facebook twitter Feed RSS
Sabato - 22 gennaio 2022
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

Calha dirige l'orchestra Inter: Roma schiantata, nerazzurri incollati al Milan

Gara dominata dalla squadra di Inzaghi, che manda in gol anche Dzeko e Dumfries e chiude i conti già nel primo tempo
Sabato 04 dicembre 2021
Definirla a senso unico è persino riduttivo. L'Inter passeggia sulla Roma, lo 0-3 fotografa alla perfezione l'andamento di una partita che non c'è mai stata, con la tre reti nerazzurre arrivate tutte nel primo tempo. Calhanoglu, Dzeko e Dumfries firmano la risposta dell'Inter alla vittoria del Milan del pomeriggio. Ma sono un segnale, l'ennesimo, a tutto il campionato: per lo scudetto i conti vanno fatti con Simone Inzaghi.

PRIMO TEMPO — La Roma del primo tempo è quasi tutta in un fuoco d'artificio, sparato dopo neppure un minuto, quando Zaniolo va sul fondo e mette un buon cross per la testa di Shomurodov, che però non impatta bene. Pensi: sarà partita aperta. Macché. La Roma si mette dietro e rinuncia al pressing, lasciando totalmente il pallone all'Inter che non è mai pressata, in nessuna zona del campo. Ibanez a destra è impallinato da Perisic, Correa quando si abbassa crea la superiorità numerica. Si gioca dentro una metà campo, quella giallorossa. Si aspetta il gol da un momento all'altro e arriva grazie a un episodio, un angolo che Calhanoglu spedisce direttamente in porta con la complicità di Zaniolo prima e di Rui Patricio, che si fa sfilare il pallone tra le gambe. Inter avanti, Roma seduta, Mourinho osserva un copione che non cambia. La fotografia del primo tempo è al minuto 24', quando arriva il raddoppio, dopo una serie di passaggi stretti: la giocata che apre la difesa è di Bastoni, che quasi da attaccante innesca Calhanoglu che a sua volta arma il sinistro di Dzeko, il quale segna e non esulta davanti ai suoi ex tifosi. Sempre il bosniaco va vicino al tris al 29': ci vuole un grande intervento di Rui Patricio, qui sì, per bloccare in due tempi il sinistro dell'ex romanista. E' un monologo, che la Roma prova a spezzare in maniera episodica: è il minuto 37, Zaniolo innesca Mancini sulla destra, cross in mezzo deviato, Vina sulla sinistra va col sinistro a botta sicura ma trova Dumfries a salvare il possibile 1-2. Il duello si ripete nell'altra area due minuti più tardi: Bastoni taglia l'area con un cross andando a cercare il secondo palo dove Dumfries anticipa Vina e di testa schiaccia per lo 0-3. Il dominio è totale, forse per i migliori 45 minuti della stagione nerazzurra, chiusi con il 69% di possesso palla.

