facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 2 dicembre 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Totti, tutti al cinema nonostante il Covid: 55 mila spettatori e incasso record

Ieri sera l'ex capitano a Piazza della Repubblica a Roma per vedere "Mi chiamo Francesco Totti", realizzato con il regista Alex Infascelli e che ha già incassato 600mila euro
Venerdì 23 ottobre 2020
La proiezione per gli amici e le persone più care, che avrebbe invitato sul Red Carpet alla Festa del Cinema, Francesco Totti l'ha fatta ieri sera. Appuntamento per tutti a piazza della Repubblica, nel cuore di Roma, per vedere insieme "Mi chiamo Francesco Totti", il docufilm sulla sua carriera (sulla sua vita, in realtà) realizzato con il regista Alex Infascelli. Un regista che ha saputo cogliere perfettamente quello che Totti voleva: raccontare come Francesco sia diventato Totti, senza perdere - pregi e difetti - la sua naturalezza.

NUMERI RECORD — Il film sta avendo un successo che forse neppure Totti stesso immaginava: resterà in sala più giorni rispetto ai 3 originariamente previsti (a discrezione degli esercenti), arriverà in tv, su Sky e Amazon, il mese prossimo, finora lo hanno visto oltre 55mila persone, con un incasso che ha sfiorato i 600mila euro. Numeri importanti in assoluto, importantissimi in epoca Covid, con i cinema italiani pieni e quelli di Roma pienissimi (nel rispetto ovviamente nelle distanze di sicurezza) in qualsiasi orario. Nel turno pomeridiano o in quello serale in tanti hanno risposto presente, con i romanisti, naturalmente, a trainare tutti. Perché in un'epoca, calcistica e non, con pochi punti di riferimento, Totti rappresenta ancora una certezza.

ICONA — Al netto di come ognuno possa pensarla su un suo eventuale ritorno in società o sull'addio alla Roma di un anno fa (i tifosi non sempre sono stati compatti su questo) Francesco e la sua storia rappresentano un punto fermo nella vita dei romanisti. Non c'è tifoso che non sia uscito dalla sala con gli occhi lucidi, non c'è persona che nei 100 minuti del film non abbia rivisto momenti della propria vita e non c'è spettatore (basta leggere anche i commenti sui social) che non abbia vissuto con emozione la storia di Totti legata a doppio filo a quella della Roma. Il tempo è passato ("pure pe' voi però", dice Francesco nel film), le scelte sono state fatte, a volte con qualche polemica (vedi la vicenda Spalletti), ma a 1244 giorni dall'addio al calcio Totti continua ad essere mito e leggenda, fratello e amico. Perché il calcio moderno è cambiato, la Roma stessa è proiettata in una dimensione più globale e sembra meno radicata al territorio, e immaginare una persona giocare 25 anni con la stessa maglia è utopia. Chissà, allora, se in questo momento così difficile per lui (ieri chi lo ha visto lo ha definito ancora molto provato per la scomparsa del papà, che nel film compare varie volte) l'affetto della gente al botteghino non gli abbia regalato una piccola carezza.
di Chiara Zucchelli
Fonte: Gazzetta dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mar. 01 dic 2020 
Petrachi: "Con Fonseca ho ottimi rapporti, la Roma può vincere qualcosa di importante. Pedro..."
"Pedro? L’ho preso io. Mi è stata tolta la la possibilità di poter fare qualcosa di importante"
MASCHERA DI PROTEZIONE BRANDIZZATA ROMAFOREVER
Mascherina filtrante tessuto 100% Cotone brandizzata RomaForever, lavabile a mano quante volte vuoi. (Made in Italy)
Roma in Europa senza Mancini e Veretout. Smalling rientra col Sassuolo?
Contro lo Young Boys Fonseca dovrà fare a meno di diversi titolari: da valutare anche Cristante, Dzeko e Pellegrini. A Trigoria si rivede Pastore
Amra Dzeko: "Io ed Edin adoriamo Roma, è diventata la nostra seconda casa"
Ai microfoni di Sky, Amra Dzeko ha parlato dell'iniziativa "Amami e Basta"...
Stadio della Roma, Raggi: "Per noi si farà. Devono decidere dove farlo, siamo a disposizione"
Stadio della Roma, Raggi: “Per noi si farà. Devono decidere dove farlo, siamo a disposizione”
Pellegrini, che gioia: è di nuovo papà. E ora deve convincere come regista
Momento agro-dolce per il centrocampista: la gioia nella vita privata per la nuova paternità, ma anche i postumi del Covid, la brutta prestazione col Napoli e il nuovo ruolo affidatogli da Fonseca
Pastore: "Spero di tornare il prima possibile". Boer negativo all'ultimo tampone
Visita di controllo a Villa Stuart per l'argentino
Fonseca, la panchina piange: già 30 infortuni. Più di due a partita
Trenta. Tanti sono gli stop da inizio stagione tra Covid e infortuni che fanno preoccupare...
Per il campionato Primavera se ne riparla nel 2021
Che fine farà il campionato Primavera 1? Per ora l'unica certezza è che fino al...
Roma ora non mollare
Una storia già vista. Troppe volte. La Roma che parte a fari spenti, va molto meglio...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>