facebook twitter Feed RSS
Mercoledì - 30 settembre 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Serie A e il problema dei ritiri estivi: saranno a porte chiuse

Domenica 09 agosto 2020
Niente da fare: gli stadi restano a porte chiuse. Almeno fino al 7 settembre, giorno in cui scadrà l'attuale Dpcm. Stessa situazione per gli allenamenti «degli atleti professionisti e non degli sport individuali e di squadra sono consentiti all'aperto, senza la presenza di pubblico, nel rispetto dei protocolli vigenti». Il caso più grande è quello legato ai ritiri estivi nei quali di fatto non sarà consentita la presenza dei tifosi. Un grosso problema per le squadre e per le località che le ospitano. Di sicuro se ne discuterà parecchio. Per quanto riguarda invece gli stadi, per ora di riaprire non se ne parla. L'obiettivo è quello di far tornare il pubblico in concomitanza con l'inizio del prossimo campionato di serie A fissato il 19 settembre. Chiaro che tutto sia legato inevitabilmente alla curva dei contagi. La Figc insieme alla Lega di A ha presentato un protocollo per l'accesso agli impianti. La volontà è quella di aprire al 40% del pubblico a seconda del tipo di stadio. Per ora il Dpcm apre le porte, a decorrere dal primo di settembre solo «a singoli eventi di minore entità che non superino il numero massimo di 1000 persone per gli stadi all'aperto e di 200 spettatori per quelli al chiuso. La presenza di pubblico è consentita solo in quei settori dove si potrà prenotare il posto con dei biglietti nominali e con il giusto distanziamento sociale». Se dovessero esserci eventi straordinari che superino questi numeri il Presidente della Regione può presentare uno specifico protocollo valido solo per l'evento da sottoporre al Comitato Tecnico Scientifico Nazionale ai fini dello svolgimento della manifestazione. Una buona notizia soprattutto per i dilettanti. «Un passaggio fondamentale ora siamo davvero pronti a ricominciare» il commento del presidente della LND, Sibilia.

Sì PER L'ITALIA A FIRENZE
L'Italia potrà giocare a Firenze. Il via libera è arrivato dal Dpcm che consentirà dunque alla Nazionale di Mancini di giocare al Franchi la gara di Nations League del 4 settembre contro la Bosnia. Il Consiglio dei Ministri ha accolto il suggerimento fatto dalla Figc per consentire alla Nazionale di non traslocare all'estero. «Primo passo per ripartire tutti. Ottima sinergia con Spadafora» ha detto il presidente della Figc. Di fatto come si legge al punto i) del Dpcm «per consentire lo svolgimento di manifestazioni che prevedono la partecipazione di persone provenienti da paesi per cui l'ingresso in Italia è vietato o c'è l'obbligo della quarantena, all'ingresso in Italia dovranno esibire il risultato del tampone naso-faringeo effettuato non più di 48 ore prima dell'arrivo in Italia». La delegazione poi vivrebbe in una bolla fino alla sua ripartenza. Risolto un problema per il calcio italiano se ne pone un altro.

LA COPPA ITALIA VA A MILANO
Una battaglia ancora molto forte è quella sulle date. Il 23 maggio, scelto per l'ultima giornata della serie A 2020-21, crea forti discussioni. La Figc vorrebbe anticipare di una settimana. Un favore del numero uno federale, Gravina al Ct Mancini (i rapporti tra i due sono tesi per via di un ritocco d'ingaggio rimasto in sospeso) in vista dell'inizio dell'Europeo. Ma c'è di più perché la Uefa ha chiesto che lo stadio Olimpico venga lasciato libero dal 18 maggio proprio per allestirlo in vista dell'inizio della rassegna iridata. Un problema per Lazio e Roma. Si ripete il pasticciaccio già accaduto questa stagione per cui le due squadre dovranno giocare l'ultima giornata entrambe in trasferta. Non solo perché la finale di Coppa Italia sarebbe costretta a traslocare a Milano (meno probabile Napoli). Addio, almeno per quest'anno, all'Olimpico. Il 19 maggio ad ospitare l'ultimo atto del trofeo Nazionale sarà San Siro. Uno scippo alla Raggi proprio a pochi giorni dalle elezioni regionali. La Lega però sembra inflessibile. Entro la prossima settimana si deciderà.
di Emiliano Bernardini
Fonte: Il Messaggero
COMMENTI
Area Utente
Login

