facebook twitter Feed RSS
Martedì - 26 ottobre 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

MOURINHO: "Possiamo fare meglio nella qualità del gioco. Vina e Mkhitaryan solo piccoli problemi"

VERONA-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI JOSE' MOURINHO: "Stadio positivo per una società, si vedrà nel futuro. Villar gioca poco? Fonseca aveva idee diverse. Ibanez non è un terzino. Borja Mayoral Sarà importante per noi."
Sabato 18 settembre 2021
José Mourinho, tecnico della Roma, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia di Verona-Roma. Queste le sue parole:

C'è qualcuno che non ha recepito la sua idea di calcio?
"No, sarebbe facile dire che giovedì siamo stati perfetti. Analizziamo tutte le partite e i problemi che abbiamo avuto. Da questo punto di vista possiamo fare meglio, non nel risultato ma nella qualità del gioco e nella fase difensiva. Ad inizio secondo tempo loro hanno avuto momenti di controllo"

Futuro stadio della Roma. La Roma non riesce ad ottenere risultati. Ha un messaggio per il futuro sindaco?
"Prima di tutto io sono allenatore. Faccio quello che mi piace fare, che amo fare. Non voglio essere niente di più di questo. Un allenatore con un legame speciale con club, tifosi, proprietà ma sempre allenatore. Ovviamente avere lo stadio di proprietà è positivo per una società. Ho letto con grande soddisfazione quello che la signora Raggi dice della Roma, soprattutto quando parla dei proprietari. Sente grande rispetto. Si vedrà nel futuro. Ma io sono allenatore."

L'ha soddisfatta Ibanez terzino? Cosa sta succedendo Villar?
"Non capisco bene. È successo lo stesso di Sassuolo. Non abbiamo ancora parlato del Torino. Sembra che voi cerchiate altre cose che non c'entrano con una conferenza pre-partita. Pensavo di parlare sulla prossima partita. Vina e Mkhitaryan hanno due piccoli problemi e con la qualità della gente nel dipartimento medico, mi aspetto cose positive. Potrei averli disponibili. Per Villar non capisco. Perchè la domanda? Perchè l'anno scorso era titolare e questo anno non lo fa? Paulo aveva una visione di calcio diversa dalla mia, aveva diverse opzioni. Il prossimo allenatore avrà diverse opzioni. Un giocatore con me è titolare, con il prossimo non lo sarà. Nessun problema con Villar. Il problema è che Cristante e Veretout stanno giocando molto bene. Ma è una cosa buona per la squadra. Parlare di titolari o non titolari non ha senso. Come hai visto abbiamo cambiato tanto contro il Cska perchè ci fidiamo di tutti. Ibanez non è un terzino, è ovvio. Può fare la posizione in emergenza, con una prospettiva difensiva. Non sarà mai un terzino."

Che Verona si aspetterà domani? I presidenti danno poco tempo agli allenatori?
"Non mi piace parlare della casa degli altri, sono loro che devono spiegare ai loro tifosi, al mondo del calcio. Per me da lontano è che mi dispiace per due colleghi che sono stati esonerati così presto. Quello che c'è dietro, non è roba mia. Non posso dire nulla. Sono contento che Mazzarri torni, abbiamo giocato insieme in Italia, in Inghilterra. Tudor se cercava un'opportunità di tornare c'è riuscito."

Sul suo staff. Può essere un segreto del suo successo? Il fatto che abbia uno staff stimolante e giovane sempre aggiornati?
"No, la verità è che quando ho iniziato 20 anni fa e oggi non c'è nessuno di quello staff tecnico. Per 20 anni però siamo stati gli stessi. Lalin è quello che sta con me da più tempo, tutti gli altri sono cambiati. Qualche volta decisione loro, qualche volta decisione mia per capire. Qua ho preso due preparatori atletici, dipende dalla situazione. Considero che siamo uno staff molto molto buono. Sono arrivato con 4 e ora siamo 14-16. La gente che era qui è gente di qualità, aperta ad imparare. Medici, analisti sono il mio staff. Adesso siamo in pullman solo per tutto lo staff. Un giorno diventerà uno staff di qualcun altro. Mi interessa costruire una base. Lavoriamo tanto come staff, festeggiamo insieme. Quando arriverà il momento negativo saremo uniti ancora di più. Mi piace lavorare con gente che pensa, analizza, concentrato 24h. Parliamo a casa anche alle 23. Mi piacciono persone con passione."

Ha mai pensato, vista la situazione di adottare una difesa a 3? Ha mai preso in considerazione il reintegro di Santon?
"Ho pensato a Tripi, che sarà convocato. Se abbiamo dei problemi. Tripi ha fatto il pre-season con noi, ha imparato il nostro modo di pensare. Può giocare in tutte le posizioni difensive. È senza esperienza, ma ha un cuore e un'intelligenza. Non penso al reintegro di nessun calciatore. Possiamo giocare a 3 o 4, non lo abbiamo fatto ancora. Non posso dire che non lo faremo. Ci sono tante squadre che lo fanno in Serie A. Possibile che succederà. Possiamo farlo."

