facebook twitter Feed RSS
Martedì - 20 ottobre 2020
Mappa Cerca Versión italiana
RomaForever.it
HOME
   
NEWS
   
FORUM
   
SQUADRA
   
CAMPIONATO
   
CHAMPIONS LEAGUE
   
EUROPA LEAGUE
   
COPPA ITALIA
   
 
SHOP
   
AMICHEVOLI
   
CALCIOMERCATO
   
FORMAZIONI
   
PALMARÉS
   
SUPERCOPPA ITALIANA
   
CONTATTACI
   
LAVORO
   
 

Coronavirus Mondo, Oms: pandemia sta accelerando. Onu chiede un cessate il fuoco mondiale

Morto impiegato italiano del Parlamento Ue. L'uomo, 40 anni, è la prima vittima all'interno delle istituzioni europee. Nel mondo un miliardo in isolamento. In Spagna ricoverata la vice premier Carmen Calvo. Dieci anni da Obamacare, l'ex presidente Usa: "Oggi ne avremmo bisogno". Merkel negativa al test. Membro Cio: "Ipotesi rinvio Olimpiadi al 2021". Zuckerberg: "Sistemi a rischio"
Lunedì 23 marzo 2020
ROMA - Nel mondo si superano 340mila casi di contagio. Secondo i dati dell'epidemia resi pubblici dalla Johns Hopkins University, i guariti sono quasi 99mila, i morti 14.700. E oltre un miliardo le persone di oltre 50 Paesi nel mondo che devono restare a casa.

Oms: "La pandemia sta accelerando"
"Ci sono voluti 67 giorni per arrivare ai primi centomila contagi, 11 giorni per 200mila e 4 giorni per trecentomila", ha detto il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus nel briefing da Ginevra. Che lancia anche l'allarme: "Il personale sanitario può svolgere efficacemente il proprio lavoro solo quando può lavorare in sicurezza. Continuiamo a ricevere notizie allarmanti da tutto il mondo di un gran numero di contagi tra gli operatori sanitari". "Anche se facciamo tutto il resto nel modo giusto, se non diamo la priorità alla protezione degli operatori sanitari, molte persone moriranno perchè l'operatore sanitario che avrebbe potuto salvare loro la vita è malato", ha aggiunto.

"Testare ogni caso sospetto"
"Per vincere, dobbiamo attaccare il coronavirus con tattiche aggressive e mirate: testare ogni caso sospetto, isolare e prendersi cura di ogni caso confermato, e rintracciare e mettere in quarantena ogni stretto contatto", ha sottolineato il direttore dell'Oms. "Ma non siamo prigionieri delle statistiche. Non siamo spettatori indifesi. Possiamo cambiare la traiettoria della pandemia. I numeri contano, perché non sono solo numeri. Sono persone".

Muore impiegato italiano del Parlamento europeo
Un impiegato del Parlamento europeo, 40 anni, è morto dopo aver contratto il coronavirus: è la prima persona a essere uccisa dalla pandemia all'interno delle istituzioni europee. "Il Parlamento europeo si rammarica di confermare una morte" tra il suo "personale esterno", "dovuto, secondo le informazioni attuali, al coronavirus", ha annunciato un portavoce dell'istituzione. Secondo una fonte parlamentare, è un italiano che ha lavorato nel dipartimento IT. Numerosi membri della Commissione, del Consiglio e del Parlamento, sono stati infettati, tra questi anche il capo negoziatore della Brexit dell'UE, Michel Barnier.

Germania, Merkel negativa al test
Il primo test effettuato da Angela Merkel per rilevare il contagio da coronavirus è risultato negativo. Lo ha riferito all'agenzia dpa il portavoce della cancelliera, Steffen Seibert. "Ulteriori test saranno effettuati nei prossimi giorni", ha aggiunto Seibert. La cancelliera tedesca è in autoisolamento, dopo essere stata in contatto con un medico poi risultato positivo al virus.

Gb, curva resta elevata: 335 decessi
Sono saliti a 335 i morti accertati nel Regno Unito, con 54 decessi in più rispetto a ieri e una curva d'incremento stabile a livelli considerati dal governo pesanti, in prospettiva, per le potenzialità del sistema sanitario nazionale (Nhs). Secondo l'Nhs, nelle ultime 24 ore altre 46 persone di età compresa fra 47 e 103 anni sono morte in particolare in Inghilterra (303 totali, concentrate soprattutto a Londra), altre 4 in Scozia e 4 in Galles. Il ministro della Sanità, Matt Hancock, ha reso noto che è salito a 7500 il numero di medici pensionati che hanno risposto all'appello del governo di Boris Johnson per tornare in servizio.

