facebook twitter Feed RSS
Martedì - 27 settembre 2022
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

Joya a sprazzi e quel palo che emoziona

All'Arechi subito tocchi e visione di gioco: alla fine sono stati 46 i palloni toccati. Ora dategli soltanto il tempo
Lunedì 15 agosto 2022
È al minuto 35 del primo tempo che immaginiamo Mourinho abbozzare un sorriso dietro l'apparente maschera di cera. Proprio di fronte alle panchine, Paulo Dybala rincorre e scalcia un avversario pur di non farlo passare sulla trequarti. Riuscendoci peraltro. Se conosciamo un minimo il tecnico di Setubal, è quello il momento in cui avrà pensato che la cura portoghese riuscirà anche con l'argentino. Non a caso gli ha fatto giocare 88 minuti.

Quello di Dybala è stato un esordio all'altezza delle aspettative. Tocchi, visione, idee, squarci di gioco, e quell'intesa con Abraham e Zaniolo che può scatenare i desideri più proibiti. La prima dell'argentino in Serie A con la maglia della Roma è un concentrato di attesa ed emozioni. Gli occhi sono tutti per lui. O quasi. È la ciliegina sulla torta di una squadra dei sogni, anche se Mourinho gioca comprensibilmente a fare il pompiere. E lui, Paulo, non tradisce. Si ritrova in divisa bianca dopo sette anni in bianconero. Piazze completamente diverse. A Torino una presentazione come quella al Colosseo quadrato non gliel'hanno mai fatta. Ancora deve giocare una partita e tanti tifosi bianconeri già lo rimpiangono.

Dybala, la partita contro la Salernitana
Si sistema a destra, da lì può aprire il gioco o la difesa della Salernitana. Mourinho gli affida il ruolo di regista avanzato. Lui lo interpreta come sa. È sempre nel vivo della manovra. A fine primo tempo è l'uomo d'attacco che ha toccato più palloni: trenta (saranno quarantasei a fine match). Nella ripresa forse cala un po' ma lo spirito di sacrificio resta intatto: spesso e volentieri lo si ritrova davanti alla propria area quando c'è da fare massa contro gli attacchi della Salernitana.

Il Dybala romanista gioca con la sicurezza di chi è consapevole. È un emotivo, come ha rivelato Tiago Pinto. Ma non al punto da avere la fregola di dover dimostrare. Fa scaldare i motori. Uno dei primi palloni che arriva dalle sue parti, lo lascia scorrere. Poi si esibisce in una scivolata, giusto per capire che fa sul serio. Viene trattenuto per la maglia da Coulibaly. Ha una punizione dalla sua mattonella: calcia di poco alto. Si vede che ha il passo lungo di chi ragiona in termini di stagione e non di partita.

