facebook twitter Feed RSS
Venerdì - 16 aprile 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
CONFERENCE LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
FORUM
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
LAVORO
   
 

FONSECA: "Dzeko giocherà, ma il capitano sarà Cristante"

EUROPA LEAGUE, BRAGA-ROMA, LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA: "Ho messo in guardia i giocatori della qualità del Braga, il match è difficile. Loro possono giocarsela con tutti"
Mercoledì 17 febbraio 2021
Attesa domani dallo Sporting Braga nella gara valida per l'andata dei sedicesimi di finale di Europa League, l'allenatore giallorosso Paulo Fonseca è intervenuto ai microfoni dell'emittente televisiva:

FONSECA A SKY SPORT

Com'è tornare qui? Che squadra è il Braga?
"È sempre speciale ritornare in questa casa dove sono stato molto felice, ho molti amici. Ovviamente ora sono avversario e quanto inizia la partita voglio vincere, ma è veramente speciale tornare qui. Il Braga è fortissimo, sta facendo un grandissimo campionato e ha vinto contro le squadre più forti. Ha fatto una buona prima fase di Europa League, ha un buon allenatore e un'identità. Domani sarà difficile".

Qual è l'obiettivo della Roma in Europa League?
"Come ho sempre detto, pensiamo di partita in partita. Ora abbiamo il Braga, è importante pensare solo a queste due partite".

Dzeko tornerà titolare? È tutto risolto? Chi sarà il titolare?
"Dzeko tornerà a giocare e il capitano sarà Bryan Cristante".

*** *** ***


FONSECA IN CONFERENZA STAMPA

Come arriva la Roma al match?
"Ho messo in guardia i calciatori della qualità del Braga. Il match sarà difficile, molti giocatori magari non conoscono il calcio portoghese ed era necessario metterli in guardia. Ora tutti sanno che il match è difficile e bisognerà fare il meglio per vincere".

Il confronto tra le due rose?
"Tutti ritengono che ci sia una differenza di qualità, ma il Braga può giocarsela con tutte. Dobbiamo concentrarci sulla loro qualità collettiva, sono organizzati e forti e lo stanno dimostrando. In campionato hanno ottenuto ottimi risultati".

La formazione di domani?
"Tra qualche ora lo scoprirete".

Che partita si aspetta?
"Credo che sarà una partita aspetta. Spero che il clima lo permetta, che non ci sarà pioggia, così che le due squadre possono offrire spettacolo. Sono due squadre che giocano in maniera offensiva, pressano alto e non aspettano l'avversario. Per questi motivi mi aspetto una partita aperta".



*** *** ***


FONSECA A O JOGO

Come sarà tornare a casa?
"Non posso negare che sia speciale. Qui ho lavorato con così tante persone che le porto ancora nel cuore e, naturalmente, tornare a vedere queste persone sarà un momento speciale. Ovviamente saremo avversari durante i 90 minuti, ma sarà una grande felicità tornare a vedere le persone con cui ho lavorato"

Sul Braga.
"Ho visto praticamente tutte le loro partite, in modo particolare contro Sporting Lisbona e Porto. Hanno un grande allenatore e giocano un calcio offensivo che mi piace molto. Non ho dubbi e ho già avvertito tutti, sarà una sfida molto difficile"

La partenza di Paulinho a gennaio ha indebolito il Braga?
"Sporar non ha le stesse caratteristiche di Paulinho, che era un giocatore già perfettamente identificato con la squadra. Ma anche lui è un ottimo giocatore. Poi sono andati a prendere Borja, anche lui ottimo giocatore. Hanno perso Iuri Medeiros per infortunio, che era un giocatore importante per il Braga. Ma penso che non siano stati indeboliti dalla partenza di Paulinho. Penso che si siano persino rafforzati"

Sarà una sfida andata e ritorno, quale sarebbe un buon risultato per voi?
"Ovviamente la vittoria, anche se siamo consapevoli che sarà molto difficile"