Le misure obbligatorie internazionali
Almeno 34 Paesi o territori, fra cui l'Italia, la Francia, l'Argentina, l'Iraq, la California, il Ruanda, e da oggi anche la Grecia, hanno imposto misure obbligatorie a un totale di 659 milioni di persone. Altri Paesi hanno proposto limitazioni di movimento, ma senza misure coercitive, per 228 milioni di persone. Il coprifuoco notturno è applicato in dieci Paesi, per oltre 117 milioni di persone. Secondo i conti dell'agenzia, dieci milioni di abitanti sono bloccati nelle loro città, dove non si può entrare né uscire, in Bulgaria, Kazakhstan e Azerbaidjan.

Obama: "Oggi più che mai ne avremmo bisogno"
"Dieci anni fa oggi ho firmato l'Affordable Care Act, che ha protetto le persone con malattie preesistenti, ha ridotto della metà il numero delle persone non assicurate e molte altre cose", ha scritto oggi su Twitter Barack Obama sottolineando come il suo Obamacare "sia ancora sotto attacco politico proprio ora che abbiamo bisogno più che mai di assistenza sanitaria", con un riferimento all'emergenza e al fatto che Donald Trump in questi anni ha sistematicamente smantellato parte della riforma sanitaria."Dobbiamo proteggerlo, ampliarlo fino a garantire l'assistenza sanitaria a tutti", ha concluso l'ex presidente.

Canada, Trudeau: "È troppo, state a casa"
"Quando è troppo, è troppo": così è sbottato il premier canadese, Justin Trudeau, esortando con fermezza i concittadini a restare a casa per contrastare la diffusione del coronavirus. "Abbiamo visto tutti le immagini online di gente che pensa di essere invincibile: beh, non lo siete. Quando è troppo, è troppo, chiudetevi a casa e restateci", ha intimato il leader canadese. Il governo, ha aggiunto, è pronto a ordinare la 'chiusura' del Paese se gli appelli all'auto-isolamento e al distanziamento sociale non verranno rispettati; in serata parlerà con i responsabili delle diverse province sulla possibilità di adottare misure più restrittive. Trudeau stesso è in quarantena dopo che la moglie Sophie è risultata positiva al Covid-19.

Stati Uniti, oltre 32mila contagi
Negli Usa i casi positivi hanno superato quota 40mila, con almeno 472 morti. Quasi un americano su tre resta a casa. L'aggravarsi della situazione ha spinto il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ad attivare la Guardia nazionale per New York, California e Washington, i tre Stati Usa più colpiti dall'epidemia, nei quali saranno creati urgentemente degli ospedali da campo per una capacità totale di 4mila posti letto. "Sono un po' arrabbiato con la Cina", ha detto il leader degli Usa, spiegando in una conferenza stampa di aver parlato con il presidente cinese Xi Jinping.

Trump ammette di non essere in grado di fare previsioni su quando si riprenderà l'economia. E al Senato ha incassato un pesante stop: non è andato a buon fine il primo tentativo di far passare un ampio pacchetto di misure da 1.600 miliardi di dollari per aiutare l'economia americana. I democratici hanno bloccato l'iniziativa, facendo mancare i 60 voti necessari, mentre continuano i negoziati per sbloccare l'impasse. Anche l'Arcivescovo di New Orleans, Gregory Aymond, è risultato positivo al test del coronavirus, ha reso noto sul suo sito web l'Arcidiocesi della città della Lousiana, precisando che l'arcivescovo, che ha lievi sintomi, è in isolamento.

Francia 3.838 nuovi casi e 186 morti
Sono aumentati di 3.838 i casi di Coronavirus accertati in Francia nelle ultime 24 ore, mentre i morti sono 186 in più. Lo ha reso noto il ministro della Salute, Olivier Véran. Il totale è ora di 19.856 contagi e 860 decessi. Oltre duemila i pazienti ricoverati in rianimazione.

Spagna, in ospedale vicepremier
La Spagna ha superato i duemila morti. Secondo gli ultimi dati diffusi dal ministro della Salute i decessi sono arrivati a 2.182 (462 nelle ultime 24 ore) e i contagi a 33.089. Vi sono stati 462 morti nelle ultime 24 ore. La vice premier Carmen Calvo è stata ricoverata per una infezione respiratoria a Madrid, si attendono i risultati delle analisi per verificare un eventuale contagio.

