facebook twitter Feed RSS
Sabato - 6 marzo 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Allegri tra la Roma che rinasce e Marina che mette un veto

L'ex tecnico della Juventus è alla finestra, ma neanche questa volta riesce a rientrare nel giro. Giallorossi e blues fanno altre scelte e Max resta in attesa di tornare ad allenare
Martedì 26 gennaio 2021
I quattro giorni alla finestra di Max Allegri, con lo stesso risultato di sempre: dovrà restare in attesa, come succede ormai da un anno e mezzo abbondante senza soluzione di continuità. Però, i quattro giorni alla finestra sono stati abbastanza significativi, pieni di pathos (in un caso) e con un epilogo abbastanza scontato (nell'altro caso). Le due situazioni sono quelle che coinvolgono Roma e Chelsea, hanno sfaccettature diverse ma portano a un'amara sentenza: Allegri resta ancora fuori, forse perché ha sbagliato qualcosa prendendosi un anno sabbatico - con eccellenti bonifici - alla fine del rapporto con la Juve. Oggi non ci si può fermare per più di un secondo, meglio: se decidi di staccare, non è detto poi che rientri quando ti senti pronto e hai tanta voglia. Dall'estate in poi troppi pali in faccia, partendo dall'Inter che doveva congedarsi da Conte ma che poi ha deciso di andare avanti anche e soprattutto in nome della tutela del bilancio. Fino alle ultime due vicende che, almeno in un caso, possono avere sviluppi in futuro ma che intanto lasciano le cose così, con Allegri sempre fuori da giochi.

UN'OMBRA SU FONSECA — Le ore prima dello Spezia non sono state semplici per Paulo Fonseca. Soprattutto sono state ombre, quelle di Max, e nessuno può sostenere il contrario con Il sicurezza di avvicinarsi alla verità dei fatti. Anzi. Allegri aveva detto sì, esattamente come aveva fatto a settembre quando lo avevano consultato e lui si era messo a disposizione. A Max la Roma piace molto, ritiene abbia l'assorbimento perfetto in tutti i reparti, il materiale tecnico giusto per andare di 4-4-2 aspettando il rientro di Zaniolo. Con lui mai sarebbe entrato in discussione Dzeko, a mercato aperto forse avrebbe chiesto un centrocampista con maggiore fisicità, semplici dettagli rispetto alla decisione presa di aprire completamente alla Roma. Settembre è scivolato nell'incertezza e forse (un po') nella delusione ben celata di dover restare alla finestra. Anche gli ultimi giorni sono andati così, il venerdì prima dello Spezia con la sensazione forte di sentirsi l'allenatore in pectore della Roma, quella girata di Lorenzo Pellegrini che ha rimescolato le carte a favore di Fonseca, eppure mancavano attimi alla fine della partita. Quando si chiudono le porte, occhio, può sempre restare aperta una finestra, non soltanto per l'immediato presente ma anche per l'estate e malgrado il contratto del portoghese preveda un rinnovo automatico in caso di qualificazione alla prossima edizione della Champions.

