facebook twitter Feed RSS
Martedì - 16 agosto 2022
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

Petrachi: "Alla Roma nessun aiuto per far crescere il club. Terrei Zaniolo tutta la vita"

"Se a Roma non hai una società forte che ti sorregge, sei destinato a crollare. Zaniolo ha avuto i suoi problemi, ma se gli stai dietro è uno sentimentale"
Giovedì 16 giugno 2022
Ospite speciale di Maracanà, trasmissione di TMW Radio, è stato il DS Gianluca Petrachi. Ecco le sue parole:

Qual è stata la sua esperienza al Torino e alla Roma?
"Torino è stato un percorso, il Toro navigava in cattive acque ma è stato un percorso fatto di sacrifici e fatica. Non è stato semplice seguire le mie idee. Si fa fatica a lavorare con Cairo, perché determina nelle sue aziende e prendermi il mio spazio non è stato facile. Ho imparato tanto, mi è servito per crescere. Nelle mie gestioni il Torino è arrivato in Europa League, rispettando sempre il Fair Play Finanziario. Ci siamo arrivati a certi risultati con idee e competenza. Ci siamo presi delle soddisfazioni. Poi è finito un percorso e ho deciso di andare via, e si è creata frizione col presidente, che non comprendeva la mia voglia di andare via. Però poi mi sono buttato a capofitto nella realtà di Roma, che è importante. Volevo la Roma perché mi ha sempre affascinato come ambiente. A loro modo, sia Torino che Roma sono dei club forti dal punto di vista emotivo. Alla Roma non ho trovato chi mi aiutasse a far crescere il club e se non hai una società forte che ti sorregge, sei destinato a crollare".

Serve uno staff per la comunicazione anche per i ds?
"Non amo la comunicazione, anche se non ho paura di mettermi davanti a un microfono. È nel dopo che non riesco a curare certi tipi di rapporto. Marotta è un DG, si occupa della gestione. Lui lavora con Ausilio, quindi ha una capacità enorme nella gestione di certi particolari. Per un ds è più difficile. Io c'ho messo la faccia nella Roma, perché in momenti di difficoltà mi sono trovato esposto. Il mio lavoro mi ha sempre spinto a prendermi delle responsabilità".

Come funziona il lavoro del DS? Meglio prendere giocatori sicuri a parametro zero o cartellini per giovani ancora non completi?
"È una valutazione che si fa a 360 gradi. Non c'è uno che spinge solo in una direzione. Il tecnico chiede certi tipi di giocatori, il ds deve assemblare la squadre mettendo dentro quello giovane, quello di esperienza, oltre alle scommesse che fanno sì che un club si possa adeguare ad avere. Se sei alla Juventus non ti puoi permettere mille scommesse, ti servono giocatori pronti. Al Torino devi fare di necessità virtù, accettando qualche scommessa in più. Devi capire dove sei, cosa vuole il club e le risorse economiche".

Qual è la più grande soddisfazione e il più grande rimpianto?
"Sono orgoglioso di ciò che ho fatto dall'inizio della mia carriera. Racconto sempre la verità ai miei giocatori e questo è quello che mi gratifica di più. Il rimpianto è che il calcio non vive di meritocrazia. Vedi ds bravi boicottati perché gli viene messa sopra un'etichetta e poi vedi gente che retrocede, che non ha mai fatto il DS e gira sempre".

È in una squadra di mezza classifica e deve prendere tre giocatori: quali prenderebbe per un 4-3-3?
"Davanti Immobile tutta la vita, in mezzo recupererei uno come Torreira".

È amico di Conte, vorrebbe lavorare con lui?
"Prima o poi capiterà che lavoreremo insieme, perché parliamo la stessa lingua. È stato bello qualche piccolo approccio avuto, spero arrivi".

Se fosse il DS della Juve, tra Zaniolo e Berardi chi prenderebbe?
"Sono entrambi giocatori che fanno la differenza. Zaniolo l'ho avuto, è un ragazzo che a volte viene etichettato in maniera sbagliata. È un bravo ragazzo, che ha valori, princìpi, è giovane e ha avuto i suoi problemi. Ma se gli stai dietro è uno sentimentale. Io dico lui perché ce l'ho avuto, è mancato poi molto anche in Nazionale. Forse si poteva capire di più la sua emotività".

