facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 5 dicembre 2022
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
   

Abraham ha un debito da ripagare

Meno spazi e tanta pressione, per questo sbaglia di più. Cerca la scossa per andare al Mondiale
Giovedì 29 settembre 2022
Nel ritiro della Nazionale inglese si è portato dietro le ansie di questa stagione cominciata male. Solo due gol all'attivo per Tammy Abraham, che nelle due partite dell'Inghilterra è rimasto a guardare. Southgate non lo ha chiamato in causa. È tornato a Roma con la carica giusta per dare un senso a questa stagione. La squadra di Mourinho finora ha segnato poco e sul banco degli imputati è finito lui, che appena un anno fa aveva battuto tutti i record dei goleador alla prima stagione in giallorosso. È cambiato il suo modo di giocare, si trova più spesso spalle alla porta, ma Mourinho gli ha confermato tutta la sua fiducia.

Abraham, il futuro
A fine stagione si deciderà il suo futuro e in Inghilterra si torna a parlare del possibile ritorno in Premier League, al Chelsea che potrebbe esercitare il diritto di recompra pagando 80 milioni di euro. Il cambio di guida tecnica sulla panchina dei Blues, con l'addio di Tuchel e l'arrivo di Graham Potter, potrebbe favorire il ritorno di Tammy a Stamford Bridge, perché la presenza dell'allenatore tedesco fu uno dei motivi che spinse il centravanti ad accettare la corte di Tiago Pinto. A giugno il Chelsea potrà decidere se esercitare la clausola, a una cifra praticamente raddoppiata rispetto al prezzo di vendita. Alla fine sarà decisivo il parere del giocatore, che ha sempre detto di essere felice in giallorosso, pur non escludendo un ritorno.

Abraham, mancano i suoi gol
La mano alzata verso i tifosi, poi sul cuore, quasi a chiedere scusa per gli errori contro l'Atalanta, ha ricordato ai meno giovani l'immagine di Carlo Petrini, che a metà degli anni Settanta del secolo scorso fece un gesto simile all'Olimpico dopo una serie interminabile di gol sbagliati. Le storie dei due centravanti sono completamente diverse, ma Abraham vuole ripartire da lì, da quel rimorso che significa avere un conto da saldare con quei tifosi che lo hanno accolto subito come un beniamino, che hanno cancellato in fretta il ricordo di Edin Dzeko, dal quale ha ereditato la maglia numero nove. Il bosniaco nei sei anni di Roma è salito sul podio dei goleador giallorossi di tutti i tempi, ma aver accettato la corte dell'Inter, come ha fatto Mkhitaryan, ha deteriorato i rapporti con la dirigenza e i tifosi. Edin lo fece dopo aver sposato il progetto di Mourinho e svolto tutta la preparazione estiva con la squadra, lasciando la Roma senza centravanti a Ferragosto, a pochi giorni dall'inizio del campionato. Le prodezze di Abraham, la sua empatia, hanno allontanato il mito di Edin.

Roma, pressione Abraham
Due errori contro l'Atalanta che sono costati tanto, il difficile momento di Tammy è racchiuso in quei novanta minuti. Sabato si ricomincia dalla sfida contro l'Inter. Nella passata stagione Abraham aveva trascinato la Roma alla vittoria in Conference League, ma quest'anno qualcosa è cambiato, da subito. Zero gol in precampionato (e un rigore sbagliato), le critiche di Mourinho dopo la partita contro la Juventus (nonostante il gol del pareggio) e l'arrivo di Belotti hanno destabilizzato il giovane inglese, che avverte di non essere più insostituibile. L'ex granata ha aspettato un mese la Roma con la prospettiva di venirsela a giocare, non per fare il panchinaro.
La pressione per Tammy è cresciuta e il modo di giocare della squadra con l'arrivo di Dybala è cambiato. Ora la manovra offensiva non è finalizzata solo a cercare Abraham. Che in area non è più solo. Senza la Joya, contro l'Atalanta ha ricevuto meno rifornimenti del solito e quelli buoni li ha sprecati. I due gol finora realizzati dall'inglese sono arrivati dagli assist dell'argentino. Paulo sabato ci sarà e potrà aiutarlo a superare la crisi. Tammy senza gol sta male e sa che per andare al Mondiale deve "svegliarsi" con la Roma.
di Guido D’ Ubaldo
Fonte: Corriere dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login
1
francesco0360 Giovedì 29.09.2022 H. 14:22
il 'buon' giornalista se prima di scrivere si documentasse nel campionato 21/22 Tammy ha segnato il terzo goal in campionato il 7 NOVEMBRE quindi 'un senso alla sua stagione' lo sta dando eccome e lascialo in pace.

