facebook twitter Feed RSS
Martedì - 28 giugno 2022
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

MOURINHO: "Voglio rimanere qui i prossimi due anni, per il futuro vediamo"

ROMA-FEYENOORD, LA CONFERENZA STAMPA DI JOSE' MOURINHO: "C'è una squadra che gioca venerdì e una che è in vacanza, non c'è equilibrio. Chi non si è allenato, non sarà disponibile contro il Torino"
Mercoledì 18 maggio 2022
José Mourinho parla in conferenza stampa in occasione del media day dell'Uefa in corso a Trigoria. Questo il suo intervento


Torniamo sull'aspetto emozionale, sono rimasto colpito dal rapporto che ha creato con i tifosi. Le piacerebbe poter essere il Ferguson della Roma e pensare ad un progetto a lungo a termine con una piazza che la adora.
"Ferguson è stato 20 anni, io per arrivarci dovrei arrivare a 79 anni... Sarà dura, magari fino a 70 ma a 79 sarà difficile. Mi piace essere qui alla Roma, è visibile, si sente, ho accettato un certo profilo di un progetto che dura 3 anni. Dopo vedremo che profilo avrà dopo questi 3 anni. Penso di restare qui questi 3 anni, non sto tantomeno pensando a partire prima di questi 3 anni. Poi vedremo che direzione prenderà, a volte i progetti si avvicinano alle aspettative o si allontanano. Nel calcio conta l'oggi o al massimo il domani. Voglio restare qui anche la prossima stagione, è il modo più obiettivo che trovo per rispondere."





Come considera il suo primo anno? E a che punto è il progetto?
"Per me è difficile fare bilanci, domanda complicata. Non voglio rispondere".

C'è grande entusiasmo a Tirana, ma i tifosi della Roma sono preoccupati per lo Stadio. Commenti? Kumbulla giocherà?
"Con o senza Kumbulla, gli albanesi devono essere dalla nostra. Se la Roma vince la Coppa, un albanese vince la Coppa. Questo deve essere sufficiente per far avvicinare alla Roma gli albanesi. Così abbiamo equilibrio. Noi giochiamo una finale venerd', gli altri sono in vacanza. Non c'è equilibrio da questo punto di vista. Sono entusiasta che la finale sia a Tirana, non ci ho mai giocato. Ho qualche amico importante a Tirana. Il fatto che il campo ha una capienza ridotta per due club come Roma e Feyenoord è l'unica cosa negativa. Se si giocasse al Bernabeu sarebbe pieno. Per l'Albania è importante. Questo è un peccato per i romanisti che non potranno essere lì. Sarà bello, più bello se Kumbulla alzasse la coppa".

Un commento su Ancelotti?
"Se alleni l'Everton, non vinci la Champions. Qualcuno ha guardato qualche mia avventura come se dovessi vincere, ma non era un progetto per farlo. Io penso alla qualità, non all'età, così come succede per i calciatori, basta vedere che gol ha fatto Quagliarella, secondo me lui un gol al Venezia lo avrebbe fatto. Deve esserci la passione, se non senti l'entusiasmo prima di queste partite significa che sei finito. Siamo noi che decidiamo quando smettere, se qualcuno sta aspettando il mio ritiro, deve farlo ancora perché non sarà presto".

Sarebbe beffardo non arrivare in Europa? Se avvenisse, sarebbe comunque una stagione positiva?
"Il rischio c'è, non è impossibile. Ci sono due finali da giocare e ipoteticamente si possono perdere entrambe. Io lo so, i calciatori lo sanno. Non è una situazione facile da gestire, io sono capace di pensare solo a venerdì, infatti non sono contento di stare qui parlare della finale di mercoledì. Non sono contento di fare un allenamento in cui non potevo svolgere la parte tattica. Esistono diverse opinioni sull'affrontare questa situazione. Molta gente pensa di lasciare perdere la gara di venerdì. Altri pensano il contrario. C'è anche chi pensa a una via mezzo. La mia filosofia è quella di mettere tutto per venerdì, il problema è che non posso essere solo, devono tutti pensare lo stesso. Oggi in allenamento non abbiamo nascosto nessun giocatore, chi non c'era vuoldire che non sono disponibili per venerdì. Non è facile, lo sarebbe stato se fossimo già qualificati o già fuori da tutto".