Zaniolo e Bremer rimangono a Roma e Torino?
"Non lo so. Credo che Zaniolo alla Roma ci sta bene, non so se il ragazzo o la società hanno idee diverse. Credo che sia un giocatore importante, spero torni al 100%. Ad avercene di giocatori come lui, cambiano gli equilibri. Fossi la Roma, lo terrei tutta la vita. Bremer? È stato riconoscente rinnovando col club, ha grandi valori. Se vuole fare il salto, spero che il Torino glielo faccia fare perché se lo merita".

Sul suo futuro?
"Dalla Salernitana non mi ha mai chiamato nessuno. Ho avuto un confronto con il presidente dell'Hellas Verona qualche mese fa e ho detto che avevo preso degli impegni per lavorare in un club italiano. Forse a breve ci saranno novità. Mi sarebbe piaciuto lavorare Gattuso, è uno vero come me. Poteva lavorare tranquillamente in Italia, peccato sia andato all'estero".

Belotti poteva essere gestito diversamente?
"C'era già qualche crepa prima che me ne andassi. È un ragazzo di grandi valori comunque. Non so poi come si è evoluta la situazione".
COMMENTI
Area Utente
Login

Europa League - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Sab. 13 ago 2022 
MOURINHO: "Mercato Roma? Purtroppo non è chiuso. La Roma non è da scudetto, serve qualcosa in più"
SALERNITANA-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI JOSE' MOURINHO: "Con 7 milioni presi 5 giocatori di qualità, un applauso alla società"
 Ven. 12 ago 2022 
Uefa, premio giocatore dell'anno 2021/22: Pellegrini tredicesimo in classifica
Sono stati svelati i tre finalisti del premio di Calciatore dell'Anno UEFA per il 2021/22.
 Mar. 09 ago 2022 
Calciomercato Roma, UFFICIALE: Carles Perez al Celta Vigo
L'AS Roma comunica di aver raggiunto l'accordo con il Celta Vigo per il trasferimento...
 Sab. 06 ago 2022 
Belotti alla Roma, arrivo a un passo: la mossa di Pinto che sblocca tutto
Lo stimolo di poter lavorare con Mourinho è forte, anche se sa che dovrà lottare per avere spazio. La società giallorossa può dargli quella dimensione internazionale che nel club ha soltanto sfiorato
 Ven. 05 ago 2022 
Belotti e un difensore, la Roma non si ferma
I Friedkin preparano altri due colpi da consegnare a Mourinho: il primo dovrebbe essere il centrale che José ha chiesto per cementare il reparto, mentre il Gallo può arrivare dopo le cessioni
 Gio. 04 ago 2022 
Roma, con Wijnaldum hai il centrocampista perfetto (garantisce Klopp)
L'ingaggio dell'olandese legittima ulteriormente le ambizioni giallorosse e garantisce a Mourinho una squadra tatticamente duttile, come il centrocampista ex Liverpool. Il salto di qualità è evidente, alla pari dellla sintonia fra l'allenatore e i Friedkin che non potevano festeggiare in modo migliore i due anni al comando del club
 Mer. 03 ago 2022 
Mou, l'uomo del secondo anno: il meglio deve ancora arrivare
La storia dice che il tecnico portoghese dopo la prima stagione vola sempre. Nel mirino Coppa Italia ed Europa League, ma anche la corsa in A si fa interessante
Calciomercato Roma, Calafiori deve partire e ricominciare: anche in B
Un predestinato frenato dagli infortuni. Mourinho appena arrivato studiava le sue performance: ma ora lo ha “tagliato”
 Sab. 30 lug 2022 
Tottenham-Roma: dove vederla in Diretta tv e in streaming
La Roma mette nel mirino il Tottenham. Dopo la presentazione di Dybala prosegue...
 Mar. 26 lug 2022 
Calciomercato Roma, ecco chi è Bailly: tra voglia di rinascita e un feeling speciale con Mourinho
Dopo gli ultimi anni tra alti e bassi, Bailly potrebbe ripartire dalla Roma: il difensore fu il primo acquisto di Mourinho ai tempi dello United
 Lun. 25 lug 2022 