Come arriva la Roma a questo incontro?
"Stiamo bene, siamo motivati e attraversiamo un buon momento. Abbiamo qualche problema in difesa, dove non avremo né Smalling né Kumbulla. Dal centrocampo in su, siamo invece a pieno organico e sarà a disposizione anche El Shaarawy, nonostante non sia al 100%. Non cambieremo il nostro modo di giocare contro nessuna squadra. Vogliamo essere sempre gli stessi. Dal punto di vista strategico possiamo preparare alcuni movimenti per creare spazio, che può essere importante contro una squadra come il Braga"

Sono risolti i problemi con Dzeko?
"Sì, completamente"

Avete l'obiettivo di arrivare più avanti in Europa League rispetto allo scorso anno?
"Non abbiamo obiettivi definiti. Dopo un certo punto, l'Europa League diventa una mini Champions League con tante squadre forti ed è difficile capire cosa accadrà. Dobbiamo pensare a un passo alla volta. Non è possibile dire, ora, di poter vincere il trofeo con tante squadre forti in campo. Ovviamente, vogliamo andare più avanti possibile. Lo scorso anno siamo stati eliminati dai vincitori della competizione. Quest'anno, con un anno in più di lavoro, cercheremo di fare meglio"

Sul campionato della Roma.
"Siamo terzi e molti ci davano inizialmente al sesto-settimo posto. Stiamo giocando bene, siamo motivati e l'obiettivo è di tornare in Champions, pur essendo consapevoli che in Serie A ci sono 6-7 squadre molto forti. La Serie A è tra i 5 migliori campionati in Europa, con il numero più alto di squadre in lotta per la Champions. Difficile prevedere cosa accadrà ma la nostra ambizione è di tornare in Champions"

A volte la Roma ha dei cali di concentrazione.
"Creiamo molto ma subiamo più gol di quanto ci saremmo aspettati. Gli expected goals contro sono bassi, ma la realtà è che gli avversari riescono poi a segnarci. Alcuni cali di concentrazione sono stati ben sfruttati dai nostri avversari. Non penso, però, che non siamo forti in difesa. Concediamo poco agli avversari"

Come mai faticate contro le grandi?
"Non possiamo negarlo. Ovviamente è importante ottenere i tre punti e vale lo stesso se arrivano contro la Juventus o contro l'Udinese. Penso che il problema nei big match sia stato il risultato, non la prestazione che è stata buona. Un esempio è il match contro la Juventus: li abbiamo costretto a fare una partita difensiva. Hanno fatto 3 tiri e 2 gol. Abbiamo giocato male nel derby e nel secondo tempo contro l'Atalanta ma, nella maggior parte dei casi, siamo stati molto competitivi"

Conta anche l'esperienza?
"Sì, abbiamo una squadra molto giovane, soprattutto in difesa. L'esperienza in questo tipo di gare conta molto in Italia"

Quali sono le squadre più forti in Italia?
"In termini di investimento, Inter e Juventus sono più preparate a lottare
per il titolo. Non ci piace fare proiezioni sul futuro, pensiamo partita per partita e vogliamo lottare per i primi posti e per la Champions. Ma questo è un campionato estremamente impegnativo e difficile. Penso che da un punto di vista tattico sia uno dei più difficili, ci sono sei o sette squadre molto forti."

Quest'anno il campionato sembra più equilibrato, la Juve è meno forte?
"Non so se è la Juventus che è meno forte o le altre squadre che sono più forti. Ma la Juventus è un grande squadra e lotterà sicuramente per il titolo, su questo non ho dubbi."

Milan e Inter stanno facendo una grande stagione...
"Sì, ci sono due squadre che hanno fatto investimenti completamente diversi da tutti gli altri club, che sono Inter e Juventus. Sono le favorite. Poi c'è un gruppo di quattro o cinque squadre che possono avvicinarsi e che lotteranno per la Champions League. Ma anche il Milan sta facendo un campionato straordinario e sembra essere pronto a partecipare fino alla fine a questa lotta."