Morti 12 anziani a Barcellona
privata Geriatric Consorts Guash a Capellades, nei pressi di Barcellona. Lo ha confermato a Efe il sindaco della città e presidente del consiglio di fondazione, Salvador Vives. Secondo il primo cittadino, il centro, che ha un totale di 83 posti, mantiene tutti i suoi residenti in isolamento.

Membro Cio: "Olimpiadi slitteranno al 2021"
Uno dei membri del Comitato Olimpico Internazionale, Dick Pound, ha detto che i Giochi Olimpici di Tokyo del 2020 verranno posticipate probabilmente al 2021. I dettagli verranno definiti nelle prossime quattro settimane, il termine annunciato ieri sera dal presidente del Cio, Thomas Bach. Lo scrive Usa Today Sports. "Sulla base delle informazioni fornite dal Cio, il rinvio è stato deciso", ha detto Pound in un'intervista telefonica. "I particolari non sono stati determinati, ma i Giochi non inizieranno il 24 luglio".

Israele, due voli speciali per rientro italiani e israeliani
Decine di italiani e israeliani hanno finalmente fatto ritorno nei rispettivi Paesi grazie a due voli speciali in un'operazione coordinata dalle ambasciate dei due Paesi: "Un volo, effettuato da un aereo di linea israeliano Israir, è atterrato a Roma, e un altro della stessa linea a Milano, riportando a casa decine di italiani e ed oltre 250 israeliani". "Il progetto - ha precisato l'ambasciata israeliana a Roma - è stato avviato da un'accademica israeliana, la dottoressa Nirit Ofir dell'Università di Haifa per fini umanitari. L'operazione è stata coordinata dall'ambasciata d'Israele in Italia e dall'ambasciata d'Italia a Tel Aviv".

India, metà Paese in 'lockdown': stop voli
In India, secondo gli ultimi dati ci sono 433 casi di Covid-19 e sono già state registrate 7 vittime, ma secondo molti il bilancio è sottostimato per la scarsezza dei test realizzati. E intanto il timore della pandemia ha affondato la Borsa di Mumbay, che ha chiuso le contrattazioni a -13,15%. Sono almeno 700 milioni di persone sottoposte a misure di contenimento del secondo Paese più popoloso del mondo dopo la Cina. Con 1,3 miliardi di abitanti, l'India è divisa in 28 Stati e 8 territori. Il Paese ha già chiuso progressivamente le frontiere proibendo i voli dall'estero e adesso anche quelli nazionali.

Oms: "La pandemia sta accelerando"
"Ci sono voluti 67 giorni per arrivare ai primi centomila contagi, 11 giorni per 200mila e 4 giorni per trecentomila", ha detto il direttore generale dell'Oms Tedros Adhanom Ghebreyesus nel briefing da Ginevra. Che lancia anche l'allarme: "Il personale sanitario può svolgere efficacemente il proprio lavoro solo quando può lavorare in sicurezza. Continuiamo a ricevere notizie allarmanti da tutto il mondo di un gran numero di contagi tra gli operatori sanitari". "Anche se facciamo tutto il resto nel modo giusto, se non diamo la priorità alla protezione degli operatori sanitari, molte persone moriranno perchè l'operatore sanitario che avrebbe potuto salvare loro la vita è malato", ha aggiunto.

Coronavirus, Oms: pandemia sta accelerando. Onu chiede un cessate il fuoco mondiale. Morto impiegato italiano del Parlamento Ue
"La furia del coronavirus mostra la follia della guerra. Ecco perché oggi chiedo un cessate il fuoco globale e immediato in tutti gli angoli del mondo. È tempo di bloccare i conflitti armati e concentrarsi sulla vera lotta delle nostre vite. Alle parti in guerra dico: ritiratevi dalle ostilità", ha detto il segretario generale dell'Onu, Antonio Guterres. "Non dimentichiamo che nei Paesi devastati dalla guerra, i sistemi sanitari sono crollati"

"Testare ogni caso sospetto"
"Per vincere, dobbiamo attaccare il coronavirus con tattiche aggressive e mirate: testare ogni caso sospetto, isolare e prendersi cura di ogni caso confermato, e rintracciare e mettere in quarantena ogni stretto contatto", ha sottolineato il direttore dell'Oms. "Ma non siamo prigionieri delle statistiche. Non siamo spettatori indifesi. Possiamo cambiare la traiettoria della pandemia. I numeri contano, perché non sono solo numeri. Sono persone".