LE PAURE DI MARINA — Dopo Roma-Spezia e il recital di Pellegrini, il giro di Europa ci ha portato a Londra. Esattamente sponda Chelsea dove le esaltazioni della scorsa estate per un mercato faraonico hanno lasciato spazio alle delusioni cocenti per la gestione di Frank Lampard. Impossibile non mandarlo via, ha investito oltre 250 milioni spesi solo per i cartellini non troppi mesi fa. È stato impossibile non pensare, anche per dieci minuti, a Max Allegri come sostituto perfetto da far salire sul treno in corsa prima del deragliamento. Invece no, meglio l'ombroso ma meno scomodo Tuchel, uno che aveva strappato una faraonica buonuscita al Paris Saint-Germain e che sarebbe arrivato a Londra a piedi nudi e senza fare l'autostop. C'è una motivazione non troppo nascosta: Marina Granovskaia, la signora che decide, non apprezza particolarmente i caratteri complicati dei signorini italiani. Eppure dovrebbe essercene un'altra: quando il Chelsea ha vinto qualcosa, negli ultimi anni, in panchina c'erano Antonio Conte e Maurizio Sarri. Invece no, Tuchel. E per Max un altro boccone amaro da digerire, forse l'ultimo: riportatelo presto in panchina.
di Alfredo Pedullà
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Ven. 05 mar 2021 
Perrotta: "Neanche il Papa è popolare come Totti all'estero. La mia Roma poteva raccogliere di più"
"Ho sempre vissuto la maglia della Roma come un custode, mi sentivo parte di qualcosa più grande"
Villar e la promessa mantenuta al piccolo tifoso
Tutto è partito da uno scambio di tweet, poi lo spagnolo ha invitato Francesco a Trigoria: ecco com'è andata
Coronavirus, i nuovi colori delle regioni
La Lombardia evita il rosso, la Campania no. Veneto e Friuli arancioni. Lazio e Liguria rimangono in giallo.
MASCHERA DI PROTEZIONE BRANDIZZATA ROMAFOREVER (Spedizione Gratuita!)
Mascherina filtrante tessuto 100% Cotone brandizzata RomaForever, lavabile a mano quante volte vuoi. (Made in Italy)
Zaniolo scalpita: "Manca sempre meno al rientro!"
Il talento giallorosso: "L'attesa aumenta il desiderio, manca poco per tornare a gioire con questa maglia"
KARSDORP, in arrivo il rinnovo: accordo per 4 anni e mezzo
La Roma continua a lavorare per blindare i propri giocatori. Dopo il rinnovo di...
Roma-Genoa, Le Probabili Formazioni
26ªGiornata di Serie A
TRIGORIA 05/03 - Lavoro individuale per Pellegrini, Spinazzola, Mancini. Santon torna in gruppo
ALLENAMENTO ROMA - Sala video e focus tecnico-tattico
C'è il Genoa: Roma, occhio agli ex. Destro e Strootman, un passato da croce e delizia
Ricordi, incroci familiari ma anche tensioni e delusioni nei trascorsi in giallorosso. E non saranno gli unici volti già noti...
VERETOUT, confermata la lesione al flessore
Effettuati esami strumentali oggi per Veretout. Confermata la lesione al flessore....
Dzeko lavora per l'Europa
Dzeko conosce bene il suo corpo e si è fermato nel momento giusto, appena ha sentito...
Micki è stanco e non trascina più. Fonseca lo ha capito, lo farà riposare
Da qualche settimana Mkhitaryan non è più il trascinatore, il leader tecnico che...
Roma, Friedkin ridimensiona il progetto-stadio e punta su Pietralata
I piani di Pallotta erano troppo ambiziosi. Dan Friedkin ha deciso di svoltare....
Fonseca e l'arte non banale di battere (solo) le piccole
Fossero tutte come la Fiorentina, la Roma oggi sarebbe in lotta per vincere lo scudetto....
Roma, emergenza totale
Questa mattina Veretout è atteso a Villa Stuart per gli esami strumentali che faranno...
Mayoral delude: cinque gare senza gol. E c'è il caso Eurnova
Sembrava potesse essere già pronto per togliere il posto da titolare a Dzeko. Sta...
Amadou, il play con la valigia che segna solo al fotofinish
Diawara non te lo ricordi per i gol che segna, pochi, ma sono tutti decisivi e al...
Ibanez fino al 2025: clausola da 80 milioni. Pellegrini attende ancora la chiamata del club
La Roma prolunga il contratto di Ibanez fino al 2025. Il difensore, che sarà out...
Rivoluzione Roma senza Veretout
Il grave infortunio di Veretout ha spento il sorriso di Fonseca al Franchi. Jordan...
Raggi dà i 30 giorni a Parnasi
È partita ieri la Pec dagli uffici del Campidoglio, con destinatari Eurnova e l'As...
 Gio. 04 mar 2021 
Pallotta: "Fondo sovrano arabo interessato alla Roma? Non è vero"
Categorica la smentita dell’ex presidente giallorosso riguardo le indiscrezioni circolate in mattinata a proposito dell’interessamento all’acquisizione del club da parte dello sceicco Mohamed Bin Salman
Calciomercato Roma, Ibanez rinnova fino al 2025
Il brasiliano, attualmente infortunato, si vede aumentato lo stipendio a circa 2,5 milioni di euro a stagione Chiara Zucchelli
Stadio Roma, lettera del Comune a Eurnova per la chiusura del vecchio progetto
Stadio Roma, lettera del Comune a Eurnova per la chiusura del vecchio progetto
TRIGORIA 04/03 - Individuale per Dzeko, Ibañez, Santon, Calafiori e Zaniolo. Terapie per Veretout
ALLENAMENTO ROMA - Scarico per chi ha giocato contro la Fiorentina.
Designazioni arbitrali 26ª giornata di Serie A
SERIE A TIM - Designazioni 7ª Giornata di ritorno
Veretout va ko e rischia un lungo stop
La Roma torna da Firenze con l'ennesimo infortunio. Questa volta a fermarsi è Veretout,...
Fiorentina-Roma 1-2, Le Pagelle dei Quotidiani
25ªGiornata di Serie A
 Mer. 03 mar 2021 
SPINAZZOLA: "Il gol è stato importante, per fortuna è andata bene dopo autogol. Ci abbiamo creduto"
FIORENTINA-ROMA 1-2 LE INTERVISTE POST-PARTITA SPINAZZOLA A ROMA TV Il gol e l'autorete?...
TRIGORIA, domani la ripresa degli allenamenti in vista del match contro il Genoa
La Roma batte la Fiorentina e torna alla vittoria dopo la sconfitta col Milan. All'orizzonte...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>