Quando quei tre là davanti si accendono, il cuore dei romanisti si allarga. Come al 25esimo: Abraham serve Dybala che di prima apparecchia Zaniolo con la porta spalancata: Nicolò calcia fuori ma quasi quasi poco importa. L'argentino si aggira per il campo con l'aria di chi sta fiutando la preda. Aspetta solo il momento buono. Persino l'Arechi trattiene a stento un ohh di meraviglia quando si libera di un granata con un tocco di esterno. Sembra tutto pronto per il gol. Siamo al 44esimo. Zaniolo va via in verticale con la prepotenza di un giocatore di football americano, e ricambia la cortesia: Dybala taglia, lui lo serve, e la Joya con Sepe in uscita tocca piano piano come si fa a biliardo. Palo. A inizio secondo tempo, ha un'occasione simile, da posizione più defilata: il tiro è largo. Le occasioni non mancheranno. Ieri sera da Dybala i romanisti volevano solo la conferma di poter sognare. Possono dirsi soddisfatti.
di Massimo Gallo
Fonte: Corriere dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 26 set 2022 
Mondiale, Scaloni chiederà ai club di rilasciare i giocatori in anticipo. Dybala out per Roma-Torino
Manca sempre meno all'inizio del Mondiale in Qatar, in programma dal 20 novembre...
Cristante: "Siamo forti, possiamo fare bene. Quando siamo in Nazionale diamo sempre il 100%"
Bryan Cristante ha parlato nel postpartita di Italia-Ungheria. CRISTANTE ALLA RAI...
Ungheria-Italia 0-2: show di Raspadori, azzurri alla Final Four
La squadra di Mancini chiude in vetta al girone e si qualifica per la fase finale della competizione. Sblocca un gol dell'attaccante del Napoli, raddoppio di Dimarco. Poi Donnarumma chiude la porta
Ungheria-Italia, le formazioni ufficiali
Le formazioni ufficiali di Ungheria e Italia. Fischio d'inizio ore 20.45
Inter-Roma - Le Probabili Formazioni
8ªGioranta di Serie A
Le incognite in vista dell'Inter: oggi ripresa allenamenti. Mourinho aspetta ritorno dei nazionali
Nodo Dybala, difficile che dopo un viaggio 6/8 ore riesca a sostenere il primo allenamento il 28
Inter-Roma, i volti nuovi hanno spinto più Mourinho che Inzaghi
L'allenatore nerazzurro ha fatto giocare quasi la stessa formazione che ha sfiorato lo scudetto, mentre lo Special One ha ritoccato in maniera significativa quella che ha alzato la Conference, avvalendosi soprattutto dei nuovi Matic, Dybala e Celik
Roma, niente riposo per Zaniolo: si allena nel giorno libero e "punta" l'Inter
Nicolò insegue brillantezza dopo l’infortunio alla spalla e per questo ha lavorato da solo a Trigoria. Vuole arrivare al top alla sosta per il Mondiale, poi penserà al contratto
Roma, El Shaarawy va veloce: punta l'Inter e il rinnovo
A giorni in gruppo, vuole aiutare la squadra a San Siro e meritarsi un nuovo contratto: è in scadenza
Roma, i giorni caldi di Abraham: la rivincita comincia da Wembley
Ha esplorato San Siro venerdì con la nazionale inglese: tornerà a giocarci sabato contro l’Inter per dimenticare gli errori contro l'Atalanta. Ma stasera chiede spazio al ct Southgate per recuperare autostima in patria
L'Olimpico è il tesoro della Roma: quanto porta l'effetto Mourinho
Abbiamo analizzato l’impatto economico della passione: sostegno per la squadra, ma anche affare economico da 35 milioni. Se il trend continua, il bilancio sorride
Rui Patricio, la consolazione si chiama Roma
In panchina nel Portogallo, rischia il Mondiale. Mourinho può rilanciarlo subito
Olimpico, il prato adesso è migliorato. Ma durante il Mondiale sarà rifatto
José Mourinho e Maurizio Sarri finalmente potranno essere soddisfatti. Durante la...
Lotito eletto senatore: "Non tradirò i molisani"
Claudio Lotito è ufficialmente senatore. Il presidente della Lazio ha vinto la sfida...
Santon: "È stata dura scegliere di smettere. Mourinho mi è stato vicino, Pellegrini voleva..."
"Pellegrini voleva farmi reintegrare. La Roma deve tornare in Champions”
Strootman: "Ai miei tempi la squadra andava bene, ma c'era la metà degli spettatori di oggi"
"Tra un paio d’anni la Roma potrà vincere lo scudetto”
Pellegrini prova il recupero. Esodo per 4mila a San Siro
Torna ad allenarsi oggi pomeriggio la Roma di Mourinho in vista della trasferta...
 Dom. 25 set 2022 
Roma, mezza squadra in scadenza: Pinto deve mettere le basi per la conferma della rosa
Per Matic, Smalling e Belotti ci sono già le opzioni per il prolungamento
Matic replica a Keane: "Deve capire che il calcio è cambiato"
Il centrocampista giallorosso risponde alle critiche della leggenda dello United al 'Times': "Lo stimo molto, ma quello che dice su di me non mi interessa più del necessario"
WIJNALDUM al lavoro: "Un altro allenamento di recupero. C'è ancora molta strada da fare"
Georginio Wijnaldum, tornato a parlare qualche giorno fa tramite social per raccontare...
Cristante silenzioso e poco social: Mourinho e Mancini non ci rinunciano mai
Antidivo per definizione, più che il cuore della gente conquista chi lo allena. Il rinnovo con la Roma fino al 2027 va solo ufficializzato
Mourinho, è una Roma slim fit: il turnover non prende piede
Nelle prime sette giornate il tecnico ha utilizzato appena 15 titolari, meno di tutti i colleghi. Ma ora i rinforzi lo aiuteranno
Veretout: "Mourinho voleva che restassi, ma avevo bisogno di cambiare aria"
"Gli ultimi sei mesi alla Roma sono stati complicati”
Dybala torna giovedì: un solo allenamento prima di Inter-Roma
Paulo ha saltato il primo test con l’Argentina ma può giocare il secondo: si scalda per San Siro
I cori solo per incoraggiare. Ne farei uno su Mourinho
Vorrei rivolgermi oggi a quelli che negli Stadi intonano i cori. Più volte mi sono...
Lautaro e Dybala, leadership pesanti
Tutti e due sono campioni del Sudamerica. Tutti e due vogliono andare al mondiale....
Roma, tesoro Matic: il rinnovo scatta già in inverno
Da quando è arrivato non ha saltato una gara: la clausola adesso può attivarsi in fretta
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>