Ceferin ha rivelato che si è mostrato contento della finale: un allenatore della sua caratura è uno spot per questa coppa? Le situazioni degli infortunati?
"Mkhitaryan ha avuto quell'infortunio contro il Leicester. Gli serve tempo, non ha fatto ancora un unico allenamento con la squadra. Nessuna possibilità per il Torino, poche per la finale. Zaniolo invece poche per venerdì, penso di più per mercoledì. Ma se le poche possibilità cambiano, penso di farlo giocare venerdì. Smalling è infortunato, c'è lo 0% di possibilità di vederlo in campo venerdì ed è in dubbio per la finale. Di questi quattro Karsdorp è quello che potrebbe recuperare, ma è ancora in dubbio. Riguardo la finale, mi sono emozionato perché più che a me ho pensato più ai tifosi e ai giocatori, magari è stata l'esperienza o il modo in cui uno si trasforma nella maratona della vita. Voglio il trofeo per me stesso, ma è più importante la gente che non vive un momento così da tempo, che i giocatori facciano un primo passo verso una bella carriera. Sono molto meno egocentrico e molto più uomo-squadra. Ovviamente mi piacerebbe vincere per loro, è più importante che dire "ho vinto questo e quello". Mi piacerebbe aiutare a vincere. Riguardo l'Uefa, quando c'è un cambiamento, c'è sempre gente scettica ma chi corre un rischio va aiutato. E' una nuova competizione, partita dai playoff e la gente ha visto squadre di paesi minori, tutti a pensare che fosse una coppa di livello inferiore. È necessario che le squadre più forti la prendino sul serio. Se lo fanno Roma, Feyenoord, Marsiglia e Leicester... Se non lo fanno vanno fuori e in finale arrivano squadre senza espressioni. Se non succede questa competizione un'idea brillante diventa un fracasso. Ci sono state semifinali con 70 mila persone allo stadio: l'Olimpico, il Velodrome e lo stadio di Leicester, tutti pieni. La Conference League è importante perché le squadre come noi hanno aiutato la Uefa, sicuramente l'anno prossimo guarderanno la Conference con altri occhi."

Nota differenze tra Roma e le altre piazze prima di una finale?
"Sì, si fa più fatica a far concentrare la gente alla gara contro il Torino, prima che alla finale. Sento un'euforia generale che non aiuta a concentrarsi a una gara importante. Confesso che non è facile, abbiamo cercato di fare di tutto anche con Pinto per strutturare tutto al meglio. Questa è una cosa che si sente anche per la strada, la gente non ti sprona per Torino. Ciò nasce dalla gioia di giocarsi una finale, ma la priorità per me è venerdì. Quello che mi da un po' di frustrazione è che ci meritavamo di essere quinti con una distanza notevole. Tra arbitri, errori nostri ed errori noi non ci siamo. Venerdì c'è da giocare una gara in modo serio".

C'è ancora in ballo il quinto posto, Sarri ha detto che la piazza di Roma merita altri duelli. Come commenta?
"Sono d'accordo, non si deve pensare a finire avanti o indietro a loro. L'ho detto quando abbiamo perso un Derby e quando lo abbiamo vinto. Noi allenatori dobbiamo imparare anche a stare dalla parte della cultura popolare. Quindi sei alla Roma, diventi romanista. Se mi chiedi c'è differenza tra quinto e sesto posto ti dico di no. Sarà la finale a fare la differenza, perché il trofeo significa di più".

Ibanez come jolly? Spinazzola in ottica Tirana?
"Lui è fantastico in difesa, ma ha dei limiti nello sviluppo del gioco e nei passaggi. Giocando da jolly lui ha la possibilità di crescere. Cristante lo fa da mesi ed è migliorato tanto. Spinazzola ha giocato bene con il Venezia,, peccato per il cartellino giallo. Per queste partite abbiamo più possibilità. Se deve giocare, lo farà a destra".





COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Lun. 27 giu 2022 
Calciomercato Roma, per il centrocampo spunta Lukic del Torino
La Roma continua ad essere molto attiva sul mercato. I giallorossi avrebbero messo...
Calciomercato Roma, Juventus-Zaniolo: spuntano nuovi nomi per le contropartite
Nicolò Zaniolo continua ad essere al centro delle voci di mercato. L'interesse da...
CALCIOMERCATO, tra giovedì e venerdì incontro Roma-Juventus per Zaniolo
Novità in casa Roma per quanto riguarda il fronte calciomercato. Secondo quanto...
Dietrofront Roma: niente trofeo Gamper. Il Barcellona valuta azioni legali
La Roma cancella l'amichevole e il Barça la prende male: "Valutiamo azioni legali"
Calciomercato Roma, spunta un nome nuovo per la difesa. In attacco piovono smentite per Morata
Lenglet, centrale mancino del Barcellona, potrebbe rappresentare un affare meno costoso di Senesi e Ndicka. In attacco si tiene sotto controllo Belotti che potrebbe rappresentare un'opzione
Giannini: "Zaniolo lo terrei sempre alla Roma, ma lui cosa vuole fare?"
Il pensiero del Principe sulla possibile partenza del talento giallorosso: “In caso di addio servirà un Dybala”
La Roma lavora sulle cessioni: la situazione da Diawara a Carles Perez
Tanti nomi in uscita, ma anche tante richieste per i giocatori che Mourinho vuole lasciar partire
Dalla Spagna: "La Roma tenta lo sgambetto a Monchi: contatti con il Lione per Aouar"
Pinto non ha perso di vista il centrocampista: il club giallorosso starebbe puntando con decisione sul talento in uscita dall'Olympique
Tifosi sulle spine per Cristiano Ronaldo: Chelsea e Sporting pronti allo sgambetto
È la "mission impossibile" che infiamma il mercato, la suggestione che prova a schivare...
Roma, pugno duro con Zaniolo. ll club è stanco e avvisa: troppe parole e poca gratitudine
Dal silenzio al pugno sul tavolo. È quanto sta succedendo alla Roma sul fronte Nicolò...
 Dom. 26 giu 2022 
Calciomercato Roma, dalla Spagna: ottimismo per Guedes
Ottimismo per Guedes, verso operazioni distinte per la contropartita Carles Perez
Calciomercato Roma, tre club della Bundesliga su Diawara
Hertha Berlino su Diawara, offerti 500mila euro per il prestito oneroso con diritto di riscatto. Anche Augsburg e Schalke 04 interessate
Calciomercato Roma, dalla Spagna: "Mourinho pensa a Lenglet"
Secondo i media spagnoli, il tecnico portoghese avrebbe trovato nel difensore del Barcellona il profilo giusto per la prossima stagione. È sfida al Tottenham di Conte
Almaviva, il predestinato: dalla fascia di Totti al tricolore Under16
Il centrocampista a cui Francesco infilò la banda di capitano nel giorno dell'addio al calcio è stato il migliore in campo nella finale vinta ieri contro il Milan
Ansia Zaniolo: ha capito che la Roma vuole venderlo
Nicolò è deluso dal mancato rinnovo del contratto che gli era stato promesso a gennaio. Ora spera nelle offerte di Juve e Milan
Calciomercato, dall'Inghilterra: Roma su Veltman. Piace anche al Siviglia
La trattativa per Celik è in stallo - restano da definire alcuni dettagli con il...
Un altro difensore: Ndicka, Ibanez in bilico. Frattesi, mancano 7 milioni
È solo l'inizio. La Roma trasmette dal suo interno una sensazione di calma, determinata...
Tasse ridotte, tagli all'ingaggio: ecco le chiavi per prendere Cristiano Ronaldo
Non nascondiamolo: dal punto di vista strettamente economico l'operazione Cristiano...
Frattesi urla: voglio la Roma
Adesso è Frattesi a pressare il Sassuolo per tornare alla Roma. La volontà del giocatore...
Sognando Ronaldo: "Pellegrini gli lascia la 7 e si prende la 10". I piani segreti dei tifosi
Inutile che facciate finta di non sapere. Se siete romanisti e muniti di WhatsApp,...
 Sab. 25 giu 2022 
Cristiano Ronaldo riscopre la voglia d'Italia: è stato offerto alla Roma
L'attaccante lascerà lo United. Il Bayern lo tenta, ma nella capitale ci sono Mourinho e gli altri portoghesi...
Finale Scudetto U16, Milan-Roma 0-1: giallorossi campioni d'Italia
La Roma Under 16 è campione d'Italia: battuto 1-0 il Milan
CALCIOMERCATO, Roma su Grillitsch, lunedì andrà in scena un nuovo incontro tra le parti
Ore decisive per Florian Grillitsch alla Roma. Lunedì andrà in scena un nuovo incontro...
Roma: la coppa della Conference verrà esposta all'Olimpico. Ecco quando
Dalle 12.30 del 7 luglio i visitatori potranno ammirarla e scattarsi foto e selfie durante il tour dell’impianto del Foro Italico
Calciomercato Roma, Di Marzio su Cristiano Ronaldo: "Notizie messe in giro per illudere le persone"
Da giorni impazza il nome di Cristiano Ronaldo in orbita Roma. A spegnere la suggestione...
Gol, infortuni, gossip, polemiche: Zaniolo, con la Roma quattro anni sempre "in copertina"
Il 26 giugno del 2018 Nicolò firmava il contratto che lo ha legato al club giallorosso. Da allora è successo di tutto, dall'esplosione in campo all'ascesa nel calcio italiano, passando per momenti bui e critiche. La costante? È sempre uno dei nomi più discussi del mercato
Caro Zaniolo, rimanga nella Roma di Mourinho
Juve e MIlan lo tentano, ma non hanno presentato un'offerta che possa essere accettata dai Friedkin. La trattativa per il prolungamento del contratto in scadenza nel 2024 è congelata. Eppure, la nuova stagione sotto la guida di José può essere quella della consacrazione definitiva di un grande talento, in chiave romanista e azzurra. E le parole di Totti possono indicargli la strada migliore
Juventus su Zaniolo, si lavora per un prestito oneroso (10 milioni) con obbligo di riscatto a 30/40
La Juventus punta Nicolò Zaniolo. Il calciatore della Roma è stato il tema principale...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>