facebook twitter Feed RSS
Lunedì - 19 ottobre 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Mi chiamo Francesco Totti, la recensione del film: "Mi hanno cacciato da Trigoria, da casa mia"

Abbiamo visto in anteprima il film sull'ex capitano che uscirà il 19, 20 e 21 ottobre nei cinema italiani
Sabato 17 ottobre 2020
ROMA - C'è una scena del film su Francesco Totti che raccoglie quasi tutto. E' proprio nei primi secondi. Si vede Roma dall'alto. La telecamera scorre sopra la città fino a quando raggiunge un Olimpico vuoto e buio. Fa impressione. L'immagine è quella di un buco nero che è pronto ad assorbire la città intera. Siamo alla vigilia di quel maledetto Roma-Genoa. La fine di tutto. Una festa, nelle intenzioni di Pallotta. Un funerale, per i tifosi giallorossi. La telecamera dall'alto scende, entra nello stadio e ci accorgiamo che al centro del campo c'è lui. La leggenda Totti, l'uomo Francesco.

Sliding doors e destino: la carriera di Totti
Parte da qui il film "Mi chiamo Francesco Totti". Un lungo recap di una carriera che è stata una perfetta e irripetibile miscela di sliding doors e destino (una parola che Francesco pronuncia spesso durante l'ora e 40 di visione). Dentro questo film c'è un lavoro impressionante, mastodontico di ricerca. Materiale inedito, foto e video d'archivio che si susseguono senza sosta con una lucidità e una consequenzialità curata in ogni dettaglio. E poi c'è la voce narrante dell'ex capitano che ripercorre tutta la sua vita, calcistica e personale, attraverso gli affetti più cari, quelli del compianto padre Enzo e della mamma Fiorella. Quelli del fratello Riccardo e dei cugini, degli amici di una vita, delle vacanze estive a Torvajanica, della prima trasferta con la famiglia a Wembley, dell'incontro con Ilary, della nascita dei figli.

La guerra con Spalletti
E poi le cadute fragorose, l'infortunio contro l'Empoli, il calcio a Balotelli, il Mondiale che rischiava di saltare, lo sputo a Poulsen, le (tante, tantissime, infinite) lacrime dell'addio all'Olimpico, l'antipatia nei confronti di Carlos Bianchi e gli scontri con il villan di questa storia: Luciano Spalletti. Amico nella fase 1 e persona irriconoscibile nella seconda, quella più drammatica. "Io sono romano e quindi permaloso. Sono un rosicone", ammette. Quel post Roma-Genoa non è una ‘rosicata', però. "No, quella è stata cattiveria. Mi hanno cacciato da Trigoria, da casa mia".

Il racconto di una città capace di tutto
In questo film il regista Alex Infascelli (romano e romanista) ha voluto raccontare tutto di Totti, senza filtri. La sua umanità e la sua intimità che sono poi le basi sulle quali reggono le fondamenta del campione che ha unito un popolo per 25 lunghissimi anni. C'è anche l'essere romano con tutti i pregi e i difetti che questo comporta. E poi c'è Roma, capitale meravigliosa che ti abbraccia in una stretta così forte che a volte rischi di soffocare. Totti l'ha rappresentata con la fascia sul braccio senza mai poterne godere fino in fondo del suo fascino unico ("Non posso guardare un monumento un minuto e poi dover stare mezz'ora a firmare autografi. Vorrei essere invisibile per un giorno prima di morire, vorrei vedere la mia città in serenità senza che nessuno mi riconosca").