Muore impiegato italiano del Parlamento europeo
Un impiegato del Parlamento europeo, 40 anni, è morto dopo aver contratto il coronavirus: è la prima persona a essere uccisa dalla pandemia all'interno delle istituzioni europee. "Il Parlamento europeo si rammarica di confermare una morte" tra il suo "personale esterno", "dovuto, secondo le informazioni attuali, al coronavirus", ha annunciato un portavoce dell'istituzione. Secondo una fonte parlamentare, è un italiano che ha lavorato nel dipartimento IT. Numerosi membri della Commissione, del Consiglio e del Parlamento, sono stati infettati, tra questi anche il capo negoziatore della Brexit dell'UE, Michel Barnier.

Germania, Merkel negativa al test
Il primo test effettuato da Angela Merkel per rilevare il contagio da coronavirus è risultato negativo. Lo ha riferito all'agenzia dpa il portavoce della cancelliera, Steffen Seibert. "Ulteriori test saranno effettuati nei prossimi giorni", ha aggiunto Seibert. La cancelliera tedesca è in autoisolamento, dopo essere stata in contatto con un medico poi risultato positivo al virus.

Gb, curva resta elevata: 335 decessi
Sono saliti a 335 i morti accertati nel Regno Unito, con 54 decessi in più rispetto a ieri e una curva d'incremento stabile a livelli considerati dal governo pesanti, in prospettiva, per le potenzialità del sistema sanitario nazionale (Nhs). Secondo l'Nhs, nelle ultime 24 ore altre 46 persone di età compresa fra 47 e 103 anni sono morte in particolare in Inghilterra (303 totali, concentrate soprattutto a Londra), altre 4 in Scozia e 4 in Galles. Il ministro della Sanità, Matt Hancock, ha reso noto che è salito a 7500 il numero di medici pensionati che hanno risposto all'appello del governo di Boris Johnson per tornare in servizio.

Le misure obbligatorie internazionali
Almeno 34 Paesi o territori, fra cui l'Italia, la Francia, l'Argentina, l'Iraq, la California, il Ruanda, e da oggi anche la Grecia, hanno imposto misure obbligatorie a un totale di 659 milioni di persone. Altri Paesi hanno proposto limitazioni di movimento, ma senza misure coercitive, per 228 milioni di persone. Il coprifuoco notturno è applicato in dieci Paesi, per oltre 117 milioni di persone. Secondo i conti dell'agenzia, dieci milioni di abitanti sono bloccati nelle loro città, dove non si può entrare né uscire, in Bulgaria, Kazakhstan e Azerbaidjan.

Zuckerberg: "Traffico raddoppiato. Sistemi a rischio"
In Italia il traffico su Whatsapp è "ben oltre il picco che di solito si raggiunge a Capodanno e lo è in modo sostenuto nel tempo".

"La sfida è ora riuscire a sostenere questo andamento", ha detto Mark Zuckerber. I tecnici che si occupano dei server e della sicurezza continuano a recarsi al lavoro tutti i giorni, perché sono "in prima linea" nella gestione di questa emergenza. Al resto dei dipendenti Fb ha invece chiesto di lavorare da casa.

Iran, Trump tolga le sanzioni
Teheran ribatte polemicamente alla Casa Bianca, che ieri aveva segnalato la disponibilità ad aiutare l'Iran davanti all'emergenza, così come la Corea del Nord. Ma secondo Hassan Rouhani, presidente della Repubblica islamica, la leadership americana mente: "Se vogliono aiutare l'Iran, tutto ciò che devono fare è revocare le sanzioni - ha spiegato Rouhani -. Allora saremo in grado di affrontare l'epidemia". Secondo le cifre ufficiali del ministero della Sanità iraniano, nel Paese si contano 23mila contagi con 1.812 morti.

Corea del Sud, i nuovi casi scendono a 64
Sono scesi a 64 i nuovi casi registrati domenica in Corea del Sud, contro i 98 di sabato, portando il totale a 8.961: è il dato più basso da metà febbraio, ha riferito il Korea Centers for Disease Control and Prevention. Il Paese ha rafforzato le regole interne di condotta anticontagio (tra cui la distanza interpersonale) e sulla quarantena per gli arrivi dall'Europa. I decessi sono aumentati a 111. I casi confermati a Daegu e nel Gyeongsang del Nord, i due epicentri sudcoreani dell'infezione, sono saliti rispettivamente a 6.411 e a 1.256.