Questo è il suo secondo anno a Roma, un'esperienza che l'ha cambiata?
"Ovviamente, oggi sono un allenatore diverso. Ho una conoscenza molto maggiore di cosa sia il calcio Italiano, delle squadre italiane. Devo dire che è stata una grande sfida, ogni partita è una storia diversa. In Italia si lavora molto dal punto di vista tattico, gli allenatori italiani si preparano molto bene le partite a seconda degli avversari. Oggi sono un allenatore più adattato, meglio preparato, con una maggiore conoscenza. Ho anche cambiato il sistema che usavo normalmente. Ora gioco con una linea difensiva a 3. Dopo il passaggio in Italia sono preparato per qualsiasi contesto tattico, perché qui c'è davvero tanta ricchezza"

Un'esperienza più difficile rispetto alla prima all'estero con lo Shakhtar?
"Sono sfide diverse. Lo Shakhtar è stato il mio primo club all'estero, un grande club, dove ero felice e vincevo. Ma sono campionati molto diversi. Il campionato italiano è molto diverso da quello ucraino. In Ucraina abbiamo due o tre squadre che possono lottare per il titolo. In Italia l'ultimo classificato può battere il primo. La competitività è totalmente diversa. Ma sono due grandi esperienze. Ero molto felice allo Shakhtar, ho vinto, ho fatto bene anche in Europa"

Com'è giocare senza tifosi?
"È stato molto difficile. La verità è che quando sono arrivato qui avevamo gli stadi pieni. I tifosi ora non sono allo stadio e quel sostegno all'Olimpico è qualcosa di fantastico e che ci manca. Soprattutto quando abbiamo giocato a Roma, abbiamo smesso di avere quell'atmosfera e quella forza formidabile. È completamente differente"

I tifosi l'hanno supportata anche quando i risultati non arrivavano?
"Tutti attraversiamo delle fasi. Essere allenatore della Roma è difficile, certo, e quando non vinci entrambi le persone non sono soddisfatte, come noi d'altronde. Ma la verità è che ho sentito sempre un grande affetto dai tifosi della Roma."
COMMENTI
Area Utente
Login