La strategia della Roma: vincere subito José Mourinho (Modulo 3-4-2-1)
Dato che a forza di sentirla ripetere negli slogan e di vederla innalzare sui gonfaloni...
 Gio. 21 lug 2022 
Lazio, Pedro: "Vincere il campionato non è impossibile"
L'attaccante della Lazio Pedro ha parlato degli obiettivi per la prossima stagione
 Ven. 15 lug 2022 
ZALEWSKI: "Ho ancora tanto da dimostrare"
Inizia con il racconto di quel gol con il Manchester United ma non assegnato a lui...
 Gio. 14 lug 2022 
Dybala, la Roma si muove!
Mourinho continua a insistere per la Joya: svolta possibile. Scoglio commissioni, ora tocca ai Friedkin
 Ven. 08 lug 2022 
Roma, il 15 luglio chiuderà la campagna abbonamenti. Staccate 36.000 tessere
Il 15 luglio alle ore 18 la Roma chiuderà la campagna abbonamenti. I tifosi avranno...
 Mar. 05 lug 2022 
Mourinho si tatua le tre coppe sul braccio
Un ricordo indelebile. Dopo 14 anni di digiuno José Mourinho è riuscito a condurre...
Roma, riparti da qui: oggi a Trigoria, Mourinho però freme
Sulla parete dell'ufficio di José Mourinho a Trigoria ci sono tre foto: lui che...
 Lun. 04 lug 2022 
Mourinho rientra a Trigoria: novità in ufficio
Primo giorno di lavoro della nuova stagione per il tecnico portoghese con un'aggiunta particolare
 Dom. 03 lug 2022 
Kluivert e Mourinho, la storia ricomincia: il piano della Roma
Al raduno a Trigoria non ci saranno soltanto i nuovi acquisti: dopo due stagioni lontano dalla Capitale, anche l’olandese partirà per il ritiro con i giallorossi
 Sab. 02 lug 2022 
Calciomercato Roma, UFFICIALE: Milanese alla Cremonese
MILANESE CEDUTO A TITOLO DEFINITIVO ALLA CREMONESE
 Ven. 01 lug 2022 
 Mar. 28 giu 2022 
Mourinho studia la Roma: al lavoro per la nuova stagione
Il tecnico portoghese è impegnato a distanza dalle vacanze tra moduli e innesti di mercato
 Sab. 25 giu 2022 
Gol, infortuni, gossip, polemiche: Zaniolo, con la Roma quattro anni sempre "in copertina"
Il 26 giugno del 2018 Nicolò firmava il contratto che lo ha legato al club giallorosso. Da allora è successo di tutto, dall'esplosione in campo all'ascesa nel calcio italiano, passando per momenti bui e critiche. La costante? È sempre uno dei nomi più discussi del mercato
 Mer. 22 giu 2022 
Calciomercato Roma, un difensore mancino per Mou: il nome nuovo è Ndicka
Il 23enne difensore centrale dell'Eintracht costa 15 milioni e potrebbe essere la soluzione per la difesa a tre
Mancini, pronto il rinnovo con la Roma: stipendio da senatore
Mourinho, la squadra e i tifosi lo riconoscono ormai come leader: il vice capitano giallorosso si allena anche in vacanza e non vede l’ora di ripartire
 Lun. 20 giu 2022 
Roma, boom di abbonamenti: 34500 per la Serie A, già 4mila per le coppe
Grande risposta dei tifosi anche per il pack delle partite di Europa League e Coppa Italia
Roma, da Veretout a Darboe: la cessione dei non indispensabili può portare un tesoretto di 40 mln
La Roma ha tra le mani un vero e proprio tesoro composto da tutti quei giocatori...
 Mer. 15 giu 2022 
Roma, dall'Inghilterra: "Manchester United su Abraham". Ma Tammy ha un patto d'acciaio con Mourinho
È stato José a volerlo a Roma promettendogli di rilanciarlo sul panorama internazionale
 Dom. 12 giu 2022 
Instant team o talenti per crescere ancora? Roma a un bivio
Instant team o talenti per crescere? Con Zaniolo o senza, le strategie della Roma...
 Ven. 10 giu 2022 
Più Roma per Mourinho: Friedkin, serve un colpo. A breve l'ufficialità dei primi quattro innesti
Matic, Svilar, Celik e Solbakken: a breve l’ufficialità dei primi quattro innesti, ma il mercato è appena partito
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>