag 2017 
I direttori sportivi diventano superstar
Plusvalenze, vincoli di bilancio, fair play finanziario. Sono queste le parole d'ordine...
 Sab. 13 mag 2017 
De Rossi: "Dovrò sempre tanto a tutti. Vincere a Roma da allenatore sarebbe una bella storia"
"Importante smettere prima di non giocare più bene"
 Lun. 27 feb 2017 
Roma, mercato tentatore: Nainggolan e Manolas gioielli da custodire
«Se Pogba vale 80 milioni, Nainggolan ne vale almeno 120». Questo è il pensiero...
Un po' di Juve e un po' di Roma, il remix della squadra da sogno
La Juventus è più forte della Roma. Partiamo da un fatto dimostrato e accertato:...
 Gio. 23 feb 2017 
EUROPA LEAGUE, domani il sorteggio degli ottavi
Si svolgerà domani, alle ore 13, presso la sede Uefa, a Nyon (Svizzera), il sorteggio...
Paredes. Gol belli e passaggi: il pilastro invisibile
Due brillantini che luccicano sui lobi, due occhi che raccontano più cose di quanto...
 Lun. 06 feb 2017 
Conti Italiani indietro nel campionato del brand: Roma al quindicesimo posto
Squadre di calcio che cambiano proprietario. È successo per Roma e Inter. Ora tocca...
 Ven. 27 gen 2017 
Il boom della Cina spinge il pallone. Ma i nuovi ricchi sono i procuratori
Siamo un Paese di calciatori e mediatori, che ha sempre meno quattrini da spendere...
 Dom. 22 gen 2017 
Roma: Manolas e Dzeko non si muovono. Restano per lo scudetto
Roma, tutti uniti per lo scudetto
 Sab. 21 gen 2017 
Ce l'ha la Roma il superninja
Metà stagione, Nainggolan ha già segnato 7 gol, seminandoli nelle tre competizioni...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>