facebook twitter Feed RSS
Domenica - 28 novembre 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

Roma-Napoli 0-0, Le pagelle

Le pagelle della Roma - Cristante è l'MVP, l'errore di Abraham pesa. Mancini tiene su Osimhen
Domenica 24 ottobre 2021
Rui Patricio 6 - Poco da fare nel primo tempo, giusto un tiro centrale di Insigne e un'uscita su Osimhen segnalato in fuorigioco. Qualche brivido di più nella ripresa: ringrazia

Karsdorp 6,5 - L'olandese mostra voglia di spingere già in avvio, tant'è che dal suo destro viene confezionata la prima occasione da rete. Prosegue nel copione, con meno fortuna.

Mancini 6,5 - Bel duello con Osimhen, alla costante ricerca del corpo-a-corpo. Tiene e vince ogni situazione difensiva ma a referto c'è anche un colpo di testa fuori, da ottima posizione per colpire.

Ibanez 6 - Il tanto movimento di Osimhen fa sì che il nigeriano capiti più d'una volta dalle sue parti: riesce a non andare in affanno. Qualche iniziativa anche palla al piede.

Vina 6 - In partenza denuncia qualche affanno nel dover seguire Politano da vicino. Più l'incontro va avanti, però, meno si evidenziano problematiche sulla fascia di sua competenza.

Cristante 7 - Ha la verticalizzazione facile ed indossa i panni del costruttore di fino, senza però mancare di garantire il solito apporto fisico. Dà tutto fino all'ultimo istante: MVP.

Veretout 6 - Il francese è il polmone del centrocampo, ma quest'oggi lascia (volentieri) la scena a Cristante. Anche perché non sembra particolarmente ispirato: si limita alla lotta.

Zaniolo 6 - Rientra all'insegna dell'esplosività, per Mario Rui spesso e volentieri è imprendibile. C'è però ancora qualcosa da rivedere nella definizione e conclusione delle giocate.

Pellegrini 5,5 - Al solito risulta costantemente coinvolto nei fraseggi d'attacco, ma a differenza del suo stato di forma recente, mette insieme un po' troppi errori, nonostante l'assist sfiorato.

Mkhitaryan 5,5 - Rimane troppe volte lontano dal cuore delle azioni, e dire che la manovra offensiva della Roma avrebbe bisogno della sua qualità. Un solo tentativo, prima di uscire. Dal 66' El Shaarawy 5,5 - Non riesce a cambiare le cose, anche perché entra nel momento in cui la spinta offensiva dei suoi inizia a calare.

Abraham 5,5 - Battagliero, ci pensa mille volte prima di abbandonare il campo anche se acciaccato. Rimane dentro ed ha subito modo di colpire, ma spreca. Non molla, ma l'errore c'è. Dall'86' Shomurodov sv.

Jose Mourinho 6 - Deve far dimenticare la scoppola presa in Norvegia e per farlo sceglie i titolari di sempre: non poteva essere altrimenti. Trova una risposta più che soddisfacente sul lato del carattere, grazie anche all'impeto dato dai tanti tifosi presenti: se la proposta tecnico-offensiva non è continua, la grinta non manca mai. Ce ne mette pure troppa, finendo per essere cacciato da Massa con tanto di scenetta, ma porta a casa il punto.

di Dimitri Conti

*** *** ***



Rui Patricio 6: risponde presente nelle poche occasioni in cui viene chiamato in causa.

Karsdorp 6,5: attacca molto nel primo tempo ma non riesce a trovare un compagno libero in area con i suoi cross. Limita i danni in fase difensiva.

Mancini 7: annulla , si immola salvando un gol su Osimhen e andando anche contro il palo e giganteggia in difesa.

Ibanez 6,5: un paio di errori nella prima fase dell'incontro ma anche lui ha il compito difficilissimo di fermare Osimhen e supera la prova

Vina 6: soffre tantissimo contro Politano nel primo tempo, non riuscendo quasi mai ad arginarlo. Cresce leggermente nella ripresa, rendendosi anche pericoloso in avanti.

Cristante 7: serve l'assist per Abraham nel primo tempo e annulla Zielinski, non facendogli toccare un pallone. Testa e sostanza.

Veretout 6: dà una grossa mano in fase difensiva, non avendo occasione di rendersi pericoloso in avanti.

Zaniolo 6: tenta un paio di accelerazione nel primo ma è nella ripresa che cresce di condizione, pur senza risultare decisivo. Fisicamente, mostra di essere in ottima condizione.

Pellegrini 6,5: bravissimo a cercare lo spazio tra le linee, sfruttando questa debolezza del Napoli. Inizia molto bene per poi calare nella seconda parte del primo tempo. Nella ripresa, cresce il suo apporto in fase offensiva con un suggerimento per Mkhitaryan e Vina e inserendosi lui stesso in area di rigore, sfiorando il gol in semirovesciata.

Mkhitaryan 5: si vede pochissimo e quando gli capita il pallone tra i piedi spesso lo perde. Fuori fase. Dal 66' El Shaarawy 5,5: tenta un tiro dal limite senza troppe pretese e spreca una buona occasione tentando un cross di esterno, senza riuscire a concretizzare.