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Dom. 04 dic 2022 
De Rossi, frecciata alla Lazio: "Conosco il derby, a Roma è mancato per 11 anni..."
L'ex giallorosso, ora tecnico della Spal, 'punge' i biancocelesti parlando in conferenza prima della sfida contro il Modena
Progetti, idee, talento e Mourinho: chiamatelo Trigoria Lab
Ogni tanto qualcuno si diletta a monitorare i campionati professionistici in Italia...
Freuler: "Sì, la Roma c'è stata ma fin quando non si firma niente è concreto"
Decisivo e incontentabile. Remo Freuler ha mandato a casa la Serbia e tenuto al...
L'idea di Mourinho: Dybala alla Totti
Paulo Dybala potrebbe scoprire una seconda giovinezza proprio come il suo amico...
Fiducia Abraham: la Roma ci conta, ma è nel mirino della Premier
I sogni di Tammy Abraham, nonostante l'involuzione di cui è stato malinconico protagonista...
Tra sponsor e partnership: ecco l'altra rivoluzione dei Friedkin
Un'espansione destinata a non fermarsi. Perché nonostante i paletti imposti dalla...
Calciomercato Roma, idee Vicario e Carnesecchi per la porta del futuro
Un possibile cambio di guardiano potrebbe profilarsi nel futuro. Per una ragione...
Dybala: "Combatto per la mia Roma. Con Mourinho abbiamo un rapporto bellissimo"
"Mask? Come quella dei gladiatori”
 Sab. 03 dic 2022 
I giallorossi in relax prima della partenza per il Portogallo: ecco le mete scelte
I giocatori della Roma si godono i 12 giorni di riposo prima della partenza per...
Calciomercato Roma, Kluivert e Reynolds sono il tesoretto di scorta
Non solo Shomurodov, Bove e Karsdorp potrebbero regalare liquidità a Pinto per il mercato di gennaio. Ci sono infatti Kluivert e Reynolds che si stanno rivalutando al Valencia e al Westerloo.
Ultras Lazio contro Damiano dei Maneskin: "Tifi Roma in perizoma e tacco alto"
La Lazio aveva già risposto a un tweet del cantante romano e romanista
Le reti, i minuti e le presenze: a Belotti servono 3 traguardi per rimanere
Il sorriso e la voglia di riscatto non li ha mai persi. Sono queste le certezze...
I tifosi pronti al diciottesimo sold out di fila
Mancano ancora 32 (lunghi) giorni alla ripresa del campionato, ma i tifosi della...
Zero gol e un assist per i cinque esterni: Mourinho chiede colpi
In strategie e tattiche che prevedono sempre di più gli aggiramenti sulle ali per...
Il mese della verità per Smalling
Ansia no, ma un'attenta osservazione della situazione. Il rinnovo di Chris Smalling...
Mourinho porta Wijnaldum nel ritiro in Portogallo
Gini Wijnaldum sta proseguendo la sua riabilitazione per l'infortunio che lo sta...
Tesoretto Roma, la lista dei giocatori in uscita per far felice Mourinho
Da Karsdorp a Shomurodov, diversi calciatori potranno dire addio nel mercato invernale. Il gm deve vendere per comprare
Bove al Lecce: c'è l'intesa
Il Lecce in pressing sulla Roma per Edoardo Bove (20). José Mourinho aprirà ad una...
 Ven. 02 dic 2022 
🌿 BEAUTYLEI | Siero Bio Rimpolpante | Contorno Occhi Labbra | Luppolo e acido ialuronico
siero viso antirughe acido ialuronico viso NO POST 402-7551384-3976369 https://www.instagram.com/provoeracconto/...
Odriozola alla Roma: ecco la verità sull'esterno del Real Madrid
Ieri l'intermediario che ha curato il passaggio in prestito del giocatore alla Fiorentina era a Trigoria a parlare con Tiago Pinto
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>