Sudafrica, peggior dato dell'Africa sub-sahariana
Il numero di casi positivi in Sudafrica è balzato a 402, il più alto nell'Africa sub-sahariana. Il presidente Cyril Ramaphosa si rivolgerà alla nazione con un discorso incentrato sulle precauzioni da seguire e su un pacchetto di misure a sostegno delle piccole imprese e della fragile economia del Paese. Bbc riporta inoltre che le forze armate si stanno preparando per il loro dispiegamento in aree nelle quali le comunità non aderiscono alle restrizioni governative contro la diffusione del virus.
Nel frattempo la prima paziente positiva al test di coronavirus nella provincia del Capo Orientale ha infranto le regole di auto-isolamento, lasciando la propria casa con lamentele legate alla violazione dei suoi diritti. Le autorità stanno rintracciando le persone con cui la donna potrebbe essere stata a contatto.

Siria, Assad concede amnistia a detenuti
Il presidente siriano Bashar al Assad ha concesso nelle ultime ore un'amnistia a un numero imprecisato di detenuti, inclusi alcuni delle decine di migliaia che, secondo attivisti umanitari, sono incarcerati dal 2011 nell'ambito della repressione governativa delle proteste anti-regime. Solo ieri il governo siriano aveva annunciato il primo caso ufficiale di contagio al Covid-19. Ma da giorni le autorità hanno ordinato la graduale sospensione di ogni attività nel paese. E stasera hanno decretato la chiusura delle frontiere col vicino Libano.
In Cina zero nuovi casi
di Katia Riccardi
Fonte: La Repubblica
COMMENTI
Area Utente
Login

