facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 21 giugno 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

DDR, il derby dei misteri

Martedì 29 marzo 2016
L'ultimo derby lo ha visto dalla tribuna. Da solo, senza nessuno vicino. Chissà se per casualità o volontà. Vittima dell'ennesimo infortunio al polpaccio, De Rossi è però riuscito a ritagliarsi un ruolo da protagonista anche fuori dal campo. Perché più del rigore di Dzeko, dell'infortunio di Salah o della corsa senza freni di Gervinho verso il 2-0 (con la sofferenza dipinta sul volto di Mauricio che invano provava a stargli dietro), l'ultima stracittadina sarà ricordata per l'esultanza di Daniele al rigore trasformato da Dzeko. Con una Sud semivuota per la nota protesta sulla divisione del settore, per una volta è bastato lui, barba folta e cappellino di lana in testa, a gridare il cognome del bosniaco dopo il gol. Per un attimo quell'urlo a squarciagola ha riempito il vuoto che c'era.

FUTURO INCERTO Quello di domenica è un derby strano. Per la Roma che rincorre la chimera del secondo posto. Per la Lazio che è appesa a 90 minuti per non bollare la stagione come la più fallimentare degli ultimi anni. E per lui. Perché come già accaduto al principe Carlo che all'ombra della Regina Elisabetta s'è fatto vecchio senza diventare mai re, anche stavolta l'interesse per il futuro di Totti regala a Daniele solo qualche briciola. È vero che il capitano si libera a giugno e la questione oramai ha assunto i connotati di una telenovela sudamericana ma il domani di De Rossi, nonostante l'accordo sino al 2017, non è certo come poteva essere un paio di anni fa. Nei prossimi mesi diventerà padre per la terza volta e questo potrebbe incidere non poco sul futuro prossimo. Se a Roma - rispettando il contratto e provando a vincere quello scudetto vanamente rincorso in una carriera - o altrove, sarà Daniele a deciderlo. Anche perché tra Mls (Los Angeles Galaxy) e Boca Juniors (in Argentina è da mesi che sono convinti del trasferimento in estate) le sirene non mancano.

LA SPERANZA Domenica saranno due mesi esatti dall'ultima gara giocata dal primo minuto (Sassuolo-Roma, 2 febbraio). De Rossi ha come obiettivo di tornare titolare. A 32 anni, sarà il suo derby numero 26. Tra campionato e coppa Italia ne ha vinti 11, pareggiati 6 e persi 8. Un solo gol all'attivo che non ama ricordare particolarmente. Perché avvenne in un derby perso (4-2), sempre a rincorrere la Lazio, prima avanti 2-0 e poi 3-1. Il 3-2 di Daniele a 10 minuti dal termine fu l'illusione regalata ad una Roma (con Spalletti in panchina) costretta a giocare la ripresa prima in 10 (espulsione Panucci) e poi in 9 (rosso a Mexes). Illusione durata lo spazio di 5 minuti, prima del 4-2 finale di Kolarov. Ben più comunque dei 48 secondi con l'Inter, quando è entrato in pieno recupero per sostituire El Shaarawy. Daniele riparte da quel minuto scarso consapevole che una Trigoria priva di 14 nazionali può giocare a suo favore. Perché il modus operandi di Lucio non cambia: gioca chi si allena. E poco importa se a lasciargli spazio sarà Keita, Pjanic o Nainggolan. Rinunciare a De Rossi è sempre difficile. Figuriamoci se al 100%, dopo essersi allenato assiduamente e in una gara come il derby. Daniele ci spera. Vuole tornare a urlare a squarciagola. Stavolta in campo, da protagonista.
di S. Carina
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Dom. 20 giu 2021 
CALCIOMERCATO Roma, dalla Spagna: Mourinho vuole Kalajdzic. Costa 20 milioni
E' Sasa Kalajdzic il "prescelto" di Mourinho. Così scrivono in Spagna, dove...
È morto Luis del Sol: aveva giocato in Italia con Roma e Juve
Il centrocampista spagnolo era stato in bianconero dal 1962 al 1970, con cui ha vinto uno scudetto e una Coppa Italia, prima di due stagioni alla Roma
Italia-Galles 1-0, Azzurri chiudono primi nel Girone A
Gli azzurri vincono ancora allungango ad undici il numero di successi consecutivi senza subire gol. Tante chance fallite e un rosso ad Ampadu nella ripresa
Calciomercato, Kostic offerto alla Roma
Il mercato sta per entrare nel vivo e i procuratori cominciano a cercare un posto...
Mourinho lascia Londra e vola in Portogallo: nel motivo c'entra la Roma
Mourinho lascia Londra e vola in Portogallo: nel motivo c’entra la Roma
MASCHERA DI PROTEZIONE BRANDIZZATA ROMAFOREVER
Mascherina filtrante tessuto 100% Cotone brandizzata RomaForever, lavabile a mano quante volte vuoi. (Made in Italy)
Che voglia di ritiro
La normalità è il ritiro, e c'è tanta voglia di normalità. A metà luglio, se non...
Da Friedkin a Mou: Parioli diventa il cuore del club
C'è qualcosa che sta cambiando nella Roma. Con Dan e Ryan Friedkin sta nascendo...
Una Roma formato special 3
José Mourinho sta studiando la Roma da quasi due mesi, immaginandone potenziale...
Roma, ora Dzeko è un intrigo elettorale
Una vacanza in Turchia, una promessa elettorale, una deduzione giornalistica. Questi...
Roma, la voglia matta di Zaniolo: in ritiro una settimana prima degli altri
L'ultima immagine pubblicata su Instagram è la fotografia del suo stato d'animo....
Totti e Ilary Blasi, anniversario in una location da favola
L'ex capitano della Roma ha festeggiato l'anniversario di matrimonio con Ilary Blasi: cena suggestiva insieme ai figli
Nzonzi: risoluzione e poi c'è il Benfica. Per Under pressing dell'Eintracht
La Roma deve accelerare sul fronte cessioni. Alla luce degli innesti, il monte ingaggi...
Quattro siti per il nuovo stadio
C'è una "short list" di potenziali localizzazioni che la Roma sta esaminando come...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>