SECONDO TEMPO — E non è che la musica cambi poi molto a inizio ripresa. La Roma rinuncia ad alzare il baricentro, l'Inter lavora di possesso palla e ogni tanto prova a pungere. Vorrebbe il gol Correa, che al 13' però invece di tirare dai 20 metri cerca un inutile dribbling in più e finisce per farsi male al flessore della coscia sinistra. E allora doppio cambio Inter: fuori Correa per Sanchez, fuori anche Barella (ammonito) per Vidal. Di là Mourinho butta in campo Bove per Kumbulla, arretrando il raggio d'azione di Cristante. Si gioca a ritmi bassissimi, l'Inter non ha il minimo interesse ad accelerare e ragione anche in ottica Madrid, la Roma è impotente e non cambia mai ritmo. E così è Vidal ad essere anticipato per il tap-in del 4-0, dopo una bella giocata di Dzeko sull'out sinistro. Al 27' Mkhitaryan non riesce a coordinarsi dopo una sponda area di Shomurodov. Poi Inzaghi cambia ancora: dentro Dimarco e Vecino per Bastoni e Dzeko, in un mix tra applausi e fischi dai suoi ex tifosi al momento del cambio. Al 35' c'è una chance per Sanchez, anche lui murato al momento del tap-in in area. E' poco più che un allenamento, in ballo non c'è ormai il risultato. A otto minuti dal termine Zaniolo dà l'illusione del gol scaricando sull'esterno della rete un sinistro violentissimo. Siamo al rush finale, Sensi entra per dar fiato a Calhanoglu e non solo, perché dopo una giocata corale dell'Inter spara alto il destro del possibile 0-4. Finisce con l'esordio in Serie A del giovanissimo Volpato e il bellissimo omaggio dei tifosi della Roma, che trascorrono gli ultimi minuti a tifare come se il risultato fosse in equilibrio. E sì che il campo ha invece sorriso solo a Inzaghi: per Mourinho cori dai suoi ex tifosi, ma pure tanti punti interrogativi e la settima sconfitta in campionato.
di Davide Stoppini
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Ven. 21 gen 2022 
Ultimi Match Empoli-Roma
Calciomercato Roma, Reynolds vicinissimo al Kortrijk
Roma, in dirittura il prestito di Reynolds al Kortrijk
Calciomercato Roma, Kamara annuncia l'addio al Marsiglia: "Un bene per la mia carriera"
Il centrocampista francese non rinnoverà il contratto, il club giallorosso è in pressing sull'entourage
TRIGORIA 21/01 - Tornano a disposizione Smalling ed El Shaarawy. Scarico per chi ha giocato ieri
Dopo aver passato il turno in Coppa Italia superando il Lecce agli ottavi di finale,...
Calciomercato Roma, il turnover è impossibile: Mou vuole rinforzi a centrocampo
Pinto è al lavoro per accontentare il tecnico portoghese: i giallorossi non mollano Kamara e Ndombele.
Mkhitaryan, cento con la Roma e 33 candeline. Il futuro è ancora un rebus
L'attaccante armeno ieri ha festeggiato il traguardo con la squadra giallorossa e oggi festeggia il compleanno. Contratto in scadenza, ma non ci saranno problemi sulla scelta
Abraham ha conquistato la Roma: 15 gol in 29 partite, meglio di Dzeko e Voeller
Il centravanti inglese tra i principali protagonisti di questa stagione
Alessandro Onorato: "Stadio della Roma, noi siamo quelli del sì"
Parla l’assessore allo sport: progetti ambiziosi e investimenti. "Questa città è una Ferrari in garage, bisogna riportarla in pista"
Mercato, Valencia e Galatasaray si contendono Diawara: turchi disposti a pagare anche il cartellino
Il mercato della Roma potrebbe riaccendersi in questo finale. Da piazzare c'è qualche...
Roma, 45′ da brividi e fischi. Poi Mou si prende l'Inter
Il connubio tra Mourinho e l'Inter finì il pomeriggio del 9 maggio del 2010. Ora...
Ora la Salernitana è a un passo da Fazio
Walter Sabatini avrebbe convinto Fazio. Il 34enne della Roma starebbe per accettare...
Calciomercato Roma, Tiago Pinto a caccia del terzo rinforzo: Mavididi l'ultima idea
Dieci giorni alla fine del calciomercato e la Roma può considerarsi moderatamente...
Roma-Lecce 3-1, Le Pagelle dei Quotidiani
COPPA ITALIA - OTTAVI DI FINALE
 Gio. 20 gen 2022 
MOURINHO: "Dal punto di vista tecnico abbiamo fatto una partita orribile. Non lascerò la Roma"
COPPA ITALIA - ROMA-LECCE 3-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA, JOSE' MOURINHO: «Questo è anche il mio progetto, non lascerò la Roma: il prossimo anno faremo meglio»
Zaniolo trasforma la Roma, il Lecce si arrende. E Mou ritrova l'Inter ai quarti
Primo tempo opaco per i giallorossi, che vanno sotto - gol dell'ex Calabresi - e rimediano con Kumbulla. Nella ripresa i cambi fanno la differenza, chiudono Abraham e Shomurodov
KUMBULLA: "Sono contento del gol, sto raccogliendo i frutti del lavoro di questi mesi"
COPPA ITALIA - ROMA-LECCE 3-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA KUMBULLA A CANALE 5 Il...
Roma-Lecce 3-1, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Zaniolo e Mkhitaryan cambiano la gara. Male Perez e Veretout
BORJA MAYORAL parte forte: esordio e gol col Getafe
Parte subito forte Borja Mayoral col Getafe. L'attaccante questa sera ha esordito...
EL SHAARAWY nemmeno in panchina contro il Lecce
Slitta il rientro di El Shaarawy: il Faraone non è presente nemmeno in panchina...
Roma-Lecce, Le Formazioni UFFICIALI
COPPA ITALIA, OTTAVI DI FINALE
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>