Conferenza Stampa - News

 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >> 
 
 Dom. 26 apr 2020 
Conte: "Inizia la Fase Due, se ami l'Italia mantieni le distanze"
"Dal 18 maggio gli allenamenti sportivi a squadre. Rimangono i divieti di spostamento e assembramento"
 Gio. 23 apr 2020 
 Mar. 21 apr 2020 
Olanda, Eredivisie a rischio: stop a tutti gli eventi fino all'1 settembre
Il Governo ha esteso le attuali misure di contenimento anche per i prossimi mesi: il campionato rischia di saltare
Coronavirus in Italia, Arcuri: "Non dobbiamo avere fretta di riaprire. Uso delle App: importante"
Numeri sono confortanti: per la prima volta ieri, "il numero di ventilatori è più...
 Lun. 20 apr 2020 
COVID-19 in Italia, diminuisce numero malati: -20 unità (ieri +486), 454 morti (ieri 433)
Covid-19, i casi in Italia il 20 aprile ore 18. Per la prima volta diminuisce il numero di persone attualmente positive
 Sab. 18 apr 2020 
CORONAVIRUS, in Spagna, premier Sanchez chiede proroga del lockdown
Il presidente del governo spagnolo Pedro Sanchez ha annunciato che chiederà una...
Coronavirus, Arcuri: "In Lombardia 5 volte morti civili della guerra"
Fase due, Arcuri: "In Lombardia 5 volte i morti civili della guerra. Nessuna ripresa senza salute"
 Ven. 17 apr 2020 
Coronavirus in Italia, 355 positivi in più (ieri 1.189), 575 morti (ieri 525)
Coronavirus, mai così pochi nuovi casi. I guariti sono oltre 2500, le persone ricoverate...
 Gio. 16 apr 2020 
Coronavirus in Italia, 1.189 positivi in più (ieri 1.127), 525 morti (ieri 578)
Covid-19, i casi in Italia 16 aprile ore 18
 Mer. 15 apr 2020 
Coronavirus in Italia, 1.127 positivi in più (ieri 675), 578 morti (ieri 602)
Covid-19, i casi in Italia 15 aprile ore 18
 Mar. 14 apr 2020 
Coronavirus in Italia, 675 positivi in più (ieri 1.363), 602 morti (ieri 556)
Coronavirus, i dati della Protezione civile: oggi 675 malati in più, 602 morti, 1695 guariti
 Lun. 13 apr 2020 
REZZA (ISS): "Ripresa del campionato? Io da romanista manderei tutto a monte"
Giovanni Rezza, dirigente dell'Istituto Superiore di Sanità, ha commentato la...
 Dom. 12 apr 2020 
Coronavirus in Italia, 1.984 positivi in più (ieri 1.996), 431 morti (ieri 619)
Covid-19, i casi in Italia 12 aprile ore 18
 Ven. 10 apr 2020 
Giuseppe Conte: "Contagio rallenta ma misure contenimento restano fino a 3 maggio"
Vittorio Colao nominato a capo della task force per la ripartenza. "Nostro strumento restano Eurobond, Salvini e Meloni su Mes mentono". Il premier sprona Bruxelles a fare di più: "Servono 1.500 miliardi"
 Gio. 09 apr 2020 
Coronavirus in Italia, 1.615 positivi in più (ieri 1.195), 610 morti (ieri 542)
Covid-19, i casi in Italia alle ore 18 del 9 aprile
 Mer. 08 apr 2020 
Coronavirus in Italia, 1.195 positivi in più (ieri 880), 542 morti (ieri 604)
Covid-19, i casi in Italia alle ore 18 dell'8 aprile
 Mar. 07 apr 2020 
Coronavirus in Italia, 880 positivi in più (ieri 1.941), 604 morti (ieri 636)
Covid-19, i casi in Italia alle ore 18 del 7 aprile
 Lun. 06 apr 2020 
CONTE: "Una potenza di fuoco da 400 miliardi. Pasqua in casa, irresponsabile uscire"
Coronavirus, Conte: "Diamo liquidità immediata per 400 miliardi alle imprese, è una potenza di fuoco"
Coronavirus in Italia, 1.941 positivi in più (ieri 2.972), 636 morti (ieri 525)
Covid-19, i casi in Italia alle ore 18 del 6 aprile
 Dom. 05 apr 2020 
Coronavirus in Italia, positivi 2.972 (ieri 2.886), 525 morti (ieri 681)
Covid-19, i casi in Italia alle ore 18 del 5 aprile; diminuisce il numero dei morti
Coronavirus, scontro sui buoni spesa tra Comune e Regione "Troppi cavilli"
E' ancora polemica sui 7 milioni di euro stanziati dalla Regione Lazio per aiutare, pagando la spesa alimentare, le persone in difficoltà economica
 Sab. 04 apr 2020 
Coronavirus in Italia, 2.886 positivi (ieri 2.339), 681 morti (ieri 766)
Covid-19, i casi in Italia alle ore 18 del 4 aprile. Diminuiscono i pazienti in terapia intensiva
 Ven. 03 apr 2020 
Coronavirus in Italia, 2.339 positivi (ieri 2.477), 766 morti (ieri 760)
BORRELLI: "ESISTE UNA SOLA DATA CERTA: IL 13 APRILE"
 Gio. 02 apr 2020 
Coronavirus in Italia, 2.477 positivi (ieri 2.937), 760 morti (ieri 727)
Protezione civile: 2.477 nuovi positivi (ieri 2.937), 760 i morti (ieri 727), 1.431 guariti (ieri 1.109). Fatti molti tamponi in più
 Mer. 01 apr 2020 
CONTE: "Misure prorogate fino al 13 aprile. Vietati tutti gli allenamenti delle squadre"
Le parole del premier in conferenza stampa: "Invito tutti a rimanere ancora a casa...
CONTE: "Misure prorogate al 13 aprile. Presto per parlare di blocchi fino al 3 maggio"
"Non siamo nella condizione di poter allentare le misure restrittive", ha spiegato il premier ricordando che ci saranno due fasi: "una di convivenza con il virus e lʼaltra di ritorno alla normalità"
 Mar. 31 mar 2020 
Si cambia: ok a passeggiata genitore-figli. De Luca e Gallera: a rischio sforzi fatti
Equivale a "esercitare il diritto al sole e alla primavera", ha commentato Roberto Bernabei del Comitato tecnico scientifico (Cts)
 Lun. 30 mar 2020 
Coronavirus, lo studio: "Il 16 maggio possibile azzeramento casi Italia". Date Regione per Regione
Coronavirus, lo studio: "Il 16 maggio possibile azzeramento casi Italia". Il Css: "Ritorno alla normalità sarà graduale". Il Css: "Ritorno alla normalità sarà graduale"
 Dom. 29 mar 2020 
Roma, trattative in stand by: i dirigenti verso la conferma
Dovevano essere i giorni del cambiamento. Si stanno trasformando in quelli della...
 
 <<    <      1   2   3   4   5   6       >   >>