facebook twitter Feed RSS
Sabato - 27 febbraio 2021
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Maicon torna a giocare in Italia, ds Sona: "Così l'ho convinto ad accettare la D"

Lunedì 04 gennaio 2021
Maicon torna a giocare in Italia, ds Sona: "Così l'ho convinto ad accettare la D"
Sembra un pesce d'aprile, ma non lo è affatto: Maicon torna in Italia per vestire la maglia dell'A.S.D. Sona Calcio in Serie D. Il laterale classe '81, eroe del Triplete con l'Inter nonché trascinatore della Roma e della Seleção, di ritirarsi dal calcio giocato non vuole infatti neanche saperne. Così, a 39 anni suonati, ha scelto di intraprendere una nuova grande avventura nel nostro Paese. Ma come ha fatto questa piccola realtà calcistica in provincia di Verona a convincere il campione brasiliano? Ci ha raccontato tutto l'uomo del "miracolo", il giovane ds del Sona Claudio Ferrarese, ex calciatore tra le tante di Verona, Napoli, Cagliari, Torino, Salernitana e Piacenza, in Serie A e Serie B, oltre che nazionale giovanile azzurro.

Maicon torna in Italia: non è uno scherzo, vero?
"Assolutamente no, lo abbiamo già annunciato sui nostri canali. Fino a quando Maicon non sarà dentro il nostro centro sportivo, però, io non sarò tranquillo (ride, ndr). Il grande giorno arriverà giovedì: andrò personalmente a prenderlo all'aeroporto di Milano Malpensa. Tra domani e dopodomani faremo l'ultima call col ragazzo per definire i dettagli della sua partenza dal Brasile. È tutto a posto, non vediamo l'ora di abbracciarlo".

Com'è nata questa nostalgica operazione sportiva e mediatica?
"È nata tre mesi fa, quasi per gioco. Un mio collaboratore mi ha chiesto: 'Perché non proviamo a portare qui Maicon?'. Io gli ho risposto ridendo: 'Sul lago o al Sona Calcio?'. Ma lui faceva sul serio e, vi dirò, convincere il giocatore è stato più semplice di quanto mi aspettassi. Col Sona ci alleniamo praticamente sul Lago di Garda, uno scenario davvero suggestivo e molto vicino a quella Milano che Maicon tanto ama".

Maicon, d'altronde, stava già giocando nel Vila Nova Futebol Clube di mister Amantino Mancini in quarta serie brasiliana.
"Sì, Maicon non ha mai smesso di giocare in tutti questi anni e ciò è molto positivo per lui e per noi. Appena ci siamo sentiti ci ha espresso subito la voglia di tornare a divertirsi in Italia. Ringrazio il calciatore, il mio collaboratore Tiago de Souza che ha seguito l'affare e, ovviamente, anche il nostro presidente per averci permesso di chiudere un'operazione davvero incredibile. Da tutti i punti di vista".

Il suo telefono, anche in questi minuti, non smette di squillare...
"Non avete idea di quanta gente mi stia chiamando. Dall'Italia, dal Brasile, da tutto il mondo... Questa, secondo me, è un'operazione senza precedenti nella storia del calcio: un campione della Nazionale brasiliana, l'eroe del Triplete nerazzurro, uno dei migliori laterali della storia ha scelto di vestire la maglia del Sona in Serie D. E noi non possiamo che esserne profondamente orgogliosi".

Con Maicon in carriera vi siete pure incrociati sul campo.
"Proprio così. Ho avuto la fortuna di ammirarlo da vicino quando ero ancora un giocatore, nella stagione 2006-2007, anche se l'ho incrociato da avversario solamente una volta. Io ero al Torino e lui all'Inter, in quella partita restai in tribuna perché una settima dopo mi trasferii al Verona in Serie B. Che ricordi...".

L'effetto Maicon, nel vostro spogliatoio, si sente già?
"Voi che dite? I nostri ragazzi sono eccitati e contenti, non aspettano altro che conoscerlo. Starà alla squadra mettersi ancora di più in gioco per tenere sempre alto il livello di concentrazione e di rendimento, sia in allenamento che in partita".

Con Maicon il Sona dove vuole arrivare in campionato?
"Il periodo resta quello che è... Ahinoi in questa stagione non siamo mai riusciti a giocare con la rosa al completo, tra infortuni e Covid. Siamo l'unica squadra veneta nel girone lombardo e dobbiamo mantenere la categoria, questo era e resta il nostro obiettivo. Non crediate infatti che con Maicon raggiungerlo possa diventare più facile. Anzi, come ho già detto ai ragazzi, magari adesso sarà ancora più difficile visto che tutti i nostri avversari saranno ulteriormente stimolati dal fare una bella figura contro una leggenda come lui".
di Giacomo Iacobellis
Fonte: TMW
COMMENTI
Area Utente
Login