Abraham 6: lotta e sgomita per tutto il campo. Generoso nei recuperi a tal punto da procurarsi un problema alla caviglia. Prima di uscire, ha il tempo di involarsi verso Ospina e di sfiorare il gol del vatanggio. Dal 87' Shomurodov SV.

Mourinho 6,5: la reazione c'è stata dopo la figuraccia europea. La Roma avrebbe forse meritato qualcosa in più ma la partita è stata preparata bene e i giallorossi hanno dato l'impressione di poter fare ancora più male al Napoli.

di Alessandro Carducci

*** *** ***


Le pagelle del Napoli - Insigne stecca, Osimhen fa la guerra. Fabian-Anguissa, che feeling

Ospina 6 - Non deve compiere nessuna parata significativa, ma nelle uscite è sempre puntualissimo e infonde sicurezza a tutto il reparto.

Di Lorenzo 6 - Preciso in fase difensiva, sempre presente anche nelle proiezioni in avanti, a supporto di Politano. La solita prova alla Di Lorenzo.

Rrahmani 6,5 - Irreprensibile, ancora una volta. Marca sempre con la postura giusta e non si lascia mai sorprendere. La più bella scoperta della stagione del Napoli.

Koulibaly 6,5 - Se uno è una scoperta, l'altro centrale è una certezza. Chiusure importanti ed esuberanti, in campo aperto e nello stretto.

Mario Rui 6,5 - Nonostante il mismatch fisico con Zaniolo non si fa superare mai e accompagna puntualmente la manovra offensiva.

Zambo Anguissa 6,5 - Nello stadio in cui Strootman fu soprannominato 'Lavatrice', la lavatrice la fa lui: ripulisce tanti suggerimenti sporchi, nasconde la sfera agli avversari, sfrutta la fisicità per vincere i contrasti. L'ennesima ottima prestazione.

Fabian Ruiz 7 - Prima veniva criticato per la poca velocità d'esecuzione, ora invece è in fiducia e ha ritmo. Gestisce un'infinità di palloni, tutti con grande lucidità, e cancella le linee di passaggio della Roma sulla trequarti, recuperando anche diversi palloni in tandem con Anguissa.

Politano 6 - Punta a più riprese Vina, a volte lo salta, a volte no. E' sempre nel vivo del gioco, ma non trova la grande giocata. Dal 71' Lozano s.v.

Zielinski 5 - Perde una miriade di palloni e regala una palla gol colossale alla Roma. Di rientro da un problema fisico, dimostra di non essere ancora in condizione. Dal 71' Elmas s.v.

Insigne 5,5 - Troppo ripetitivo nei movimenti, spesso letti dagli avversari. Ma soprattutto impreciso, stranamente, nelle rifiniture. Serata no. Dall'81' Mertens s.v.

Osimhen 6,5 - Riceve pochi palloni giocabili come vorrebbe, viene tallonato per tutta la partita dai centrali che lo bistrattano dall'inizio alla fine. Si sbraccia, fa a sportellate, lotta. Colpisce un palo e una traversa. Stavolta il gol non arriva, ma ogni volta che c'è lui nei dintorni è il panico in casa Roma.

Luciano Spalletti 6,5 - Altro clean sheet e forse questa è la cosa più importante: la crescita difensiva del Napoli è evidente. In più la varietà delle trame offensive rendono la sua squadra meno leggibile. Ha trasmesso lucidità e la capacità di leggere i momenti della gara.

Pierpaolo Matrone
Fonte: TMW
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Sab. 27 nov 2021 
MOURINHO: "Il Torino non concede molte opportunità, ci sarà bisogno di una gara offensiva"
ROMA-TORINO, LA CONFERENZA STAMPA DI JOSE' MOURINHO: : "Il problema non sono più i terzini, ma il centrocampo"
CEO Berardi: "Il nostro obiettivo è essere presenti con forza nel panorama internazionale"
Il CEO della Roma Berardi: "Stiamo rafforzando l'area business". Ingaggiato Ryan Norys
PRIMAVERA 1 - Juventus-Roma 2-2
Nella 10ª giornata della Prima Fase - Girone Unico "all'italiana" del Campionato...
MASCHERA DI PROTEZIONE BRANDIZZATA ROMAFOREVER. Spedizione Gratuita tutta Italia!
Mascherina filtrante tessuto 100% Cotone brandizzata RomaForever, lavabile a mano quante volte vuoi. (Made in Italy)
JURIC: "Vogliamo fare punti domani, spesso con le big abbiamo perso per episodi"
ROMA-TORINO, LA CONFERENZA STAMPA DI IVAN JURIC: "La più grande qualità di Mourinho è l’empatia che sa creare con squadra e ambiente. La Roma sta crescendo, ma vogliamo fare punti"
Nicolò supera Nordhal ed entra nella top 100
Un gol in più di Nordhal: il pompierone aveva 36 anni quando chiuse la carriera...
La nuova Roma intriga Mourinho
Quando la svolta arriva grazie all'emergenza. Una situazione tipica del calcio si...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>