Le Ultime News

 
    1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
Notizie di Oggi
 Mar. 29 set 2020 
Roma-Borja Mayoral in standby, ma i giallorossi non mollano
Non è tramontata la pista che porta a Borja Mayoral, obiettivo dichiarato per...
MASCHERA DI PROTEZIONE BRANDIZZATA ROMAFOREVER
Mascherina filtrante tessuto 100% Cotone brandizzata RomaForever, lavabile a mano quante volte vuoi. (Made in Italy)
Dan Friedkin confermato presidente dall'assemblea dei soci. Ecco la lista del nuovo CdA
COMUNICATO AS ROMA - Dan Friedkin confermato come presidente e Fienga come amministratore delegato
Calciomercato, anche la Roma su Kabak
Non solo Milan: anche la Roma su Kabak in caso di fumata nera con Smalling
Calciomercato Roma, nuovo nome per la difesa. Si pesca in casa Manchester, chiesto Dalot
Non solo Smalling: la Roma è a caccia di nuovi profili per la difesa di Fonseca,...
Roma-Juventus 2-2, Le Decisioni del Giudice Sportivo
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
Manchester United, caccia all'attaccante: contatti per Cavani, chiesto Jovic al Real
I Red Devils sono alla ricerca di una punta
CALCIOMERCATO, Emenalo sarebbe vicino a diventare il nuovo DS della Roma
Secondo alcune indiscrezioni, Michael Emenalo (ex DS Chelsea) sarebbe vicino...
Viceministro Salute Sileri: "I giocatori smettano di abbracciarsi e baciarsi, anche dopo un gol"
Il viceministro alla Salute: "Il caso Genoa? Quando hai una squadra con 14 positivi anche disputare una partita diventa difficile"
Udinese-Roma, Le Probabili Formazioni
3ªGiornata di Serie A
CALCIOMERCATO Roma, un intermediario di Smalling è atterrato a Manchester
Un intermediario è atterrato a Manchester, dove tratterà con i Red Devils il difensore...
Retroscena Roma, "no" del Braga per Carmo
La Roma ci aveva provato, anche presentando un'offerta ma la risposta del Braga...
Diawara dimenticato da Fonseca: futuro giallorosso in bilico
Prima la svista sulla lista consegnata alla Lega, poi la panchina nella gara contro la Juventus mal digerita dall'entourage. Il centrocampista è al centro di una nuova bufera che lo vede lontano da Roma
CALCIOMERCATO Roma, per Antonucci c'è la Salernitana
Mirko Antonucci riparte dalla serie B. E' vicino, infatti, il prestito dell'attaccante...
Coronavirus, il campionato torna a tremare
Campionato a rischio. Il Covid-19 minaccia il regolare svolgimento del torneo: ieri...
Fonseca incassa il voto di fiducia. Ma nei finali manca sprint
Fonseca dopo il pareggio per 2-2 contro la Juventus e il bel gioco visto in campo...
Veretout. Gol, corsa e leadership. "Mister 40 milioni" è il sorriso della Roma
Che Jordan Veretout sia un perno della rosa della Roma era stato chiaro già durante...
Le giallorosse col Verona schierano Ohale
L'As Roma femminile ha ricominciato a lavorare a pieno organico in vista del match...
Il club presenta il ricorso per lo 0-3. Ufficiali le dimissioni di Baldissoni
La Roma ci prova. Oggi sarà depositata la richiesta di riserva di appello per lo...
Calciomercato, sorpresa Roma: dal Real Madrid ora può arrivare Jovic
Il Real Madrid blocca la trattativa per Borja Mayoral e apre in maniera importante per il prestito di Luka Jovic: palla in mano alla Roma, che valuta i costi dell'operazione. Intanto il Leicester ci prova per Ibanez
 Lun. 28 set 2020 
GENOA, 14 tesserati positivi al Coronavirus
Non solo Schone. Come riporta il Genoa con un comunicato ufficiale, ben 14 individui...
CALCIOMERCATO, proposto Lacazette alla Roma
La scorsa settimana un paio di intermediari hanno proposto Alexandre Lacazette...
Gandini: "Essere accostato nuovamente alla Roma dopo il cambio di proprietà mi fa molto piacere"
Umberto Gandini, presidente della Legabasket italiana ed ex amministratore delegato...
L'AS Roma e Mauro Baldissoni risolvono anticipatamente il proprio rapporto di lavoro
Il comunicato: "Conseguentemente Baldissoni ha rassegnato le proprie dimissioni, con effetto immediato, dalla carica di consigliere e vicepresidente della Società"
 
    1   2   3   4   5   6       >   >>