Quanto conta nel suo gioco l'aggressività degli attaccanti sui difensori? Può essere una chiave?
"Dipende, se è un piano dove vogliamo pressare alto è importante farlo sui difensori. Se la strategia è una linea più bassa così no. Questa partita in casa e la partita con Salernitana abbiamo cercato di pressare alto, è importante. Domani è una partita con difficoltà in più. Un nuovo allenatore che noi non abbiamo nessun tipo riferimento per poter pensare che tipo di gioco. Possiamo vedere il passato di Tudor. Lui cercherà di ripetere i suoi principi. Giocherà in modo diverso. Ci sono tante domande senza risposte. È una difficoltà extra. Non possiamo immaginare."

Borja Mayoral. Si è arrabbiato visto che non è stato inserito. Le gerarchie quali sono?
"La Fifa non permette di giocare in 12. Possono giocare solo in 11. È un bravo giocatore, bravo ragazzo. Ha fatto solo 16 minuti per il modo in cui lavora è un fantastico professionista. Sarà importante per noi. Mi piace più oggi che due mesi fa. Tammy sta bene, Eldor anche. Possiamo giocare con due. L'ultima partita abbiamo messo Abraham e Mayoral ed è possibile giocare con due. Mayoral mi piace molto, con qualità, intelligenza. È freddo sotto porta. Però mi piacciono anche Eldor e Tammy. Lui vuole di più, ma arriverà. Sarà utile per noi."

Come si affrontano squadre che ti prendono a tutto campo?
"Abbiamo pensato a questa possibilità, se ci sarà una rottura totale con il passato non lo so. Con Juric, l'Hellas Verona giocava in maniera diversa, però magari Tudor opterà per la stessa direzione. Giocare contro queste squadre è difficile, non so se avete visto Sassuolo-Torino. È una proposta diversa di calcio che si deve accettare come tutte, se sarà così sarà complicato però abbiamo lavorato un po' ieri e oggi pensando a questa possibilità. Loro sono bravi in uscita e nella penetrazione dei terzini, arrivano in zone pericolose e hanno profondità. L'Hellas Verona ha 0 punti però poteva fare punti contro Inter e Bologna, secondo me finiranno bene in classifica".



COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Lun. 25 ott 2021 
KUMBULLA: "Dagli errori si impara, ora testa al lavoro"
Marash Kumbulla fa mea culpa. Il difensore albanese non è mai stato al centro del...
Scaricato da Mourinho, ecco dove può andare Kumbulla
In vista del mercato di gennaio, l'Udinese potrebbe bussare alla porta della Roma per un difensore centrale
Roma: mancato rispetto del Fair Play Finanziario, ma le sanzioni al momento sono sospese
Il club, in rosso come Inter e Juve a causa del Covid, ha sforato i parametri Uefa: le sanzioni non sono però automatiche, in attesa della revisione delle norme (con l’allargamento dei paletti) che dovrebbe essere discussa entro l’anno
Roma-Napoli 0-0, Le Decisioni del Giudice Sportivo
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
Calciomercato Roma, "Mourinho vuole Ceballos del Real Madrid"
Il centrocampista sta recuperando da un infortunio alla caviglia, lo Special One lo vuole per impostare il gioco
Spinazzola sulla via del rientro, da metà novembre con i compagni
A quasi 4 mesi dall’intervento al tendine d’Achille il laterale giallorosso vede il traguardo del ritorno in campo: è nelle liste Uefa, potrebbe andare in panchina contro lo Zorya il 25 novembre all’Olimpico
Roma, i 5 "epurati" fuori da tutto. Fino a quando? Ecco cosa può succedere
Social, disponibilità a partire e basta musi lunghi in allenamento: la nuova sfida di Villar, Kumbulla, Diawara, Reynolds e Mayoral. Ma per Mourinho "perdonare è difficile"
SERIE A - Designazioni Arbitrali 10ª Giornata di Andata
SERIE A TIM - Designazioni 10ª Giornata di andata
In tribuna 5 "titolari", la tristezza di Villar
Linea dura di José Mourinho, che ha spedito in tribuna ben cinque protagonisti (in...
Abraham, tanta forza e qualità ma si è perso il gol per strada
Dzeko, con la sua nuova maglia nerazzurra, continua a segnare. Abraham, il suo sostituto...
La Roma fa pace con i suoi tifosi e impone al Napoli la prima frenata
I più felici sono quelli che non c'erano: Stefano Pioli, che con il Milan aggancia...
Roma-Napoli 0-0, Le pagelle dei Quotidiani
9ªGiornata di Serie A
 Dom. 24 ott 2021 
Roma-Napoli, Totti ringrazia per i cori: "Io e te per sempre"
L'Olimpico lo invoca, Totti risponde sui social
ZANIOLO: "Ci è mancato solo il gol. Siamo felici per la reazione, è la strada giusta"
ROMA-NAPOLI 0-0, LE INTERVISTE POST-PARTITA ZANIOLO A ROMA TV+ La gara? "Ci...
Mourinho e Insigne, siparietto durante Roma-Napoli: svelato cosa si sono detti
Il tecnico giallorosso ha raccontato il colloquio avuto con l'attaccante durante la partita. E alla fine ha portato a casa la sua maglia
SPALLETTI: "Giallorossi hanno giocato una grande partita. Cori dei tifosi? Ho ricordi bellissimi..."
ROMA-NAPOLI 0-0, LE INTERVISTE POST-PARTITA, LUCIANO SPALLETTI: "I cori dei tifosi? Ho ricordi bellissimi di questo stadio e di questo pubblico"
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>