Serie A - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Gio. 15 apr 2021 
Designazioni arbitrali 31ª giornata di Serie A
SERIE A TIM - Designazioni 12ª Giornata di ritorno
Serie A, bufera sulla Lega Calcio: 7 club chiedono le dimissioni di Dal Pino
Questa mattina 7 club di Serie A - fra cui Inter, Juve, Napoli e Lazio - hanno presentato...
 Mer. 14 apr 2021 
La A chiama i tifosi: i club chiedono stadi riaperti. Subito in 1000, a maggio il 25%
Era in corso l'assemblea di Lega quando è arrivato l'annuncio dal governo: l'Olimpico...
Lazio-Torino blocca tutto: ipotesi derby il 15 maggio
Tutto in sospeso, appeso a Lazio-Torino, la partita senza tempo. Lo sono le ultime...
 Lun. 12 apr 2021 
Pastore, fine di un incubo. Ora la missione Champions, poi dirà addio alla Roma
L'argentino ha giocato con il Bologna i primi 6' della sua stagione dopo i tanti problemi fisici che lo hanno tormentato. Vuole un finale da protagonista prima di salutare
Da Peirò, Pedro e Mayoral, quando un bomber parla la lingua spagnola
E' una Spagna dominante, quella che Fonseca rilancia in campionato. Destini diversi...
Mezza Roma basta: Mayoral prenota l'Ajax
Doveva essere la stagione della "Champions o morte", nel senso che al quarto posto...
Dazn, problemi tecnici per trasmettere. Le scuse, la spiegazione: "Guasto di un partner"
Rotelle e fermi immagine, è stata una domenica complicata per migliaia di tifosi...
Roma-Bologna 1-0, Le Pagelle dei Quotidiani
30ªGiornata di Serie A
 Dom. 11 apr 2021 
Roma-Bologna 1-0, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Un lampo di Mayoral, troppi errori per Pedro. Reynolds da sei
REYNOLDS: "Giornata speciale per me, mi sto abituando al gioco veloce e ai ritmi alti"
ROMA-BOLOGNA, LE INTERVISTE PRE-PARTITA REYNOLDS A ROMA TV La Serie A? "Il gioco...
Roma-Bologna, Le Formazioni UFFICIALI
30ªGiornata di Serie A
Borja Mayoral: "Roma sfida stimolante, qui sto bene"
Lo spagnolo ai canali ufficiali del club: “La serie A è complicata per gli attaccanti. Il mio obiettivo è maturare come giocatore”
Roma, Mayoral a caccia di gol per sperare
La Roma non vuole abbandonare la corsa al quarto posto e per mantenere vive le speranze...
Serve la Roma di coppa
Nella testa di Fonseca c'è solo il Bologna, almeno apparentemente. Il tecnico nella...
 Sab. 10 apr 2021 
FONSECA: "Il mio futuro non è importante, conta la Roma"
ROMA-BOLOGNA, LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA: "Vincere col Bologna è importante. Europa League e campionato sono due competizioni diverse, se mancano giocatori importanti è difficile fare bene sempre"
Roma-Bologna, i convocati
30ªGiornata di Serie A
Roma-Bologna, i convocati di Mihajlovic
30ªGiornata di Serie A
 Ven. 09 apr 2021 
Forte, sorridente e con le idee chiare: il baby Calafiori riparte da Amsterdam
Contro l'Ajax serata da ricordare (pallonata del raccattapalle a parte) per il gioiellino prodotto del settore giovanile della Roma, che in Olanda ha avuto la sua chance e l'ha saputa sfruttare: "I giovani hanno talento, fateci giocare"
Roma e Fonseca: tre motivi per continuare, tre per dirsi addio
Il successo sull’Ajax rilancia le quotazioni del tecnico portoghese dopo le critiche in campionato: tre motivi per rimanere, altri tre per dire addio
Petrachi: "Ecco qual è stato il grande errore di Pallotta"
Parla l'ex direttore sportivo della Roma: "Spinazzola l'ho pagato sette milioni, per Pau Lopez è dura rialzarsi dopo un blackout. Ho preso Villar per la sua postura"
Roma, con l'Ajax sono i tuoi giovani a brillare. Calafiori e Ibanez: il coraggio di reagire
Elogiati i lancieri per i tanti talenti sfornati dalle giovanili, ma sono quelli della Roma ad aver fatto la differenza nei quarti di Europa League
 Gio. 08 apr 2021 
PEDRO: "Abbiamo giocato una buona gara, per noi è una vittoria importantissima"
EUROPA-LEAGUE, AJAX-ROMA 1-2, LE INTERVISTE POST-PARTITA PEDRO A SKY SPORT Che partita...
Odoacre Chierico: "Noi, la Roma, siamo stati una famiglia"
Parla il gemello "rosso" di Bruno Conti: "C'era un papà come Dino Viola e una mamma come Flora, sua moglie"
Designazioni arbitrali 30ª giornata di Serie A
SERIE A TIM - Designazioni 11ª Giornata di ritorno
Ajax-Roma in diretta TV e Streaming: dove vederla in chiaro
L'Ajax sfida in casa la Roma nell'andata dei quarti di finale di Europa League: tutto sulla gara, dalle formazioni a dove vederla in tv e streaming.
 Mer. 07 apr 2021 
Uomini più ricchi al mondo: anche Friedkin nella lista di Forbes
La nota rivista statunitense ha aggiornato la sua classifica annuale: da Zhang a Commisso, quanta Serie A! E Berlusconi vince un primato...
Giannini: "Vedo una squadra lenta". Graziani: "Sensazione che Fonseca sia stato primo ad arrendersi"
Una Roma a due facce. Da una parte quella bella e concreta, dall'altra quella che...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>