Allenamento - Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Ven. 26 feb 2021 
 Gio. 25 feb 2021 
DIAWARA: "Braga da non sottovalutare, abbiamo dato qualcosa in più"
EUROPA LEAGUE, ROMA-BRAGA 3-1, LE INTERVISTE POST-PARTITA DIAWARA A ROMA TV Roma...
TRIGORIA, domani mattina la ripresa degli allenamenti in vista della partita contro il Milan
Dopo la vittoria di questa sera sul Braga che ha spedito la Roma agli ottavi di...
 Mer. 24 feb 2021 
Totti e Tiago Pinto, summit di mercato: ecco di chi hanno parlato
Dopo il dirigente giallorosso, l'ex capitano giallorosso è andato a Torino per incontrare anche Pirlo
 Mar. 23 feb 2021 
SERIE A, Torino-Sassuolo sarà rinviata: a rischio anche Lazio-Torino
Non ci sono dubbi sul fatto che Torino-Sassuolo, sfida valida per la 24esima giornata...
Dzeko e Mayoral mai più insieme: la dura scelta di Fonseca
Lo spagnolo giocherà dall’inizio giovedi contro il Braga, il bosniaco tornerà titolare contro i rossoneri. Nella Roma c’è ancora bisogno di lui
 Lun. 22 feb 2021 
TRIGORIA 22/02 - Lavoro mattutino per gli infortunati. Ottimismo recupero Cristante e Kumbulla
ALLENAMENTO ROMA - Ottimismo sul recupero di Cristante e Kumbulla per il Braga. Smalling punta il Milan
Zaniolo va veloce: blitz a Napoli, tatuaggio e l'ok per tornare a correre
Dopo il consulto con il professor Fink è arrivata l’autorizzazione per aumentare l’intensità del lavoro, l’obiettivo è tornare in campo dopo Pasqua. Le polemiche per il viaggio in Campania: cosa c’è dietro
 Ven. 19 feb 2021 
Kluivert: "Roma mi ha fatto maturare. A Lipsia ancora a lungo"
Le parole dell'ex giocatore giallorosso: "Nagelsmann mi sta rendendo più duttile. In Bundesliga c'è più spazio rispetto alla Serie A"
Dzeko-Mayoral, la coppia più prolifica degli ultimi 8 anni per la Roma
I centravanti giallorossi sono i più prolifici dai tempi di Zeman, a questo punto della stagione. Fuori dal campo amano la tranquillità, il bosniaco ha un'area fitness privata mentre lo spagnolo fa yoga
 Gio. 18 feb 2021 
TRIGORIA, allenamento fissato per domani in vista del match contro il Benevento
Dopo la vittoria di questa sera col Braga non c'è tempo per riposarsi in casa Roma,...
Roma, il rilancio di Dzeko ma contro il Braga il capitano sarà Cristante
L'attaccante bosniaco chiamato ad una risposta forte. In avanti ritroverà Mhkitaryan e Pedro
 Mer. 17 feb 2021 
SANTON, fastidio alla coscia destra
Nella lista dei non convocati oltre a Calafiori che, con un solo allenamento nelle...
 Mar. 16 feb 2021 
Caso tamponi, deferita la Lazio: coinvolti anche Lotito e i medici
Il procuratore federale Giuseppe Chinè ha chiuso l'indagine sui test anti-Covid del club biancoceleste
 Lun. 15 feb 2021 
 Sab. 13 feb 2021 
FONSECA: "Pau Lopez titolare. Problema per Kumbulla, pronto Cristante. Pedro è a disposizione"
ROMA-UDINESE, LA CONFERENZA STAMPA DI PAULO FONSECA: "Tiago Pinto è arrivato poco tempo ma sta facendo un lavoro importante. E' vicino alla squadra. Penso che cambierà delle cose che sono importanti per il futuro"
Dzeko prova a mettere in difficoltà Fonseca
Anche gli straordinari a Trigoria: Edin sta cercando di ritrovare il posto perduto
 Ven. 12 feb 2021 
TRIGORIA 12/02 - Reynolds in gruppo, Smalling a parte
ALLENAMENTO ROMA - Sala video. Tattica ed esercizi sulla finalizzazione
 Gio. 11 feb 2021 
I nuovi assi per la volata Champions. Fonseca scommette su El Shaarawy
L'obiettivo Champions è sempre nel mirino della Roma e Fonseca vuole calare 4 assi...
Roma, nessun dubbio su Dzeko: il capitano resta Pellegrini
La società tira dritto nonostante la richiesta di cinque giocatori, Lorenzo compreso. E il bosniaco rischia una nuova panchina contro l'Udinese
 Mer. 10 feb 2021 
Fonseca libera tutti: ultimo giorno di riposo prima del tour de force
Il tecnico portoghese ha regalato ai suoi un insolito mercoledì libero prima delle 7 partite in 21 giorni. Obiettivo: staccare la spina ed eliminare le scorie per ripartire al meglio
Reja garantisce su Kumbulla: "Dategli tempo, vi farà divertire"
I vent'anni servono per sbagliare. E per capire. Marash Kumbulla è già due passi...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>