I momenti d'oro, le fragilità del campione
Ma ci sono anche i trionfi professionali, quello dello scudetto, la scarpa d'oro, il Mondiale. E poi l'affetto di Mazzone, Zeman e Cassano, l'amico con il quale Francesco ha condiviso magie stupefacenti in campo. C'è tanto campo, tanti gol. Ma anche un'umanità, una timidezza e un'umiltà che in Totti straborda ancora oggi. Lo sapevamo già ma è sempre bello rinfrescare la memoria ai più distratti. Questo film è una dedica alla leggenda Totti. Questo film è Totti. In tutto per tutto.
Fonte: Corriere dello Sport
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Dom. 18 ott 2020 
La dedica dell'Olimpico per il papà di Totti: "Ciao sceriffo, tifoso dal cuore d'oro"
In tribuna Tevere viene esposto il manifesto in ricordo del papà di Francesco, scomparso lunedì a causa del Covid-19
MASCHERA DI PROTEZIONE BRANDIZZATA ROMAFOREVER
Mascherina filtrante tessuto 100% Cotone brandizzata RomaForever, lavabile a mano quante volte vuoi. (Made in Italy)
PEREZ: "Sono molto felice e possiamo dire che qualcosa ho imparato da Messi"
ROMA-BENEVENTO 5-2, LE INTERVISTE POST-PARTITA PEREZ A ROMA TV Complimenti per il...
FONSECA: "Abbiamo fatto una bella partita. Lotteremo per la Champions, non parliamo di Scudettto"
ROMA-BENEVENTO 5-2, LE INTERVISTE POST-PARTITA, PAULO FONSECA: "La squadra è in fiducia, il campionato è lungo. Abbiamo sempre controllato la partita. Possiamo giocare sia a 3 che a 4 dietro"
PEDRO: "Tutta la squadra ha giocato bene. Mi trovo a mio agio con Dzeko e Mkhitaryan"
ROMA-BENEVENTO 5-2, LE INTERVISTE POST-PARTITA PEDRO A ROMA TV Partita bellissima...
Roma-Benevento 5-2, Le Pagelle
Le pagelle della Roma - Pedro il migliore, l'asse Dzeko-Mkhitaryan regala spettacolo
Si sblocca Dzeko, Pedro e Michi incantano: manita Roma al Benevento
Caprari segna subito, poi il tridente di Fonseca dà spettacolo e il bosniaco fa doppietta. A segno anche Lapadula e Veretout su rigore e Carles Perez
Dpcm anti-Covid, Conte: "Palestre e piscine, 7 giorni sotto esame". Stretta sulla movida
I sindaci possono disporre coprifuoco alle 21. Tra le altre misure: scuola in presenza ma con ingressi flessibili e turni pomeridiani alle superiori; nei bar e ristoranti consumazioni solo al tavolo dalle 18 alle 24; stop agli sport di squadra dilettantistici
MIRANTE: "Ho visto Mkhitaryan libero e l'ho servito. Loro sono stati bravi a concretizzare"
FINE PRIMO TEMPO: ROMA-BENEVENTO 2-1 MIRANTE A SKY SPORT Quella tua apertura su...
PELLEGRINI: "Abbiamo tante cose da migliorare, dobbiamo pensare solo a noi stessi"
ROMA-BENEVENTO, LE INTERVISTE PRE-PARTITA PELLEGRINI A SKY SPORT Come sta la Roma?...
CRISTANTE: "L'abbiamo preparata bene e dobbiamo fare una grande partita"
ROMA-BENEVENTO, LE INTERVISTE PRE-PARTITA CRISTANTE A ROMA TV Una partita importante......
Roma-Benevento, Le Formazioni UFFICIALI
4ªGiornata di Serie A
Roma-Benevento, i convocati
4ªGiornata di Serie A
Kumbulla, 10 aerei per giocare subito
Il ct Reja lo coccola: "Ha grande personalità. Ma serve pazienza"
Il tedesco Boldt si conferma all'Amburgo
Parole a sorpresa del ds
Poker Roma per la fuga
La Roma Primavera si prende la vetta della classifica. I giallorossi si sono imposti...
Roma con l'ombra del virus
Ingranare subito la marcia giusta nel primo match del ciclo di partite in arrivo...
Le giallorosse passano a San Marino
L'As Roma femminile sfata il tabù trasferta. Tuttavia la gara vinta a fatica contro...
Roma-Benevento, Le Probabili Formazioni dei Quotidiani
Di seguito riportiamo le probabili formazioni di Roma-Benevento secondo le principali...
 Sab. 17 ott 2020 
Da disoccupato alla Roma: Simone Farelli, il nuovo portiere dei giallorossi
Ha esordito in A nel 2012, e negli ultimi anni tra Pescara, Novara e Arezzo non è mai sceso in campo. Adesso, dopo un'estate da svincolato, farà parte della rosa di Fonseca
CALCIOMERCATO Roma, UFFICIALE: Simone Farelli
Il portiere Simone Farelli (37 anni) è stato tesserato dal club dopo aver sostenuto...
CALAFIORI positivo al COVID-19, negativi tutti gli altri: squadra in isolamento a Trigoria
Dopo Diawara, altro caso di Coronavirus per la Roma. Si tratta di Riccardo Calafiori,...
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>